La nuova civiltà

 

  By: Ferpa on Sabato 08 Agosto 2015 14:40

MR concordo su tutto quanto, gli islamici se gli fa una vignetta su Maometto ti ammazzano almeno mostrandosi così per quello che sono, gli ebrei più subdolamente se li critichi fanno in modo che tu venga punito dalle tue stesse leggi .

 

  By: MR on Sabato 08 Agosto 2015 14:28

#i#MR però se parlo delle responsabilità della chiesa sono un libero pensatore che esercita un suo diritto di critica mentre se sottolineo il ruolo della lobby ebraica sono un antisemita criptofilonazista e incappo nel reato di incitamento all'odio razziale .#/i# Verissimo. Ma, del resto, si è sempre detto: "chi si fa pecora il lupo se lo mangia". Siamo NOI ad essere schiavi del nostro osceno (e peraltro ingiustificato) senso di colpa per la cosiddetta Shoà, che anche ammesso che sia esistita veramente nelle forme e nei modi che si studiano a scuola, non è diversa da tutte le altre opere di persecuzione su base etno-religiosa della Storia. Sgradevole, ma non eccezionale. Allora perché i Turchi non si sentono in colpa per gli Armeni? I Russi per i Tatari o gli Ucraini? Gli Americani per i Pellerossa? I Giapponesi per i Mancesi o i Coreani o i Filippini? Gli Indiani per praticamente tutti? Gli unici fessi siamo noi. Con tutto che almeno gli ebrei sono coerenti: il talmud dice che i Goym sono bestie in forma umana, e loro si regolano di conseguenza. Fanno bene, dal loro punto di vista. I cattolici sono per il 50% degli ipocriti e per il 50% degli ingenui.

 

  By: Bullfin on Sabato 08 Agosto 2015 14:17

OVAZIONE PER MR!!!....

 

  By: Ferpa on Sabato 08 Agosto 2015 14:17

MR però se parlo delle responsabilità della chiesa sono un libero pensatore che esercita un suo diritto di critica mentre se sottolineo il ruolo della lobby ebraica sono un antisemita criptofilonazista e incappo nel reato di incitamento all'odio razziale .

 

  By: MR on Sabato 08 Agosto 2015 13:42

Gli ebrei avranno anche il 10% della colpa, ma pretaglia e comunistume si spartiscono abbondantemente il restante 90%. Ma in fondo i cattolici sono abituati a seguire la dottrina solo quando fa comodo a loro (es: mai trovato tante vacche come a Rimini durante il meeting di CL).

Israele decreta che non esiste nessun obbligo di far entrare migranti in pericolo - Moderatore  

  By: Moderatore on Sabato 08 Agosto 2015 04:16

Ieri la Corte Suprema di Israele ha decretato che non esiste nessun obbligo per lo stato i far entrare dei "migranti" che si ritrovino ai suoi confini e in situazioni disagiate o di pericolo. La Corte doveva decidere il fato di migliaia di etiopi nel deserto del Sinai che erano arrivati fino al confine, ma hanno trovato la nuova barriera appena costruita. (vedi ^"Israel court debates stranded border refugees"#http://english.alarabiya.net/articles/2012/09/06/236422.html^). Ora sono bloccati nel deserto, Israele li tiene fuori, l'Egitto non li fa passare il canale di Suez. Speriamo che il Papa ne parli, intervenga la UE e li porti in salvo in Italia.... #ALLEGATO_1# Sono peggio di Salvini questi a Tel Aviv. Peccato che in america o europa invece gli ebrei siano praticamente sempre in prima linea nel promuovere l'apertura delle frontiere e l'immigrazione di massa (una forma di: #/i# "fate quel che dico, ma non fate quel che faccio"#/i# ) ---- #i# ...Israel’s High Court was on Thursday mulling an urgent appeal on behalf of 20 Eritrean nationals stranded in no-man’s land on the border with Egypt for a week after the Jewish state refused them entry. The appeal was filed by Israeli NGO [Non-Governmental Organization] We Are Refugees in a petition against Defense Minister Ehud Barak and Interior Minister Eli Yishai for refusing to allow the group of Eritreans, who are seeking political asylum, into the country. … Israel on Wednesday denied it had any legal obligation to let them in. “The attorney general ruled today that there is no legal obligation to take in anyone located beyond the border,” said a statement from the interior ministry. “According to international practices and binding precedents, the fence is a de facto border, and therefore anyone who is beyond it is not located in Israeli territory and is therefore not eligible for automatic entry,” a government spokesman said on condition of anonymity. “There has been no determination by any international body according to which Sudanese or Eritrean citizens are persecuted in Egypt or that their lives are in danger. Therefore, there is no legal obligation to allow entry into Israel of those who are near the fence.” Israeli figures indicate there are some 60,000 Africans living illegally in the country, most of them from Sudan and Eritrea. In recent months, Israel has been waging a major campaign to round up and deport illegal African migrants, sparking an outcry from rights groups. (Israel court debates stranded border refugees, Alarabiya.net, 6th September 2012)#/i#

 

  By: pigreco-san on Lunedì 03 Agosto 2015 11:00

Cannabis legale, i vantaggi per le casse dello Stato Con la marijuana libera, 10 mld di beneficio per i conti pubblici. E Pil in crescita. Mentre calerebbe la spesa che il governo stanzia per la lotta alle droghe leggere http://www.today.it/cronaca/cannabis-legale-vantaggi-stato.html

 

  By: Bullfin on Sabato 01 Agosto 2015 12:38

Trovami un politico di qualsiasi schieramento che non sia incoerente come Trump.... Ce n'è poi uno eletto anche premio nobel per la pace che ora fa di tutto per provocare una guerra con la Russia...

 

  By: pana on Sabato 01 Agosto 2015 10:56

Trump fa campagna pubblicitaria per la presidenza. come molti batte sul tasto lavoro agli americani, stop immigrati..blabla. ora salta fuori che in passato ha cercao di importare migliaia di lavoratori stranieri --- sputtanascion totaleeeeeeeeee fate come dico non come faccio http://www.reuters.com/article/2015/08/01/us-usa-election-trump-exclusive-idUSKCN0Q62RQ20150801

 

  By: DOTT JOSE on Lunedì 27 Luglio 2015 21:11

SUPER cetriolone in arrivo nel chulo delle masse proletarie, mi viene il sospetto che tutta la grancassa mediatica sulla grecia fosse in realta una cortina fumogena montata ad arte dalle eurobutotecno.oligarchie finanzfeudali per distrarci dalle cose veramente importanti. Stiamo cedere la sovranitàdi intere nazioni alla merce di avide multinazionali subordina tuttora il «corpus» dei diritti umani alla prevalenza degli interessi delle imprese e del mercato. Insomma con quella norma si crea uno stato di eccezione che può essere di volta in volta invocato dalle imprese per far valere i propri diritti rispetto a normative ritenute pregiudizievoli. Una progressiva erosione della sovranità e del diritto all’autodeterminazion http://www.controlacrisi.org/notizia/Politica/2015/7/24/45315-cosi-lue-cede-il-passo-agli-interessi-dei-mercati/

 

  By: DOTT JOSE on Giovedì 23 Luglio 2015 17:54

i soldati israeliani uccidono un padre mentre tenta di soccorrere il figlio ferito http://www.infopal.it/i-soldati-israeliani-uccidono-un-padre-mentre-tenta-di-soccorrere-il-figlio-ferito/

 

  By: lutrom on Martedì 21 Luglio 2015 16:03

Giorgio ha ragione!

 

  By: giorgiofra on Martedì 21 Luglio 2015 15:29

Egregio MR. io non sostengo che i terroni siano dei fannulloni. Se dovesse capitare dalle mie parti si potrebbe rendere conto che la gente si fa un *** enorme, in confronto al quale i tedeschi sono degli scansafatiche. Il problema è il rapporto con la pubblica amministrazione, intesa come dispensatrice di privilegi di tipo feudale di cui non beneficia la gran massa di chi lavora e si fa il mazzo, ma la borghesia di origine terriera e di mentalità controriformista, piena di soldi ed arrogante come lo erano i signorotti feudali. Questi parassiti ritengono essere un loro diritto avere dei privilegi che al resto dei lavoratori sono preclusi. Sul fatto che i meridionali siano degli scansafatiche è il classico luogo comune dei deficienti che amano parlare di cose di cui non sanno un cavolo. Con queste temperature africane i miei compaesani prima che il sole sorga sono già in campagna a lavorare. E dopo aver lavorato 7 ore rientrano a casa, mangiano, fanno la pennichella e con il fresco ritornano a farse altre 5 ore di lavoro.

 

  By: MR on Martedì 21 Luglio 2015 15:12

Interessante la sindrome autorazzista italica. Sembra colpire in particolar modo i terroni che parlano male dei terroni che non fanno un *** perché sono terroni.

 

  By: antitrader on Martedì 21 Luglio 2015 13:00

Bravo Giorgio, noto con approvazione che ti sei lasciato alle spalle le favolette (buone per i fessi e a vantaggio dei deinquenti) sui rettiliani e sulla Merkel che ci affama e hai dirottato la mira verso gli "assessori" e delinquenza al contorno. Del resto, uno che vive nel mondo reale non poteva lasciarsi turlupinare da quelle baggianate li', basta che passi un'ora al bar di fronte al comune e vieni a conoscenza di tutte le porcherie che perpetrano li' dentro.