Trame, Connessioni, Network e Intrighi

 

  By: gianlini on Martedì 09 Aprile 2013 19:40

è una questione di epoche e non tanto di persone, secondo me anche Andreotti, pur potentissimo e in politica per 50 anni, non si è arricchito praticamente per niente (a quanto si sa)...e di libri ne ha scritti anche parecchi.... fare politica, arricchisce i protagonisti in europa occidentale da circa 20-25 anni, prima non mi sembra, forse è una questione di imitazione reciproca, forse di società dai valori diversi, probabilmente dell'effetto della crescita enorme dei profitti della finanza che si sono riverberati sulla politica, fatto sta che non mi consta che nessun politico europeo o statunitense si sia arricchito particolarmente fino agli anni '80, mentre da allora in poi.....

 

  By: Moderatore on Martedì 09 Aprile 2013 19:37

tu Gianlini tra i milioni e le migliaia fai confusione alla tua età ? Stare al Ritz per qualche settimana non costa dei milioni di sterline e parliamo di uno dei personaggi più importanti del secolo, suo figlio ad esempio è un uomo d'affari, magari aveva 30 mila sterline per l'albergo della mamma celebre (poi l'autobiografia della Thatcher un paio di milioni di sterline le ha reso perchè ha venduto bene) Ma ad esempio Tony Blair era stimato un paio di anni di avere messo assieme una fortuna intorno ai 45milioni di sterline ( 65 milioni di euro), tutti soldi fatti negli ultimi anni dopo che si è dimesso da Primo Ministro e si è messo a fare il mediatore per conto di sceicchi. Blair un albergo come il Ritz se lo può comprare. Ci sono articoli che parlano di sue tariffe come mediatore di affari importanti che arrivano a 1 milione di dollari all'ora. In ogni caso questa è una delle ville di Blair, stimata sui 15 milioni di euro

 

  By: muschio on Martedì 09 Aprile 2013 19:26

Voglio dire, Zibo, ad u certo punto uno dovrebbe passare le ore a rispondere a pigreco, e nemmeno è possibile soprassedere perchè le dice troppo grosse: procedi a una bannatura per fasce orarie giornaliere che cambino ogni giorno!

 

  By: gianlini on Martedì 09 Aprile 2013 19:25

ma lei, Zibordi, ha mai capito (magari essendo vicino ha informazioni migliori) come uno apparentemnte così insignificante, brutto brutto da vedere e dalle scarse capacità comunicative, abbia fatto una carriera così brillante?? la Thatcher è morta in una suite del Ritz di Londra....non mi sembra proprio sia morta povera povera....

 

  By: muschio on Martedì 09 Aprile 2013 19:24

Ma un poco di vecchia e sana censura per limitare le esternazioni di pigreco, no eh?

 

  By: Moderatore on Martedì 09 Aprile 2013 19:15

La Thatcher, racconta ad esempio Merryl Streep che dovendo interpretare il personaggio ne ha studiato la vita privata, era una che anche quando era Primo Ministro arrivava alla casa alla sera e faceva da mangiare. C'è un intervista a Merryl Streep dove dice che è rimasta sbalordita che qualcuno così importante non avesse il cuoco personale, come lei ad esempio (e tutti i suoi amici e colleghi che sono sempre tutti serviti). ^“She was head of the United Kingdom for 11½ years and did not have a cook,” she says in amazement. “I have a cook"#http://www.telegraph.co.uk/culture/film/starsandstories/8944206/Meryl-Streep-what-amazed-me-about-Margaret-Thatcher.html^. The last movie I made when I stopped making dinner was Sophie’s Choice and that was a long time ago...." La Thatcher a differenza di Clinton o Blair ha terminato la sua carriera senza una lira, non ha fatto affari, non ha messo a profitto la carica Prodi al contrario è uno che si è arricchito in modo sfacciato con la politica, è diventato milionario specie tramite Nomisma che ha ricevuto commesse su commesse da banche e imprese italiane ed estere solo perchè il proprietario era presidente del consiglio. Oggi Prodi ha roba dappertutto tra Bologna e Reggio. Sono anni che sento rumors...

 

  By: pigreco-san on Martedì 09 Aprile 2013 18:37

Bellissimo articolo del presidente Prodi contro la Taccer. SEmplice da leggere anche per un destrorso. La Thatcher ha cambiato il mondo ma ha preparato la crisi globale http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-04-09/cambiato-mondo-preparato-crisi-063619.shtml?uuid=AbzcpRlH

 

  By: antitrader on Martedì 09 Aprile 2013 18:35

"ora sta meglio di noi?" Avrei non pochi dubbi in proposito, o meglio, han tamponato temporaneamente il disastro con le stamperia che ha comportato una vergognosa concentrazione della ricchezza verso l'alto. Prima della badante in Inghilterra non c'era praticamente poverta', adesso sembra un paese di stracioni. Praticamente come in America dove gli indici di borsa farebbero immaginare una situazione florida e invece ci sono ancora 50 milioni di poveracci, praticamente peggio che da noi. C'era una volta in America il cosiddetto "azionariato diffuso", tutti avevano un po di azioni per cui beneficiavano dei rialzi di wall street. Adesso, complici anche i fondi, e' tutto concentrato in poche mani e cosi' hai la borsa che ti fa nuovi massimi e il popolo che fa la fame. Non si erano mai visti gli indici ai massimi e la fiducia ai minimi.

 

  By: pigreco-san on Martedì 09 Aprile 2013 18:30

Anche Monti allora ha salvato l'Italia al prezzo di 1 milione di dissoccupati in più e di migliaia di fabbriche chiuse. Ma i conti stanno bene e lo spred cala al contrario del dissesto di berlusca. Bisogna vedere se il governante agisce per il bene di pochi o proprio(vedi Italia) o per il bene della comunità prima di formulare un giudizio. La strega ha affamato intere classi sociali meno abbienti per 11 anni portando i conti in positivo ma distruggendo il welfare. Dopo il disastro hanno cercato di stampare perchè altro non potevano fare penalizzando l'amata sterlinetta..sempre privilegiando i ricchi e le banche. Chi ha detto poi che gli inglesi stanno meglio di noi? Secondo quali parametri?

 

  By: Giovanni-bg on Martedì 09 Aprile 2013 18:21

Mi scusi Pigre-san ma se la signora suddetta è stata così un'incapace com'è che una nazione che negli anni 60 (pur avendo vinto la WWII) era diventata più povera di noi ora sta meglio di noi? Quando l'evidenza empirica smentisce le teorie.

 

  By: pigreco-san on Martedì 09 Aprile 2013 17:55

"Durante il suo governo per ogni cittadino britannico che aveva passato verso l’alto l’assicella delle 50.000 sterline di reddito annuo, ben dieci lavoratori avevano dovuto scendere verso il basso al di sotto della linea delle 5.000. Per fare un ricco le fu necessario spingere dieci persone verso la povertà. È questo il prezzo del neoliberismo." "La “milk snatcher” privò i bambini proletari di quell’apporto calorico fino ad allora garantito dallo Stato. Tre anni dopo anche il suo intimo Pinochet cominciò così, appena si sollevò il fumo del bombardamento della Moneda a Santiago del Cile dopo l’11 settembre. Quel latte pubblico, quel latte popolare risultava così odioso ai leader di quella nuova stagione politica che per sconfiggere i lavoratori organizzati decisero di cominciare dall’affamarne i figli." La regina dell’odio che esordì rubando il latte ai bambini http://www.libreidee.org/2013/04/la-regina-dellodio-che-esordi-rubando-il-latte-ai-bambini/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=feed+%28LIBRE+-+associazione+di+idee%29

 

  By: lutrom on Martedì 09 Aprile 2013 16:28

Sogliola, non ci voleva un genio per comprendere che l'euro non sarebbe stato una cosa positiva per nazioni come l'Italia (e non solo), però alla Thatcher va il merito politico di aver tenuto lontano l'Inghilterra dalla moneta unica. Ma almeno la Thatcher ha questo merito, invece il nano neanche questo merito ha avuto (ma la colpa è anche degli italiani che sono troppo abituati a sperare nella soluzione dall'esterno a problemi italiani, colpa che ha causato tanti danni e rovine in Italia oggi e nel passato, rendendo troppe volte il nostro paese terra di conquista per gli eserciti stranieri).

 

  By: Sogliola on Martedì 09 Aprile 2013 16:19

Copio e incollo da Wall Street Italia: "Ma come sottolineo' gia' nel 2010 il giornalista Peter Oborne del Telegraph, le due biografie della tre volte primo ministro britannico - "The Downing Street Years" (1993) e "The Path To Power" (1995) - sottolineano come la ultra conservatrice previde tutti gli aspetti negativi che l'introduzione dell'euro avrebbe avuto per l'Europa. La prima donna premier della storia inglese, da convinta euroscettica quale era si schiero' con tutte le forze contro il progetto dell'Unione Monetaria ed Economica (EMU), del quale non aveva alcuna intenzione che Londra facesse parte. In sintesi, Thatcher mise nero su bianco in maniera perfettamente linerare e corretta i problemi attuali dell'euro. La Germania, secondo la donna venuta a mancare l'8 aprile di quest'anno, "andra' su tutte le furie per via della necessita' di far crescere l'inflazione", mentre "i paesi piu' poveri finiranno inevitabilmente per non essere piu' competitivi e dovranno percio' essere salvati". e ancora: "La Lady di Ferro indovino' in pieno le difficili prospettive di riuscita per l'area euro sotto il profilo dell'inflazione e della competitivita'." Cordialità.

 

  By: pigreco-san on Martedì 09 Aprile 2013 15:54

I funerali della strega Taccer solo in forma privata per evitare disordini. Mi domando quando muore silvietto se i unerali li fanno all'estero visto che ci sarà sicuramente festa su tutte le piazze.

 

  By: antitrader on Martedì 09 Aprile 2013 15:05

Ecco un altro supino lettore del giornalino, di quelli che "Prodi ha svenduto i gioielli dell'Italia" e poi dimenticano che la cameriera di reagan (altro somaro) si vendette pure i peli del buco del c... degli inglesi transformando la piu' bella nazione dell'Europa in un popolo di morti di fame. Ciao ragazzi!