BCE, FMI, Cipro, Grecia, Portogallo, Irlanda...

 

  By: deltazero on Sabato 08 Febbraio 2014 14:04

cercavo se Hobi aveva scritto qualcosa ed ho trovato questo di 2 anni anni fa mi sembra che sia la vicenda bankitalia che l ipotesi bad bank piuttosto che i prestiti di bce vadano contro alle giuste ragioni esposte qua "Gianlini,se le banche fanno perdite devono essere nazionalizzate. L'hanno fatto gli svedesi nel 1992 ,l'ha fatto l'Islanda recentemente. Non si danno quattrini a fondo PERDUTO per salvare gli azionisti. Ne si danno soldi all'1% per far ricostituire il capitale proprio agli azionisti e salvare loro,ancora una volta ed in maniera surrettizia,il cu.o. Stanno snaturando le regole del gioco. Tutto il sistema capitalista si basa sul fatto che chi fa intrapresa rischia i propri soldi. E se sbaglia ,li perde. Gianlini,se le banche fanno perdite devono essere nazionalizzate. L'hanno fatto gli svedesi nel 1992 ,l'ha fatto l'Islanda recentemente. Non si danno quattrini a fondo PERDUTO per salvare gli azionisti. Ne si danno soldi all'1% per far ricostituire il capitale proprio agli azionisti e salvare loro,ancora una volta ed in maniera surrettizia,il cu.o. Stanno snaturando le regole del gioco. Tutto il sistema capitalista si basa sul fatto che chi fa intrapresa rischia i propri soldi. E se sbaglia ,li perde. CAZZ:O ,Gianlini !! Le banche per mestiere prestano i soldi guadagnandoci. Se quando li perdono interviene "pantalone" che gli salva il cu.o,non va bene . Se uno del tuo livello la pensa così ,sarei dell'opinione che di finanza,d'ora innanzi, parlo solo io con me stesso ! A tutti gli altri è proibito ... con galera per chi trasgredisce. "

 

  By: antitrader on Venerdì 09 Agosto 2013 00:00

Avvoca', con quella roba li' il tuo amico neopregiudicato ci ha vinto le elezioni, c'e' il nostro amico Gano che ancora non si capacita visto che non trova mai il vaglia targato finivest nella cassetta della posta. Il gioco continuera' ancora per molto, "o si toglie l'imu oppure cade il governo!" hanno ragliato oggi in concerto pasdaran ed erinni. A proposito, ma il bollo auto che promise di togliere alle elezioni 2008 si paga ancora? Io siccome mi fido molto di silvio non l'ho piu' pagato, del resto lo aveva detto lui che lo toglieva. Se mi arriva equitalia li mando ad Arcore.

 

  By: alberta on Giovedì 08 Agosto 2013 23:25

http://www.corriere.it/economia/13_agosto_08/imu-mef-saccomanni-entrate-gettito_0ab8f980-0042-11e3-b484-e2fa3432c794.shtml __________________________ Continuiamo a baloccarci con questa roba, poi paghiamo interessi aggiuntivi per la stessa somma in un solo mese, tutti i mesi........ Ma nessuno lo dice.......

 

  By: pana on Martedì 06 Agosto 2013 11:21

eheh ma qua mi leggono e mi copiano le ideee. businessman paga l assicurazione con monetine peso totale 4 TONNELLATE DI MONETE !! http://money.msn.com/business-news/article.aspx?feed=AP&date=20130801&id=16767296

 

  By: GZ on Mercoledì 31 Luglio 2013 16:01

Ma No....

 

  By: pana on Mercoledì 31 Luglio 2013 11:43

ma non possono stampare pesos argentini e poi cambiarli ? il governo Kirchner stampera pesos, che poi verranno cambiati in banca con dollari americani, poi porterei la cifra dovuta ai pescecani di Elliott tutte in monete da un dollaro eheh camionate e camionate di monetine "Eccovi il vostro miliardo di dollari ! e ora CONTATELI SE CI SONO TUTTI !!!!!"

 

  By: Olocrami on Domenica 28 Luglio 2013 21:25

^Tango bond, anche il Fondo monetario ha abbandonato l’Argentina.#http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07/28/tango-bond-anche-fondo-monetario-ha-abbandonato-largentina/669316/^

indipendenza e ribellione - Moderatore  

  By: Moderatore on Domenica 07 Aprile 2013 16:52

Questo è un discorso sullo spirito di indipendenza, autonomia, iniziativa e ribellione degli individui. (vedi:^"I Miserabili: Do You Hear The People Sing "?#http://www.youtube.com/watch?v=PTLwzuQuRsw^) Non bisogna pensare ad alcuni duelli come quello di Galois come tipici, nel XIX in Francia il duello aveva già perso la sua funzione. Ma è qualcosa che è esistito per diecimila anni e che sostituiva forme di violenza equivalenti e anche più terribili. La differenza è che nel duello si combatteva ad armi pari, non era cento contro uno, con il sommo imperatore, gran sacerdote, re, pascià o khan che decideva lui chi arrostire La violenza è sempre stata diffusa e prevalente ovunque e comunque in tutte le civiltà e in tutte le epoche. Di solito questa arriva però dall'alto, dal faraone, imperatore, sultano, gran khan, gran mogol, sommo sacerdote o re che la somministrava a tutti e ne aveva il monopolio. C'era una gerarchia a piramide e tutti obbedivano oppure venivano squartati tramite una pubblica cerimonia. In alcune civiltà (in europa) era invece prassi per una intera classe di persone (maschi liberi, non schiavi o servi) combattere per proprio conto ad armi pari contro altri per risolvere dispute. L'istituto del duello ad armi pari in campo aperto era un sintomo di un attitudine indipendente, autonoma, irriducibile e ribelle. I monarchi di ogni genere e le chiese e le autorità centrali infatti erano sempre contrari a istituti come il duello e in India, Cina, Persia, Medio Oriente, dove c'erano grandi imperi e regni centralizzati, non esisteva. Ma non è solo question del duello in senso stretto, in Europa c'è stata da forse il 5.000 prima di cristo in poi una intera classe di gente che non si sottoponeva se non formalmente e parzialmente all'autorità centrale e che regolava dispute o prendeva iniziative per proprio conto Ad esempio ^in Omero nell'Iliade, Agamennone#http://it.wikipedia.org/wiki/Agamennone^, figlo del re di Micene era il capo dell'esercito acheo che assediava Troia. Agamennone prese ad Achille una schiava attraente e preda di guerra, Briseide. Achille, un grande guerriero dell'epoca, si ritirò dalla battaglia per vendetta e quasi fece perdere la guerra alle armate greche. Nell'impero egiziano, babilonese o persiano cinese questo non sarebbe potuto accadere, Achille sarebbe stato decapitato o arrostito. Tra i greci c'era un intera classe di guerrieri in cui, che ci fosse un re o meno, dovevi tenere conto dell'opinione della maggioranza e se Agamennone avesse fatto uccidere Achille gli altri guerrieri non avrebbero approvato. E dispute simili potevano risolversi in duello tra pari invece che in una appello all'autorità del signore assoluto Questo vale anche per molte guerre e invasioni, che erano l'iniziativa più o meno spontanea di tanti guerrieri o cavalieri invece che una decisione del monarca, come le crociate del 1100-1200 o quelle dei cavalieri teutonici che per tutto il medioevo conducavano "crociate" nell'Est Europa o le imprese di Pizarro e Cortes in Sudamerica e buona parte dell'incredibile numero di invasioni, esplorazioni e conquiste in nord e sudamerica, africa e asia, dal 1500 al 1900, che sono state in gran parte iniziative individuali. E poi dell'infinito numero di rivolte e ribellioni di cui è piena tutta la storia europea e che non hanno paragoni con quella di Medio Oriente, India o Cina. La Cina ad esempio, al contrario, un paese enorme e anche sofisticato, in 3 mila anni ha avuto una sola spedizione all'estero, nel 1400 quando una flotta cinese arrivò fino in Africa. Dopodichè i mandarini dell'imperatore ordinarono di bruciare tutte le navi per tragitti a lunga distanza e proibirono a tutti i cinesi di andare all'estero. Da allora fino a praticamente oggi i cinesi non sono mai andati da nessuna. Era un impero in cui tutti obbedivano e restavano dove gli dicevano e tutte le dispute erano rimandate alla burocrazia dell'imperatore. Gli europei nel frattempo si sono sparsi in Africa, Nord e Sud-America, Asia e Australia, come esploratori, missionari, invasori e conquistatori. Anche in Medio Oriente e Egitto ci sono tracce del fatto che gli europei erano arrivati circa 2500 anni prima di cristo, per essere poi riassorbiti dalle popolazioni locali (e le ultime teorie sul popolamento del nordamerica indicano che ci può essere stata una popolazione originaria dell'Europa preesistente agli indiani, che confermerebbe le leggende incontrate da Pizarro e Cortes quando arrivarono...) Dall'Europa per migliaia di anni sono partite spedizioni, invasioni e migrazioni che hanno percorso tutto il mondo, dai greci e macedoni di alessandro magno ai romani, ai germani, vichinghi, alle incredibili conquiste del 1500-1800 che sono arrivate ad ogni angolo del mondo. Ma non c'era molto di organizzato e deciso dal re, sono tati spesso avventurieri, crociati, esploratori, conquistadores, cow boys... che partivano spesso per proprio conto e vivevano al di fuori di un autorità formale poi dove arrivavano. E quindi non essendoci un diretto controllo del re si regolavano i conflitti tra loro, più o meno alla pari, cioè all'arma bianca. L'esempio classico è il Far West dove l'autorità del governo di Washington non arrivava, per la distanza e il fatto che erano sempre nuovi insediamenti e dove quindi la gente trovava forme spontanee di regolazione del conflitto. (^"C'era una volta il west -Duello iniziale-Harmonica"#http://www.youtube.com/watch?v=jOSz5vDZoig^). Che consistevano spesso nella violenza come però era normale in ogni caso. Non è che chi viveva sotto l'imperatore cinese, turco, persiano o indiano aveva una vita più pacifica e meno crudele. Semplicemente era una violenza che arrivava solo dall'alto e a cui ti piegavi e basta ^L'istituto del duello menzionato nel post precedente#http://cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=869&reply_id=123520494^ è indicativo di un atteggiamento indipendente, autonomo e ribelle, non sottoposto direttamente all'autorità centrale che poi si è manifestato soprattutto nelle infinite ribellioni, rivolte e guerre per restare indipendenti e rovesciare governi che hanno contrassegnato l'Europa da sempre. E che hanno fatto sì che non sia mai stata unificata da nessuno...(ma sembra ci stiano riuscendo solo ora finalmente con la finanza e il debito...) ^"I Miserabili: Do You Hear The People Sing "?#http://www.youtube.com/watch?v=PTLwzuQuRsw^

 

  By: GZ on Domenica 07 Aprile 2013 16:43

..

 

  By: Bullfin on Domenica 07 Aprile 2013 16:07

Mi scuso se ieri ero polemico (sebbene nei contenuti confermo quello detto), ma mi girano parecchio e forse traspare sui post. Quando vi sono cose che devo fare e non riesco a farle per tempo e tempo mi in cazz...(insomma ho bisogno del sole per fare certi lavori e qui piove che non finisce piu' :))))))...sorry non sono perfetto :).

 

 

 

  By: brave on Domenica 07 Aprile 2013 15:37

Guardi che anche se ironicamente le stavo dando ragione.

 

  By: Tuco on Domenica 07 Aprile 2013 11:53

Moderatore, La pratica del duello non mi sembra un grande segno di civiltà o intelligenza. Nell'antichità ( parlo delle civiltà greca e romana ) nessuno si sarebbe mai sognato di rischiare la propria vita per un insulto o uno sgarro . Basta poi andare a leggere cosa scrive a proposito un tedesco dell'epoca come Schopenhauer, che non ne parla di certo bene. Praticamente, l'onore cavalleresco è una sciocchezza venuta dopo, essenzialmente per ben figurare davanti alle donne. Ed infatti a Roma o in Grecia (dove le donne contavano notoriamente poco...) nessuno se ne sbatteva troppo delle questioni d'onore.

 

  By: Moderatore on Domenica 07 Aprile 2013 07:34

Evariste Galois, non Gauss, chiedo venia ----------- ^Évariste fosse sicuro di morire durante quel duello#http://it.wikipedia.org/wiki/%C3%89variste_Galois^, al punto che passò tutta la notte precedente a cercare di sistemare i suoi lavori matematici e in questi vi sono delle annotazioni in cui afferma che gli manca il tempo per un'esposizione più completa e chiara. Il 30 maggio 1832 di prima mattina veniva colpito da un proiettile all'addome e il giorno seguente moriva (probabilmente di peritonite) all'ospedale di Cochin. Le sue ultime parole, dette a suo fratello Alfred furono: «Non piangere! Ho bisogno di tutto il mio coraggio per morire a vent'anni».

 

  By: Bullfin on Domenica 07 Aprile 2013 02:10

Lei Brave mi dice che l’ambiente influenza il Dna, il freddo, la luce, etc…cosa centra con quello riportato dal Gz. Gz ci dice che da uno che è coraggioso nasceranno persone coraggiose…ma si rende conto di quello che dice…..ripeto allora se io sono figlio di un mafioso ho un alta propensione ad uccidere (visto che è nel dna) anche se dal primo giorno di nascita vengo affidato alle suore paoline….ma si rende conto di quello che dice GZ?? E lei mi scusi legga meglio quello che dice GZ. Non parliamo di Dna e ambiente, ma di comportamenti che vengono ripetuti nei secoli perchè vi è un certo DNa.... Provi a prendere due gemelli. li affidi ad un aguzzino e uno ad una famiglia di persone equilibrate....avranno lo stesso comportamento???? Inoltre mi porti i testi o rifermenti con le pagine di quello che contesto...ancora Mi dica come la scienza puo’ determinare che un gene puo’ determinare in modo deterministico il mio comportamento…che quindi ho il gene dell’omicidio e vivro’ come assassino….Il comportamento è dato dalla Genetica, dalle esperienze dal vissuto e dalle relazioni. Mi dica come in biologia si studia come la propensione a essere dei killer sia dovuto in che percentuale al gene in quale dalle esperienze e in quale dalle relazioni… Se uno è rozzo quanto dipende dal dna, quanto dalle esperienze e quanto dalle persone che si trova accanto. Per dire Gz afferma che quelli di colore sono dei somari rispetto ai bianchi (Mengele appunto...). Ora mi dica come fa uno di colore ad essere un professore ad Harvard un ingeniere , un dirigente d’azienda, perchè vi sono persone di colore che danno mer da nello studio ai bianchi...allora quelli che sono bianchi che sono somari hanno il gene di quelli di colore….mentre nel caso di quello di colore che è genio ha la struttura genetica di un europeo….ma mi faccia il piacere… Facciamo il caso: gli europei sono persone laboriose costruiscono case per il freddo....quelli di colore sono degli scansafatiche e non hanno case e vivono . Poi arriva un gran freddo perchè la terra inverte la rotazine intorno al sole (caso di fantasia me ne rendo conto), ecco i genitori erano degli scansafatiche i figli di quelli di colore con l'ambiente modificato non si mettono a costruire case con piu' efficienza termica, perchè avevano dentro di se il gene della pigrizia....

 

 

 

  By: brave on Domenica 07 Aprile 2013 01:22

Le vorrei rendere noto che le ultime scoperte in campo microbiologico e genetico, hanno stabilito il legame imprenscindibile fra ambiente e modifiche del DNA, attraverso le proteine e i loro recettori. Al variare dell'ambiente, i recettori proteici ricevono l'informazione che successivamente si fissa nella sequenza del DNA, modificandolo. Ergo, e' l'ambiente che modifica il DNA, il quale è solo un punto di partenza, uno schema base, disposto a variare in base alle esigenze ambientali. Ecco quindi confermato il teorema dell'articolo.