Il Problema è l'Europa

 

  By: lmwillys on Mercoledì 14 Dicembre 2011 16:26

la Svezia è notoriamente alla rovina

 

  By: manx on Mercoledì 14 Dicembre 2011 16:20

nell'84 la Svezia adottò una specie di Tobin Tax e la ritirò nel '91 perchè aveva provocato una fuga in massa sulla piazza di Londra

 

  By: lmwillys on Mercoledì 14 Dicembre 2011 16:13

dicevo il 9 scorso in questo thread 'I problemi a noi europei sono indotti da una mancanza di regolamentazioni efficaci della finanza, sarkò ha perfettamente ragione ora noi regolamentiamo e gli anglofoni la prendono in kulo almeno mi auguro ... :-) lla questione deficit va inquadrata nelle intenzioni a mio giudiio bellicose della mitica panzerona ... con una ttf come si deve .... quale deficit ?' oggi monti subissato dai complimenti leghisti dice che l'Italia è pronta ad introdurre tale tassa l'unione fiscale europea serve a questo in guerra si combatte chi si estranea dalla lotta è .....

 

  By: Esteban. on Mercoledì 14 Dicembre 2011 16:12

altro che bar sport ... chiedi ai tuoi "vecchi" che si sono fatti il *** in svizzera o in francia (pure in miniera) che cosa si sentivano dire ... FATTI ... non le leccate che dai al "tuo partito" e al tuo padrone che puntualmente difendi ... in questo paese LA POLITICA è il problema ,come pure tutto lo sciame di lecchini che SEGUE sperando di raccogliere almeno le briciole ... LECCACULI !!! questo SIETE diventati , se quelli che son morti in guerra sapessero che son morti per QUESTI INFAMI ci avrebbero pensato 2 volte ... ma poi che parlo a fare .. persino LORO te lo dicono che son lì per farsi i CAZZI loro , si fanno pure riprendere, son talmente sicuri di essere intoccabili che te lo dicono in FACCIA che stanno lì a FREGARTI i soldi !!! TATTARA !!!

 

  By: duca on Mercoledì 14 Dicembre 2011 16:05

Este anche tu fai parte del problema perchè fai affermazioni semplicemente banali. Roba da bar sport.

 

  By: alberta on Mercoledì 14 Dicembre 2011 16:01

Commerzbank (CBK.FRA) shares trade higher, up 5.4% at EUR1.23, helped by the German government's plan for reviving its SoFFin bank bailout fund, according to a trader. Several traders note a large volume of short coverings in the stock. One trader says some investors hope that Commerzbank can move its ailing unit, Eurohypo, to the SoFFin. Traders had noted a few days ago that the stock would likely rise sharply if Commerzbank can get rid of Eurohypo ________________________ Aiuti di stato..... ahaiaiaia signora Merkel, anche in Germania stiamo messi male male e diamo lezioni di virtù in giro per il Mondo....... Lasci perdere, siamo tutti nella Kakka uguale..... Si faccia pregare... abbiamo fatto 3 anni di militare a Cuneo.....

 

  By: Esteban. on Mercoledì 14 Dicembre 2011 15:53

Se andate in Svizzera a lavorare (se andavate) vi avrebbero detto che : Voi Italiani siete molto in gamba sul lavoro, lavorate molto e siete molto precisi ed attenti ai particolari ... ma siete STUPIDI ... perchè con quello che sapete fare anzichè emigrare all'estero perchè Vi pagano di più e poi farVi mangiare i guadagni in Italia, dovreste RISANARE chi Vi governa ... i veri ladri ... E' da stupidi continuare a sostenere che pagate troppe tasse quando GLI IMPRENDITORI PER PRIMI se ne fregano di insorgere contro i COSTI FISSI che ci governano ... Avete capito ... IGNURANT !!! potete lamentarVi delle tasse SOLO se fate qualche cosa per combattere I LADRI che Vi GOVERNANO ... ma se lasciate fare a governi (pure di DESTROIDI) che in soli 10 anni Vi portano al default con un BUCO di 600 miliardi di euro e politiche di condoni e leggi A PERSONA ...confermate ciò che gli SVIZZERI pensano di VOI .... Siete troppo STUPIDI ... ma gli va anche bene , tanto poi mandate in DEFAULT il vostro paese (Italia) della quale non Vi frega nulla (solo quando c'è da MAGNA') e ci portate quì i SOLDI !!! in SVIZZERA !!! capito la stupidità ? A casa vostra, nelle vostre aziende , i costi fissi , gli sprechi, li tagliate SUBITO ... spaccate le braccine a chi non lavora in AZIENDA ...e poi cosa fate ? lasciate che un venditore di TAPPETI (BERLUSCONI) vi infinocchi con qualche BARZELLETTA e qualche LECCATA di C U L O , che Vi monti come la "panna" (Noi Italiani siamo i miglioni, non abbiamo problemi e i ristoranti son tutti pieni) e mentre ancora ridete Vi ha fottuto(600 miliardi) per i prossimi 10 anni ... MENO COSTI al SIOR BERLUSCA e DEBITI ora spalmati via MONTI AGLI STUPIDI ITALIANI che PAGANO !!! TESTONI !!!! P.S. Giorgiofra HAI perfettamente ragione ... ma i problemi O si risolvono per tempo, o non si creano, o,alla fine ESTREMI RIMEDI ...

 

  By: duca on Mercoledì 14 Dicembre 2011 15:51

Giorgio sei un saggio "La verità è che esiste una campagna mediatica nella quale i giornalisti, gran parte dei quali assolutamente inconsistenti,"che scrivi sono _________________________________________ In realtà molti degli articoli che scrivi sono perle di saggezza. Ma un po' di sano buon senso come il tuo in Italia e in Europa è tanto difficile da trovare?

 

  By: SpiderMars on Mercoledì 14 Dicembre 2011 14:10

Quando le tasse superano il 30 % del reddito prodotto è una rapina Legalizzata pertanto fanno bene ad evadere...! -------------------------------------- Ma perchè fanno carriera solo gli esimi prof. tassatori ubiqui che nella loro vita professionale fanno tutto fuorchè insegnare..?

 

  By: alberta on Mercoledì 14 Dicembre 2011 13:54

Tempo addietro un professore di Scienze delle finanze della Bocconi disse una cosa che qualunque persona equilibrata non può non condividere: la gran parte dell'evasione fiscale è una evasione di sopravvivenza, impossibile da recuperare. Esistono centinaia di migliaia di aziende che sopravvivono solo grazie all'evasione fiscale. Nel momento che vengono beccate semplicemente chiudono. Nessuno è disposto a lavorare esclusivamente per lo stato, ne in Italia, ne il alcun altro paese al mondo. _____________________ Non credo che ci sia molto da aggiungere, salvo stimolare gli imprenditori a rimanere in Italia, e mettendoli all' indice, come si faceva con gli untori di manzoniana memoria, dubito che si ottenga questo risultato.

 

  By: giorgiofra on Mercoledì 14 Dicembre 2011 13:36

L'evasione quintuplicata è una scemenza da giornalisti , che prendono una frase di qua un'altra di là e si inventano il resto . ------------------------------------------------------------------------------------------- La verità è che esiste una campagna mediatica nella quale i giornalisti, gran parte dei quali assolutamente inconsistenti, si prestano e vengono manipolati, facendo a gara a chi la spara più grossa. Questa vergognosa quanto subdola campagna serve a far accettare alla popolazione misure illiberali ed incostituzionali che altrimenti verrebbero rigettate. L'obiettivo è la spoliazione del popolo italiano a favore della finanza, e per raggiungere tale obiettivo occorre mettere in atto misure tanto delinquenziali che, in un contesto normale, provocherebbero vere e proprie sollevazioni. Il potere finanziario sta fomentando l'odio tra la gente, facendo credere ad ogni persona che la causa dei mali del Paese risieda nella enorme evasione fiscale, e non nello sperpero indecoroso di 50 anni di pseudodemocrazia. Le cifre che sparano sono sostanzialmente prive di ogni fondamento. Tempo addietro un professore di Scienze delle finanze della Bocconi disse una cosa che qualunque persona equilibrata non può non condividere: la gran parte dell'evasione fiscale è una evasione di sopravvivenza, impossibile da recuperare. Esistono centinaia di migliaia di aziende che sopravvivono solo grazie all'evasione fiscale. Nel momento che vengono beccate semplicemente chiudono. Nessuno è disposto a lavorare esclusivamente per lo stato, ne in Italia, ne il alcun altro paese al mondo. Centinaia di migliaia di lavoratori autonomi evasori totali, negli Stati Uniti potrebbero lavorare alla luce del sole semplicemente perchè il loro reddito è talmente basso che non sarebbe in alcun modo tassato. E questo nessuno lo dice, così come nessuno dice che nei paesi considerati con bassa evasione fiscale lo stato provvede, per chi è privo di reddito, a somministrare un assegno di disoccupazione che consenta almeno la minuta sopravvivenza. Un mio amico, Angelo, padre di 5 figli, ha perso il lavoro circa un anno fa. L'azienda in cui lavorava ha chiuso, e benchè avesse cercato anche in altre regioni, non ha trovato nessun impiego, anche perchè, oramai, a 50 anni nessuno ti vuole più. Ha percepito un assegno di disoccupazione per sei mesi, dopodichè è rimasto completamente privo di reddito. Vive facendo piccoli lavori di falegnameria, riparazioni, manutenzioni, riuscendo a racimolare tra mille e milleduecento euro al mese. Fortunatamente non paga l'affitto, vivendo nella casa con la madre vedova. In un paese normale Angelo potrebbe lavorare alla luce del sole, avendo un reddito appena sufficiente alla sopravvivenza. In Italia è considerato un evasore totale, artefice di tutti i mali del nostro Paese. Egli dovrebbe, per essere in regola, privarsi di circa 700 euro al mese tra contributi e tasse varie. Ciò nonostante, non sarebbe nemmeno creduto dal fisco, subendo sicuramente accertamenti fiscali arbitrari che gli sottrarrebbero, un giorno, anche la piccola casa che erediterebbe dalla madre. In questa situazione si ritrovano e si ritroveranno sempre più italiani. Cosa faranno tutti coloro che stanno perdendo il posto di lavoro a seguito della moria delle aziende? Qualcuno crede che riusciranno a trovare, nel breve, un nuovo impiego? E dove, visto che il nostro Paese si sta deindustrializzando. Cosa faranno queste centinaia di migliaia di ultracinquantenni, finiranno sotto i ponti o a fare la fila alla Caritas? Oppure cercheranno di portare la pagnotta a casa con l'alta probabilità che lo stato li spogli di quel poco che hanno risparmiato in una vita di lavoro?

 

  By: alberta on Mercoledì 14 Dicembre 2011 13:11

è diminuita sicuramente tanto la evasione spicciola ho idea però che sia crsciuta a dismisura quella su più larga scala; il fratello di un mio amico lavora nel reparto amministrazione-contabilità di una grossissima società italiana ______________________________ Questa non è evasione fiscale, dobbiamo smetterla. Nei paesi Anglosassoni, citati come i più virtuosi ed onesti, dove gli evasori vanno in galera, da un secolo vengono utilizzate le misure di ottimizzazione fiscale più svariate, e nessuno se ne è mai scandalizzato. Dovremmo piuttosto domandarci se siamo noi come Paese ad essere meno furbi di costoro e fare in modo che rimanere in Italia diventi conveniente. La variabile fiscale è spesso quella che fa rimanere o meno una multinazionale..... smettiamola di prenderci in giro...

 

  By: gianlini on Martedì 13 Dicembre 2011 15:43

è diminuita sicuramente tanto la evasione spicciola ho idea però che sia crsciuta a dismisura quella su più larga scala; il fratello di un mio amico lavora nel reparto amministrazione-contabilità di una grossissima società italiana ma pur essendosi laureato in Bocconi, non ha mai lavorato in italia, ma, nell'ordine a Madeira, L'aia e Parigi..... una amica che lavora in Michelin mi ha detto che tutta la contabilità del gruppo è accentrata a Barcellona e che la parte "meccanica" del lavoro di contabilità (verifica fatture, archiviazione, ecc.ecc.) è invece tutta fatta nelle Filippine

 

  By: manx on Martedì 13 Dicembre 2011 15:37

l'evasione quintuplicata è una scemenza da giornalisti , che prendono una frase di qua un'altra di là e si inventano il resto . Nel 1980 la ricevuta era un optional , i medici addirittura si offendevano quando gliela chiedevano , il nero nell'edilizia era molto superiore a quello di adesso ; basta poi pensare a quanta quota di commercio di alimentari e vestiario si è spostata dai negozietti sotto casa ai centri commerciali e supermercati, dove si fattura tutto , per non parlare delle vendite online. Non c'erano gli studi di settore , non si usavano carte di credito ,i registratori di cassa sono diventati obbligatori nell'83, non c'era tracciabilità , si giravano e incassavano gli assegni a volontà , non c'erano controlli , oggi se ritiri più di 2500 euro sei segnalato. Impossibile che l'evasione sia quintuplicata

 

  By: traderosca on Martedì 13 Dicembre 2011 15:26

"TRADEOSCAR , mi hai fatto ricordare dei bei tempi , forse anche perche' eravamo giovani...l'IGE , la legge vanoni , e le belle lire grosse come lenzuoli...." Ciaoo carissimo Shasib,ma quanto sei vecchio.....eheheh,non solo erano bei tempi perchè l'anagrafe era clemente,ma erano veramente bei tempi per tutti che mai più torneranno....però non c'era internet!!!!