Next is Italy, La Prossima è l'Italia

 

  By: antitrader on Martedì 08 Novembre 2011 12:08

"Al contrario della banca centrale che ha invece la possibilità di disporre dei soldi cliccaroli." Vedi che allora esistono i soldi cliccaroli??? Non mi ero sbagliato! In pratica il giro del fumo e' questo: tremonti stampa i titoli, li gira alla BCE che con un click gli accredita l'importo equivalente bello liquido e cosi' tutti rubano (le chiamano infrastrutture) e poi dicono che ci vogliono "le riforme" (affamare la Gloriosa).

 

  By: Gano* on Martedì 08 Novembre 2011 12:01

E' pazzesco di come in Italia abbiamo rinunciato alla sovranita' monetaria, dal tempo in cui "Prodi ci ha traghettato nell' euro". Ora sono tutti costernati, eppure il popolo bove fino a poco tempo fa con questa frase ci si riempiva la bocca. Quella della Cina e' una cosa chiara da diverso tempo. Per l' inaugurazione delle Olimpiadi, Bush ando' di persona a Pechino a fare i salamelecchi a tutta la nomenklatura comunista, che non era passata nemmeno una settimana dopo le atrocità tibetane. Cosi', come se niente fosse. Il potere del denaro... Altro che esportare democrazia e diritti umani. I cinesi domani si siederanno sul tetto del mondo. Attenzione perche' sono padroni duri, che non guardano in faccia a nessuno.

Dove hanno trovato i soldi i cinesi ? - Moderatore  

  By: Moderatore on Martedì 08 Novembre 2011 11:43

Dove hanno trovato i soldi i cinesi, se li sono fatti prestare ? In Cina quindici anni fa erano con le pezze sul sedere e oggi Sarkozy, Obama e Tremonti vanno in processione a Pechino a chiedere se non gli comprano per favore dei titoli di stato. Dal 1995 o 1999 la Cina ha costruito centinaia di migliaia di fabbriche e aziende, milioni di palazzi e condomini e di intere città, porti, autostrade, aereoporti, ferrovie, centrali a carbone, elettriche e nucleari, reti a banda larga, decine di migliaia di centi commerciali, aerei missili e navi da guerra. in più sembra abbiano 3 mila miliardi di dollari da investire tanto è vero che ci si chiede se i cinesi non comprino dei BTP ora Da dove sono arrivati i soldi per fare tutto questo ai cinesi ? Chi glieli ha prestati ? Almeno all'inizio, dove hanno trovato il denaro visto che solo nel 1995 non ne avevano proprio ? Hanno chiesto prestiti a delle banche americane, inglesi, svizzere, tedesche, giapponesi ? Li ha finanziati la Banca Mondiale o il Fondo Monetario ? Hanno emesso bonds sul mercato da qualche parte ? NO. Manco per idea. Sono stati alla larga dal mercato finanziario, hanno evitato come la peste le banche internazionali, non hanno bussato al Fondo Monetario. I SOLDI LI HANNO STAMPATI loro in casa.... Hanno usato un sistema "autarchico", simile a quello della Germania degli anni '30, che in quattro anni azzerò la disoccupazione, (mentre l'America del New Deal aveva alti e bassi e rimaneva con disoccupazione intorno al 15%) e si rimise così bene in sesto che fu in grado di riarmarsi e conquistare quasi l'europa. Il sistema finanziario che crea la moneta e il credito (che sono in pratica la stessa cosa) lo deve controllare lo stato. IL TUO STATO però, non altri quindici o venti stati del G20. I paesi totalitari da questo punto di vista come diceva anche Keynes riguardo all'applicare la sua ricetta della "Teoria Generale" hanno dei vantaggi (perchè i loro politici e capi non hanno bisogno di farsi comprare dai banchieri ed interessi finanziari esteri). Chiaro che se lo stato è in mano a Peron o Pomicino o Papadopulos e i soldi vengono rubati, portati all'estero, sprecati per consumi voluttuari, distribuiti per sovvenzioni, auto blu, false e triple pensioni ecc.. non ottengono gli stessi risultati che se costruisci fabbriche e infrastrutture. Creare del credito e della moneta sotto il controllo dello stato è però il presupposto, poi dipende da chi lo stato lo gestisce. Però senza quello sei nelle mani di interessi finanziari internazionali, come dicevano sia i comunisti che i nazionalsocialisti, che su questo particolare aspetto (non su altri ovviamente) un pochino di ragione l'avevano

 

  By: hobi on Martedì 08 Novembre 2011 11:08

La sua confusione ,Movistar,è tutta contenuta in questa frase. "Io sapevo solo che la moneta si crea quando lo stato emette titoli di stato che la banca centrale (la FED) gira poi sul mercato, oppure si crea quando le banche fanno dei prestiti (riserva frazionaria eccetera)." Primo discorso relativo alla prima parte della frase. "Io sapevo solo che la moneta si crea quando lo stato emette titoli di stato che la banca centrale (la FED) gira poi sul mercato ," L'errore sta quando lei dice " gira sul mercato ". No, quando lo stato stampa non arrivano titoli sul mercato. La banca centrale accredita il Tesoro e in contropartita ottiene i titoli emessi. Nel bilancio Fed la contropartita nel passivo è Federal Reserve Notes( questi sono i soldi cliccaroli per dirla all'antitrader ) Tenga presente che quest'operazione ,se si prescinde dagli adeguamenti annuali per non far mancare mezzi di pagamenti al day by day, è rara. Io mi ricorso solo i 600 miliardi di $ di un anno fa. Al di fuori di questo importo lo stato Usa negli ultimi anni non ha mai fatto QE.Se sente qualcuno dire che stampa ...è un peracottaro. Secondo discorso relativo alla seconda parte della frase "oppure si crea quando le banche fanno dei prestiti (riserva frazionaria eccetera)." Qui l'errore è concettuale. Le banche non creano moneta ,fanno prestiti. E per fare prestiti devono a loro volta ottenere dei prestiti. Al contrario della banca centrale che ha invece la possibilità di disporre dei soldi cliccaroli. Hobi

 

  By: manx on Martedì 08 Novembre 2011 11:02

allora facevano bene i governi di centrosinistra e Craxi a indebitarsi al 120 del pil ?

 

  By: gianlini on Martedì 08 Novembre 2011 10:52

quindi la storia di Anti e dei soldi clicckaroli è vera!? in pratica sono tutti al ristorante, gli italiani, convinti di essere ricchi!

 

  By: traderosca on Martedì 08 Novembre 2011 10:15

"Meno male che la popolazione non capisce il nostro sistema bancario e monetario,perchè se lo sapesse,credo che prima di domani scoppierebbe una rivoluzione". Henry Ford come qualcuno del forum ha già proposto: diffondere il più possibile le enormi possibilità che offrono le valute complementari.

I soldi, la moneta sono una convenzione legale - Moderatore  

  By: Moderatore on Martedì 08 Novembre 2011 09:47

Quello che lei chiede è stato spiegato dozzine di volte qui Quando la BCE ha comprato circa 100 miliardi di BTP da luglio ha stampato moneta perchè la BCE non ha soldi in cassa, tipo depositi o valute o oro e non incassa le tasse. Come la crea ? Allo stesso modo in cui la FED, la Banca di Inghilterra. Hanno un computer e c'è qualcuno che batte sulla tastiera "1 miliardo" con tutti gli zeri. Se vai ^sul sito della FED, vedi ad es che oggi ha circa 2.000 miliardi a bilancio in più di 3 anni fa, rispettando la partita doppia#http://www.federalreserve.gov/monetarypolicy/files/BSTcombinedfinstmt2010.pdf^ per cui la stessa cifra è al passivo e all'attivo. Come ha fatto ? Hanno scritto questa cifra nel loro computer. Al passivo hanno scritto cose del tipo "Federal Reserve Notes oustanding" e "Deposits, Treasury". Quelli che sono anche ragionieri e commercialisti poi si possono divertire ad interpretare cosa intendano esattamente con queste voci di passivo, ma la sostanza è che sono dei numeri che battono dentro il loro computer Anche Unicredit o Intesa stampano moneta allo stesso modo (con una contabilità più complicata) Per quanto riguarda quello che dice Baro che mancano i soldi perchè si è vissuto al di sopra delle proprie possibilità e quindi bisogna ridurre le spese questo è vero per una famiglia o un impresa MA NON E' VERO PER LO STATO E LA COMUNITA' I soldi, il denaro, la moneta sono una convenzione legale come diceva Aristotele, non sono una commodity e un bene reale. Il denaro è quello che la comunità con le sue leggi dichiara essere e così il suo valore, di per sè non è ricchezza. La ricchezza sono le risorse naturali e le risorse umane. Se hai risorse naturali e risorse umane, terra fertile, tecnologia e uomini e donne disposti a lavorare crei dei soldi, li dai a chi vuole lavorare e usare la tecnologia e la terra e produrre e crei ricchezza vera. Il denaro è una convenzione legale, può essere svalutato del -70% in due anni come è successo in Argentina e il mese scorso in Bielorussia, può essere annientato in valore dall'inflazione, può essere rivalutato e svalutato, può essere confiscato e anche stampato se è utile per mobilitare le risorse produttive di una nazione. Anche l'oro può valere 200 dollari l'oncia come otto anni fa o 1.800 dollari l'oncia come ora In ogni caso il denaro viene creato tutti gli anni dalle banche sotto forma di credito e dallo stato sotto forma di defici pubblici e dalle banche centrali. E' come una fisarmonica che si allarga e si stringe. Quando come succede ora le banche restringono il credito e lo stato riduce il suo deficit il denaro si riduce di colpo

 

  By: XTOL on Martedì 08 Novembre 2011 09:46

Moviestar qui trovi quello che cerchi spiegato in modo chiaro e circostanziato. ^La FED e la BCE: Due Vie, Uno Scopo#http://www.rischiocalcolato.it/2011/09/la-fed-e-la-bce-due-vie-uno-scopo.html^

 

  By: moviestar on Martedì 08 Novembre 2011 04:17

suppongo che nessuno lo sappia con esattezza perché l'ho già chiesto due volte, ma farò il terzo e ultimo tentativo, per vedere se qualcuno sa la risposta o se siete solo timidi... Pazienza se faccio la figura del rompiballe, ma mi sembra una domanda importante, e poi perché si possa discutere di qualcosa, bisogna prima chiarire le definizioni dei termini che si usano nelle discussioni, altrimenti tanto vale... questo era l'intervento precedente del rompiballe: --- Ho capito che stampare moneta viene cosiderato qui da quasi tutti una cosa diversa che emettere titoli di stato. Ora, qualcuno sa spiegarmi con precisione come funziona il meccanismo di "stampare moneta"? (Prendendo magari ad esempio gli Stati Uniti). Io sapevo solo che la moneta si crea quando lo stato emette titoli di stato che la banca centrale (la FED) gira poi sul mercato, oppure si crea quando le banche fanno dei prestiti (riserva frazionaria eccetera). Non mi è chiaro come e quando lo stato stampi moneta "e basta", senza creare debito. Qual'è il meccanismo, voglio dire quale ente o istituzione al giorno d'oggi stampa la moneta (e la aggiunge semplicemente "al conto corrente" dello stato), senza richiedere in cambio titoli di stato / promesse di pagamento + interessi? Se qualcuno lo sa con precisione, GZ o qualcun altro, sarebbe utile una risposta chiara, anche per evitare confusione, perché ho visto che la discussione è piuttosto infuocata... e soprattutto questi sono argomenti particolarmente importanti in questo momento... grazie

 

  By: baro on Martedì 08 Novembre 2011 02:42

mi sembra discutiate del sesso degli angeli .... 1)il problema è il debito ... 2)il debito c'è perche' si spende piu' di quel che si incassa ... 3)si vive sopra le proprie possibilita' pur avendo aumentato in modo abnorme le tasse che , quindi strangolano sul nascere qualsiasi attivita' produttiva e fanno o fallire o fuggire quelle che cono rimaste ... 4)mancano i soldi ? 5)nessun vicino di casa te li presta conoscendo questi fattori ... 6)solo abbassando le tasse puoi favorire la crescita e la ripresa ma non puoi farlo per mancanza di liquidi 7)gli unici che potrebbero darteli sono i parenti , la mamma (alias gli italiani ) ... 8)ma se prima non dimostri di spendere meno , non te li daranno nemmeno loro , nemmeno tua madre te li da se non metti la testa a posto .... 9)o si fa un taglio drastico della spesa pubblica o è finita .... non ci sono tasse che ti salveranno (quando i tassatori teste di m...a se lo ficcheranno in quella testa bacata ? ) the end

 

  By: Esteban. on Martedì 08 Novembre 2011 02:02

L'unico modo per ripagare il debito e' trovare qualcuno disposto a prestare soldi. "L'Italia ha bisogno di 300 miliardi solo per restare in piedi" e la situazione non lascia spazio a dubbi: "si tratta di contagio", osserva ai microfoni della BBC l'analista Louise Cooper. ^L'Italia ha bisogno di 300 miliardi solo per restare in piedi#http://www.wallstreetitalia.com/article/1253889/crisi-euro/l-italia-ha-bisogno-di-300-miliardi-solo-per-restare-in-piedi.aspx^

 

  By: SpiderMars on Martedì 08 Novembre 2011 00:11

Albert, non fraintendermi stò solo dicendo che senza un risanamento del Paese e riforme serie questo paese non riesce a starci nell' € poi la sfera di Cristallo non ce l' ho nemmeno io ma con una crescita sottozero e senza investimenti il Default è solo questione di tempo anche nell'Euro.

 

  By: Esteban. on Martedì 08 Novembre 2011 00:05

Il male di questo paese è che Confonde la dialettica , o meglio , l'arte della chiacchera , con la logica ...

 

  By: alberta on Lunedì 07 Novembre 2011 23:58

vuoi gli elenchi ? tutti i giorni ne escono a bizeffe e per tutti i gusti ..! _______________________ Purtroppo ce ne erano a bizzeffe anche a sostenere che LEH poteva andare in default.... e salvare così il resto dell' orchestra.... Poi invece non è andata così.... Immaggina cosa succederebbe con un fuggi fuggi dall' Euro.....con molta modestia, non mi ci imbarco, ci saranno altri più bravi di me a leggere nella sfera di cristallo.... Se invece ci si rodesse un pò a rimanere dentro.... giusto per non darla vinta a Franco-tedeschi, tanto mica l'hanno ancora capito sino in fondo cosa succederebbe alle loro economie......altrimenti non saremmo qui a discutere neppure della Grecia....