Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 29 Marzo 2018 10:24

Ma poi,

la flat tax, il reddito di cittadinanza, la pensione alle caslinghe son tutte boiate nel contesto attuale.

Adesso devono fare il DEF entro fine aprile, voglio proprio vedere cosa ci mettono dentro, insomma, non ci sono i dane'.

Il reddito di cottadinanza e' possibile solo come rivoluzione degli attuali ammortizzatori sociali,

praticamente pigli i soldi dalla cassa integrazione e il sussidio di disoccupazione e li spendi un po meglio.

Per il resto ripassare quando bankitalia potra' avviare le rotative (in lire).

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 29 Marzo 2018 10:09

Bravo Gian,

purtroppo la razionalita' e' merce rara, questi scalpano con i grafici e votano con la panza, esattamente il contrario di come andrebbe fatto.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Giovedì 29 Marzo 2018 09:47

'Alle affermazioni false, tendenziose, folli di Willis si replica con molta semplicita' dicendo che è un cretino (ovvio) e che la FT prevede una no tax area di 15000 euro...cretino.'

 

ahahahahahahahahahahahahahahah

io sono scemo, ieri alle 8:22 ho messo il documento ufficiale dal sito della lega, TU la cazzata dei 15.000 dove l'hai letta ? mettere il link please

 

Gianlini, i ricchi che han votato salvini sarà forse lo 0,0000000001% del suo elettorato ... forse ...

:-)

 

in pratica la formulazione approssimativa nanesca della flat tax salva il culo dei precari e dei pensionati, la proposta del comunista padano invece a quelli gli sfonda il culo e li riduce all'accattonaggio mentre fa ulteriormente decollare il nostro indice di Gini ... una proposta classista di destra affossa poveracci che più di così mai si è vista

 

salvini ha superato a destra l'ebete ( il genio che se sei povero gli 80 euro li RESTITUISCI ), è lui lo sceriffo di nottingham


 Last edited by: lmwillys1 on Giovedì 29 Marzo 2018 10:29, edited 5 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Giovedì 29 Marzo 2018 09:36

"(ANSA) - ROMA, 28 MAR - Il 45% dei contribuenti italiani dichiara fino a 15.000 euro e versa il 4,2% dell'Irpef totale mentre i "Paperoni" con oltre 300.000 euro di reddito sono 35.000 mila (lo 0,1%). E' quanto emerge dalle rilevazioni del Mef sulle ultime dichiarazioni Irpef delle persone fisiche presentate nel 2017 (anno di imposta 2016).
    Nella fascia tra 15 e 50mila euro si colloca invece il 50% dei contribuenti che dichiara il 57% dell'Irpef. Il 5,3% dichiara invece oltre 50.000 euro (39% dell'Irpef totale). "

 

Elaboriamo questi dati:

 

Il 45 % dei 40 milioni di contribuenti italiani è nella fascia sotto i 15.000 euro e versa complessivamente 6,5 miliardi . In media versa 360 euro l'anno. TRECENTOSESSANTA euro l'anno. NIENTE! Sommando i restanti 20 milioni di NON-.contribuenti, in pratica  38 milioni di italiani su 60, il 63 % (!!) non paga tasse. E' già in regime di flat tax con aliquota 0 %.

La metà dei 40 milioni di contribuenti italiani è fra i 15 e i 50 mila euro, con un versamento complessivo di 89 miliardi (il 57 % di 156). Ergo, in media ognuno di questi versa 4.500 euro di tasse. 4.500 euro è quanto pagherebbe più o meno in regime di flat tax uno che dichiari 30.000 euro l'anno. Valore medio di questo intervallo di redditi. Ergo, anche per questa fascia si può dire che siamo già in regime di flat tax con aliquota 15 %.,

 

Restano fuori solo il 5,3 % di contribuenti che dichiarano più di 50.000 euro l'anno, 2,1 milioni di persone. Che pagano in media, udite udite, 28.300 euro. VENTOTTOMILA- TRECENTO euro. In pratica la flat tax è una misura che riguarda solo loro. Meno di un terzo di chi ha votato Salvini. Ma ad esempio, probabilmente, tutta la famiglia Berlusconi e tutta la famiglia Salvini.

 

In pratica la tesi di qualcuno è che mettendo in tasca 10-12.000 euro in più l'anno a chi ne guadagna già più di 50.000, l'economia crescerebbe di un paio di punti percentuali in più.....Così, ad occhio e croce, e solo ragionando di intuito, è una gran idiozia....Quello che accadrebbe probabilmente è invece che i servizi per ricchi aumenterebbero ancor più i loro prezzi: ad esempio, università già costose come la Bocconi o il San Raffaele ritoccherebbero in su di un qualche migliaio di euro le già costose rette, per rendersi ancora più di elite di quanto già non siano.

 

 

 

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Giovedì 29 Marzo 2018 09:46, edited 4 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Giovedì 29 Marzo 2018 08:02

Alle affermazioni false, tendenziose, folli di Willis si replica con molta semplicita' dicendo che è un cretino (ovvio) e che la FT prevede una no tax area di 15000 euro...cretino.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Giovedì 29 Marzo 2018 05:46

io no

 

la situazione redditi in Italia, la proposta 'flat tax' leghista sarebbe un massacro per troppi poveri

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Giovedì 29 Marzo 2018 00:05

Io da buon democristiano proporrei come presidente del consiglio Pierferdinando Casini. E voi?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Mercoledì 28 Marzo 2018 18:48

Xtol,l'unica straordinaria acclarata (in)competenza ed altro, sono i politici che hanno governato sino ad ora,Di Maio lo vedremo........

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Mercoledì 28 Marzo 2018 17:26

già già, è tanto complicato che deleghi a di maio, uomo di straordinaria acclarata competenza, la soluzione.

Muschio, la vedi adesso l'aporia logica?

vi saluto figlioli, è inutile che io scriva ancora, vi lascio in compagnia di spampana.

un sincero buona fortuna a tutti

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Mercoledì 28 Marzo 2018 16:47

Xtol,polarizzando il pensiero con: niente stato o tutto stato non sono le soluzioni per risolvere i problemi complessi di una società,

oramai è roba da bar.........

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Mercoledì 28 Marzo 2018 16:13

Muschio non scherzare, l'aporia logica la evidenzia chi vorrebbe dallo stato la soluzione dei problemi che lo stato CREA

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 28 Marzo 2018 15:49

Sono d'accordissimo Morphy. Questo pauperismo ad oltranza mi ricorda il vecchio cattocomunismo d'antan. Tassare i ricchi in quanto "ricchi" non solo è una sciocchezza, ma è anche controproducente per il paese. È  il vero modo per ridurre l'Italia a un paese di straccioni. Al contrario trovo giusto un reddito di cittadinanza a sostegno di chi è senza lavoro e non sa come fare per tirare avanti la baracca.

 

Diminuire il salario dei dirigenti pubblici alzando la tassazione è una stupidaggine che non merita ulteriori commenti. 

 

 

Morphy> "La questione dei grossi stipendi pubblici italiani si risolve diversamente, cioè vi dovete convincere che in TUTTO il resto del pianeta i dirigenti pubblici hanno trattamenti ben inferiori, per cui a questa stortura dovrete prima o poi mettere mano. A noi deve interessare sia che le fasce basse abbiano una tassazione equa e quasi nulla, sia che ci poniamo quasi come un paradiso fiscale cioè un posto dove conviene portare i propri redditi (cioè ci mettiamo in competizione). Prima o poi il salto lo dobbiamo fare anche perchè oramai il nostro gap infrastrutturale è diventato tale per cui solo con mosse azzardate e ad alto rischio lo si riuscirà a colmare. Se uno cerca di tenere in piedi la baracca aggiustando i numeri senza mettere mano ai privilegi si troverà inevitabilemte a dover perseguire la strada dei bassi stipendi e in pochi anni diventeremo un paese del terzo mondo.

 

Prima o poi li dovrete attirare ste benedetti capitali. E come lo fate se non abbassate le tasse, non riducete il corpo impiegatizio statale e non ammodernate le infrastrutture? Riducendo il paese a straccioni che lavorano a 500 euro al mese?"

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: muschio on Mercoledì 28 Marzo 2018 15:40

Xtol, la tua è un'aporia logica: tacci gli altri con la stessa sicumera che a loro imputi :)

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Mercoledì 28 Marzo 2018 15:17

omg!

a scorrere questo forum si capisce bene come e perchè siamo diretti al collasso: una banda di protervi saputoni con una sola patetica convinzione: lo stato può e deve aggiustare tutto.

vedo bene che nulla può fermare questo treno

buona fortuna

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Mercoledì 28 Marzo 2018 13:27

"fin li' va bene, le porcherie iniziano dopo, dai 65.000 In su dove paghi sempre il 15%."

 

Anti,c'è qualcosa di molto più grave,caratterisca solo italiana........