Nuova tassazione e consumi

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: pana on Lunedì 05 Luglio 2021 07:26

ma possibile? ma come??

il sovranista orban?? ma..no dai

ci sara un errore ??? ma...

il nazionalista orban che vuole scudare il paese dalla globalizzazione del wto ??

ma..ma..E INVECE...?? 

Orbán “il cinese”, così l’Ungheria apre ai fondi di Pechino (msn.com)

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: pana on Giovedì 01 Luglio 2021 13:18

poi ti dicono "eh ma vedi nelle carcerti sono tutti stranieri. immigrati..etc..blabla

"era ai domiciliari

Acquisti di lusso con introiti nascosti: arrestato Baldan, patron di beauty farm. Scontava ai domiciliari condanna per evasione fiscale

di Sandro De Riccardis

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: XTOL on Martedì 29 Giugno 2021 18:43

Il $ perderà via via il suo ruolo dominante.

 

tutto condivisibile quello che scrive hobi, ma attenzione a non scambiare questa evidenza con uno short $!

l'€, in quanto espressione di un continente in declino economico, strategico e sociale è messo molto peggio

le magliedilana sono teste di cazzo che sacrificano le vite altrui nella speranza di guadagnare spiccioli di sopravvivenza

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: gianlini on Martedì 29 Giugno 2021 17:00

Shera, per una volta siamo d'accordo.  

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: shera on Martedì 29 Giugno 2021 15:46

Sto balordo dei giochini che arrivano dai terzisti in cina, chiede pure di far ritornare l'industria in italia... ma se è lui l'industriale che cede la produzione a fabbriche cinesi!!!

Sto cialtrone vuole produrre in italia a prezzi cinesi, per non pagare il trasporto del container.

Dei manigoldi.

Comprare due bancali di pellet, stanno accaparrando (e stufa bruciatutto)

Petrolio oltre i 300$ al barile appena finisce l'emergenza covid

se ne andranno solo dopo aver cagato in mezzo alla stanza...

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: Morphy on Martedì 29 Giugno 2021 12:53

Gianlini, quando nel 2001 la Cina diventò membro WTO, per certi versi pensavo che fosse cosa buona e giusta. Da troppi anni oramai gli imprenditori occidentali sfruttavano il gap di ricchezza, che avevamo con gli asiatici, a loro esclusivo vantaggio. Conosco persone che con piccoli commerci di import/export si sono riempiti le tasce di soldi a decine di milioni. C'era anche la faccenda delle redistribuzione del reddito mondiale, dai paesi ricchi a quelli più poveri, per cui la faccenda la vedevo anche come una forma di democrazia che si faceva strada.

 

Poi, per quanto riguarda l'Italia, c'era anche la deindustrializzazione (in atto oramai dalla fine degli anni 80) che faceva si che i prodotti a basso prezzo importati dalla Cina, fossero tutto grasso che cola per il consumatore. In realtà questo processo stava solo mascherando (nascondendo) il nostro vero impoverimento. Impoverimento che aveva altre e note radici che non erano certo l'entrata della Cina nei mercati globali. Alla fine pensavo che questo status delle cose ci avrebbe costretti alla ristrutturazione e alla eliminazione dei privilegi di casta frutto della politica dei governi democristiani prima e cattocomunisti dopo (i socialisti furono spazzati via dal gioco molto velocemente).

 

A cosa è servito tutto questo capovolgimento delle cose? A un cazzo di nulla. Abbiamo ristrutturato solamente la base costringendola a lavorare per un sacco di patate. La casta ha restistito alla grande e gode di una salute sempre migliore. Abbiamo Casalino che si tuffa nella Jacuzzi in perizzoma per soli 150mila euro l'anno. Abbiamo Conte che da buon democristiano è sulla cresta dell'onda (una ventata di novità). Abbiamo pensionati che si prendono la 16esima e vanno a giocare a carte a Forte dei Marmi. E abbiamo una Lombardia che si alza ancora miracolosamente alle 6 di mattina per portare a casa la pagnotta agli italiani, rimanendo inspiegabilmente ai vertici delle aree ricche del mondo, mentre il resto del paese campa di reddito di cittadinanza.

 

E di chi è la colpa di tutto cio? Ovviamente di Mario Chiesa, beccato con una tangente di ben 3.500 euro, per fatti avvenuti oramai 35anni fa...

 

MI DIVERTIREI A VEDERLI MORIRE COME MOSCHE (Andrea Scanzi - giornalista (si fa per dire))

 


 Last edited by: Morphy on Martedì 29 Giugno 2021 12:57, edited 2 times in total.

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: hobi50 on Martedì 29 Giugno 2021 11:47

La deindustrializzazione ha portato un gran bene all'Oriente e molto meno all'Ocidente ( salvo al 10% più ricco che ha potuto approfittarne grazie alla connivenza con il potere politico)

L'Italia ,che è il paese peggiore dell'Occidente ,ha un PIL PROCAPITE REALE ,pari a quello di 25 anni fa !

Evidentemente i deliri che si sentono continuamente sul nostro paese indicano mancanza di consapevolezza sull'accaduto e quindi impossibilità di cambiare rotta.

La situazione è ,sulla carte ,ovviamente migliore negli Usa,

Ma non tanto quanto i dati vorrebbero far credere.

E' indubbia l'importanza della politica monetaria espansiva della FED che ha rimandato al futuro il redde rationem di tutti gli squilibri.

La Fed ha salvato il sistema bancario Usa dal crack nel 2008/2009

La Fed ha salvato il sistema economico dalla crisi incipiente del debito riducendo a zero il costo del denaro.

Ma questi interventi non sono gratis.

In conseguenza si intravede l'inizio della fine del $ come valuta di riserva dovuto anche al fatto che la politica dell'Amministarzione Usa ha interferito nel sistema dei pagamenti internazionali impaurendo grandi nazioni con in testa la Russia.

Ma ciò che è più preoccupante negli Usa è la transione da una forma di capitalismo industriale ad una forma di capitalismo finanziario di cui è evidente la natura PARASSITARIA.

Nel Pil vengono contabilizzate operazioni in aumento che in realtà non aumentano di un "cippino" la ricchezza .

Basta guardare  la struttura dei prestiti delle banche Usa.

I prestiti alle aziende sono per lo più prestiti per effettuare buy back,per consentire il pagamento di dividendi o per acquisizioni( il caso Intel è emblematico )

I prestiti ai privati invece sono prestiti immobiliari,prestiti al consumo ,prestiti per operare in borsa.

In pratica il credito bancario che ,insieme all'attività di investimento dello stato,è il vero motore di sviluppo di ogni paese,assume un ruolo di natura speculativa e quindi parassitaria.

Infine non si puo dimenticare che l'economia Usa non puo essere competitiva sul mercato per moltissime produzioni ,in quanto il salariato Usa ha un" overhead" finanziario molto importante che assorbe una parte importante dei redditi da lavoro.

Negli Usa costa studiare ( 1,5 trilioni di $ i debiti degli studenti ),

Negli Usa costa curarsi ( e per questo molti non si curano =

Negli Usa la speculazione ha alzato oltre il sopportabile il costo della casa ( a prescindere poi dal fatto che ,ogni tanto,i mutuatari perdono tutto l'equity come successe nel 2008 /2009 sotto la Presidenza Obama ),

Conclusione,

Il capitalismo finanziario Usa ha reso il paese strutturalmente non competitivo salvo dove la tecnologia gioca un ruolo prediminante ,

Negli anni a venire il futuro Usa è nero.

Il $ perderà via via il suo ruolo dominante.

Le promesse previdenziali fatte non sono compatibili con gli attuali rendimenti ( anche se i capital gain hanno sinora mascherato la realtà ),

Il sistema industriale non è competitivo e sono chiacchiere pensare di reimpatriare posti di lavoro.

La diseguaglianza è una mina che in futuro puo esplodere in ogni momento.

Il sistema dei prezzi degli assets è pericolosamente dipendente dai tassi e dall'assenza di rivendicazioni salariali.

Il deficit pubblico ,che ora non preoccupa nessuno nonostante aumenti forsennatamente ,ad un certo punto assumerà  rilevanza nell'equilibrio dei conti nazionali rispetto alle esigenze dei cittadini..

 

Viva  HK

 

 


 Last edited by: hobi50 on Martedì 29 Giugno 2021 11:55, edited 4 times in total.

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: gianlini on Martedì 29 Giugno 2021 11:26

Pana, nel 1976 nemmeno esisteva. 

Credo che abbia rapporti con la cina da non piu di 10 anni.

È una iperbole giornalistica, il sig preziosi sta cercando di ottenere soldi pubblici perché l'online sta facendo a pezzi il suo business 


 Last edited by: gianlini on Martedì 29 Giugno 2021 11:32, edited 2 times in total.

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: pana on Martedì 29 Giugno 2021 10:53

ma come ? ma possibile'? 

ma leggo bene??? no dai, controllo

"SONO IN CINA DA 45 ANNI " ???

 ma non era tutto colpa dell euro il fatto di delocalizzare in cina  ...

1976+45= 2021

possibile che gia nel 1976 , con la lira sovrana ....il signor preziosi andava in cina ????

oi oi o iattendiamo commenti dei liristi che saranno come sempre

assordanti silenzi

shhhhhhhhhhhhhh

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: gianlini on Martedì 29 Giugno 2021 07:49

Come diceva Morphy......

Giochi Preziosi e il caso dei porti
In Cina bloccati 5.500 container

di Daniela Polizzi

L’imprenditore: «Dobbiamo riportare in Italia le produzioni, ne sono convinti gli imprenditori di tutti i settori». L’industria nazionale, ma anche quella europea, ora deve rivedere il suo modello

«Ho 5.500 container fermi nei porti della Cina. Per ricevere la merce le compagnie asiatiche ci chiedono cifre astronomiche: invece dei circa 10 milioni che abbiamo sempre pagato per queste spedizioni, ora ne vogliono più di 60. Ci tengono in ostaggio dicendo che non ci sono navi a sufficienza da inviare in Europa. E in gioco per noi c’è la campagna di vendite di giocattoli per il Natale. Ho 2.400 dipendenti tra Italia ed Europa e un piano di investimenti nella Penisola. Non voglio che siano messi a rischio, quindi sto pagando». L’allarme viene da Enrico Preziosi, l’imprenditore della Giochi Preziosi, la più grande realtà a proprietà italiana dei giocattoli. È convinto che l’industria nazionale, ma anche quella europea, ora debba rivedere il suo modello. E non certo solo per noi. Il problema degli approvvigionamenti si fa pressante e tocca tutti i settori.

«Mi chiedo se questo atteggiamento non faccia parte della grande disputa commerciale tra Cina e Occidente. Sono in Cina da 45 anni e lì realizziamo il 95% delle produzioni. Questo vale anche per i grandi gruppi americani, perché Pechino è diventata la fabbrica mondiale del giocattolo», dice Preziosi che lancia un appello al governo. «Dobbiamo riportare in Italia le produzioni, ne sono convinti gli imprenditori di tutti i settori. E non è solo una questione italiana, tutti pensano che si potrebbe creare più occupazione, investire. Ma è necessario avere l’appoggio del governo, con strumenti di supporto che riguardano contribuzione e tassazione. È un capitolo chiave nella ripartenza, in una fase in cui si sta investendo, anche grazie all’Europa. Vorrei attenzione sul prodotto italiano, la carta vincente sui mercati globali».

La Cina è stata un «Eldorado per le aziende europee», con un costo del lavoro basso che ha convinto a delocalizzare. «Se non l’avesse fatto l’Italia, l’avrebbero fatto Francia, Germania e Stati Uniti. Ma così abbiamo abdicato alla supremazia della Cina, fornendole i frutti della nostra ricerca, del design, del saper fare tecnologico. È stata un’arma a doppio taglio. A breve il costo del lavoro non sarà più competitivo. Il presidente Xi Jinping ha già promesso che i salari cresceranno. A marzo avevamo già incassato un aumento del 10-15% del costo delle produzioni per la crescita del prezzo delle materie prime».


 Last edited by: gianlini on Martedì 29 Giugno 2021 07:53, edited 1 time in total.

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 28 Giugno 2021 13:27

E meno male. Quanto ci costava tenere i soldati là?

 

A non fare nulla...

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: pana on Lunedì 28 Giugno 2021 12:49

anche gli emirati arabi uniti vogliono sovranita e nazionalismo,

sfrattati dal 2 luglio ..

Entro il 2 luglio, militari e materiali della Difesa italiana dovranno lasciare la base nel Golfo Persico come deciso dall’emiro in persona

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: pana on Giovedì 24 Giugno 2021 12:18

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: pana on Giovedì 24 Giugno 2021 06:46

morto suicida ( o meglio trovato morto...che l abbiano suicidato?

JOHN MC AFEE in spagna

che strano , proprio intempi di arrembanti attacchi cyber a tutti, muore uno dei piu grandi esperti di cyber sicurezza

Suicida in carcere John McAfee, pioniere dei software antivirus

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: pana on Mercoledì 23 Giugno 2021 10:53

ma dove sono gli alfieri della liberta? ma dove sono i no censura boys??

che diranno sgrari e paragone ?? silenzio forse ??

federali usa prendono controllo dei siti news iraniani...

e la sovranita ?

US takes down Iran-linked news sites, alleges disinformation (apnews.com)