Le cause del collasso dell’economia USA

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: XTOL on Domenica 06 Ottobre 2019 10:18

l'unica quasi-certezza che si può avere sul futuro è che sarà diverso da come lo possiamo immaginare.

sarà il caso di accettare l'idea del saggio: fare previsioni è difficile, specialmente sul futuro

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: Tuco on Domenica 06 Ottobre 2019 10:15

Perlomeno non con le tecnologie attuali.

Io sono per il progresso, ma non per la riproduzione incontrollata che osserviamo in Africa.

 

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: lmwillys1 on Domenica 06 Ottobre 2019 10:14

quest'anno l'overshoot day è stato il 29 luglio, XTOL lo vuole il 2 gennaio 

 

dire poi che il capitlismo abbia un luminoso futuro con la sovraproduzione imperante o significa capitalismo luminoso futuro solo per noi che troveremo sbocco per la nostra sovraproduzione rimpinzando i nullatenenti odierni (cosa che abbiamo già fatto trasferendo i cinesi nel nostro demenziale sistema ora col loro pieno inserimento ovviamente peggiorando ulteriormente la situazione) proibendo però loro di fare qualsiasi cosa (non si sa come ci pagherebbero) ... o vogliamo ripetere con Africa e India l'esperimento già fatto con la Cina ?

 


 Last edited by: lmwillys1 on Domenica 06 Ottobre 2019 10:20, edited 1 time in total.

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: XTOL on Domenica 06 Ottobre 2019 10:11

come perentoriamente affermò malthus nel 1798 (al mondo eravamo meno di un miliardo)!

cheppalle questi che non hanno dubbi sul futuro

 

https://www.intelligenteconomist.com/malthusian-theory/


 Last edited by: XTOL on Domenica 06 Ottobre 2019 10:15, edited 2 times in total.

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: Tuco on Domenica 06 Ottobre 2019 10:09

Il mondo non si può permettere 9 miliardi di persone al livello di consumismo del miliardo ricco.

Su questo non ci sono molti dubbi.

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: XTOL on Domenica 06 Ottobre 2019 09:59

ohé, che ne dite di fare 2 conti?

Questi sono i paesi in cui si potrebbe valutare l'idea che siano "subissati di merci":

 

Comunemente sono considerati Paesi avanzati gli Stati Uniti e il Canada nelle Americhe, il Giappone, la Corea del Sud e Taiwan in Asia, l'Australia e la Nuova Zelanda in Oceania e le nazioni dell'Unione Europea e EFTA in Europa. La definizione è stata applicata anche a Hong Kong e Macao, al piccolo stato di Singapore ed allo stato mediorientale di Israele.

 

Diciamo a spanne un po' più di un miliardo di abitanti.

Ne mancano da "subissare" 6 miliarducci abbondanti.

campa cavallo, san capitalismo ha ancora parecchio da fare


 Last edited by: XTOL on Domenica 06 Ottobre 2019 10:01, edited 1 time in total.

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: lmwillys1 on Domenica 06 Ottobre 2019 09:53

ariesatto

:-)

io vedo tutta questa gente che piagnucola 'voglio lavorare' dimenticandosi di aggiungere 'per un tozzo di pane' e mi chiedo ... quando la pianteranno di lagnarsi ? quanto tempo ancora ?

io sono ottimista per natura quindi penso continueranno poco

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: Tuco on Domenica 06 Ottobre 2019 09:27

Nel frattempo le classi subalterne si ammazzano a suon di 'concorrenza perfetta' ( eccetto quelle sacche corporative che si son arrogate rendite

garantite dallo stato - caldaisti,taxisti, etc. ).


 Last edited by: Tuco on Domenica 06 Ottobre 2019 09:32, edited 1 time in total.

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: lmwillys1 on Domenica 06 Ottobre 2019 09:15

il mondo è subissato di merce, c’è sovra produzione di tutto, e la popolazione mondiale in molti luoghi sta iniziando a calare.

--------

esatto

parlare ancora di produttività quando per cercare di mantenere un minimo di occupazione si produce solo esclusivamente robaccia che deve durare poco e diventare monnezza è lunare

ora la coscienza climatica aiuterà il progresso tecnologico a esprimere pienamente i suoi effetti, questo comporterà ovviamente la distruzione totale del capitalismo

è semplice

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: Tuco on Domenica 06 Ottobre 2019 05:57

Muschio, hanno comprato roba decotta, allo stremo. Roba che possono rivitalizzare giusto usando il brand e producendo fuori Italia.

Il paese non è competitivo sull’estero, e queste son le conseguenze. Oltretutto il mondo è subissato di merce, c’è sovra produzione di tutto,

e la popolazione mondiale in molti luoghi sta iniziando a calare.


 Last edited by: Tuco on Domenica 06 Ottobre 2019 05:59, edited 2 times in total.

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: muschio on Domenica 06 Ottobre 2019 02:41

Chiaro e lineare.

https://www.inuovivespri.it/2019/10/04/si-sono-presi-mezza-economia-italiana-e-forse-piu-e-ci-preoccupiamo-per-i-dazi-doganali-di-trump/

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: DOTT JOSE on Giovedì 03 Ottobre 2019 00:55

Notizie che scaldano e che confortano il cuore, pure gli studenti della DetroitUniversity appoggiano lo sciopero degli operai GM______________________________________________________"Non lasciate che i ceo e wall street vi rubino gli stipendi",bene, speriamo che nasca una vera coscienza di classe,baluardo monolitico contro l 'avidita delle borghesie feudalpredatoriali_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________ The CEOs and Wall Street are trying to take your wages and benefits… Don’t Give in. Stand your ground!” Detroit college students support striking GM workersMahnaz added: “These companies make billions but so many of them pay their workers ridiculously low wages.” After learning about the conditions facing new contract workers in the auto factories, she commented, “What am I going to do with $12 hour? Don't try to tell me that's enough to live.” Mahnaz, who is a biology major, agreed that the autoworker struggle would have ramifications for the entire working class. “We need to stop these companies from destroying workers’ lives and the planet.”__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ https://www.wsws.org/en/articles/2019/10/02/wayn-o02.html

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: DOTT JOSE on Lunedì 30 Settembre 2019 00:26

Quando le masse proletarie sfruttate dalle borghesie del capitale si cementano assieme con uno spirito di resistenza partigiana possono vincere,________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ notizie che scaldano e confortano il cuore:Speriamo sia solo l'inizio del risveglio di una coscienza di classe mondiale____ __ HASTA LA VICTORIA SIEMPRE !!!!!!________________________________________________________________________________________________________________________________________________________General Motors concede i benefits sanitari a ben 48.000 operai ai quali prima erano stati tolti____________________________________________________________________________________________________________________________________________________ https://www.wsws.org/en/articles/2019/09/27/auto-s27.html

 Last edited by: DOTT JOSE on Lunedì 30 Settembre 2019 00:34, edited 2 times in total.

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: Bullfin on Domenica 29 Settembre 2019 12:12

AHAHAH E QUESTI SONO I NUOVI DIRIGENTI DEL NOSTRO POVERO PAESE...AHHAHAHAHA...(SPIACE PER I DISOCCUPATI, PURE PRESI IN GIRO DA GIGGINO)...

 

Salta anche il salvataggio della Pernigotti. E Di Maio fa un'altra figura da cioccolataio

 

Gigino aveva promesso nessun esubero, invece è allarme per i 100 addetti

- Dom, 29/09/2019 - 09:02

Abbiamo salvato la Pernigotti, non ci saranno esuberi» esultava Di Maio ad agosto, distribuendo cioccolatini per festeggiare la soluzione «in tempi record» (così disse) della crisi dell'azienda dolciaria piemontese.

 

Invece quello della Pernigotti potrebbe essere l'ennesimo fallimento della stagione di Luigi Di Maio (in foto) allo Sviluppo, dove ha lasciato aperte più di 150 crisi aziendali ancora in alto mare a partire dalla Whirlpool di Napoli, a rischio chiusura dopo le promesse dell'allora titolare del Mise.

L'accordo preliminare che doveva salvare la Pernigotti e che doveva chiudersi entro domani, è di fatto saltato. La nuova proprietà turca, il gruppo Sanset Gida controllato dalla famiglia Toksoz (che opera anche nei settori farmaceutico ed energetico ed è il maggior produttore di nocciole al mondo), ha rescisso il contratto preliminare con la Spes di Torino, la cooperativa che secondo la bozza di intesa doveva rilevare la produzione di cioccolato e torroni. Lo stesso destino pare segnato anche per la cessione dell'altro ramo d'azienda, la IP, divisione Pernigotti che produce semilavorati per gelateria e pasticceria e che doveva passare all'imprenditore romagnolo Giordano Emendatori. L'incontro che doveva tenersi al Mise il 15 settembre scorso era stato già annullato e rinviato al 2 ottobre. Uno stop che aveva già fatto capire che la trattativa aveva preso una brutta piega, come confermato dalla marcia indietro della Sanset che rimette così in discussione il posto di lavoro di circa 100 dipendenti, quelli che secondo Di Maio erano salvi grazie all'impegno del Mise. «Avevamo capito che l'accordo tra Emendatori e Pernigotti fosse gravemente compromesso - commenta il presidente di Spes, Antonio Di Donna - ma speravamo che si trovasse una soluzione e che comunque l'accordo tra Pernigotti e Spes, non avendo evidenziato criticità, si potesse chiudere nel rispetto degli impegni sottoscritti. Sono profondamente deluso e dispiaciuto». La questione verrà affrontata al Mise il 2 ottobre, dove ci sarà il successore di Di Maio, Stefano Patuanelli, anche lui M5s. A coadiuvare il neoministro, almeno per ora, c'è lo stesso staff di tecnici dell'epoca Di Maio. In primis il capo di gabinetto Vito Cozzoli (che fu allontanato da Calenda perché troppo vicino al «giglio magico» renziano e subito richiamato da Luigino), quindi l'ex candidato M5s non eletto Giorgio Sorial, più vari compaesani di Pomigliano fatti assumere da Di Maio al ministero dello Sviluppo. Sul flop Pernigotti si fa sentire l'opposizione. «Di Maio è passato agli Esteri, ma i danni che ha lasciato al Mise continueremo a pagarli a lungo» commenta la capogruppo forzista Mariastella Gelmini, anche Fdi sottolinea il fallimento di Di Maio e chiede leggi a tutela dei marchi storici nazionali. La lista di tavoli lasciati senza soluzione al Mise è lunghissima. Ci sono le crisi di Mercatone Uno, Blutec, Alitalia, Almaviva. C'è l'Ilva, altro cavallo di battaglia grillino trasformatosi in disfatta politica. Poi ancora l'ex Embraco, con i lavoratori che hanno annunciato uno sciopero dimostrativo il 3 ottobre davanti al ministero dello Sviluppo, mentre il 23 è previsto un (ennesimo) tavolo. Dove troveranno Patuanelli, non più Di Maio, che al suo erede ha lasciato solo grane.

 

 

Re: Le cause del collasso dell’economia USA  

  By: muschio on Domenica 29 Settembre 2019 06:29

Alice nel paese delle meraviglie.

Vi presento il prossimo Presidente degli U.S.A. e la First Lady più bella del pianeta.