Il Terzo Mondo in Italia

 

  By: GZ on Sabato 22 Gennaio 2011 18:19

Voi non avete idea di quello che succede all'estero, per cui vi sembra che in Italia capitino cose enormi quando sono in realtà minori se confrontate ad esempio con gli Stati Uniti Supponiamo che una tizia che lavora per Berlusconi come presidente da anni si rivolga ai giornali fornendo le prove che una sua amica impiegata della Presidenza, che si sente minacciata fisicamente, faceva pomp... al Presidente, dentro l'ufficio di Presidenza. Dopo essersi lamentata del trattamento la sua amica le dice che ha paura e allora lei per proteggerla raccoglie delle prove e le fa avere ai giornali del sesso fatto nella Presidenza. Poi dichiara, sotto giuramento ad una commissione di inchiesta parlamentare, che ^"... lavorando alla Cassa Bianca avevo sentito parlare della "lista di 40 cadaveri" (associata al presidente) e avevo conosciuto bene due suoi stretti collaboratori morti ammazzati di recente in circostanze strane ....volevo proteggere l'incolumità fisica della mia amica dando delle prove ai giornali ...."#http://www.wnd.com/index.php?pageId=31278^ --- Bill Clinton è stato accusato di stupro, di molestie sessuali almeno due o tre volte verso donne che lavoravano per lui come dipendenti quando era governatore o presidente, di festini con droghe in cui suo fratello Roger le procurava (condannato al carcere per traffico di cocaina), di omicidio o complicità in omicidio in diversi casi, (lasciando perdere vicende più complesse come le stragi di Waco o Oklahoma city e il traffico di droga all'aereoporto di Mena quando era governatore). Intorno ai Clinton c'è una scia di morti ammazzati. Innanzitutto a differenza di Berlusconi nel caso di Clinton sono state le sue vittime o parenti ed amici a sporgere denuncia contro di lui e i mass media e i tribunali le hanno prima sostanzialmente ignorate e poi solo perchè facevano causa e davano conferenze stampa si sono interessati. Ma si sono limitati sempre all'aspetto superficiale del sesso evitando quello dei morti ammazzati. Nel caso di Clinton, non sono stati i grandi mass media o i giudici che hanno sollevato il caso, ma anzi hanno minimizzato. Nel caso della morte di Foster o Parker degli stuopri o molestie sono stati parenti, amici o un paio di giornalisti sconosciuti indipendenti o inglesi a spingere mentre i grandi media hanno coperto gli aspetti superficial. In Italia leggete il Corriere o Repubblica (che a loro volta ricopiano il NY Times e Washington Post) per cui non ne sapete molto. Clinton è stato accusato di: a) stupro da una donna chiamata Juanita Brodderick che ha fornito parecchi dettagli e ha detto di essere stata minacciata fisicamente b) di molestie sessuali da una sua impiegata quando era governatore e gli mandavano regolarmente le ragazze in camera scegliendone tra il suo staff, Paula Jones che ha avuto una causa in tribunale e ha detto di essere stata intimidita e minacciata. Poi Monca Lewinski la ragazza di 20 anni sua impiegata che chiamava per i pomp... nel suo ufficio di Presidente, la quale tramite la sua amica e confidente Linda Tripp ha fatto sapere ai giornali della vicenda. Ora quello che i grandi giornali non hanno mai riportato è che la sua amica ^Linda Tripp, anche lei alla Casa Bianca, ha dichiarato sotto giuramento poi alla commissione di inchiesta di Kenn Starr nel 12998 che si era rivolta ai giornali perchè temeva "physical harm" (ciop per l'incolumità) per la sua amica Monica dopo le due strani morti dei due collaboratori dei Clinton Vincent Foster e Jerry Parker#http://www.wnd.com/index.php?pageId=31278^ e dopo aver visto "una lista di 40 cadaveri" Facciamo un passo indietro. Linda Tripp, un impiegata della Casa Bianca che era stata coi Clinton per anni diventata amica intima di Monica Lewinsky, era stata l'ultima persona ad incontrare il capo della sicurezza di Clinton come governatore dell'Arkansas, Jerry Parks che era anche ^il capo della sicurezza di Clinton durante la campagna elettorale del 1992. Parker era stato assassinato da killer#http://webspace.webring.com/people/mi/incindiary2/jerryparks.html^ professionali nel settembre, 1993 due mesi dopo che il ^capo dell'ufficio legale ed ex-partner dei Clinton, Vincent Foster era stato trovato con un proiettile in testa#http://whatreallyhappened.com/RANCHO/POLITICS/FOSTER_COVERUP/foster.php^. Linda Tripp lavorava per Foster all'epoca e per spiegare come mai aveva parlato ai giornali del sesso di Monica Lewinsky e l'aveva consigliata di tenere il vestito con le tracce di sperma aveva dichiarato, sotto giuramento, alla commissione di inchiesta parlamentare: ^"... dopo l'omicidio di Parker c'era un improvvisa attività frenetica e un atmosfera alla Casa Bianca che mi aveva spaventato...si parlava di "un altro che si aggiungeva alla lista dei 40 cadaveri associati con i Clinton..."... all'epoca (nel 1993) non capivo bene a cosa si riferivano, ma poi ho pian piano riconosciuto questa lista..."#http://www.wnd.com/index.php?pageId=31278^ Ovviamente uno può scontare queste dichiarazioni come false o esagerate e pensare ad altre motivazioni. Salvo che c'erano appena stati due morti ammazzati in circostanze strane, che la Tripp conosceva bene, nell'entourage dei Clinton Torniamo un attimo indietro. Il 21 luglio 1993 Vincent Forster, il consigliere legale della Casa Bianca e ex-partner a Little Rock nel suo studio legale di Hillary Clinton (secondo alcuni anche suo amante per un periodo) era stato trovato con un proiettile in testa nel parco pubblico a 7 km dalla Casa Bianca verso le 18 , subito dopo esser uscito dall'ufficio verso le 17 e aver telefonato alla moglie che arrivava a casa. L'omicidio era stato classificato subito come suicidio nonostante Foster non soffrisse di depressione o altro e nonostante una lunga lista di incongruenze (ma saltiamo questa parte che sarebbe lunga) Il 23 settembre 1993, due mesi dopo, Jerry Parks (ex capo della sicurezza di Clinton per anni) viene assassinato da killer professionali mentre tornava a casa in auto (finito con il colpo di grazia stile omicidio di mafia a Palermo). Qualche giorno dopo la sua casa viene rovistata da sconosciuti che portano via solo le sue carte e non oggetti di valore La famiglia di Parker ha testimoniato ai giornalisti (pochissimi) che si sono interessati al caso, che sentendo in TV della morte di Foster Jerry Parker era rimasto sconvolto e aveva detto: ..."Sono morto...." .... ORA I CLINTON "STANNO RIPULENDO CASA" .... " sono io il prossimo nella lista...." e si era rimesso a girare armato. Inoltre la famiglia ha dichiarato che avendo seguito Clinton giorno e notte per anni come suo capo della sicurezza Parker aveva messo assieme una specie di dossier su Clinton governatore dell'Arkansas, per proteggersi (o ricattarlo) Quindi: Linda Tripp aveva parlato coi giornali di quello che era successo tra la sua amica Monica Lewinsky e Bill Clinton lanciando tutto lo scandalo poi sui media, dopo che questa si era lamentata con Clinton di esser stata in qualche modo illusa e scaricata e in risposta era stata minacciata. Pensando di proteggerla le aveva consigliato di conservare le prove con lo sperma di Clinton sul vestito e poi (forse con il suo consenso) aveva fatto sapere della cosa ai giornali, come protezione per l'incolumità della sua amica. Sono solo dichiarazioni isteriche ed esagerate ? Mah... la Tripp aveva lavorato per anni coi Clinton, in particolare lavorava sotto Vincent Foster quando era stato trovato morto con una pallottola in testa e aveva conosciuto Jerry Parker, anzi era stata l'ultima persona dello staff di Clinton ad incontrarlo prima che fosse assassinato Se due stretti collaboratori di Berlusconi fossero assassinati o trovati morti in circostanze non spiegate, la famiglia di uno dice che è stato fatto fuori per quello che sapeva su di lui. Un altra collaboratrice dichara che si è rivolta ai giornali, rivelando uno scandalo sessuale in cui è coinvolta un impiegata del Presidente, per proteggere la sua incolumità fisica perchè ha visto una lista di 40 morti associati al Presidente....cosa direbbero Travaglio e Santoro ? Sarebbe una vicenda più o meno interessante o scandalosa di quelle delle mignotte pagate da Berlusconi ? Come mai i media dipingono Clinton come un simpaticone sguaiato e Berlusconi come un delinquente quando il primo si è lasciato dietro un scia di omicidi e morti inspiegate ? --------- Tutti i fatti riportati qui sopra possono essere verificati facilmente con una ricerca su "google" usando "Vincent Foster" "Linda Tripp" "Jerry Parker". Ambrose Evans-Pritchard il caporedattore economico ora del più diffuso quotidiano inglese il Telegraph oggi, all'epoca corrispondente da Washington, ha scritto un libro dettagliato sulla lista dei morti intorno ai Clinton. I mass media americani hanno sostanzialmente ignorato i morti ammazzati e si sono limitati strettamente all'aspetto picaresco della Lewinski con Clinton ------------------------------------ Ambrose Evans-Pritchard interviewed the Parks family extensively. In "The Secret Life of Bill Clinton," he reports that Parks was a nervous wreck for the next two months. He packed a gun and drove evasively to shake off any possible pursuers. At one point, Parks told his family that Bill Clinton was "cleaning house" and that he was "next on the list." Parks had been security chief for Clinton-Gore campaign headquarters in Little Rock, Ark., in 1992. On Sept. 23, 1993, as Parks was driving to his suburban Little Rock home along the Chenal Parkway, a white Chevrolet Caprice with two men inside drove alongside and peppered Parks' car with semiautomatic gunfire. Parks's car ground to a halt. A man emerged from the white Chevy, fired two rounds into Parks' chest with a 9-mm pistol, then sped off. Several witnesses watched the murder. The killers were never found. As with so many other "Arkancides" – the name given to the long list of suspicious deaths among Arkansas associates of the Clintons – Big Media ignored the event. One of the last people to see Vincent Foster alive was Linda Tripp, who then worked as a secretary for Foster's boss, White House Counsel Bernard Nussbaum. Tripp testified before Kenneth Starr's grand jury on July 28, 1998, that the reason she had leaked Monica Lewinsky's story to Michael Isikoff at Newsweek was that Tripp hoped the spotlight of national publicity might protect her from physical harm. "I am afraid of this administration," Tripp told the Grand Jury. I have what I consider to be well-founded fears of what they are capable of ... I had reasons to believe that the Vince Foster tragedy was not depicted accurately under oath by members of the administration ... I knew based on personal knowledge, personal observations, that they were lying under oath. So it became very fearful to me that I had information even back then that was dangerous. "But do you have any examples of violence being done by the administration to people who were a threat to them?" asked a juror. Tripp named Jerry Parks. "[T]he behavior in the West Wing with senior staff to the president during the time the Jerry Parks [murder report] came over the fax frightened me. He had been killed," said Tripp. The "flurry of activity," the closed-door meetings, and the "hush-hush" atmosphere in the White House all struck her as ominous and frightening. "Maybe you had to be there," said Tripp. [The news of Parks' death] was something they wanted to get out in front of. There was talk that this would be another body to add to the list of 40 bodies or something that were associated with the Clinton administration. At that time, I didn't know what that meant. I have since come to see such a list. Some skeptics might discount Tripp's fears as fanciful, even hysterical. But Tripp was no hysteric. On the contrary, she had been trained to deal with stress and intrigue to a greater degree than most. According to the New York Times, Tripp worked for "highly classified Army intelligence and commando units in the 1980s," including as an aide to the top-secret Delta Force. "[I]'ve worked on the covert side of the Department of Defense," Tripp told congressional investigators. In short, Linda Tripp was a spook, a professional denizen of the intelligence underworld. Her observations should not be lightly dismissed..

 

  By: antitrader on Sabato 22 Gennaio 2011 18:05

su questo forum ho "conosciuto" l'essere piu' cretino dell'universo, talmente cretino da risultare addirittura rivoltante. Per fortuna qualcosa si muove, non si sono tutti completamente rincretiniti. ---------- Intitolano una piazza a Craxi, a Lissone è protesta come nel ’92 all’hotel Raphael Stefania Craxi non è riuscita a tagliare il nastro assieme al vicesindaco del Pdl. Centinaia di persone hanno sventolato denaro al grido di "ladri, ladri". La cerimonia così si è trasferita all'interno di un teatro Tal padre, tale figlia. Più o meno 18 anni dopo le monetine all’uscita dell’hotel Raphael contro Bettino Craxi, stessa sorte è toccata alla figlia Stefania. L’occasione era stata voluta fortemente dal vicesindaco Pdl Gabriele Volpe, ex socialista e “subita” dalla Lega nord locale che non si è mai opposta nonostante in quegli anni sia stata in prima fila nel contestare l’ex leader del Garofano morto latitante in Tunisia.

 

  By: lmwillys on Sabato 22 Gennaio 2011 16:09

Lelik, condivido dalla prima all'ultima parola nella realtà quotidiana ci si assomiglia parecchio ho già ricordato in altro thread che al capone lo fermarono per il fisco

 

  By: Gano* on Sabato 22 Gennaio 2011 15:52

Questo scandalo e' solo una questione mediatica che si risolvera' nel nulla, come tutte le altre, nonostante l' enorme dispendio di risorse che vi sono state gettate. Evidentemente il Berlusca ha molti nemici e questi nemici molto potenti, vista la mobilitazione mediatica che sono riusciti a mettere su. Segno che il Berlusca a qualcuno rompe i coglioni. Poi il popolo bove segue anche quello che gli dicono i media e i pagliacci di annozero. Peccato pero' per loro che la maggior parte degli italiani siano invece sufficientemente intelligenti da non farsi infinocchiare...

 

  By: xandre on Sabato 22 Gennaio 2011 15:36

Mah , ognuno è libero di pensare quello che vuole. Perchè i popoli del nord non vanno dal prete e quindi rimangono nella colpa e per quello non eccedono piu' la misura ?

 

  By: antitrader on Sabato 22 Gennaio 2011 15:11

Bravo Lelik, ma se non finisce in galera non sara' facile venirne a capo. Questi hanno arruolato tutta la feccia a nord a centro e a sud che tiene in scacco la nazione. Leggevo proprio adesso che dai sondaggi risulta che i cattolici sono molto contrariati pero' in caso di elezioni lo voterebbero ancora. L'ho sempre pensato: uno dei motivi per cui siamo il paese piu' cialtrone del mondo e' proprio il cattolicesimo diffuso. Del resto quelli son cattolici a c.... loro, ragionano in modo strambo: in pratica si sono ritagliata la licenza di fare quel c.... che vogliono, tanto poi vanno dal prete e quello gli dice: ego te absolvo! E quello (il cialtrone) torna nuovo, vergine e pronto per fare altre cialtronerie tipo mettere troie, ladri e mafiosi dentro le istituzioni.

 

  By: xandre on Sabato 22 Gennaio 2011 14:42

Zucconi : per me Vittorio Zucconi sta a Radio Deejay come suo padre sta ad un giornale anche se vuoi il Carlino.

 

  By: xandre on Sabato 22 Gennaio 2011 12:09

DRUDGE AMERICA AND DAGOLAND GO TOGETHER WELL FOR THESE THINGS. Io non l' ho guardata Annozero perchè ho già il PH in acidità e quindi non posso piu' permettermi di guardare sto tipo di robe, comunque vedo che i giornali continuano a cesellare le sfumature e le puttane ora pagate come showgirls dopo aver smarchettato adesso pontificano in televisione. Ho letto anche il PDF dell' atto di comparizione ( a metà ) . Tecnicamente siamo progrediti ma mentalemente in somma siamo regrediti. A questo , sono sicuro , ha grandemente contribuito il tipo di televisione e media che il premier ha sviluppato.

 

  By: Lelik on Sabato 22 Gennaio 2011 10:15

Zibordi, ciò che scrive è senz'altro vero (ovvero che agli americani ciò che accade all'estero poco gliene importa, anzi a volte mi chiedo se sanno che esista "l'estero") però non sono d'accordo nell'alleggerire la posizione del nostro premier e le spiego perchè. A parte il fatto che la notizia da Lei riportata riguarda un cittadino qualunque e non Obama, Berlusconi rappresenta il nostro (sigh!) leader e quindi è ad un livello più alto, e può essere considerato il massimo "esempio" (o rappresentante) dell'italiano. Quando come amministratore della mia piccola azienda vado in Germania/Svizzera/Spagna per tentare di vendere il mio prodotto (piuttosto povero, ovvero tecnologicamente con poco di nuovo da offrire se non l'attenzione, la qualità, e un po' di genialità italiana nel trovare il compromesso ottimale tra investimenti e risultati per produzioni a basso volume) devo prima convincere i miei interlocutori (=clienti) che io - e quindi la mia azienda, il mio staff, i miei operai, i miei collaudatori, ecc. - non non sono come Berlusconi pur essendo italiani. E che quindi possiamo offrire la massima affidabilità perchè siamo seri in ciò che facciamo, perchè non giochiamo a fare cucù tra una saldatura e l'altra, perchè quando saremo chiamati per assistenza non diremo "NO" perchè già impegnati in festini e orge. Vede, noi italiani passiamo ancora in Europa per gente non troppo affidabile, se poi aggiungiamo anche un premier che ci ridicolizza, che estremizza gli stereotipi più diffusi, che ribadisce la "nostra" indole corrotta/corruttrice dobbiamo lottare ancor di più per riconquistare la giusta credibilità. Mi creda non è poco. E lo dico io che fino ad alcuni anni fa tutto sommato sostenevo (per mancanza di meglio però aggiungo) questa maggioranza, e che non ho mai maturato quell'odio anti-Berlusconiano diffuso in certe parti. Ma quando in Svizzera vedo i sorrisini e sottovoce mi dicono "ma sarà vero che Berlusconi addirittura va con le minorenni?" o in Germania appena vedono un cellulare ricordano "ah, Berlusconi quello che ha fatto aspettare la Merkel, forse era al telefono con le sue donne", allora Le dico che stiamo perdendo tutto e che poi temo servirà molto tempo e duro lavoro per ricostruire fiducia verso l'Italia e i nostri prodotti. Se poi aggiungo ogni genere di furto a man bassa suo personale (tipo Antigua e Sace), allora Le dico perfino che è giunto il momento di fermare quest'uomo. Se questo stop debba venire da una accusa forse discutibile per i fatti specifici, ma non certo per la sicura corruzione dei costumi e non solo, va pure bene...

Accade veramente in America - GZ  

  By: GZ on Venerdì 21 Gennaio 2011 23:56

Il corrispondente di Repubblica Zucconi scrive che in America tutti si chiedono come mai gli italiani non si indignino per le escort e altre ragazze dei festini del presidente bunga bunga. A parte che sui i media americani parlano poco di quello che succede all'estero e quasi mai dell'italia, forse pensa all'America dei film degli anni '50 Questo è un fatto accaduto veramente negli Stati Uniti di oggi (e solo negli Stati Uniti accadono cose del genere) ^Uno studente di college (età 18-21 anni) di NY va a Las Vegas e chiama un servizio di escort in camera#http://www.lasvegassun.com/news/2011/jan/20/las-vegas-tourist-seeks-refund-after-tragic-sex-ac/^ (Las Vega Exclusive Personals) perchè gli mandi una spogliarellista per una lap dance da 155 dollari e un ^"blow-job"#http://en.wikipedia.org/wiki/Fellatio^ per 120 dollari (perchè costa di più la lap dance a Las Vegas ?....come mai gli studenti di 20 anni ordinano la spogliarellista invece dell'acqua minerale quando vanno in vacanza in albergo ?....). Il giorno dopo chiama il servizio escort per chiedere indietro i soldi dicendo che la ragazza (di circa 20 anni) si è fermata mezzora invece di un ora e mezzo e si lamenta che non è riuscito a mettersi d'accordo con lei perchè era troppo ubriaco (vedendolo sbronzo la ragazza ha terminato velocemente). Non ricevendo il rimborso dei soldi chiama la polizia che gli dice che lo dovrebbero arrestare se sporge denuncia con loro perchè in Nevada la prostituzione è illegale (lo informano solo e non lo arrestano, altrimenti dovrebbero mettere dentro cinquantamila turisti al giorno a Las Vegas). Gli consigliano di rivolgersi al Better Business Bureau per un reclamo da consumatore (non di andare aff...) Lo studente torna a NY invece e trova un avvocato che fa causa da New York (si può farlo a NY per fatti avvenuti a Las Vegas se te l'accettano in federal court) accusando il servizio di escort di aver mandato una sua impiegata che ha compiuto un atto illegale (il pomp...) su di lui e gli ha fatto rischiare l'arresto. Chiede indietro i 275 dolllari, più 1.3 milioni di dollari di "danni morali punitivi" per "the tragic event" che gli è successo. Afferma che ora sta seguendo una terapia medica con uno psicologo per recuperare mentalmente dal trauma (del pomp... non legale, eseguito in fretta e che non gli è stato rimborsato...). Intervistato dai media ammette che era ubriaco, che sapeva che la prostituzione sarebbe illegale in Nevada, che il blow-job era andato a buon fine, ma che è stata la spogliarellista a spingerlo al sesso.... Il servizio di escort intervistato dice che mandano danzatrici, ma se uno chiede al telefono se fanno sesso informano che la prostituzione è illegale

 

  By: quarterback on Venerdì 07 Dicembre 2001 16:06

in realtà già con un rapporto profit/loss di 2,5 vale la pena di andare a trovare sta vecchia .Sempre che la distribuzione dei returns sia "normale" .( cosa che putroppo gente più appassionata di me per i calcoli dice non sia )La distribuzione dei rendimenti dei trading system mediamente conosciuti è caratterizzata dal problema delle "spalle larghe".In altre parole le torri cascano un pò più spesso di quello che ragionevolmente ci si potrebbe attendere

La Parabola Della Vecchietta - leo  

  By: leo on Venerdì 07 Dicembre 2001 15:40

Supponiamo che ogni mattina ci rechiamo al lavoro che consiste nel consegnare 1 chilo di mele ad una simpatica vecchietta che abita a 10 kilometri da noi su di un'isola, ogni mattina attraverseremo un ponte che purtroppo e' praticabile una volta su tre. Purtroppo al momento della partenza non sappiamo se esso sia praticabile o meno, ma lo scopriremo solo arrivando sul posto. Se riusciamo a consegnare le nostre mele otterremmo 3 soldi di guadagno, mentre ogni volta che il ponte e' impraticabile saremo costretti a tornare indietro e ci rimetteremo il costo del carburante ossia 1 soldo. Un lavoro del genere ci condurrebbe al rovina, vediamo effettivamente cosa succede: Lunedi, giornata di sole, il ponte e' praticabile, sicche' riusciamo ad arrivare a destinazione e a consegnare le mele ottendendo 3 soldi in cambio da cui togliendo i costi della benzina otteniamo 2 soldi di profitto netto.Il nostro portafolio contiene 2 soldi. Martedi', il tempo volge al brutto, sicche' arrivati al ponte saremmo costretti a tornare indietro rimettendoci 1 soldo di benzina. Il Nostro portafolio conterra' 1 soldo (2 -1 di benzina). Mercoledi', il tempo e' ancora brutto, sicche' arrivati al ponte torneremo indietro, rimettendoci ancora 1 soldo di benzina, ed il nostro portafolio conterra' adesso 0. Giovedi' il tempo migliora, riusciremo a consegnare le mele ottenendo 3 soldi da cui togliendo 1 soldo di benzina avremo un profitto netto di 2 soldi, il nostro portafolio conterra' adesso 2 soldi. Venerdi', il tempo volge al brutto e cosi' anche sabato, quindi il nostro portafolio torna a 0. Mentre domenica il tempo migliora guadagnando 2 soldi netti. Come potete notare solo 1/3 riusciremo a consegnare le mele, sicche' il nostro portafolio avra' questo andamento: 210210210. Adesso facciamo il punto della situazione: La probabilita' di raggiungere la simpatica vecchietta e' 1/3 (solo 1 giorno su 3 il tempo sara' bello) ed il rapporto tra vincite e perdite e' uguale a 2, difatti se consegniamo le mele otteniamo 2 di guadagno , mentre se il tempo e' brutto ci rimetteremo il costo della benzina 1 soldo, sicche' il rapporto e' 2/1 = 2. L'approccio alla borsa e' molto simile, nessuno ha una palla di vetro, non possiamo prevedere quel che accade domani, non sappiamo se un aereo si schiantera' su di un grattacielo, ma questo poco importa perche' guadagniamo non facendo previsioni ma sfruttando il susseguirsi di onde tipico del mercato borsistico a causa della presenza di asimmetria informativa. In borsa non si crea ricchezza semplicemente si redistribuisce, ricordatevi sempre che i "fessi"(asimmetria informativa appunto) ci saranno sempre, quelli che comprano SEAT a 7 ci saranno sempre, noi non facciamo altro che prendere i loro soldi e spostarli nel nostro portafolio!! L'approccio alla borsa e' molto simile alla storiella della simpatica vecchietta, ossia tutte le mattine cerchero' di comprare , ma se il tempo volge al brutto e' meglio tornare indietro e rimetterci 1 soldo di perdita, mentre se il tempo volge al bello dovro' far correre i miei profitti. Se infatti la probabilita' di chiudere un trade in profitto e' 1/3 ed ogni volta che vinciamo realizziamo 4 volte la media delle perdite, allora il nostro lavoro di speculatore varra' la pena di essere fatto perche' la nostra sequenza di profitti sara' 321432543, vedo cioe' il mio portafolio crescere nel tempo. A questo punto risulta importante individuare il giusto punto di entrata. Ad esempio se la mattina il tempo e' brutto e' inutile che prendo la macchina, perche' la probabilita' di trovare il ponte bloccato e' molto alto!!!