Stupidi Uomini Bianchi

 

  By: Gano* on Mercoledì 20 Luglio 2011 10:56

Gianlini, penso sinceramente che ognuno possa vestirsi come gli pare e fare quanti figli gli pare. Se poi vedere una signora col burka ti spaventa a tal pèunto da spingerti a voler mandare a casa tutti gli immigrati questi mi pare che sono problemi tuoi. > ma la Lega dov'è????? Ecco, pensa piuttosto ai rifiuti di Napoli che potrebbero arrivare presto sotto casa tua...

 

  By: gianlini on Mercoledì 20 Luglio 2011 10:18

ieri in corso buenos aires ho visto una donna completamente coperta dal burga, non si vedevano neanche gli occhi, coperti da una rete e da degli occhiali scuri; attorno 5 bambini chiassosi ma la Lega dov'è?????

 

  By: Andrea on Martedì 19 Luglio 2011 22:25

D'altro canto 40 anni fa i giornali erano pieni di foto di bimbi con la pancia gonfia, divorati dalle mosche, a causa delle carestie ricorrenti in molte zone (mica solo in Biafra). La popolazione mondiale, se ricordo bene, era di 4 miliardi di persone (da allora è cresciuta del 50%) e la percentuale di morti di fame, letteralmente, era più alta di adesso. Si diceva che il mondo non potesse sfamare più persone di così. Adesso gli abitanti del pianeta sono più di 6 miliardi e non solo la percentuale di morti di fame è calata ma sono aumentati anche coloro che hanno un minimo di benessere oltre lo stretto necessario per non morire di fame e, paradossalmente, adesso che dovremmo essere in piena crisi alimentare il vero problema è invece che non solo negli USA ma in buona parte del mondo la gente mangia troppo e/o troppo male. Ovviamente è probabile che stiamo "consumando" il pianeta per generazioni e generazioni a venire. I mari sono stati troppo sfruttati e il suolo in molte aree è così inaridito da richiedere quantità sempre crescenti di fertilizzanti. Insomma, predire il futuro rimane un'impresa difficile. Di solito chi ci prova prende sonore cantonate.

 

  By: SpiderMars on Martedì 19 Luglio 2011 21:13

sarò io strano...ma mi sembra che i vari movimenti globalizzatori,buonisti e terzo mondisti siano stati e saranno peggiori persino di certe dittature del secolo scorso... __________________________________________________________ Sarò strano anch'io ma rileggendo la storia pare che certi movimenti alla base delle Dittature del secolo scorso avessero previsto giusto di come sarebbe finito il Mondo ed in che mani, hanno cercato di opporsi ai Rossi ed ai Plutocrati purtroppo hanno commesso degli errori fatali.

 

  By: polipolio on Martedì 19 Luglio 2011 21:12

Burghy, ma avevi cominciato il post così bene ... Quarant'anni fa (credo sull'onda emotiva della prima crisi petrolifera) il Club di Roma farneticava a proposito dei limiti allo sviluppo, lasciando intendere che li avessimo già sorpassati. Nel frattempo la popolazione mondiale è triplicata e il PIL probabilmente è 30uplicato. Ci aveva già provato Malthus a dimostrarlo un paio di secoli fa. Ma ha avuto torto. il neomalthusianesimo è solo un'ideologia, sconfitta dalla storia e per giunta nichilista ed elitaria. Almeno il comunismo aveva una teleologia alta, apparentemente ottimista. Quasi tutti i fenomeni naturali che hanno una fase di sviluppo esponenziale conoscono di norma una saturazione (perfino le bolle finanziarie) ed eventualmente una decrescita: non serve cercare di governarle, si regolano da sé...

 

  By: gianlini on Martedì 19 Luglio 2011 20:28

credo Burghy, che l'80 % delle persone si trovi a disagio con i numeri e che lo sia il 99 % dei politici, questo è uno dei principali problemi del giustissimo rilievo che hai fatto; prova a chiedere a chiunque quanti abitanti ha il Pakistan, o le Filippine o l'Egitto e vedrai che ti verranno risposte cifre da 5 a 10 volte inferiori al numero reale Un altro grossissimo problema è quello di riuscire a figurarsi numeri e proporzioni: avevo già scritto una volta che il pur enorme numero di parole che mi scorre davanti (per lavoro) in un anno è circa un millesimo del numero di abitanti della terra; il nostro cervello non è in grado di rappresentare realisticamente numeri superiori al cento, dopom ogni ordine di grandezza si perde facilmente, e 1000 o 1 milione o 1 miliardo sembrano numeri quasi uguali

 

  By: Burghy on Martedì 19 Luglio 2011 20:17

Leggendo Gianlini e Trucco mi viene voglia di condividere una riflessione che io faccio, da almeno 15 anni, sul come la demografia venga sottovalutata quando invece è la cosa in assoluto più importante a livello politico ed economico in tutto il mondo.. Numero di esseri umani viventi-età-distribuzione sono alla base di ogni ragionamento su qualunque tema... ecologia,crescita economica,industria,energia,agricoltura,immobiliare,bolle, tassi di crescita,clandestinità,migrazioni,razze,quozienti di intelligenza,costo e durata residua delle materie prime,pensioni,scuola,sanità e potrei andare avanti per pagine... OGNI cosa di cui su questo blog parliamo dipende in grandissima parte dal numero di abitanti del pianeta! Immaginate solo per 5 minuti che un "governo mondiale illuminato" 30 anni fa invece di avviare la politca del "coniglio" avesse attuato la politica del contenimento STRETTO delle nascite.. OGGI potremmo essere in 2 miliardi di persone...una vera pacchia! nessun problema energetico, criminalità risibile, ecologia 10 volte migliore, nessun problema per il cibo, nessuna orda barbara pronta ad attaccare il mondo civilizzato etc etc.. invece NESSUNO tra quelli che al mondo contano che anche solo ne faccia cenno...anzi la popolazione mondiale aumenta giorno dopo giorno come il debito pubblico..e non ci si rende conto che questo porta alla distruzione... sarò io strano...ma mi sembra che i vari movimenti globalizzatori,buonisti e terzo mondisti siano stati e saranno peggiori persino di certe dittature del secolo scorso...

 

  By: Trucco on Martedì 19 Luglio 2011 18:53

come giustamente riporta Gianlini, è palese che quello della sovrappopolazione sia un problema serio in alcune aree del terzo mondo, ma la logica che traspare sotto i ragionamenti di questi critici di Beckham, il messaggio subliminale che colgo, secondo cui in Occidente converrebbe iniziare a farci più stretti per poter accogliere meglio i nati in eccedenza nel terzo mondo, secondo cui (questa l'ho sentita da una amica) forse sarebbe meglio non fare figli e adottarli dal terzo mondo, non lo so, magari mi sbaglio io, ma percepisco che sia una strada che serva a poco a risolvere la deriva maltusiana del terzo mondo, mi sembra piuttosto che ne acceleri l'introduzione anche in occidente.

 

  By: marco on Martedì 19 Luglio 2011 15:41

Trucco, è molto semplice...la maggior parte non ha gli strumenti per capire, i peggiori sono gli ignoranti istruiti dei radical-chic, non sanno niente di religione ed ignorano ogni statistica demografica e culturale. Poi magari hanno un risveglio brusco quando si trovano a contatto con certe realtà... Mi ricorderò per sempre i volantini della Milly Moratti che in campagna elettorale a Milano scriveva testualmente che milano doveva essere una città più aperta, più accogliente. Le statistiche danno che a Milano gli extracomunitai sono già al 25% !!??!! Forse la Milly Moratti intende dire che debbono scomparire gli Italiani?

 

  By: gianlini on Martedì 19 Luglio 2011 10:30

nel week end, a casa dei miei, ho ripreso in mano un vecchio atlante, del 1975 o giù di lì interessantissimo osservare i numeri di allora nazioni che oggi contano decine di milioni di abitanti allora non arrivavano a 3 o 4 tutte le nazioni dell'america centrale erano fra i 1,5 e 3 milioni, oggi molte sono sopra i 10 milioni, lo stesso per molte nazioni dell'africa, mi è venuto spontaneo pensare; ma cavolo!! ai tempi con quei numeri lì si poteva tentare di risolvere facilmente la loro situazione economica; che grandissima occasione persa!!! tutti a parlare di quanto morivano di fame invece di parlare di quanti di cavolo di figli mettevano al mondo in quanti paesi del terzo mondo un'efficace cultura dei pochi figli avrebbe ora prodotto società sane e non infestate da mille problemi? credo che il 95 % della gente non abbia capito che nel terzo mondo l'andamento è questo: (e non sto parlando della quotazione dell'oro) ma della popolazione dello Yemen del Sud

 

  By: Trucco on Martedì 19 Luglio 2011 10:01

Beckham, unico tra gli anglosassoni autoctoni, ha messo al mondo la sua quarta figlia. Anziché applaudire questa rara solerzia nel ridurre la velocità con cui gli europei si stanno estinguendo grazie alla politica del figlio unico, prestamente sostituiti dalla politica degli otto figli degli immigrati musulmani che faranno dell'Inghilterra un califfato islamico entro 3 o 4 generazioni, ecco che i verdi di varie organizzazioni al mondo si sono espresse in termini fortemente negativi. Non per le sue 15 auto sportive o per altre questioni realmente discutibili sul profilo ambientale, ma perché il mondo sta raggiungendo quota 9 miliardi di cittadini, e in quel numero non ci sarebbe posto per il quarto figlio di una famiglia inglese. Mi piacerebbe vedere tra 4 generazioni, quando un ambientalista farà la stessa osservazione allorché il califfo inglese metterà al mondo il ventesimo figlio dalla quarta moglie. Gli faranno una fatah e dovrà cercare asilo politico in una nazione dove ancora non sia stata legalizzata la lapidazione degli infedeli (probabilmente non nei confini europei).

 

  By: Paolo_B on Lunedì 18 Luglio 2011 19:19

a occhio, estendendo l'attenzione a tutte le nazioni, siccome la correlazione dai grafici sembra proprio essere che maggiore è la spesa sanitaria e prima si muore, se ne potrebbe ricavare una interpretazione alternativa: Meno vai dal dottore e più puoi sperare di campare.

 

  By: pana on Lunedì 18 Luglio 2011 14:06

ecco spiegato perche' vogliono privatizzare la sanita in italia com ein america, per far morire la gente prima, cosi si risparmiano soldi e pensioni da pagare.. usa : spesa procapite 8000$ e vita media 78 anni.. italia spesa procapite 3200$ e vita media 82 anni.. http://www.zerohedge.com/article/chart-explains-everything-wrong-us-healthcare-system

 

  By: gianlini on Lunedì 18 Luglio 2011 10:02

non ho assolutamente il dono della retorica e quindi mi limito alla scrittura, non mi inviteranno mai in televisione o radio detto questo, devo ribadire che non ho mai detto che la ragazza fosse consenziente; ho solo detto che la ricostruzione dei fatti non mi sembrava plausibile, tutto qui

 

  By: Moderatore on Domenica 17 Luglio 2011 22:09

Gianlini ormai potresti andare in TV a fare interventi stile Sgarbi di quelli che stupiscono sempre perchè contengono qualcosa di strampalato e tirato per i capelli solo per il gusto di dire sempre qualcosa di provocatorio o strano Le ha rotto mano e polso picchiandola con una sedia e un asse di legno... escoriazioni e tumefazioni... secondo te voleva essere mandata all'ospedale da un figuro del genere ? Quando la vittima è stata riempita di botte e le hanno rotto delle osssa io tendo a credere che non fosse consenziente