God bless America

 

  By: Ganzo il Magnifico on Mercoledì 26 Ottobre 2016 18:25

A me in realtà, quando preso a piccole dosi, Michael Moore piace. PS. Il post l'ho rimesso per farti rabbia.

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Mercoledì 26 Ottobre 2016 12:31

bravo almeno ti pagano per fare propaganda? e io posto l'originale: http://michaelmoore.com/trumpwillwin/

 

  By: Ganzo il Magnifico on Mercoledì 26 Ottobre 2016 12:30

Michael Moore: "Trump's Election Will Be The Biggest F.uck You Ever Recorded In Human History" #i#Donald Trump came to the Detroit Economic Club and stood there in front of Ford Motor executives and said "if you close these factories as you're planning to do in Detroit and build them in Mexico, I'm going to put a 35% tariff on those cars when you send them back and nobody's going to buy them." It was an amazing thing to see. #b#No politician, Republican or Democrat, had ever said anything like that to these executives, and it was music to the ears of people in Michigan and Ohio and Pennsylvania and Wisconsin - the "Brexit" states.#/b##/i# --------------------------------------------------------------------------------------- ^Trump Lays Out His Plan For First 100 Days In Office: Here Are The Highlights#http://www.zerohedge.com/news/2016-10-22/trump-lays-out-his-plan-first-100-days-office-here-are-highlights^ Good to know, visto che se segui i media nostrali leggi solo le uscite di Trump sulle donne e i messicani. Per carità, i gossip scandalistici, le feste a Casoria e gli scoop di "Chi?" sono importantissimi, come ci insegna l' amico Antitrader, però forse nell' elezione di un presidente anche il programma una certa sua importanza ce l' ha. Io quindi lo posto.

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Mercoledì 26 Ottobre 2016 12:26

può essere...come dicevo già settimane fa, Trump (e la Le Pen, Farage, Salvini) sono la nuova frontiera del radicalismo chic quindi niente di strano se uno dei radical chic per eccellenza, al secolo Michale Moore, sia ora simpatizzante (nell'ombra) di Trump

 

  By: Ganzo il Magnifico on Mercoledì 26 Ottobre 2016 12:22

Comunque, a parte queste fesserie da veri decerebrati mentali, la mia impressione è che a Micheal Moore, che è sempre stato contro le lobby e i poteri costituiti, in realtà piaccia Trump e odi la Clinton. Solo che non lo puo' dire direttamente perché rischia di inimicarsi la sua base. Pero' ZeroHedge è bellino, dai. Quando tutti, Gianlini compreso, dicevano no-Brexit e lo dileggiavano "ZAC!" vittoria del Brexit... Lo stesso quando Antitrader lo sfotteva dicendo che "leggeva nell' andamento dei mercati che avrebbero aumentato i tassi" (ROTFL!) "RIZAC!", nel bugicolo. :)))))

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Mercoledì 26 Ottobre 2016 12:13

ingenuo sei tu che non capisci che la comunicazione è fatta di piccoli dettagli Moore scrive che DT ha "threatened the corporation" e non come scrive ZH "Ford Motor executives and said "if you close these factories as you're planning to do"...la differenza è sostanziale, perchè nell'immagine creata da ZH si mostra una scontro fra uomini e non fra filosofie di gestione aziendale: sono loro persone fisiche contro Donald, non delle asettiche corporation - l'immagine che emerge è quella di un paladino contro dei nemici in carne e ossa e non solo entità aziendali; si vuol sottolineare la potenza di Donald come uomo fatto di muscoli e cuore contro i maligni (gli executives) che perfidamente vorrebbero sottrarre lavoro all'uomo bianoc (e nero) dell'Ohio! inoltre Trump parla di una sola factory, mentre nell'articolo di ZH sembra che parli di tutte le fabbriche automobilistiche Us.... Michael Moore originale If they did indeed go ahead with their planned closure of that factory and move it to Mexico, - IT singolare Michale Moore rivisitato da ZH alias DT press agency "if you close these factories as you're planning to do in Detroit and build them in Mexico - THEM plurale - tante, troppe, tutte!

 

  By: Ganzo il Magnifico on Mercoledì 26 Ottobre 2016 12:12

Secondo me siete malati. Davvero, non scherzo. Vi hanno lavato il cervello. Te e Antitrader siete gli esempi più lampanti. Anche Tuco, ma lui poi ci ragiona sopra. Comunque Micheal Moore ha scritto molto più di un semplice "amazed". Rileggiti quello che ha scritto, vai. #i#"When Trump stood in the shadow of a Ford Motor factory during the Michigan primary, he threatened the corporation that if they did indeed go ahead with their planned closure of that factory and move it to Mexico, he would slap a 35% tariff on any Mexican-built cars shipped back to the United States. It was #b#sweet, sweet music to the ears of the working class of Michigan#/b#, and when he tossed in his threat to Apple that he would force them to stop making their iPhones in China and build them here in America, well, #b#hearts swooned#/b# and #b#Trump walked away with a big victory#/b# that should have gone to the governor next-door, John Kasich."#/i# #i#"No politician, Republican or Democrat, had ever said anything like that to these executives"#/i# Perché, non è vero? Lo hanno detto? Quando?

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Mercoledì 26 Ottobre 2016 12:11

Ti riporto le parole di Michael Moore in originale, visto che non si capisce perchè devo leggerle arricchite di sfumature da ZH... non c'è traccia di "amazed" nè di altri riferimenti a CEO presi in contropiede o via dicendo - se non capisci che sono quesit piccoli dettagli che convogliano, in modo del tutto differente, uno stesso messaggio, non so cosa farci.... "When Trump stood in the shadow of a Ford Motor factory during the Michigan primary, he threatened the corporation that if they did indeed go ahead with their planned closure of that factory and move it to Mexico, he would slap a 35% tariff on any Mexican-built cars shipped back to the United States. It was sweet, sweet music to the ears of the working class of Michigan, and when he tossed in his threat to Apple that he would force them to stop making their iPhones in China and build them here in America, well, hearts swooned and Trump walked away with a big victory that should have gone to the governor next-door, John Kasich." http://michaelmoore.com/trumpwillwin/

 

  By: Ganzo il Magnifico on Mercoledì 26 Ottobre 2016 11:59

Lo ha detto Micheal Moore. Sicuramente più anti Bush di me. Ed è un discorso che Trump ha effettivamente fatto. Non è che se lo è inventato. E' un motivo per te di mettersi a strillare al complotto? O non avrei dovuto postarlo? E perché mai? Solo perché mette Trump in buona luce? Secondo me siete malati. E allora io per farti rabbia ci rimetto anche il suo programma a 100 giorni. :))))) #i#"Gianlini> questo è un giudizio, che testimonia la parzialità della fonte; la fonte trae godimento dal sentire il suo idolo parlare , e quindi è amazed....."#/i# #i#Gianlini> "e questa secondo te è una fonte imparziale...."#/i# Michael Moore: "Trump's Election Will Be The Biggest F.uck You Ever Recorded In Human History" #i#Donald Trump came to the Detroit Economic Club and stood there in front of Ford Motor executives and said "if you close these factories as you're planning to do in Detroit and build them in Mexico, I'm going to put a 35% tariff on those cars when you send them back and nobody's going to buy them." It was an amazing thing to see. #b#No politician, Republican or Democrat, had ever said anything like that to these executives, and it was music to the ears of people in Michigan and Ohio and Pennsylvania and Wisconsin - the "Brexit" states.#/b##/i# --------------------------------------------------------------------------------------- ^Trump Lays Out His Plan For First 100 Days In Office: Here Are The Highlights#http://www.zerohedge.com/news/2016-10-22/trump-lays-out-his-plan-first-100-days-office-here-are-highlights^ Good to know, visto che se segui i media nostrali leggi solo le uscite di Trump sulle donne e i messicani. Per carità, i gossip scandalistici, le feste a Casoria e gli scoop di "Chi?" sono importantissimi, come ci insegna l' amico Antitrader, però forse nell' elezione di un presidente anche il programma una certa sua importanza ce l' ha. Io quindi lo posto.

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Mercoledì 26 Ottobre 2016 11:57

Gano, l'industria automobilistica in US si è ripresa sotto Obama, da qualsiasi angolazione la guardi; mentre aveva sofferto sotto la guida repubblicana peraltro, mai come in quel periodo, se avessero voluto, i CEO avrebbero spostato in Messico la produzione....quindi cosa fanno? aspettano che arrivi Trump per spostarsi?? quindi quello di Trump è un bel proclama da ras della curva, e niente più PS credo che in US "car" sia un sottogruppo di "vehicle", per cui tu stai postando solo i valori di produzione delle berline (sempre meno di moda), e non di tutto il resto, ad esepio SUV, pick-up, trucks...

 

  By: Ganzo il Magnifico on Mercoledì 26 Ottobre 2016 11:53

Il partito Repubblicano ha fatto di tutto per bloccare Trump, questo penso che chiunque in America lo abbia capito... Vanno tranquilli che Bush assomiglia più alla Clinton (e a Obama) che a Trump. "US car production: Car Production in the United States decreased to 3.98 Million Units in September from 4.06 Million Units in August of 2016. Car Production in the United States averaged 6.11 Million Units from 1967 until 2016, reaching an all time high of 9.92 Million Units in April of 1978 and a record low of 1.29 Million Units in January of 2009. Car Production in the United States is reported by the Federal Reserve, United States."

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Mercoledì 26 Ottobre 2016 11:51

an amazing thing una cosa divertente, interessante, curiosa! questo è un giudizio, che testimonia la parzialità della fonte; la fonte trae godimento dal sentire il suo idolo parlare , e quindi è amazed..... rispondimi cmq nel merito....l'operaio di Detroit, che grazie ad Obama è tornato a produrre auto, crederà al successore (per lo meno come partito politico) di Bush, che gli aveva segato quasi a metà la produzione di veicoli?? PS forse il tuo grafico si riferisce solo ai produttori nazionali....io trovo numeri ed andamenti ben diversi!

 

  By: Ganzo il Magnifico on Mercoledì 26 Ottobre 2016 11:45

#i#Gianlini> "e questa secondo te è una fonte imparziale...."#/i# Non ho capito cosa c'entri l'imparzialità della fonte. Secondo me sei più bravo a guidare. Questo è semplicemente quello che ha detto Trump a Detroit. Puoi essere d'accordo con lui o non essere d'accordo, ma il fatto che abbia detto queste cose è un dato oggettivo. PS. Ti metto qui sotto un grafico più aggiornato e che va maggiormente indietro nel tempo.

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Mercoledì 26 Ottobre 2016 11:33

if you close these factories as you're planning to do in Detroit and build them in Mexico ............ Gano, negli States la produzione di auto dal 2010 al 2015 è salita da 7,7 milioni di auto l'anno a 12,1 milioni (!!!) ripeto da 7,7 a 12,1 = + 55 %!! forse nel Michigan e Ohio tanta voglia di cambiare "cavallo politico" non ce l'hanno, nonostante i tuoi amici di ZH te lo facciano pensare! e gli executives non sembra che stiano morendo dalla voglia di spostare tutto in MEssico, l'avrebbero già fatto!! per cui torna all'ufficio stampa di Trump e fagli notare questa piccola incongruenza https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_motor_vehicle_production dal 2000 al 2010 invece era calato da 12 milioni a 7,7.....fammi pensare....chi era presidente in quegli anni?....adesso non ricordo...ma forse iniziava con GW?.. " It was an amazing thing to see. " e questa secondo te è una fonte imparziale....com'era? LOTFLT??

 

  By: Ganzo il Magnifico on Mercoledì 26 Ottobre 2016 09:52

^Trump Lays Out His Plan For First 100 Days In Office: Here Are The Highlights#http://www.zerohedge.com/news/2016-10-22/trump-lays-out-his-plan-first-100-days-office-here-are-highlights^ Good to know, visto che se segui i media nostrali leggi solo le uscite di Trump sulle donne e i messicani. Per carità, i gossip scandalistici, le feste a Casoria e gli scoop di "Chi?" sono importantissimi, come ci insegna l' amico Antitrader, però forse nell' elezione di un presidente anche il programma una certa sua importanza ce l' ha. Io quindi lo posto.

Slava Cocaïnii!