God bless America

 

  By: gianlini on Lunedì 10 Ottobre 2016 12:50

La Russia per l'Europa è un mercato piccolo, sono 140 milioni di abitanti in tutto, quando hai 1,5 miliardi in cina, 1,2 miliardi in India, 120 milioni solo di giapponesi, 400 milioni di sudamericani, ecc.ecc. La presunta complementarietà economica è una tua fissa che però ha poco riscontro nella realtà, perché l'Europa ha altrettanto se non più bisogno della tecnologia targata US che non delle materie prime russe (che ce l'hanno anche un sacco di altri paesi, oltre al fatto che per molte cose si tende a diventare autosufficienti, prendi per esempio l'alluminio, che a forza di riciclarlo si tenderà alla autosufficienza, senza parlare di fonti energetiche alternative). La Russia ha MOLTO più bisogno dell'Europa che l'inverso, se non altro per non essere fagocitata dalla Cina. Questo è quanto. Poi tu scrivi sempre pro domo Putina (genitivo in russo), per cui è interessante avere il tuo punto di vista, non lo nego. Ma una maggiore obiettività non guasterebbe.

 

  By: Ganzo il Magnifico on Lunedì 10 Ottobre 2016 12:05

Anche per i milioni di rifugiati allora, e i 250.000 morti che ci sono stati in Siria. Non fare il finto tonto. A fare il finto tonto in una discussione non ci guadagni nulla se non di passare da fesso. #i#Gianlini> "di siriani in giro ce ne sono abbastanza pochi, questo "qualche milione" di rifugiati, lo vedi solo tu...."#/i# Solo nel 2015 sono arrivati in Europa 362.775 rifugiatri siriani. In Europa ce ne sono circa un milione, #u#su #b#13 milioni#/b# di rifugiati siriani totali#/u#. E' anche interessante notare che il Qatar, insieme all' Arabia Saudita non ha accettato rifugiati siriani. Se la Russia fa i suoi interessi ma sconfigge i tagliagole a me sta bene, sicuramente molto meglio di chi fa i suoi interessi e fomenta i tagliagole. Detto questo, vista la nostra contiguità geografica e la nostra complementarità economica (loro hanno risorse ed energia, noi tecnologia e capitali), penso anche che gli interessi della Russia siano anche i nostri, almeno nel lungo periodo, ma mi sembra un discorso un po' troppo complesso da affrontare con voi, visto il livello raggiunto "i rifugiati li vedi solo tu...". Fonti: Unhcr (2015), Global Trends 2014, Eurostat, database online, Amnesty International, http://syrianrefugees.eu/

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Lunedì 10 Ottobre 2016 12:00

io non capisco la vostra ossessione per gli attentati! è come preoccuparsi degli incidenti stradali quando si parla di auto (l'hai poi presa la mercedes?) per quanta eco mediatica possano avere sui media, gli attentati riguardano una percentuale infima della popolazione, tranne forse se stai a Tel Aviv o Gerusalemme te ne puoi francamente fregare dei terroristi tagliagole dell'ISIS; l'idea che la gente sia preoccupata del terrorismo (mentre magari rischia ogni giorno di cadere dalle scale di casa) è assolutamente ridicola....ù "oltre a qualche milione di rifugiati (che ora vengono tutti da noi)." di siriani in giro ce ne sono abbastanza pochi, questo "qualche milione" di rifugiati, lo vedi solo tu....i milioni sono di nigeriani, pakistani, bengalesi, ghanesi ed etiopi, che con la guerra in Siria c'entrano niente

 

  By: Ganzo il Magnifico on Lunedì 10 Ottobre 2016 11:57

Gianlini, non è stata la Russia scusa ad armare l' ISIS e i vari tagliagole per cercare di rovesciare Assad, creando centinaia di migliaia di morti in Siria e qualche centinaio in Europa con gli attentati, oltre a qualche milione di rifugiati (che ora vengono da noi). E' ovvio che la Russia in Siria è li' per difendere i propri interessi, non solo il gas, ma anche un alleato di sempre (*) che gli permette di avere l' unica base militare nel mediterraneo, nessuno rischia la vita solo per gli altri, è ovvio, ma se la Russia contribuisce cosi' a sconfiggere l' ISIS e i vari tagliagole (AlQaeda etc.) fa l' interesse anche nostro. Guarda che se non c'era la Russia ora anche Damasco, quasi due milioni di persone, sarebbe stata in mano all' ISIS. Quanti morti in più e quanti rifugiati in più avrebbe comportato anche Damasco in mano ai tagliagole? Guarda AlQaeda, fu creata per contrastare l' URSS in Afghanistan e poi gli ha tirato giù le Torri Gemelle, lasciando per altro l' Afghanistan nel disastro più assoluto. Non so, l' intelligenza dei vostri ragionamenti. #i#Gianlini> "'Italia hub del gas? e a chi lo fornirebbe, di grazia..."#/i# Agli stessi cui verrà fornito dal rinato Turkish Stream. Ma di fronte alle centinaia di migliaia di morti e ai milioni di rifugiati il gas qatariota mi sembra che passi in secondo piano (e direi meno male che passa in secondo piano, visto che il Qatar come l' Arabia Saudita finanzia i fondamentalismi e sarebbero miliardi di dolari che vanno ai tagliagole). (*) Si direbbe che Mosca, almeno la Mosca di Putin, non tradisca gli alleati. Ricordi quando l' Iraq era alleato degli USA contro Komehini?

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Lunedì 10 Ottobre 2016 11:07

Scusa, Gano, ma come ragioni anche tu! secondo te la Russia sostiene Assad (e quindi il suo progetto di NON fare il gasdotto) per quali ragioni? se non per restare monopolista verso l'Europa e dettar legge!* e come mai ci tiene tanto a non avere la concorrenza del gas qatariota? forse perché pensa che sia di qualità inferiore al suo e non vuole che i suoi amici europei si trovino in casa un gas peggiore? o forse perché vuol rimanere il principale fornitore e spuntare il prezzo che vuole? l'Italia hub del gas? e a chi lo fornirebbe, di grazia, visto che la Germania e il nord Europa sono già forniti e la Spana e la Francia lo ricevono già ora dall'Algeria? Forniamo la Slovenia e la Tunisia? e' inutile pretendere che una delle due parti della guerra in Siria abbia più ragione dell'altra; ognuno combatte, sulla pelle dei siriani, la propria battaglia, punto! * oltre che a mantenere uno sbocco sul Mediterraneo

 

  By: Ganzo il Magnifico on Lunedì 10 Ottobre 2016 08:58

E te per evitare un presunto monopolio sul gas (che avrebbe comunque avvantaggiato l' Italia, e non c'è solo la Russia ad avere il gas, c'è anche la Norvegia, la Scozia, l' Algeria, la Tunisia e la Libia, oltre all' Azrbaijian), quando esiste comunque il ben più abbondante petrolio, giustifichi di provocare impunemente la guerra civile per cercare di rovesciare un governo (legittimo, non esiste infatti risoluzione ONU che lo condanni) che impedirebbe questo presunto gasdotto, giustifichi di armare e finanziare tagliagole che ti esportano poi il terrorismo fino in Europa, di fare ammazzare qualche centinaio di migliaia di persone, di creare milioni di disperati che vengono a rifugiarsi in Europa creando tutti i casini che stanno creando, di far diventare la Siria uno stato senza legge, un campo di addestramento per terroristi, come sono diventati la Libia, la Somalia, l' Afghanistan e l' Iraq, per poi riempire di miliardi di dollari uno staterello che finanzia pure AlQaeda, l' ISIS e i vari fondamentalismi in giro per il mondo? Ma come 'azzo ragionate???

Slava Cocaïnii!

 

  By: Tuco on Lunedì 10 Ottobre 2016 04:42

Nello, i dettagli economici li ho trovati cercando al volo: http://www.treccani.it/export/sites/default/Portale/sito/altre_aree/Tecnologia_e_Scienze_applicate/enciclopedia/italiano_vol_1/pag855-878ITA3.pdf Vedo dalla bibliografia che gli studi son su dati del 2000 giù di lì, quindi le percentuali che ti ho indicato immagini sian ora un po' sballate,

SLAVA UKRAINII !

 

  By: Tuco on Lunedì 10 Ottobre 2016 00:10

Nello, son rientrato ora ora, e ti leggo. Il GAS trasportato con le metaniere è molto costoso, pensa alla quantità che ne può portare una metaniera, rispetto ad un bel paio di tubi da 1250mm di diametro... ( esistono solo circa 200 metaniere in tutto il globo.. e costruirle costa moltissimo ) Deve esser prima compresso a 200 atm. poi caricato, mantenuto liquido a -170 gradi C. per tutto il tragitto, deve attraccare ai rigassificatori ( che non ci sono per colpa dei Vendola, degli ecologisti, etc. ), rigassificato, insomma, un gran gran casino... Per intenderci, il Metano via gasdotto ti costa circa il 50/60% in più al costo testa di pozzo, Il Metano via metaniera invece, circa il 250% in più rispetto al testa di pozzo...

SLAVA UKRAINII !

 

  By: Tuco on Domenica 09 Ottobre 2016 19:56

Infatti sono GASdotti. Il fatto che le vecchie crisi petrolifere sian state scatenate da altri, non implica che non lo debba un giorno fare la Russia...

SLAVA UKRAINII !

 

  By: Ganzo il Magnifico on Domenica 09 Ottobre 2016 18:29

^Surprise Poll Finds Vast Majority Of Republican Voters Support Trump After "Lewd Comments"#http://www.zerohedge.com/news/2016-10-09/snap-poll-finds-vast-majority-gop-voters-stand-behind-trump-after-lewd-comments^ LOL! Chiaramente la source è www.zerohedge.com

Slava Cocaïnii!

 

  By: Ganzo il Magnifico on Domenica 09 Ottobre 2016 15:29

"Eccerto" cosa? Argomenta per favore.

Slava Cocaïnii!

 

  By: Tuco on Domenica 09 Ottobre 2016 15:28

---il grande scontro--- Eccerto...

SLAVA UKRAINII !

 

  By: Ganzo il Magnifico on Domenica 09 Ottobre 2016 15:27

Che l' Europa finisca sotto la Russia non sono d' accordo. A parte il fatto che l' Europa ha 700 milioni di persone a fronte dei 150 milioni russi, ma da un' integrazione con l' Europa la Russia ha tutto da guadagnare. L' America è già autosufficiente, l' Europa non gli serve. Perché dovrebbe fare il nostro interesse? Non solo, l' America teme un' integrazione fra Europa e Russia, dove la tecnologia europea potrebbe avere le materie prime russe, diventando indipendente dalle rotte americane e facendo diventare gli USA un player di seconda categoria. Nasce proprio di qui, secondo me, il grande scontro tra America e Russia. Il colpo di stato in Ucraina è stato fomentato proprio per creare una rottura tra Europa e Russia, che stavano pericolosamente integrandosi. La cancellazione del South Stream e del raddoppio del Nord Stream risale proprio a quel periodo lì.

Slava Cocaïnii!

 

  By: Tuco on Domenica 09 Ottobre 2016 15:22

Non ci siamo capiti... Gli Usa, mica vogliono mettere l'Europa in bocca a Putin... L'Europa deve essere indipendente dalla Russia, altrimenti le finisce sotto, visto che; trattasi di superpotenza nucleare, dotata di materie prime strategiche... Francamente, fra i due mali, Usa e Russia ( visti i precedenti ) preferisco il primo...

SLAVA UKRAINII !

 

  By: Ganzo il Magnifico on Domenica 09 Ottobre 2016 15:19

#i#Tuco> "Bravo, mettiti nelle mani di un monopolista, poi vedi cosa ti succede. Ma che sei Bischero?"#/i# Stiamo mettendoci nelle mani del monopolista quando abbiamo cancellato SouthStream. Ora non abbiamo né i vantaggi di quello russo né quello del Qatar. Non dico mica di non fare il gasdotto del Qatar. Ma se per farlo devi armare l' ISIS che poi ti fa gli attentati in Europa, ammazzare qualche centinaia di migliaia di persone e creare vari milioni di rifugiati che poi vengono tutti da noi morendo mezzi sui gommoni in mezzo al Mediterraneo, ti chiedi se ne vale la pena. Forse è meglio allora trovare accordi con la Russia, che è pure un paese Europeo e con il quale possiamo avere rapporti di mutuo inetresse (tecnologia in cambio di materie prime, integrazione economica e nel lungo termine anche politica etc. una Russia ricca è poi un ottimo mercato per i prodotti europei). Col Qatar che tu vuoi integrare? Lo riempi di soldi che poi dà agli integralisti per fare la sharia in Europa, come sta già facendo l' Arabia Saudita. A me pare follia.

Slava Cocaïnii!