God bless America

Re: God bless America  

  By: gianlini on Venerdì 08 Dicembre 2017 15:04

A me invece affascinano ad esempio gli ebrei ortodossi, ma quelli ultraoltrodossi, ovviamente.

https://www.youtube.com/watch?v=XgzkLykUjpM

Re: God bless America  

  By: antitrader on Venerdì 08 Dicembre 2017 14:59

Io sono decisamente a favore del Glorioso Popolo Palestinese.

Quando sento parlare di cultura metto mano alla fondina, diceva il saggio. Il culturame e' la piu' potente arma di dominazione delle masse popolari da parte di imbroglioni di vario genere. La cosiddetta "cultura" e' uno strumento di intimidazione di massa, prendi un gruppo di lestofanti ben addestrati a sparare cazzate (la cultura) e ti sottomettono un intero popolo con la complicita' delle autorita' (anche esse acculturate).

Fosse per per raderei al suolo il colosseo quale simbolo delle peggiori nefandezze di cui e' capace l'animale umano, e al suo posto ci farei le case popolari.

Io non sono un moderato.

 

 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Venerdì 08 Dicembre 2017 14:21

Io sono combattuto nel aderire ad una posizione univoca, perchè da una parte la cultura ebraica, il sionismo, Israele sono pezzi di storia dell'umanità interessantissimi, dall'altro però gli ebrei sono per molto aspetti odiosi e mi spiace parteggiare per loro.

Viceversa i palestinesi sono come certi budini che non sanno di niente. Non fossero mai esistiti e non esistessero, sarebbe uguale.

https://www.youtube.com/watch?v=GKGyI88ZkS8

 

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 08 Dicembre 2017 14:23, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 08 Dicembre 2017 09:46

Non avete capito una mazza... ;-)

Re: God bless America  

  By: DOTT JOSE on Venerdì 08 Dicembre 2017 09:42

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 08 Dicembre 2017 09:41

Trump è un genio. È al di sopra delle lobby e delle etnie.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Venerdì 08 Dicembre 2017 09:39

strano cmq , si diceva che Trump non fosse il candidato della etnia globalizzatrice padrona di wall street....

 

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 08 Dicembre 2017 09:39

Appunto. Una pace è impossibile senza Gerusalemme chiaramente e definitivamente assegnata ad Israele. Se pensi diversamente significa che non hai capito nulla di quello che è successo là, e non da quando sei bambino, ma da 3.500 anni fa fino ad oggi. E il genio di Trump nel preparare le condizioni di pace, è stato di aver preventivamente ottenuto l'accordo con quello che sta ora dimostrandosi essere diventato il nuovo leader del mondo musulmano sunnita, Mohammed bin Salman, futuro re dell'Arabia Saudita, improvvisamente preferito a lo zio, Mohammed bin Nayef.  

 

Se ci pensate ci sono migliaia di ramificazioni in tutto questo. Anche l'allontanamento di Erdogan dagli Stati Uniti. 


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 08 Dicembre 2017 09:40, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Venerdì 08 Dicembre 2017 09:27

Ubi maior, minor cessat

 

PS ma quante volte si deve fare questa pace? è da quando son bambino che fanno accordi di pace.....


 Last edited by: gianlini on Venerdì 08 Dicembre 2017 09:31, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 08 Dicembre 2017 09:18

Pensate davvero che una pace tra Israele e i palestinesi sia possibile con una Gerusalemme condivisa? Non credo proprio. I palestinesi mi hanno fatto sempre pena e ho sempre pensato che paghino in prima persona per giochi politici molto ma molto più grandi di loro. Detto questo, solo con la chiara e definitiva attribuzione di Gerusalemme ad Israele può cominciare il processo di pace. A questo punto sarei pronto a scommettere che la pace ci sarà e che sarà proprio durante la presidenza Trump.

 

Circa le "conseguenze" catastrofiche nel mondo musulmano del riconoscimento di Gerusalemme come capitale da parte degli USA, queste saranno praticamente 0 (zero). Qualche copertone bruciato e qualche sassaiola in strada a Gaza, qualche rimostranza di Erdogan... forse solo Teheran brontolerà perché in questo modo viene esclusa totalmente dal processo di pace.

 

Gli accordi su Gerusalemme con "il mondo musulmano" sono già stati presi a  maggio, durante la visita di Trump a Riyadh.

 

Voglio dire, ma pensate davvero che Trump sia così stupido?


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 08 Dicembre 2017 09:26, edited 4 times in total.

Re: God bless America  

  By: Bullfin on Venerdì 08 Dicembre 2017 01:53

mah, io sospenderei ogni giudizio tra israeliani e palestinesi...provocazioni sono venute da entrambe le parti...chi è che ha diritto di stare in quella terra? che criterio usiamo...no lì è un gran casino e sostenere o reputare innocente una parte è un gioco da cretini.

 

Re: God bless America  

  By: antitrader on Giovedì 07 Dicembre 2017 21:16

Ha detto salvini che bene ha fatto il trumpanaro a spostare l'ambasciata a Gerusalemme perche' israele e' un esempio di democrazia e di liberta'.

Ecco, "esempio di democrazia e liberta'", un paese dove uno si sveglia la mattina e si chiede: chi andiamo a bombardare oggi? In barba alle piu' elementari regole della convivenza tra le nazioni.

 

Re: God bless America  

  By: pana on Giovedì 07 Dicembre 2017 14:43

eheh modestamente , come da me preventivato

come da me previsto il trampanaro sta compattando il resto del monco contro gli usa, costruira il suo muro e poi si rendera conto che dietro rimane solo lui..

quante volte rileggo le mie analisi su vari siti (italiani e noin ) dovrei arrabbiarmi perche micopiano le analisi??
ma sono anche lusingato perche confermano il mio alto  QI

1 - IL MONDO ISLAMICO SI RICOMPATTA «COSÌ HA SCATENATO L' INFERNO»

Alessandro Farruggia per “il Giorno”

 

Un muro compatto. Era dura - quasi impossibile - mettere d'accordo Arabia Saudita ed Iran, Turchia e Siria, Egitto e Qatar, Giordania, Marocco, Tunisia, fazioni palestinesi. Ma riconoscendo Gerusalemme capitale d'Israele Donald Trump c'è riuscito. Dalla Lega Araba all' Organizzazione della cooperazione islamica la mobilitazione è stata immediata. E se l' obiettivo era rilanciare il processo di pace, non poteva andare peggio: adesso sono tutti contro l' America.

 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 07 Dicembre 2017 09:22

Ecco, uno come Trump mi sconquassa sempre dal punto di vista psicologico.

Rappresenta proprio lo stereotipo dell'uomo capace che al contempo invidio e ambirei ad essere (ovviamente non ho alcuna qualità per esserlo). Quello che al liceo ti fregava la ragazza a cui puntavi, che all'università prendeva sempre 30, e che nel lavoro entra subito nelle grazie del capo.

Non mi stupisce che mi sia costato tutti quei soldi, perchè da quando c'è lui non riesco ad essere minimamente sereno nell'approcciarmi ai mercati-

Al contrario di Gano, mi auguro che muoia presto

 

 


 Last edited by: gianlini on Giovedì 07 Dicembre 2017 09:25, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: DOTT JOSE on Giovedì 07 Dicembre 2017 07:36

chi non obbedisce agli imperialisti usa viene rimosso in un modo o nell'altro

I libici rivelano 20 anni dopo:
«Così Craxi salvò Gheddafi»

l'Italia avvertì la Libia dell'attacco che gli americani avevano deciso di lanciare contro Tripoli, per «punire» Gheddafi dell'attentato alla discoteca La Belle di Berlino. Una decisione presa in prima persona dal premier di allora, Bettino Craxi.

 

Una decisione che gli americani non avrebbero gradito, così come non avevano gradito il braccio di ferro del 10 ottobre '85, quando a Sigonella i militari italiani avevano impedito a quelli della Delta Force Usa di arrestare il dirottatore dell'Achille Lauro, Abu Abbas. Meno di un anno dopo,il 15 aprile dell'86, il raid Usa: 45 aerei che in 12 minuti avevano sganciato 232 bombe e 48 missili contro 6 diversi obbiettivi. Il bombardamento aveva provocato la morte di una decina di civili, tra i quali una figlia adottiva di Gheddafi.