FED, BCE e Banche Centrali

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: gianlini on Giovedì 19 Luglio 2018 14:13

Hobi fornisce una spiegazione dotta, e la mia era ovviamente una mezza battuta.

Ma è un dato di fatto che i cinesi sembrano lavorare "a prescindere".

Ho un amico che ha un edicola in zona Moscova. Nei pomeriggi estivi e soprattutto di venerdì, l'afflusso di clienti è così basso che tiene chiusa l'edicola. Dice che spenderebbe di più di aria condizionata che di incasso mancato.

I negozi dei cinesi sono sempre aperti, anche la domenica pomeriggio di una assolata domenica di luglio per non parlare di quelle di agosto, quando è matematico che non ci andrà nessuno, il negozio di unghie del centro o il bar in zona uffici è comunque aperto. Sembra che il lavorare o meno non dipenda da fattori economici.


 Last edited by: gianlini on Giovedì 19 Luglio 2018 14:17, edited 3 times in total.

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: hobi50 on Giovedì 19 Luglio 2018 13:58

Suggestiva la tesi dell'aboliziazione delle recessioni.

E non è nemmeno campata totalmente in aria.

Pare affermarsi la tesi che il ciclo economico sia determinato dal ciclo creditizio ( e quindi che l'economia reale sia in qualche modo arrestata da pasticci creditizi).

Sicuramente questo è avvenuto con la crisi di internet che ha affossato ( per poco ) le borse ed alla grande crisi del 2007/2008 che ha fatto traballare l'intero sistema finanziario.

Ma nell'ultimo caso le BC sono entrate in gioco con mezzi straordinari. E sicuramente continueranno ( the masters of universe )

E,almeno ora ,è assolutamente chiaro che quando si buttono soldi anche in realtà traballanti tutto si sistema.

Purtroppo per il futuro abbiamo da valutare preventivamente quali sono ( o se ci sono ) le unintended consequences dei precedenti interventi.

Di quelle in Usa ho scritto proprio oggi.

Di quelle in Europa ,che sono molto più pericolose perchè più estreme ,vedremo quando verra iniziato il tanto temuto QT.

Anche di quelle in Cina capiremo di più quando emergeranno ( come è sicuro ) casini nel sistema bancario (  statale però ) uniti ad una diminuzione già in essere del tasso di crescita.

Chiudo con un ricordo americano  ...aboliamo Wall street  ....gridavano i giovani contestatori.

Mi dispiace ma non si puo.

 

Hobi

 


 Last edited by: hobi50 on Giovedì 19 Luglio 2018 13:59, edited 1 time in total.

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: pana on Giovedì 19 Luglio 2018 12:01

MAKE CHINA GREAT AGAIN

La Cina si avvicina: boom di brevetti cinesi in Europa

L’Italia batte la Francia e la Germania per crescita di richieste di brevetti

 

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: gianlini on Giovedì 19 Luglio 2018 11:58

Le recessioni sono abolite, caro Anti.

Mai visto un cinese disoccupato, tu?

il mondo cinesizzato non prevede pause

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: antitrader on Giovedì 19 Luglio 2018 11:54

La BCE inevce non fara' nemmeno in tempo ad iniziare il QT prima della prox recessione.

In sostanza si realizera' il sogno dei finanzieri moderni (e somari): la monetizzazione dell'intero debito.

Cosi' non pagano gli interessi, cosi' credono loro (i somari).

 

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: hobi50 on Giovedì 19 Luglio 2018 10:35

Ieri Bernanke ha detto una cosa molto importante per la politica monetaria del Stati Uniti negli anni a venire.

Ha detto che ,secondo lui ,il Bilancio della Fed ,ora 4 trilioni di $ ,non ritornerà più alle dimensioni di inizio crisi quando ammontava ad 1 trilionedi $,

Secondo Bernanke scenderà a SOLI 3 trilioni di $.

Una prima conseguenza che salta subito all'occhio è che il salvaggio del sistema economico finanziario non è stato fatto con una manovra REVERSIBILE ( come si era detto ) ma con una manovra che lascia nel sistema finanziario una scoria di 2 trilioni di $ di liquidità INUTILE e COSTOSA.

Questo perchè ritornare al trilione originario comporterebbe un aumento non sostenibile dei tassi.

La seconda conseguenza è che la liquidità ,come già detto,sovrabbondante, inutile e costosa ,modificherà permanentemente il controllo del credito.

Non più variazioni dei tassi sui prestiti ,ma variazione della remunerazione della liquidità.

Niente di male se questa remunerazione non impattesse sulla montagna di liquidità inutile con gran gioia del sistema bancario americano.

 

Hobi

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: lmwillys1 on Lunedì 09 Luglio 2018 12:41

'azzeramento della produzione, carestie di massa, milioni di persone morte per fame.'

 

peste bubbonica, diarrea mostruosa, ecc ecc

secondo me con le macchine che fanno tutto ma proprio tutto oggi quello che diceva von mises non succederebbe ... in pratica è una opinione arcaica di un arcaico oggi priva totalmente di senso

:-)

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: hobi50 on Lunedì 09 Luglio 2018 12:32

 

https://www.ft.com/content/549692c4-8111-11e8-bc55-50daf11b720d

Questi del FT sono somari come Draghi : ma .... lo leggono il forum di Cobraf ?

Qui ci sono dei giganti !

 

Hobi


 Last edited by: hobi50 on Lunedì 09 Luglio 2018 12:34, edited 1 time in total.

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: XTOL on Mercoledì 20 Giugno 2018 11:25

Pubblichiamo un estratto del libro di Guglielmo Piombini e Giuseppe Gagliano, “Riscoprire la Scuola Austriaca. La sfida di Mises, Hayek e Rothbard a Marx e Keynes”, appena pubblicato da Leonardo Facco Editore in collaborazione con goWare (p. 144, € 11,00). Il libro è ordinabile presso la Libreria del Ponte

...

Il teorema di Mises e Hayek sull’impossibilità teorica e pratica del socialismo aveva trovato delle forti conferme empiriche in tutti gli episodi di storia del comunismo in cui il sistema basato sulla proprietà privata, lo scambio, i prezzi di mercato e il denaro era stato integralmente soppresso, come nella Russia di Lenin fino al 1921, nella Cina di Mao durante il Grande Balzo in Avanti (1959-1960) o nella Cambogia di Pol Pot dal 1975 al 1979. In tutti questi casi il risultato era stato esattamente quello previsto da Mises: completo caos economico, azzeramento della produzione, carestie di massa, milioni di persone morte per fame.

...

Ma per quale motivo gli economisti occidentali si sono rifiutati fino all’ultimo di vedere la realtà, e di dare il giusto tributo alle critiche austriache al socialismo? Perché nessun economista occidentale, con l’eccezione degli austriaci, previde il crollo del comunismo? Perché rimasero tutti sorpresi dal sopraggiungere tali eventi? La ragione è chiara: gli economisti mainstream non potevano accettare le verità delle critiche avanzate da Mises perché esse valevano non solo per la pianificazione totale del socialismo, ma anche per la pianificazione parziale dell’interventismo pubblico, dell’economia keynesiana e delle banche centrali. Non potevano accettare la critica austriaca al socialismo perché Mises usava gli stessi argomenti contro le politiche interventiste da loro raccomandate.

Per questa ragione gli economisti occidentali presentarono il fallimento del comunismo come una vittoria della socialdemocrazia e del welfare state occidentale, invece che della teoria economica austriaca. Ancora oggi non è emersa la consapevolezza che l’economia mista occidentale, fondata su un’ampia allocazione politica delle risorse e sul denaro fiat creato dal nulla dalle banche centrali, sta percorrendo la stessa strada che portò al crollo dell’Unione Sovietica.

 

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: shera on Mercoledì 13 Giugno 2018 14:48

 

Prima forse è meglio se vi chiarite le idee se i trasferimenti in area Euro di contanti influenzano o no il Target2.


Si comincia sempre con le piccole cose.

Gano invece quando vogliono imbrogliarti sono proprio le piccole cose che sbagliano....

Se scrivono che 2+2=5 tornano in seconda elementare con l'insegnante di recupero, ma se scrivono 2+2-§4+.01567657%*K uguale a 5... prima che gli smonti tutte le stupidate che scrivono ci metti due ore, e sperano che desisti, ma hanno fatto i conti male...

quello a cui vogliono arrivare è che la moneta stampata dalla banca centrale è un debito dello stato verso le banche private, la prossima mossa che devono fare i governi è dare le licenze bancarie a 5 anni, chi sa fare il banchiere si ritrova il permesso rinnovato, chi lavora male torna a fare il bidet ai politici e loro amici imprenditori...


 Last edited by: shera on Mercoledì 13 Giugno 2018 17:32, edited 1 time in total.

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: Gano di Maganza on Martedì 12 Giugno 2018 17:20

Prima forse è meglio se vi chiarite le idee se i trasferimenti in area Euro di contanti influenzano o no il Target2.

 

Si comincia sempre con le piccole cose.

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: hobi50 on Martedì 12 Giugno 2018 14:40

https://ftalphaville.ft.com/2018/06/08/1528455045000/Risk-segregation-and-market-fragility-in-the-eurozone/

 

Bell'articolo di Minenna ( anche se un po difficilotto ).

Ma forse  ( non ne sono sicuro ) è incorso in uno svarione.

Da una parte afferma :

"The same goes for the Target 2 liabilities: it is far from obvious that they should be settled in euros. By applying the principle of lex monetae, these liabilities could also be repaid in the new national currency, with a huge loss for Germany. "

Poi giustamente ricorda quando si applica la "lex monetae "

Local Law securities can be subjected without problems to lex monetae, the universally accepted principle which allows a sovereign issuer to change the currency that has legal tender within its borders and to convert its debts into that currency. But lex monetae does not apply to Foreign Law bonds, and in the case of CAC-bonds its application could expose the State to a non-negligible litigation risk.

E qui Minenna fa il salto della quaglia ...

Per poter ridenominare I rapporti tra singola BCN e BCE questi dovrebbero ricadere sotto la "local low " .

Il che mi sembra strano .

La BCE ha sede a Francoforte .

La singola BCN è giuridicamente parte della BCE  ...ma ,nei rapporti reciproci, varrebbe la local law !?!

Cosicchè  il soggetto forte (la BCE nella fattispecie  ) lascerebbe il foro competente alla parte debole ? Inusuale nella prassi.

 

Hobi

 


 Last edited by: hobi50 on Martedì 12 Giugno 2018 14:40, edited 1 time in total.

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: muschio on Martedì 12 Giugno 2018 14:15

"Salvini da sbarco direi (lo scafista che porta i migranti in Spagna)."

Anti, non ti rispondo nel merito perché hai un tratto paranoide-nevrotico che rende inutile la discussione.

Ovviamente non ti sto offendendo: il 50% della popolazione italiana è clinicamente caratterizzabile morbosamente (me per primo), tuttavia sono rarissimi i casi che scadono in atteggiamenti autolesionistici o pericolosi per gli altri.

In poche parole, puoi vivere tranquillamente in società, non sei pericoloso ed è basso il fio di sopportare le tue cazzate-anti-apriori su Cobraf; tuttavia, guai a perdere tempo a ragionare con soggetti del tuo profilo.

PS: se tu fossi eletto presidente della repubblica, dirameresti immediatamente un comunicato in cui prendi le distanze da te stesso.

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: traderosca on Martedì 12 Giugno 2018 10:36

siamo circondati....

 

ANSA) - SIRACUSA, 12 GIU - Sbarcati 53 migranti pachistani e afghani sulla spiaggia di Calamosche, a Noto, nel Siracusano, dove sono arrivati 31 uomini, 8 donne e 14 bambini che si trovavano a bordo di un'imbarcazione che dopo aver lasciato a terra i migranti ha ripreso il largo. I 53 sono stati intercettati stanotte dalle forze dell'ordine e trasferiti al porto commerciale di Augusta dove sono iniziate le procedure di identificazione.
  

Re: FED, BCE e Banche Centrali  

  By: antitrader on Martedì 12 Giugno 2018 10:33

Salvini da sbarco direi (lo scafista che porta i migranti in Spagna).

Gliene stanno arrivando altr 1000 a Catania, vediamo adesso che fa, li manda in Portogallo?