La nuova civiltà

Re: La nuova civiltà  

  By: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 11:26

Mi sembra un po' un sogno "assumere" politici non di professione. Chi è che può permettersi di abbandonare una professione per 5 anni, che possono diventare 10 se fai una seconda legislatura? Io non lo farei nemmeno morto. Lo dissi già quando tu mi chiedesti perché non entravo in politica. 


 

Un tempo nel Parlamento del Regno si pagavano anche il biglietto per il treno per andare a Roma. Ma il Parlamento era composto soprattutto da gente già ricca. Si votava per censo ed erano anche altri tempi.

 

Oggi i peones sono per la maggior parte gente che non ha altro da fare se non il parlamentare. Che ad essere stati eletti hanno vinto un terno al lotto. Che uno stipendio così non lo rivedranno mai.

 

 

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 11:29, edited 3 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 11:15

E invece qui ti sbagli, Gano. Il problema non sono affatto i peones!

Perchè votare diventa utile se la scelta può cadere su politici non di professione, che è quello che avrebbe voluto implementare il M5S, con il vincolo dei due mandati. Che poi non ci sia forse riuscito è un altro paio di maniche.

Come dice Xtol, finchè voti solo politici di professione, non ottieni niente.

Pensa solo a come adesso tutti quelli li, i politici di professione, ti stanno facendo credere di capire improvvisamente qualcosa del MES. Gente che non sa nemmeno cosa vuol dire una opzione call, o cosa vuol dire vendere allo scoperto, che ciancia di speculazione finanziaria, di mercati, di attacchi al ribasso, di salvataggi di banche ecc.ecc. Forse non sa nemmeno cosa è un BTP. Però tutti a pendere dalle loro labbra.

Io preferisco quella che hai postato qualche tempo fa, che almeno sta zitta. Sapendo di non sapere, sta zitta. E' sicuramente onesta, intellettualmente.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 11:22, edited 4 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 11:12

XTOL, il problema non è cosa potranno fare dopo DI Maio, Salvini, Renzi, la Meloni o Berlusconi. Loro, a parte che continueranno comunque a stare in Parlamento come deputati o senatori a fare l'opposizione (alla peggio vanno a Bruxelles), se vogliono "un lavoro" lo trovano. Il ragionamento è stato impostato male in partenza prendendo Savini o Di Maio come esempio.

 

Il problema sono i peones, specialmente quelli del M5S, che per la maggior parte non sanno fare niente e non hanno né arte né parte. Certo che non vogliono riandare ad elezioni, specialmente dopo il taglio del numero dei parlamentari e ora che i sondaggi li danno al 16%.

 

PS. Certo, la Lega si logora a stare all'opposizione tanto quanto il M5S si logora a stare al governo. Mi pare che tempo addietro lo abbia anche scritto.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 11:19, edited 4 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 11:07

Ah beh, se parli della modalità di espressione del voto, per me è del tutto inutile votare.  A questa conclusione sono arrivato da tantissimo tempo.

Basterebbe scegliere a caso* 5000 cittadini, e far loro esprimere il voto. Se proprio vuoi abbondare, scegline 10.000.

Costerebbe pochissimo e avresti un risultato sostanzialmente affidabile, del tutto paragonabile alle famose elezioni a suffragio universale..

* basterebbe un potente algoritmo di casualità abbinato a tutti i codici fiscali dei cittadini fra i 18 e i 90 anni.

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 11:12, edited 1 time in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 11:01

Si certo, e la preferenza l'ho espressa anche nella cabina elettorale. Mi sembra normale. Ma so benissimo che la mia preferenza non è una verità oggettiva. Altrimenti sarebbe inutile andare a votare. È l'essenza della democrazia. Che poi in Italia la democrazia sia molto arretrata ed ogni politico pensi anche a tirare l'acqua al proprio mulino è (in parte) vero.

 

Ho votato anche M5S. Evidentemente a quel tempo la mia "preferenza" era per loro e non per Salvini. Salvo poi cambiare idea. 

 

Se votassi oggi voterei Renzi. Domani non lo so.

 

A differenza di altri, non faccio nomi, Lmwillys o Tradeosca che pensano di avere la verità in tasca.

 

Sei tu ad avere chiesto "chi dice la verità", mica io. A me pare una domanda stupida.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 11:06, edited 4 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: XTOL on Domenica 01 Dicembre 2019 11:00

la politica in una democrazia rappresentativa è fatta da individui che la intendono come fonte di lavoro (guadagno)

se si va a elezioni entro qualche mese, mi rimangio questa affermazione.

 

Intanto passano i giorni dall’approvazione della legge costituzionale sulla riduzione dei Parlamentari, per la precisione ne sono passati 53 mentre scrivo, e ricordo che una prima dead-line la abbiamo l’8 Gennaio a 90 giorni dalla approvazione con una più che probabile coda di altri 50-70 giorni se il referendum confermativo verrà attivato. La questione non è un dettaglio visto che il Parlamento è ancora in tempo a tentare elezioni con la vecchia legge e dunque con 300 scranni circa in più.

Scaduto il termine circa il 80% dei Parlamentari in carica avrà la certezza matematica di NON essere rieletto alla luce di legge elettorale e sondaggi ( oltre che per beghe di partito ), ora siamo solo a circa il 67%. Capite bene che si tratta di vita e di morte per troppe persone com bocche da sfamare e mutui da pagare.

 

Il Picco di Salvini

Re: La nuova civiltà  

  By: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 10:56

Mi sembra di averlo specificato più sotto.

Io non credo a nessun politico. Punto.

Sei tu ad aver espresso più volte una preferenza (Salvini).

Hai espresso una preferenza che io non condivido perchè trattasi di persona che al di fuori della politica ha fatto proprio niente. Neanche vendere le bibite alla fiera di paese. Di Maio più o  meno uguale.

Se trovi un mio post che parla di Di Maio in termini positivi, o tout court, ti pago la solita cena.

Io semmai ho espresso più volte un apprezzamento per Conte, che guarda caso, ha un passato professionale di tutto rispetto, e per Beppe Sala, che guarda caso, anche lui, ha un passato professionale eccellente.

.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 11:03, edited 2 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 10:54

D'altronde non ho visto molti politici tornare "a lavorare". Fanfani? Andreotti? De Michelis? Forse Prodi, Di Pietro o Berlusconi che un lavoro lo avevano di già. Ma di fatto l'unico tornato a fare il lavoro di prima è stato Berlusconi. Gli altri dopo la politica il lavoro se lo sono "inventato". Di Pietro non è tornato a fare il magistrato e Prodi non è tornato a fare l'amministratore statale. Probailmente fare politica ad un certo livello (di ministro) ti crea esperienza e conoscenze tali che poi un lavoro te lo "inventi" facilmente.

 

Non so, per es. Renzi oltre la politica cosa sa fare? Zingaretti? La Meloni? 


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 10:58, edited 1 time in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 10:51

No, seguivo il filo logico del discorso.

Il concessionario già ricco dovrebbe essere più credibile di quello che per campare deve venderti qualsiasi cosa.

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 10:53, edited 2 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 10:50

Anche questo post te lo potevi risparmiare. Tanto sapevo già che volevi arrivare lì, a dire cioè che Di Maio "è meglio".

 

Se le tue risposte sono prevedibili non porti nessun valore aggiunto al forum. 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 10:52, edited 2 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 10:47

Se dovessi giudicare la loro sincerità sulla base della necessità di rimanere in politica, diciamo che uno dei due un lavoro, pur modesto (bibitaro) fuori dalla politica ce l'ha. L'altro no.

E lo vedrei in difficoltà a ricollocarsi nel mondo del lavoro a 48 anni e solo con un diploma liceale.

Certo, fra Isola dei Famosi e qualche Ballo sotto le Stelle qualche cachet lo potrebbe anche tirar su e arrivare alla ricca pensione che nel frattempo si è procurato.

.

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 10:50, edited 3 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 10:44

"No!"

 

Lo sapevo anche se non lo scrivevi. Potevi effettivamente risparmiartelo. La mia era ovviamente una domanda retorica.

 

Non esiste una verità oggettiva in democrazia, e anche se esistesse non la conosciamo in modo oggettivo -che ai fini pratici è la stessa cosa-, altrimenti potremmo fare a meno di andare a votare.

 

 

"tutti e due ovviamente sanno di non avere ragione"

 

Puoi anche vederla così, e non saprei dire in quale posizione intermedia si posizionino fra i due estremi, fra cioè il sapere di aver ragione e il sapere di non averla, ma non è quello che cambia l'essenza delle cose.

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 10:47, edited 4 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 10:32

Contento?

------

No!

A me interessa zero cosa pensano gli italiani, a me interessa la realtà e la verità. A me interessa sapere cosa pensa il chirurgo del tumore, non quello che pensano i pazienti ricoverati in corsia.

In sè la domanda era ampiamente retorica e non si aspettava di avere una risposta.

 

"Tutti e due ovviamente credono di aver ragione, "

Questo direi che è improbabile, anzi, direi che è vera la proposizione contraria "tutti e due ovviamente sanno di non avere ragione".

Sono politici, è il loro lavoro, è quello con cui si guadagnano da vivere, come quello che ti vende la macchina sapendo che sta raccontandoti al 80 % frottole.  Ma se non te le racconta, tu vai da un altro concessionario.

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 10:46, edited 5 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 10:29

Tutti e due ovviamente credono di aver ragione, ma è impossibile dare una risposta oggettiva alla tua domanda.

 

Per il 30% degli italiani ha ragione Salvini, per il 17% Di Maio. Per me più Salvini di Di Maio. Ma la mia è solo un'opinione, come la tua, quella di Morphy o quella di Tradeosca.

 

Contento?


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 01 Dicembre 2019 10:30, edited 1 time in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: gianlini on Domenica 01 Dicembre 2019 08:39

Morphy, non ne faccio un discorso nè di partiti nè di fiducia nè di cambiamento.  Io voto poco e raramente, e al di fuori di Cobraf la politica non costituisce nè ha mai costituito un mio interesse.

Chiedo solo chi dei due dica la verità.