Trame, Connessioni, Network e Intrighi

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: gianlini on Martedì 30 Ottobre 2018 11:47

Nell'ottica di accelerare il processo di conseguimento di un livello di vita decente alla classe operaia di mezzo mondo, è ovvio che uno di sinistra sia per la globalizzazione.

Che poi questo alla resa dei conti (ex post) si sia rivelato ogni tanto deleterio per se stessi, è un problema che nessuno a sinistra aveva previsto. I no global non volevano l'ulteriore arricchimento dei capitalisti, non si preoccupavano certo dell'eventuale depauperimento della classe operaia occidentale.

 

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: Gano di Maganza on Martedì 30 Ottobre 2018 11:38

Gianlini> "contemporaneamente contro l'inquinamento e pro-globalizzazione."

 

Come faccia uno di sinistra ad essere pro globalizzazione devo capirlo.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: gianlini on Martedì 30 Ottobre 2018 11:31

la totale apparente non curanza del fatto di abitare in quella che forse è una tra le città più inquinate del mondo.

--------

Ti confermo che non me ne preoccupo minimamente ; purtroppo non amo la natura e soprattutto amo stare nella città più affollata e urbanizzata possibile. Ergo starei meglio come polmoni ma molto peggio come stato d'animo se dovessi essere costretto ad abitare ad esempio dove sta Muschio. Sono posti che è bello starci una domenica pomeriggio ogni tanto, così come bellissima la Scandinavia del nord, una settimana di vacanza ogni tanto....

 

Guarda che ho trovato interessante la informazione sull'inqinamento delle navi; come dicevo è controintuitivo e senza fare i conti avrei detto che era trascurabile.

 

Però la contraddizione più evidente è quella che riguarda fautori e promotori delle varie istanze. A sinistra hai chi è contemporaneamente contro l'inquinamento e pro-globalizzazione, che come sottolineavi tu a proposito del trasporto marittimo sono concetti antitetici.. A destra chi è pro-crescita economica, pro sostanziale menefreghismo per l'ambiente ma conttro la globalizzazione.  Un po' come le femministe progressiste di sinistra che gradiscono accogliere maschi estremamente maschilisti e portatori di mentalità di secoli fa.  Una continua lacerazione interiore.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Martedì 30 Ottobre 2018 11:36, edited 2 times in total.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: Gano di Maganza on Martedì 30 Ottobre 2018 11:25

Scusa Gianlini se te la faccio lunga, ma quando parli (parlate) d'inquinamento globale (la cosa infatti non si limita al tuo caso) noto regolarmente due cose:

 

a) una levata di scudi ogni volta che si esce dalla narrativa ufficiale, e non ho nemmeno detto che non sia vero l'inquinamento globale, ho solo aggiunto una fonte importante e tirato alcune considerazioni. Magari era sulle considerazioni che si poteva discutere. Invece, quando si esce dalla traccia, la risposta (uso le parole come i campanelli di Pavlov) è regolarmente negare/sminuire. 

 

b) la totale apparente non curanza del fatto di abitare in quella che forse è una tra le città più inquinate del mondo. Visto che ti preoccupi così tanto, comincerei a preoccuparmi del giardino di casa, poi dei massimi sistemi. 


 Last edited by: Gano di Maganza on Martedì 30 Ottobre 2018 11:27, edited 1 time in total.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: Gano di Maganza on Martedì 30 Ottobre 2018 11:14

Gianlini> "se mi parli di inquinamento da zolfo stiamo parlando di altra cosa."

 

Sì, infatti. Le pioggie acide. Lo zolfo nelle combustioni finisce in acido solforico e solforoso, dove è in forma ossidata (perché dici nel sulfidrico, dove è invece ridotto? in realtà finisce in anidride solforosa, ma non ve la farò lunga). Quindi le foreste che spariscono (chi l'assorbe il CO2?)... tutte cose ininfluenti sul clima. Sì, sì, certo, perché i venti non ci sono a spargerli omogeneamente in tutta l'atmosfera. Teniamocele così 'ste navi, solo perché altrimenti andrebbe contro alla tua narrativa.

 

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: gianlini on Martedì 30 Ottobre 2018 10:57

16 of the world’s largest ships can produce as much lung-clogging sulphur pollution as all the world’s cars.

 

Gano, se mi parli di inquinamento da zolfo stiamo parlando di altra cosa.

Io ho fatto un calcolo della emissione di CO2.

 

Non di inquinanti specifici o particolari, la cui emissione dipende dal tipo di combustibile, dalla efficienza di combustione e dalla qualità dei sistemi di abbattimento a valle. Nelle auto metti carburante molto più pulito che nelle navi. La legislazione in merito è sicuramente carente perchè la  maggior parte delle navi batte bandiere di paesi ridicoli, tipo Panama o Liberia.

Detto questo, la ratio di legislazioni molto più blande potrebbe anche stare nel fatto che le emissioni di zolfo in mare potrebbero avere una ricaduta al suolo (in questo caso in acqua) molto più innocua delle piogge acide,  Semplicemente piove H2S in acqua che poi forma ioni solfati .  Mentre le emissioni terrestri piovono in terra e aggrediscono con l'acidità le piante e l'uomo. Su questo punto un chimico come te dovrebbe però saperne di più di me. La mia è una ipotesi.

 

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Martedì 30 Ottobre 2018 11:06, edited 3 times in total.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: Gano di Maganza on Martedì 30 Ottobre 2018 10:53

Ho trovato questo, che è Forbes. Heavy Transportation Is Now The Biggest Polluter. Il problema sembra che sia la pessima qualità di fuel che usano le navi da trasporto.

 

Anche il Daily Mail, quindi non siti complottisti. Mi fido più delle loro fonti che del calcolo del Gianlini di Cobraf.

 

How 16 ships create as much pollution as all the cars in the world

 

"The most staggering statistic of all is that just 16 of the world’s largest ships can produce as much lung-clogging sulphur pollution as all the world’s cars.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: gianlini on Martedì 30 Ottobre 2018 10:43

Gianlini, ho solo riportato un articolo sull'inquinamento che mi ha colpito. Penso che abbiano fonti più informate del Gianlini o del Gano del sito Cobraf. Ora comunque per scrupolo do un'occhiata in giro con un Google.

-.--------------

 

"Penso che abbiano fonti più informate del Gianlini o del Gano del sito Cobraf. "

Ma da dove ti viene tutta questa stima nei confronti dei media, dei giornali e dei giornalisti??? quelli sono peggio di noi, stai sicuro. Noi abbiamo menti e preparazioni molto più accurate delle loro. Su Cobraf abbiamo conoscenze e intelligente nettamente superiori alla media dei giornalisti. E non abbiamo nemmeno alcun interesse a propendere per una tesi, mentre loro sono a libro paga di qualcuno.Tienilo sempre presente.

Basta fare dei calcoli Gano, io di un articolo non mi fido a proprio, soprattutto se tratta numeri .

Il concetto esprsso dall'articolo è più o meno vero, il parco navi mondiale inquina più o meno come il parco auto mondiale.

Ma non sono le portacontainer in sè il problema principale, abbiamo un sacco di petroliere, navi cosiddette bulk ships, navi trasporto misto, pescherecci ecc.ecc,

Il dato è controintuitivo perchè di navi sembra essercene molto meno che di auto, ma in effetti i loro motori sono quasi costantemente attivi, mentre le auto sono per lo più parcheggiate ferme.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Martedì 30 Ottobre 2018 10:54, edited 6 times in total.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: Gano di Maganza on Martedì 30 Ottobre 2018 10:43

Gianlini, ho solo riportato un articolo sull'inquinamento che mi ha colpito. Penso che abbiano fonti più informate del Gianlini o del Gano del sito Cobraf. Ora comunque per scrupolo do un'occhiata in giro con un Google.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: antitrader on Martedì 30 Ottobre 2018 10:37

I tamarri (docili vittime di siti quali ZH etc..) ignorano un aspetto fondamentale (seppur facile facile da capire).

I fenomeni naturali che disturbano il clima quali l'eruzione di un vulcano, lo scoppio di un giacimento

di metano etc.... si esauriscono in tempi relativamente brevi.

I danni fatti dall'uomo (e dagli altri animali) invece sono sempre crescenti, il bug del capitalismo che

deve sempre crescere.

L'aspetto piu' nefasto e' proprio la non linearita' degli effetti, se fosse lineare si potrebbe calcolare i danni

con grande precisione, invece siamo in presenza di un sistema instabile, in sostanza un sistema

a controreazione positiva, l'uscita viene riportata in ingresso e amplifica ulteriormente l'uscita, basti

pensare che, superato un certo limite, le piante iniziano ad emettere anidride carbonica invece di

assorbirla.

e fu cosi' che tamarri e cretini finirono tutti arrosto.

 

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: gianlini on Martedì 30 Ottobre 2018 10:18

Interessante Gano.

come si diceva prima, maledetta caduta del comunismo!

 

sui numeri però non sono d'accordo.

Una nave portacontainer grossa ha due motori da circa 50.000 cV l'uno, ergo 100.000 CV in totale.,

Un auto ha 100 CV di media. Mettiamo pure che mentre i motori della portacontainer siano sempre in attività mentre quelli dell'auto solo mezz'ora al giorno, il rapporto è 100.000*48/100 = 48.000

Quindi una nave emette CO2 più o meno come 50.000 auto, non 50 milioni  (1000 volte meno)

La flotta mondiale ha una stazza complessiva probabilmente intorno al miliardo di tonnellate (nel 1997 era di 508 milioni) - una portacontainer grande (PANAMAX) ha una stazza di 150.000 tonnellate, ergo la flotta mondiale corrisponde  più o meno a circa  10.000 portacontainer grosse (il numero della divisione viene 6666- arrotondo a 10.000 per tranquillità), inquinerà più o meno come 500 milioni di auto, cioè il parco auto del pianeta. Il più o meno è inteso indicare un medesimo ordine di grandezza, non una stretta equivalenza matematica.

 

Ma si sa che i giornalisti sui numeri e soprattutto sugli ordini di grandezza sono un po' incerti......


 Last edited by: gianlini on Martedì 30 Ottobre 2018 10:35, edited 6 times in total.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: Gano di Maganza on Martedì 30 Ottobre 2018 10:10

Penso che effettivamente esista un problema di inquinamento. penso però che esista un ancor maggior problema politico, che porta un Gianlini o chiunque altro a fare le affermazioni che fa. Tra i peggior inquinatori mondiali sono infatti le navi da trasporto merci, sia in termini di emissioni zolfo (piogge acide), che di ossidi d'azoto che di CO2 (effetto serra). Nessuno ne parla né cerca di contenere il problema (navi euro 4? uso di combustibili puliti?). Le navi da trasporto sono infatti fondamentali per il commercio globale, e qualsiasi aumento dei costi rallenterebbe la globalizzazione. Quindi fanculo il pianeta. Tutta la (fuffa?) questione sul riscaldamento globale è di natura politica ed è difficile per noi spettatori capire dove stia la verità.

 

Cargo ships are the world’s worst polluters, so how can they be made to go green?

 

"It has been estimated that just one of these container ships, the length of around six football pitches, can produce the same amount of pollution as 50 million cars. The emissions from 15 of these mega-ships match those from all the cars in the world. And if the shipping industry were a country, it would be ranked between Germany and Japan as the sixth-largest contributor to global CO2 emissions."

Read more at: https://inews.co.uk/news/long-reads/cargo-container-shipping-carbon-pollution/

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: XTOL on Martedì 30 Ottobre 2018 10:05

The big question now is whether or not 500 million years of these data will convince them otherwise!

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: XTOL on Martedì 30 Ottobre 2018 10:01

e pure quella di estrapolare una tendenza e ritenerla eterna è frutto di una mente "probabilmente" insufficiente.

poi mettere in fila due "probabilmente" e derivarne una conclusione è ridicolo

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: gianlini on Martedì 30 Ottobre 2018 09:57

ad essere lineare era il calcolo di immissione di CO2 nell'atmosfera, Xtol! 

Che l'effetto sia non lineare è più che probabile, e la non linearità peggiora probabilmente le cose e non le migliora. Ma possiamo anche ammettere ottimisticamente che l'effetto sia lineare, giusto per non peggiorare troppo la tua posizione

Mi spieghi soprattutto perchè ti da tanto fastidio che l'uomo si dia un minimo di regole a proposito??


 Last edited by: gianlini on Martedì 30 Ottobre 2018 09:59, edited 1 time in total.