Il Problema è l'Europa

 

  By: lmwillys on Martedì 15 Novembre 2011 12:11

come accennavo con Lelik in altro thread io sono preoccupato soprattutto per le piccole imprese con lo Stato in difficoltà nel rinnovare il debito non mi aspetto grossi miglioramenti nei debiti che lo Stato ha con le imprese, circa 70 miliardi attualmente, le difficoltà dello Stato nel reperire fondi si trasleranno a tutti i soggetti economici con necessità di finanziamento, lo spread pubblico diventerà spread privato per le nostre imprese con la concorrenza estera, la crisi dell'edilizia ... ecc. ecc. io sono perseguitato al telefono da continue offerte di tutti i tipi, credo di riconoscere quando l'operatore di call center è all'estero, credo ormai almeno nella metà dei casi, il prossimo anno anche enel eni e quant'altro di pubblico a quanto mi dicono trasferiranno i call center .... soprattutto Albania non c'è solo unicredit finmeccanica fiat a Termini Imerese e via dicendo, parecchi piccoli saltano a breve

 

  By: SpiderMars on Martedì 15 Novembre 2011 12:02

Ecco che subito AntiTrader si smentisce..! I Banchieri dietro la Fed sono proprio degli S.....i Finmeccanica è l' unica cosa che ci è rimasto ed in specialmodo Breda andrebbe nazionalizzata lo credo che ora la mette in vendita ma toh..! io gliel regalerei è proprio per far piacere agli amici Oltreoceano che lo fanno, così che la possono offrire su un oiatto d' argento magari ai Cinesi dove la Breda con i suoi sistemi non riesce a far fronte alle commesse. Abbasso G.S. e Mr. spread e draghi ed i burocrati Bilderbergs della BCE camerieri della Fed

 

  By: Paolo_B on Martedì 15 Novembre 2011 11:58

la cosa tragica è che questa situazione non si è ancora riversata davvero sulla strada. L'anno prossimo a questa data avremo una situazione sociale difficilissima. Quello che si aspettano gli investitori globali non è un cambio di governo qua e là. Si aspettano che la banca centrale faccia da banca centrale oppure che l'euro si spezzi. Questa è la scommessa. Io per ora non ho nessun titolo. Tutto liquido e dei btp la cui probabilità di essere haircuttati aumenta di giorno in giorno. Ma davvero la liquidità è sicura ?

 

  By: Gano* on Martedì 15 Novembre 2011 11:53

E' impossibile fare complessivamente utili quando: Hai la bilancia commerciale in passivo Hai una stretta creditizia Non puoi fare debito pubblico, anzi lo devi rimettere Non puoi stampare moneta E' abbastanza ovvio che le aziende debbano andare male, nel loro complesso. Oppure che gli utili li fai a spese di qualcuno. Infatti siaqmo in recessione. Sarei curioso di sapere che idee hanno in testa per cambiare la situazione.

 

  By: antitrader on Martedì 15 Novembre 2011 11:52

Una delle stramberie dela crisi partita nel 2008 e' che le aziende avevano continuato a fare utili. Naturalmente era tutta fuffa, qualche guadagno fatto a spese della Gloriosa Classe e facendo il lifting ai bilanci. Adesso i nodi vengono al pettine: unicredit si perde 10 miliardi in un colpo solo, finmeccanica 300 milioni e pop milano va addirittura verso il fallimento assieme a mps. Adesso finmeccanica vuole vendere breda, e gia', trovarlo un compratore! Quando si dice che i banchieri cattivi voglio portar via i gioielli all'Italia, magari trovassero qualche fesso che si compra l'eni o l'enel! Si e' visto la fine che ha fatto telefonica a comprare telecom: perdite miliardarie!

 

  By: SpiderMars on Martedì 15 Novembre 2011 11:41

non ho potuto pensare che era un segnale di sell formidabile! ------------------------------------------------ Ogni tanto Gian hai delle intuizioni giuste sei un pò come Antitrader che quando si leva i paraocchi a volte ha delle uscite geniali. P.S. da quello che leggo qui in cima e come ragionano ho la vaga impressione che a parte 1 - 2 a molti qui vaporizeranno i risparmi e i portafogli nel giro di 3 - 6 mesi - 1 anno max.

 

  By: Gano* on Martedì 15 Novembre 2011 11:36

Boh... non saprei. Tendo a non ascoltare i discorsi. Io oggi ho comprato qualcosa. Tu Gianlini invece ti sei riempito come un ovetto di put?

 

  By: gianlini on Martedì 15 Novembre 2011 11:33

sentivo ieri sera al tennis dei bancari parlare che dicevano che le banche italiane sono solidissime e che non sono fragili come quelle dei francesi e tedesche, che è solo fallace propaganda che le affossa, ecc.ecc. non ho potuto pensare che era un segnale di sell formidabile!

 

  By: Gano* on Martedì 15 Novembre 2011 11:25

Non ci ho pensato nemmeno a liberarmene. Oggi pero' ho comprato opzioni, scadenza giugno. Ci sara' infatti una fortissima volatilita' per diversi mesi. Tu Gianlini prevedi disastri sui bancari?

 

  By: gianlini on Martedì 15 Novembre 2011 11:13

Gano, hai approffittato dell'apertura alta di ieri per liberarti di tutti i bancari?

 

  By: shabib on Martedì 15 Novembre 2011 11:07

peccato che il campione dell'indagine e' piccolo , ma certo ci sono dei risultati interessanti Secondo voi, riuscirà l’Italia a fare la «svolta» prima che lunedì riaprano i mercati? Sì : 72.5% No : 27.5% Numero votanti: 10339 http://www.corriere.it/appsSondaggi/votazioneDispatch.do?method=risultati&idSondaggio=9799

 

  By: pana on Martedì 15 Novembre 2011 11:00

il downgrade in arrivo sul debito Usa provochera sconquassi anche qua inEuropa che la crisi non l ha creata ma la sta solo subendo...

 

  By: manx on Martedì 15 Novembre 2011 10:59

la francia ha 500 miliardi di debito italiano. E la Germania deve rinnovare entro il 2012 una marea di bund , mi pare 800 miliardi , e finanziarsi a tasso reale negativo , senza nessun concorrente, magari è comodo

 

  By: gianlini on Martedì 15 Novembre 2011 10:57

perchè ai tedeschi, quando arria l'inverno, evidentemente gli è troppo forte la tentazione di finire al macello

 

  By: Gano* on Martedì 15 Novembre 2011 10:08

Lo spread dei buoni del tesoro francesi è balzato ai massimi storici a 165 pb. Perche' secondo voi? Io forse shorterei anche le Obligations Assimilables du Trésor... Non pensate?