Il Problema è l'Europa

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: traderosca on Martedì 27 Novembre 2018 00:35

dai Shera che non sei stupido, però c'è un limite alle stronzate......

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: Bullfin on Martedì 27 Novembre 2018 00:22

se comprasse tutto il debito italiano la BCItaliana beh avresti a) uscita dall'euro all'istante b) collasso della lira con svalutazione almeno del 70-80%, inflazione almeno a due cifre almeno....bella soluzione....ignorante.

 

 

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: shera on Martedì 27 Novembre 2018 00:19

Ma cosa succederebbe se bankitalia comprasse il debito italiano e un etf della borsa di milano?

nel 2014 il giappone ha iniziato con questa soluzione, i soloni e i professorini parlavano di zimbawe e yen con le carriole per comprare un piatto di riso bollito

 

sono passati 4 anni e si sono nascosti nel gabinetto? almeno questo...

 

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: XTOL on Lunedì 26 Novembre 2018 16:32

fare un bel falò

 

sì gano, è proprio quello che succederà, visto che non ci sono alternative.

ma in quel falò bruceranno anche le pensioni, il welfare, le socialdemocrazie

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: XTOL on Lunedì 26 Novembre 2018 16:29

il problema non è sapere" dove sarebbe il giappone senza stampa? " ma dove sarà tra un paio di anni.

ti pare sostenibile il trend di quel grafico?

siamo condannati a pensare in maniera diversa anche se dotati delle stesse informazioni

certo! per il semplicissimo motivo che possiamo solo ipotizzare il risultato delle nostre azioni, sulla base del passato.

il numero di occasioni in cui un'azione ha  dato il via a conseguenze impreviste e/o contrarie agli scopi prefissati è altissimo, soprattutto quando le decisioni si sono basate sulla "presunzione fatale" di poter controllare le conseguenze

 

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: muschio on Lunedì 26 Novembre 2018 15:46

Xtol, ma sai dove sarebbe il giappone senza stampa? (senza contare che non hanno disoccupazione). eddaglie, svegliamose!

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: muschio on Lunedì 26 Novembre 2018 15:44

Sai Lutrom, ragionando sui limiti cognitivi umani, sono arrivato alla conclusione che una persona normodotata (come il 100% dei frequentatori di Cobraf) ha le capacità logiche ed intellettuali per afferrare certi concetti. Se, tuttavia, un apersona non riesce a vedere l'evidenza di certe situazioni, allora sospetto che ci siano a monte dei filtri cognitivi (spesso inconsci) che distorcono la realtà affinché essa si confaccia a dei pregiudizi, i quali possono essere sì di ordine culturale, morale, educativo e financo psicologico.

In questa prospettiva è inutile sprecar fiato, come del resto sarebbe azzardato consigliare un buono psicologo, perché il filtro cognitivo potrebbe, come detto, nascere da altra contingenza che non sia quella psicologica.

Insomma, siamo condannati a pensare in maniera diversa anche se dotati delle stesse informazioni.

W la Ruspa!

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: XTOL on Lunedì 26 Novembre 2018 15:41

In Giappone ha funzionato molto bene

 

dici sul serio?

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: lutrom on Lunedì 26 Novembre 2018 15:27

Se una nazione non produce un capz e/o se ha inflazione altissima e/o produttività bassissima, allora il QE nella maggior parte dei casi/quasi sempre  è un'assurdità.

Ma, se non è così, il QE, entro certi limiti (cioè non illimitato), serve, e TANTISSIMO, altrimenti i soldi chi CAPZ li mette in circolazione, mio nonno??

 

Ha ragione Zibordi: la maggior parte delle persone (anche econonisti) è ancora convnto che i pezzi di carta che oggi chiamiamo soldi abbiano un valore intrinseco corrispondente più o meno a quello nominale, ed inoltre pensano che la moneta (carta) di oggi sia un qualcosa di limitato e di fisico che NON può essere prodotta a piacimento come non si può produrre a piacimento l'oro o l'argento o i diamanti.

Ma tanto che parlo a fare di cose semplicissime ed elementarissime a chi non vuol capire, cioè ai somari di turno?

 


 Last edited by: lutrom on Lunedì 26 Novembre 2018 15:29, edited 2 times in total.

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: shera on Lunedì 26 Novembre 2018 15:23

Gianlini come sai il QE è fatto per sistemare i bilanci bancari, il problema è che aumenti il valore nominale ma poi le banche si ritrovano con dei soldi da prestare, e non sanno a chi darli (sono già piene di NPL e non possono regalare altri soldi agli imprenditori ammanicati)

 

In Giappone ha funzionato molto bene, basta comparare il grafico del nikkei con quello del spmib, o immaginare l'italia con il doppio del debito (qui si cagano addosso per uno 0.4% in più)

 

Insomma deve essere la bc italiana a comprare btp, non la bce a comprare bund con rendimento negativo

poi se uno non lo vuole capire si attacchi alla uallera e inizi a pompare perchè evidentemente vive di anatocismo bancario

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: gianlini on Lunedì 26 Novembre 2018 14:51

Inizia a far pace con te stesso, Gano....poi ne riparliamo....

 

"Xtol, direi che siamo tutti d'accordo con te sull'insalubrità dei QE. "

"in Giappone il QE è calibrato sulla propria economia e direi che funzioni anche alla grande. Funzionerebbe ugualmente bene se l'Italia avesse la Lira e fosse la Banca d'Italia a farlo.


 Last edited by: gianlini on Lunedì 26 Novembre 2018 14:52, edited 1 time in total.

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: gianlini on Lunedì 26 Novembre 2018 14:04

"Ma i QE sono una conseguenza. Chi è veramente insalubre, l'originatore di tutto, è l'Euro.

Non sapevo che in Giappone avessero l'euro

 

A policy termed "quantitative easing" (量的金融緩和, ryōteki kin'yū kanwa) was first used by the Bank of Japan (BOJ) to fight domestic deflation in the early 2000s.[48][49][50][51] The BOJ had maintained short-term interest rates at close to zero since 1999.

https://en.wikipedia.org/wiki/Quantitative_easing#Japan_before_2007

e anche in US e UK devono avero l'euro...

 

Since the global financial crisis of 2007–08, policies similar to those undertaken by Japan have been used by the United States, the United Kingdom, and the Eurozone.


 Last edited by: gianlini on Lunedì 26 Novembre 2018 14:10, edited 2 times in total.

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: gianlini on Lunedì 26 Novembre 2018 13:42

Mi sembra di capire che ora, finalmente, lo Stato ha smesso di regalare agli italiani gli interessi sul debito.....

 

By: Gano di Maganza on Lunedì 26 Novembre 2018 12:42

Prima i risparmi degli italiani erano in titoli che rendevano il 4-5% almeno.

 

By: shera on Lunedì 26 Novembre 2018 13:38

Lo stato non ha bisogno di pagare interessi sul debito:


 Last edited by: gianlini on Lunedì 26 Novembre 2018 13:44, edited 2 times in total.

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: shera on Lunedì 26 Novembre 2018 13:38

 

Lo stato non ha bisogno di pagare interessi sul debito: è come se il padrone di casa dovesse pagare l'affitto a chi lo affitta perchè così ha deciso l'amministratore di condominio...

poi se uno non vuole capirlo non ci posso fare nulla... anche perchè c'è l'avanzo primario, le leggi devono avere copertura economica, insomma è alla portata anche di un bambino di 5 anni l'argomento

 

far ripartire i consumi quando i bambini di 5 anni vanno in giro con l'iphone?

Crescita economica? perchè mai dovrebbe esserci, chi la vuole? già stiamo bene così...

 

Serve decrescita felice. Servono meno tasse.

L'effetto del qe è stato mettere in luce l'incapacità delle banche di prestare denaro nel modo migliore, non sanno fare il loro lavoro, sanno solo prestare a cani e porci in modalità random, e poi quando gira male chiedere aiuti di stato ai politici, perchè gli assumono la figlia o prestano soldi al prenditore che da solo compra 5000 tessere.

 

Ma qui forse solo Willis e pochi altri hanno voglia di capire.

 

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: hobi50 on Lunedì 26 Novembre 2018 09:05

Ecco ,Xtol ha anticipato quello che volevo scrivere io per riportare il discorso su basi corrette.

Spero che finalmente riusciate a dimenticarvi  della stampa di moneta che produce  INFLAZIONE ed HA FATTO ,SOPRATTUTTO IN PASSATO ,FALLIRE STATI DAL CLICK FACILE.

Quello non era il QE.

Il QE è DEFLAZIONISTICO ed AIUTA POCO LA CRESCITA DEL PIL

Il QE ha la sua pecca in quello che ha scritto XTOLL.

Per ottenere un po di crescita si distorce in modo pericoloso la prezzatura degli assets e le scelte di investimento  e di consumo.

Si mette a rischio il sistema finanziario che è il centro nevralgico dell'economia .

E ,per farvi incazzare ,vi ricordo quello che scrivevo dieci anni fa.

Chiudete gli ospedali ma non le banche .

Ora alla prossima crisi finanziaria causata dai QE vari non si potrà più sostenere  il valore degli assets abbassando i tassi (salvo negli USA in cui Powell forse riesce ad  alzarli  per avere margini di manovra in caso di recessione ).

Gli assets finanziari saranno da buttare nel cesso ( cosa che sarebbe dovuta accadere già  nel 2008 se non si fosse fatta la scelta dilatoria di riequilibrarne la prezzatura  tramite  un ARTIFICIALE abbassamento dei tassi ).

Il QE deve finire.

Non parliamo poi della somarata di farlo continuare perchè c'è SOLO 1  paese fallito che non riesce più a sostenere tassi di mercato.

 

Hobi


 Last edited by: hobi50 on Lunedì 26 Novembre 2018 09:15, edited 1 time in total.