Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Lunedì 10 Settembre 2018 09:17

Eletti dal popolo per la riforma della riforma Fornero, il reddito di cittadinanza e il taglio netto delle tasse alle microimprese, questo governo manda in soffitta le promesse e affronta impavido altri problemi di diverso taglio: i rider, i barconi, una dita di ferro e ora tocca alla chiusura domenicale dei negozi. Sono convinto che al centro della scena arriverà presto, assieme alla decennale lotta alla mafia, pure la lotta alla corruzione e per non farsi mancare nulla, il mitico rilancio del sud e... udite udite, la lotta all'evasione e al lavoro nero. Tommasi di Lampedusa a questi non gli fa nemmeno il solletico.

 

 

E mentre la nuova classe politica si adatta faticosamente ai ristoranti bohèmien della capitale, piccoli commercianti, artigiani e neolaureari dovranno convincersi sempre di più ad espatriare per non soccombere. Alle prossime elezioni la batosta è sicura e violenta: il cavalietre (seppur in carrozzella) stravincerà a mani basse al suono di via tutta l'IMU e tasse al 15% per artigiani e commercianti. Così, di tutti i patti, almeno uno verrà rispettato ed è quello dei due mandati.

 

Per ora la casta può dormire sonni tranquilli...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Lunedì 10 Settembre 2018 09:15

Come dicevo anche io...sarebbe bastato fermare 4 barconi che il PD non avrebbe perso le elezioni

13 h13 ore fa

Il paese è normalizzato: tutti a Cernobbio, in giacca e cravatta, a parlare di rispetto dei vincoli, bellezza dell’euro, finanziarie montiane. Alla fine, se si esclude la totale inversione di tendenza imposta da Salvini sull’immigrazione, sembrava quasi più rivoluzionario Renzi

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 09 Settembre 2018 21:10

Il debito, se dovesse diventare sufficientemente pericoloso da far saltare tutta la polveriera, te lo riacquista la BCE. L'importante è che Di Maio e Salvini (e i loro tirapiedi, Tria, Conte e Svona) si facciano vedere spesso con i fiammiferi in mano.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 09 Settembre 2018 20:55

Oscar, dalle parole di Tuco mi sa che quello che non ha capito un caz (ovviamente) sei tu....

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 09 Settembre 2018 20:35

Tuco, la pianta ci voleva....eheheh

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 09 Settembre 2018 19:55

Oscar, la metafora era più cruda...

La catena se leggi è vincolata a terra.

Quindi con la sega a legno ci puoi tagliare una sola cosa...

 

Bull, in effetti...

 


 Last edited by: Tuco on Domenica 09 Settembre 2018 19:57, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 09 Settembre 2018 18:42

".......Per terra accanto alla catena c'è una sega a legno..."

 

Tuco,peccato che la metafora non è ultimita e finisce così: mentre i disperati tagliavano la pianta soffiava un violento vento verso

gli ignari tagliatori ed una volta tagliata,la pianta precipitò seppellendo i tagliatori. Forse non era la soluzione giusta.........

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 09 Settembre 2018 18:32

Bullfin, perchè ti devo sempe insegnare e convincere che quello che scrivi sono stronzate.....? ti voglio asino e   ti lascio nel tuo mondo...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 09 Settembre 2018 18:17

Anti sei un fine economista....quanto ad Oscar sui mercati, stendiamo un velo pietoso....abbiamo un comunistra terun che sembra un liberista integralista e un veliardo che si spacciava per liberista che a confronto Marx è un liberista....MA ROB DE MAT!!!

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 09 Settembre 2018 18:15

Oscar, tranquillo, non si esce. Questi si cagano ( giustamente ) sotto.

Praticamente è come essere incatenati per terra con un piede,  in pieno deserto, a 10 metri però hai un riparo acqua e libertà.
Per terra accanto alla catena c'è una sega a legno...

 

 

ahahah Tuco scommetto che hai preso questa metafora dal film Saw...  ahhaha

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Domenica 09 Settembre 2018 18:07

Raggazzi,

forse vi manca qualche passaggio, i "grandi economisti" e i governanti sono andati tutti in confusione,

i governanti, tra l'altro, han pure l'aggravante di essere anche ladri.

Una balla colossale, a cui tutti abboccano negli ultimi tempi, e' che bisogna escludere dal deficit i soldi

spesi per investimenti, questa e' proprio na' strunzata, per quale motivo? In epoca moderna son proprio

gli "investimenti" che ti mandano il debito a mignotte, se dai 1000 euro di salario di cittadinanza a uno,

quello prende i 1000 euro e se li spende, ed ecco che il rapporto debito/pil non e' salito, se fai la

pedemontana fai un po di pil (e realtive ruberie) mentre la costruisci, ma poi hai solo costi in piu' da

coprire con ultreriore tassazione (o ulteriore deficit)

Ai tempi dell'A1 era diverso, facevi l'autostrada e come conseguenza avevi uno straordinario sviluppo

economico dovuto alle 4 ruote, adesso fai la Brebemi o la pedemontana e cosa hai?

Un po' di comodita' in piu' (forse) ma per il resto tutto resta come prima, tranne i costi che salgono.

Questo e' il motivo per cui nemmeno gli USA riescono piu' a trasformare la spesa pubblica in PIL,

in occidente non ci riesce nessuno, tranne la Germania che ci riesce solo in virtu' delle esportazioni,

ergo, o fermi tutto, oppure sara' il debito a fermare te, tra lo sconcerto degli stamparoli selvaggi.

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 09 Settembre 2018 17:36

Oscar, tranquillo, non si esce. Questi si cagano ( giustamente ) sotto.

Praticamente è come essere incatenati per terra con un piede,  in pieno deserto, a 10 metri però hai un riparo acqua e libertà.


Per terra accanto alla catena c'è una sega a legno...


 Last edited by: Tuco on Domenica 09 Settembre 2018 17:56, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 09 Settembre 2018 17:33

Antitrader, scherzi? Draghi non poteva far saltere l’Italia con tutta la santabarbara e Monti questo lo sapeva benissimo. Era quel fesso di Berlusconi a non averlo capito. Fra l’altro la BCE in questo modo ha messo un precedente: il sistema non verrà fatto saltare, “whatever it takes”.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 09 Settembre 2018 17:35, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 09 Settembre 2018 17:32

Anti,e dillo chiaramente che vuoi uscire dall'europa,fare un bel default con tutte le relative conseguenze,io no!!!!!!!

 

"Gli unici vigilantes seri sono i mercati, il resto e' tutta cialtronaggine tesa a salvare il proprio cul."

 

sei diventato un ottuso ultra liberista?

 

L’idea di un mercato che si regola da solo è una marchiana mistificazione, il mercato fa il proprio interesse, e se nessuno controlla lo farà a discapito di quello dei cittadini.
 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Domenica 09 Settembre 2018 16:57

Oscar!

Cosa vuoi concordare? E' proprio a furia di "concordare" cha siamo a questo punto.

La colpa del disastro e' di draghi, doveva lasciarci fallire alla seconda impennata dello spred durante il governo monti,

il quale stava gia' salendo al Quirinale per dimettersi.

Poi si inizio' a parlare di QE, lo spread rientro' e l'agonia e' durata altri 7 anni, e stiamo sempre peggio.

Gli unici vigilantes seri sono i mercati, il resto e' tutta cialtronaggine tesa a salvare il proprio cul.