Next is Italy, La Prossima è l'Italia

 

  By: antitrader on Domenica 05 Luglio 2015 18:54

"Perchè non facciamo uno studio di analisi degli interessi pagati in piu' causa divorzio?" Perche' la questione e' priva di pregio per 6 motivi: 1) gli interessi sul debito li pagano tutti (sovietici compresi). 2) in un contesto sano gli interessi vengono incassati da famiglie e imprese residenti per cui rappresentano un'elemento addirittura espansivo. 3) gli interessi che paghi sono direttamente proporzionali al tasso di cialtronaggine e quindi rappresentano un freno alla cialtrneria. 4) se proprio ritieni importanti gli interessi allora dovresti essere felicissimo di stare nell'euro visto che l'euro spezza la correlazione cialtroneria/tassi di interessi. 5) gli americani stan pagando piu' interessi degli europei eppure non si lamentano. 6) Osborne sta pensando a una feroce austerita' per gli inglesi per liberare la banca centrale dei titoli realtivi a 400 miliardi di sterline stampate negli ultimi anni.

 

  By: Bullfin on Domenica 05 Luglio 2015 17:33

Ecco qui la malizia e l'intento chiaramente scorretto di Anti... riporto un passaggio dell'articolo...sembra confezionato per Anti... formidabile aforisma di quel Pier Peter impersonato dieci anni orsono dal comico Antonio Albanese: «L’economia è una cosa troppo seria per lasciarla fare agli economisti». Ma qui purtroppo c’è davvero poco da ridere. Ecco come dice Anti, i fenomeni economici non si possono studiare perchè causa ed effetto non sono rappresentabili...troppe variabili, troppe relazioni...etc.... Sicchè in ottica Antitraderiana il link che mette non vale niente ovvero 0 (ZERO). Perchè non facciamo uno studio di analisi degli interessi pagati in piu' causa divorzio?....ah no...li ci sono troppe correlazioni spurie...che ovviamente (si un per di bal) sono assenti nell'articolo di Rizzo....

 

  By: antitrader on Domenica 05 Luglio 2015 16:04

Cosa vuoi che siano le ruberie? Anzi per taluni (somari) aumentano il pil. Questo e' uno studio di Baldassarri (che non e' certo un pericoloso grillino o un facinoroso Landini). ^....Immaginate un Paese dove il debito pubblico sia al 58,3% di un Pil superiore di qualcosa come 236 miliardi al nostro di oggi. Roba da far schiattare d’invidia tutta la cancelleria tedesca, cominciando da Angela Merkel. Quel Paese sarebbe l’Italia, se solo si fosse fatta una lotta seria a sprechi, corruzione ed evasione fiscale. La stima è nell’ultimo rapporto sull’Italia del centro studi Economia reale dell’economista Mario Baldassarri.#http://www.corriere.it/economia/15_luglio_05/rubati-236-miliardi-pil-costo-evasione-corruzione-777e3cf0-22e2-11e5-85fc-cb21ea68cb1f.shtml^

 

  By: Ferpa on Domenica 05 Luglio 2015 02:43

E' davvero bizzarro che nel paese degli esodati qualcuno crede ancora alle "garanzie" statali, un po' come prendere per buone garanzie rilasciate da un fallito. ---------------------------------------------------------------------------------------- E' vero ci crediamo perchè abbiamo bisogno di crederci, l'essere umano ha bisogno di certezze a cui aggrapparsi .

 

  By: Bullfin on Domenica 05 Luglio 2015 02:26

Credo che dopo essere nato Comunista moriro' monarchico. Di male in peggio.... :))).....

 

  By: antitrader on Domenica 05 Luglio 2015 02:23

Esami di Maturità 2015 Alcuni strafalcioni degli studenti (segnalati a Orizzontescuola / Il Fatto Quotidiano) “Il nome di un vulcano italiano? Il Vaticano”. “La capitale dell’Austria? Berlino!”. “De Gasperi era un ministro di Berlusconi”. “La rivoluzione francese è scoppiata in Germania”. “L’Urss è la sigla di un’organizzazione terroristica che ha fatto gli anni di piombo in Italia”. “La crisi dell’euro è dovuta alla pressione del comunismo sovietico”. “Il compagno di Stalin? Tronky!”. “Craxi era il vice di Garibaldi in Sicilia”. “L’alienazione di cui parlano i filosofi come Marx è sostanzialmente lo ‘s *** ’”. “Gabriele D’Annunzio era un estetista”. “Il più celebre romanzo di Pirandello? Il fu Mattia Bazar”. “Dove si trova la Gioconda? A Lourdes”. “Cartesio è il filosofo del ‘cogito ergo rum’”. “Durante la seconda guerra mondiale i tedeschi invasero la Germania”,”ha mai avuto un rapporto epistolare? si, pero’ in macchina”....

 

  By: traderosca on Domenica 05 Luglio 2015 01:53

eheheheheh!!!!

 

  By: antitrader on Domenica 05 Luglio 2015 00:43

Sisi, quella e' ancora peggio. A volte mi chiedo: ma quanta gente ci "lavora" attorno a quel pezzo di carta? (la chiamano costituzione). Credo che dopo essere nato Comunista moriro' monarchico. W il Re!

 

  By: traderosca on Domenica 05 Luglio 2015 00:09

"Mettetevelo bene nella zucca, fidarsi dello stato e' come giocare una partita a poker contro uno che puo' cambiare le regole a partita in corso, ergo, non esiste difesa alcuna." Anti,però noi abbiamo la consulta,quella dei diritti acquisiti che ci difende...........

 

  By: antitrader on Sabato 04 Luglio 2015 23:18

E' davvero bizzarro che nel paese degli esodati qualcuno crede ancora alle "garanzie" statali, un po' come prendere per buone garanzie rilasciate da un fallito. Come dice Pgreco, al di la' del materasso, non esiste garanzia alcuna. In caso di caos generalizzato (e ci sara') nemmeno i conti all'estero (dichiarati) sono al riparo, anzi, proprio perche' non subiranno la conversione forzata in lire, il fisco potrebbe falcidiarli con una tassa ad hoc. Le stesse cassette di sicurezza sono il segreto di Pulcinella, nelle segnalazioni dei saldi all'anagrafe rapporti, che tutte le banche e le finanziarie di qualsiasi tipo son tenute a fare, vengono segnalate anche le cassette di sicurezza col numero di accessi (non il contenuto) che il titolare ha fatto nel corso dell'anno. Intanto in Grecia sembra che verranno tosati i conti con un saldo sopra gli 8.000 (ottomila) euro. Mettetevelo bene nella zucca, fidarsi dello stato e' come giocare una partita a poker contro uno che puo' cambiare le regole a partita in corso, ergo, non esiste difesa alcuna. P.S. tra le varie sentenze scassaconti della corte, la ripresa che e' solo una favola e lo spread che rialza la testa e' in arrivo una finanziaria di 20/30 miliardi (di tasse).

 

  By: gianlini on Sabato 04 Luglio 2015 13:40

Io ho il conto principale presso una banca di credito cooperativo; ho più volte chiesto se avessero obbligazioni da sottoscrivere, ma è molto raro che facciano emissioni e oltre ad un deposito vincolato con rendimento dello 0,75 % annuo non offrono nient'altro

 

  By: cicala on Sabato 04 Luglio 2015 11:35

Buongiorno "quanto è investito in azioni (trattate), titoli obbligazionari, etf, quote di fondi, quote di sicav ecc.ecc. può essere "aggredito" o no, in caso di fallimento, bail in, ecc.ecc.? .................................................................................... A me risulta che é come se fossero in una cassetta di sicurezza.

 

  By: pigreco-san on Sabato 04 Luglio 2015 09:03

L'unica garanzia te la da il contante.

 

  By: gianlini on Sabato 04 Luglio 2015 01:21

https://www.fitd.it/faq.htm Qui sembra indicare che effettivamente la garanzia è riferita alla sola liquidità. In pratica basterebbe lasciare non più di 100.000 euro liquidi sul conto (il resto compri titoli a breve o brevissimo) oppure ripartisci la somma su diversi istituti, 100k per istituto, e te ne freghi della nuova norma... ATTENZIONE PERò' la Garanzia è prestata da un Fondo Interbancario...il che vuole dire che a fallire deve essere una banca sufficientemente piccola a che le altre possano provvedere al rimborso di correntisti....NON è LO STATO a farsi garante. sul sito della FTID c'è questa frase: Il Decreto Legislativo 24 marzo 2011, n.49, in conformità al dettato della Direttiva 2009/14/CE, dispone l’applicazione di un limite massimo di rimborso per depositante pari a 100.000 euro e di un termine di rimborso di 20 giorni lavorativi, prorogabili dalla banca d’Italia limite MASSIMO......non MINIMO da http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-01-24/cose-come-funziona-fondo-231551.shtml?uuid=AbY4utNH si trae invece questa ulteriore informazione: "Oltre al Fitd, inoltre, dal 2008 c'è la garanzia statale che vale fino all'ottobre del 2013." la Garanzia statale NON c'è PIU' dal ottobre 2013! (ci si accorge sempre delle cose con grande e grave ritardo!)

 

  By: Gano di Maganza on Venerdì 03 Luglio 2015 21:23

#i#"ma quelle medio piccole famigliari temo di no...."#/i# Volevo scriverlo io. E infatti sarebbero proprio quelle a saltare. Le prime vittime del "risanamento" delle banche. Qualcuno diceva un po' di tempo fa che le PMI (piccole medie imprese) sono quelle che tengono su l' economia italiana. Ma sembra che facciano di tutto per farle sparire. Poi rimane la Fiat e l' Ilva... Le banche che falliscono vanno nazionalizzate. Punto. peggio per gli azionisti (ma loro hanno un concorso di colpa). #i#"quanto è investito in azioni (trattate), titoli obbligazionari, etf, quote di fondi, quote di sicav ecc.ecc. può essere "aggredito" o no, in caso di fallimento, bail in, ecc.ecc.?#/i# Per ora, che sappia io, no (così almeno dice il mio commercialista). Ma se qualcuno sa diversamente si faccia avanti...