Next is Italy, La Prossima è l'Italia

 

  By: GZ on Venerdì 04 Novembre 2011 23:27

se è così facile farsi dei clienti comprando una pagina sul Corriere, che ti costa anche 50mila euro, come mai è la prima volta che succede ? come mai non c'è la fila di commercianti, industriali o promotori finanziari che ogni tanto si comprano la loro pagina sul Corriere e lanciano appelli alla popolazione su qualcosa ? questo post è l'esempio classico dell'italiano che sputa sempre su chiunque faccia qualcosa di concreto e nuovo e in cambio offre chiacchere insulste tipo " bisogna fare le riforme" che erano lo slogan del PCI di quando ero bambino e ancora nessuno ha capito in cosa consistessero qui si discute del default imminente del del debito italiano e del crac dell'euro in un momento che può finire nei libri di storia... perchè entrare in una discussione di cui non si capisce una mazza ? Ci sono due soluzioni: 1) vendere tutti i BTP come hanno fatto i greci e i portoghesi e anche gli irlandesi, i quali hanno il 90 o 95% dei loro titoli di stato in mano a stranieri e di conseguenza se ne fottono. E come leggi alla fine avranno uno "sconto" del 50 o 70% (gli irlandesi stanno aspettando e hanno un accordo tacito che appena i greci hanno il default del -50% firmato anche loro lo chiedono) 2) comprare tutti i BTP come fanno i giapponesi con i loro bonds, per per cui se ne fottono poi di quello che dicono i mercati finanziari a New York, Londra e Hong Kong dei loro titoli di stato perchè quello che conta è solo quello che decidono loro in Giappone

 

  By: Paolo_B on Venerdì 04 Novembre 2011 23:20

-

 

  By: GZ on Venerdì 04 Novembre 2011 23:16

i post commenti di antitrader confermano indirettamente un fatto che sembra strano, ma è vero storicamente, da Marx a Trotsky a Lenin a D'Alema a DeBenedetti a Tony Blair... i comunisti o ex-comunisti o la gente nel filone vagamente marxista spesso è amica, copre e giustifica la finanza internazionale, quella della rendita parassitaria che incassa cedole ed interessi senza fare niente che una volta veniva chiamata usura, il "denaro che produce altro denaro" (senza produrre un tubo)

 

  By: Bobugo on Venerdì 04 Novembre 2011 23:13

Il fatto che si stia qui ora a santificare questo tizio, questo Melani, il cui unico pregio è quello di avere avuto una brillante trovata pubblicitaria (perchè di questo si tratta) la dice lunga su come siamo messi proprio male! Spendendo 20mila euro nel comperare una pagina del giornale, Melani ora gode di una straordinaria popolarità, ciò gli consentirà di allargare notevolmente la cerchia di clienti (è un promotore finanziario, guarda un pò!) rientrando così rapidamente del suo investimento pubblicitario, oltre a cogliere gli altri innumerevoli vantaggi che gli arriveranno da questa operazione "patriottica". Trovo inoltre parecchio singolare il fatto che lo si esalti qui, proprio su questo forum dove solo due giorni fa si dava del pirla a quelli che ancora non avevano venduto i Btp.... e va beh! Resta il fatto che se si vuole veramente che gli italiani tornino a credere nel loro Paese la strada è una sola: quella delle riforme. Non c'è alternativa: bisogna fare le riforme! Sembra facile a dirsi, ma se consideri che solo due mesi fa si rischiava di andare definitivamente a gambe all'aria perchè gli avvocati in parlamento, capitanati da Paniz, erano pronti ad affossare il decreto pur di salvare le loro interessenze (e vedi bene che la "riforma" dell'ordine è stata ritirata) ti rendi conto di come stanno esattamente le cose. Per fortuna ora arriva il commissariamento del FMI, e quindi non ci sarà più Paniz che tenga: questa è la vera valida notizia della giornata!!

 

  By: antitrader on Venerdì 04 Novembre 2011 23:01

"IL GIUSTO è che salvaguardi i tuoi cittadini e caso mai non paghi gli esteri." Paolo, la mia non vuole essere generosita' un tanto al chilo verso gli stranieri. Credo invece che sia la via migliore per evitare guai molto seri. La societa' moderna e' estremamente complicata e di conseguenza vulnerabile, una minima perturbazione puo' provocare danni enormi. Siamo stati talmente stupidi da costruire un modo di vivere per cui, se ad es. manca la corrente per mezza giornata fai sicuramente anche dei morti. Non puoi compromettere le relazioni con l'estero senza pagare prezzi altissimi. Tieni anche presente che siamo ridiventati la seconda nazione europea di emigranti dopo la Romania e la Lombardia e' la seconda regione quanto a emigrazione dopo la Campania. Se vuoi riacquistare la sovranita' nazionale devi prima pagare i debiti e poi magari tornare anche alla lira!

 

  By: long on Venerdì 04 Novembre 2011 22:52

ONORE E GLORIA AL SIG. MELANI, UN VERO PATRIOTA, A DISPETTO DEI DELINQUENTI CHE CI GOVERNANO, MA.. PER LORO.. IL TEMPO... STA' PER SCADERE..... BRAVO GIOVANNI A RIPORTARE QUESTO ARTICOLO, L'ALTRA SERA AVEVO DATO IL LONG SUI BTP, L'ITALIA E' UN PAESE RICCHISSIMO, IL PIU' RICCO DEL MONDO, CE LA FAREMO, MAI PENSATO AL DEFAULT, SOLO GLI STOLTI CI HANNO CREDUTO E CI CREDERANNO! Btp 8%, che occasione

 

  By: Capitone on Venerdì 04 Novembre 2011 22:28

Chissà se il Berlusca sta vedendo too BIG to' fail su SKY, potrebbe essergli utile.

 

  By: demo00 on Venerdì 04 Novembre 2011 22:28

Non ci vuole mica tanto ad "imporre" algi italiani di essere patrioti Domani fai una legge che tassi tutto tranne i BTP e vedrai che piacci un 500 miliardi in pochi mesi...

 

  By: baro on Venerdì 04 Novembre 2011 22:27

lunedi' comprero' la mia parte di BTp ... spero che qui lo facciano in tanti ... cosa sono per i frequentatori di questo sito 10 mila euro + o - in tasca ? date una scossa al vostro torpore individualista , egoista ... uno scatto d'orgoglio ... tornate alla terra dei padri ....

 

  By: Paolo_B on Venerdì 04 Novembre 2011 22:18

> quella della vecchietta piena di bot e' la vecchia favola tremontiana azzz, Anti, ma non sei mai andato con un po' di liquidità da uno sportello bancario ? Nell'ordine, all'ignaro risparmiatore, rifilano: - loro obbligazioni; - fondi e schifezze obbligazionarie di entità a loro collegate e con cui ci guadagnano a vendertele: - e per diversificare buoni del tesoro. Se dovessi tener conto di tutti i bancari che con aria saputa volevano farmi prendere quella roba ... Per fortuna li ho sempre sfanculati. Io opero poco ma quando lo faccio ho un c.ulo vergognoso. Un default del tipo che dici sarebbe profondamente iniquo. Al massimo puoi discriminare fra privati e altre entità, dicendo che tagli tutti i titoli in mano a persone giuridiche e salvi quelle in mano ai singoli risparmiatori. Che poi sarebbe ingiusto anche quello, che hai tutti i risparmi previdenziali in gestioni separate delle assicurazioni italiane che si vanificano. IL GIUSTO è che salvaguardi i tuoi cittadini e caso mai non paghi gli esteri. Il cittadino DEVE potersi fidare del proprio governo. Se un cittadino italiano investe nei buoni del tesoro DEVE ESSERE SICURO CHE LO STATO LI RIPAGA A TUTTI I COSTI. Così l'idraulico di Leipzig deve fidarsi dei suoi titoli tedeschi. LUI SI, SE HA MESSO IN QUELLI ITALIANI ha fatto una scommessa rischiosa per avidità. Lo stato deve salvaguardare il più possibile i propri cittadini per primi. Il default va fatto prima sulle entità estere. Credo sia il minimo della giustizia.

 

  By: baro on Venerdì 04 Novembre 2011 22:16

ho scritto in un altro post le stesse cose di Melani ... senza aver letto quel che aveva detto ... e sottoscrivo al 1000 X 100 aggiungo che lunedi' comprero' la mia parte di Btp ... spero che lo facciano in tanti

 

  By: antitrader on Venerdì 04 Novembre 2011 22:04

Paolo, quella della vecchietta piena di bot e' la vecchia favola tremontiana per vincere le elezioni quando tuonava contro Prodi/Visco che proponevano di tassare le cedole al 20%. I Comunisti vogliono tassare i bot alla nonna! Un'eventuale "tassa" sui titoli di stato sarebbe quella piu' giusta e progressiva che possa esistere. Se hai molti BTP o quote di fondi paghi, se non hai un tubo non paghi niente. Tutti parlano (e sparlano) della famigerata sovranita' monetaria, ecco, per ottenerla devi liberarti dei debiti con l'estero altrimenti arrivano i missili cruise. "I ristoranti son tutti pieni" ha tuonato il cavaliere a Cannes. Ecco, visto che sbandieriamo ai 4 venti che siamo i piu' ricchi del mondo i francesi si potrebbero anche arrabbiare, o no???

 

  By: Paolo_B on Venerdì 04 Novembre 2011 21:53

> Fai un potente haicut sui btp in mani italiane e riborsi quelli in mani estere. -- Anti, io questa proprio non la capisco. Che poi non sono mica il metalmeccanico della baviera ad avere investito in btp italiani. Sono le banche e gli hedge funds. E tu toglieresti i risparmi alla vecchietta che ha messo tutto in btp per ripagare Bill Gross ?? Per fortuna sei comunista.

 

  By: GZ on Venerdì 04 Novembre 2011 21:45

Sì imponi un "taglio", o sul prezzo o sul rendimento dei BTP in modo da pagare un rendimento simile a quello dei giapponesi perchè sarebbe da matti ricomprare BTP a questi prezzi, faresti un favore enorme alla speculazione finanziaria internazionale. E se il mercato sprepita e te la giura dato che poi ne esci te ne sbatti metti una patrimoniale o altre tasse sugli immobili che sono circa 5mila miliardi di ricchezza teorica e ne ricavi 800 miliardi circa nazionalizzi le banche grandi... OK, ma non occorre... se fai così i loro BTP vengono ripagati alla pari, alla 100, perchè appunto li comprano gli italiani per cui in realtà le banche italiane non sono più nei guai (al momento le costringono a mattere a bilancio un BTP che quota 90 a 90 anche se viene ripagato a 100)

 

  By: Luigix on Venerdì 04 Novembre 2011 21:42

Ma neanche per idea se devi fare default lo si fa in grande stile. Non si rimborsa gli esteri e solo con la minaccia vedrai come diventeranno tutti agnellini in Europa e compreranno inchiostri per le stampanti BCE. La Merkel e Sarkozy si precipiterebbero dal cartolaio a comprare le cartucce.