Next is Italy, La Prossima è l'Italia

 

  By: long on Venerdì 22 Luglio 2011 19:38

Detta così, caro Long, si rischia di essere aggrediti.... verbalmente .... dagli ortodossi della macroeconomia. Alberta, hai capito il concetto o devo spiegartelo meglio... la banca centrale chi e'? la stato chi e'? il popolo bue chi e'? conosci la truffa delle tre carte? ci sei arrivato o no? ma di cosa stiamo parlando? del nulla!!! se non capite questo imbroglio psicologico e molto sottile... e' giusto che il mondo stia in schiavitu' di pochi.. che sono sempre gli stessi......

 

  By: alberta on Venerdì 22 Luglio 2011 19:29

che stampa moneta senza costi e si fa pagare dallo stato...... chiaro il concetto? ____________________________ Detta così, caro Long, si rischia di essere aggrediti.... verbalmente .... dagli ortodossi della macroeconomia. Ma quando parlo di debito che MAI verrà chiesto a rimborso..... insomma il concetto non è molto diverso. Forse parlare di una sorta di gigantesca "partita di giro" a somma zero ( o sottozero a seconda dei punti di vista, ma cambia poco ) fra chi percepisce le cedole e chi paga le imposte ... potrebbe essere un buon punto di partenza per capire la situazione attuale. Poi si deve approfondire, vedere chi diventa più ricco e chi più povero... etc. etc., ma in estrema sintesi, questa è la situazione.....

 

  By: defilstrok on Venerdì 22 Luglio 2011 19:15

Quello USA NON E' UN rischio default da troppo debito, ma da mancato accordo fra DEm. e Rep. a chi fare più favori, fra tagli ed aumenti di spesa. Tutto il resto è una manfrina di pressioni incrociate e di sceneggiate ..................... Gli americani staranno pure nella cacca, stamperanno pure denaro in maniera vergognosa, e li si può criticare quanto ci pare, ma quanto scritto da Alberta è assolutamente vero

 

  By: long on Venerdì 22 Luglio 2011 19:04

Alberta, avvoca', fagli capire a questi forsennati, che il debito pubblico non esiste, e' solo na presa per i fondelli per il popolo bue, che devono lavora' e paga' le tasse e stare schiavi di sua eminenza la banca centrale, che stampa moneta senza costi e si fa pagare dallo stato...... chiaro il concetto?

 

  By: alberta on Venerdì 22 Luglio 2011 19:00

La stessa storiella l'ha raccontata Bernanke qualche anno fa, ed il risultato è che si sta parlando di FALLIMENTO ... DEFAULT Americano ... __________________________________ Guarda Este, qui non dichiara un Default neanche la Grecia, che si trova veramente con i cosiddetti al kiulo... Quello USA NON E' UN rischio default da troppo debito, ma da mancato accordo fra DEm. e Rep. a chi fare più favori, fra tagli ed aumenti di spesa. Tutto il resto è una manfrina di pressioni incrociate e di sceneggiate dei vari Congressisti che devono farsi rieleggere fra un anno. Se non sono stato abbastanza chiaro: gli USA possono incrementare il debito senza problemi, devono solo stabilire come ed a chi vanno i quattrini. La situazione Europea è INVERSA. Qui si deve ridurre il debito, se no le Agenzie di ratings continuano a tagliare le AAA. Orpo, se non capiamo neanche questo !!!! Un giorno parleremo dei numeri del Bilancio USA e forse qualcuno si renderà conto del motivo per il quale a tanti americani appare incomprensibile che una nazione che ha un GDP come quello del Rhode Island.... posa far paura a superpotenze mondiali come sono Germania e Francia..... Se poi a qualcuno gli Amerikani stanno sul pisello... posso anche concordare... ma non perdere quattrini

 

  By: alevion on Venerdì 22 Luglio 2011 18:36

sain che risate se questi mentecatti a furia di giocare al finto default poi gli scappa di mano la situazione...eh eh

 

  By: Esteban. on Venerdì 22 Luglio 2011 18:03

^Geithner Said to Meet Bernanke, Dudley to Discuss Consuquences of Default#http://www.bloomberg.com/news/2011-07-22/geithner-said-to-meet-bernanke-dudley-to-discuss-consuquences-of-default.html^

 

  By: long on Venerdì 22 Luglio 2011 17:45

Ciao carissimo e grazie per l'invito . la prox volta se avvisi prima vengo senz'altro . Salutami Zibordi Ciaooooo grandissimo SUPERGASTONE ING. S *** TISSIMO, ahahaha sei il migliore, sei un patacca piacentino, come faccio ad avvisarti prima, se anchio l'ho saputo a ore 12... ma dai.. se vuoi.. ce la fai..... telefono io a tua moglie.... ahahaha

 

  By: mfortuna on Venerdì 22 Luglio 2011 17:18

Mi ha appena telefonato e ne sono felice Zibordi, stasera grande grigliata a casa sua, vedete... e' un modenese vero, siamo modenesi sanguigni, ma siamo AMICI, chi vuole partecipare si faccia avanti........ --------------------------------------------- Ciao carissimo e grazie per l'invito . la prox volta se avvisi prima vengo senz'altro . Salutami Zibordi

 

  By: Esteban. on Venerdì 22 Luglio 2011 17:12

"L' Italia è un falso problema, purchè non ci costringano ad adottare ulteriori misure che paralizzino la nostra industria. la stampa illimitata pubblica di cartamoneta virtuale, continuerà a funzionare come deterrente ad una crisi generalizzata di fiducia, perchè a nessuno interessa perdere o semplicemente ridurre il tenore di vita raggiunto, basato sull' esplosione esponenziale del debito." Ecco,industria a parte,(ricordo la FIAT) quando leggo queste cose le palle si spiaccicano al suolo ... che significa che la stampa funziona da deterrente ? La stessa storiella l'ha raccontata Bernanke qualche anno fa, ed il risultato è che si sta parlando di FALLIMENTO ... DEFAULT Americano ... Quando queste minkiate le faceva solo l'America Funzionavano ma erano palle, lo hanno fatto sino ad ora), MA la realta è che oltre ad aver perso l'industria, i posti di lavoro etc.., LA STAMPA di moneta sta permettendo ai PARASSITI di continuare a MANGIARE PASTI GRATIS in una economia al collasso .. La storiella che evitando di immettere liquidità nel sistema produttivo limita l'inflazione è una ENORME BALLA ... L'inflazione la vedi ogni giorno aumentata del 10%, vedi ticket, tagli alle università, tagli alle pensioni e via dicendo ... Ma dico, leggete solamente articoli "alla Krugman" o guardate fuori della finesta di tanto in quando .... Ma Zibordi lo leggete mai o scrive per i posteri ? ^Questa è la situazione è sta solo peggiorando#http://www.marketoracle.co.uk/Article9149.html^ Perchè di economisti e pure Nobel che non capiscono una Minkia ne è pieno il pianeta , eppure scrivono ... Li mettono alla FED, ed ora sono preoccupati perchè anche se l'economia si riprende, sta arrivando prima il Default degli USA TimotyG se ne vuole andare ... La famosa uscita dal QE, la vera prova di Berny si sta dimostrando un PACCO ... Ma intanto hanno affamato l'America e svalutato debiti Vs estero ..(vedi CINA che è scappata) Stanno sparando sull'europa per far risalire il $idx perchè Berny non ha il piano B ... Certo alla fine, quando il $ sara carta straccia e gli Americani ridotti al livello dei cinesi il $(se ci sarà ancora) ripartirà e gli investimenti ritorneranno in America ma hai trasformato l'America in terzo mondo ... e quì in europa stanno facendo lo stesso ...

 

  By: marco on Venerdì 22 Luglio 2011 16:52

Long ha perfettamente ragione. Antitrader fà parte di quella serie di italiani a cui è stato instillato un malefico senso di autodistruzzione, sono contenti se tutto si distrugge ed esplode in un bagno di sangue. Partono magari da giustissime critiche alle mille cose che non vanno in questo Paese ma finiscono nell'auspicare un disastro totale purificatore. Sbagliate caro Anti e di grosso e lo fate perchè i Globalizzatori vi hanno instillato a partire dalla Rivoluzione Francese la repulsione per lo Spirito Patrio, vi hanno fatto marcire il cervello con il Politicamente Corretto tanto che magari vi arrabbiate per questioni del tutto irrilevanti ma siete impermeabili a cose mostruose. Su questo i Globalizzatori contano per fare il colpo di mano e quando sarà troppo tardi forse anche voi vi sveglierete. Spero che i Patrioti sappiano agire prima e cambiare direzione a questo Paese voi radical-chic siete lost generation. Leggiti Tom Wolf.

 

  By: long on Venerdì 22 Luglio 2011 16:40

l'Italia e' IL PROBLEMA, infatti se la sono fatta addosso al primo attacco ai BTP. L'Italia e' un paese FALLITO, Francesco, sei tu il fallito, micca l'Italia, e' un secolo che scrivi SPROLOQUI, vieni stasera alla cena a casa di Giovanni, che ti spiego bene la cosa, ma siccome fuggi sempre, e non rispondi agl'inviti e ti nascondi come i conigli, sei tu, che non hai speranza, non pensi in positivo, hai la negativita' intrinseca dentro di te, non sei da leggere e manco da ascoltare, spero che giovani, non ti seguano in questro delirio DA FINE DEL MONDO! con simpatia, il tuo amico, long!

 

  By: antitrader on Venerdì 22 Luglio 2011 16:16

"L' Italia è un falso problema, purchè non ci costringano ad adottare ulteriori misure che paralizzino la nostra industria." Avvoca', l'Italia e' IL PROBLEMA, infatti se la sono fatta addosso al primo attacco ai BTP. L'Italia e' un paese FALLITO, siamo gia' di nuovo in recessione senza aspettare nemmeno la diminuzione dei salari come conseguenza delle recenti stangate. Vedo, con raccapriccio, che continui a insistere con la tua strambissima teoria che si puo' cosi' sintetizzare: STAMPA E MAGNA! Non funziona cosi' avvoca', intanto rettifico il mio TP su unicredit alla luce degli avvenimenti di questi giorni: 20 CENTESIMI! Ciao ragazzi, saluti terronissimi!

 

  By: alberta on Venerdì 22 Luglio 2011 16:03

Buona giornata. Ho letto qui molti post interessanti e di buon senso, nessuno banale. L' incertezza fra la facciata e la realtà la fa da padrona, direi aggrvata da questo incombente Default selettivo che Fitch sembra voler ufficializzare per la Grecia, cui seguiranno le altre Agenzie. La realtà, mi sembra, sta superando ogni più sfrenata fantasia finanziaria, visto che si legge testualmente che la BCE prenderà anche titoli in default in garanzia.... di fatto spuntando armi ed unghie alle Agenzie di rating ed ai loro accoliti degli Hedge di mezzo mondo. Come per la Grecia, infatti, hanno dichiarato che faranno anche per Portogallo ed Irlanda, quindi l' eventuale passaggio a D (Default selettivo o meno che sia) anche di questi debiti pubblici, verosimilmente non avra gli impatti a catena verificatisi negli ultimi mesi. L' Italia è un falso problema, purchè non ci costringano ad adottare ulteriori misure che paralizzino la nostra industria. la stampa illimitata pubblica di cartamoneta virtuale, continuerà a funzionare come deterrente ad una crisi generalizzata di fiducia, perchè a nessuno interessa perdere o semplicemente ridurre il tenore di vita raggiunto, basato sull' esplosione esponenziale del debito. L' inflazione non è e non sarà un problema finchè la liquidità verrà gestita nell' interbancario e non immessa a fiumi nel circuito produttivo, mentre il costo del lavoro nei paesi emergenti, dov'è stata trasferita la produzione di gran parte delle multinazionali occidentali, permetterà ancora per parecchio tempo di avere dei vantaggi competitivi e dei bilanci con utili sempre sorprendenti. Al momento, il tenersi in testa delle robuste fasciature preventive in testa, in previsione di una rottura, porta solo caldo e fastidio .....

 

  By: Morphy on Venerdì 22 Luglio 2011 16:00

"La grande sconfitta è la Merkel." Hobi questi non hanno mai avuto molta simpatia per gli yankee e parenti. Qualche anno fa hanno già preso a pedate gli hedge angli in borsa. La germania fa quadrato... Vediamo come finisce... morphy