Next is Italy, La Prossima è l'Italia

FACCIAMO A MENO DEI TRADERS. OCCORRE L'ECONOMIA FATTA SUI FATTI NON SULLE SEGHE DAVANTI AL PC COME I TRADERS PARMENSI.  

  By: Bullfin on Venerdì 06 Gennaio 2017 23:10

Ma sta zitto nulla facente sociale...se i 5s hanno i coglioni e sono coerenti mettono il 70% di tasse sui guadagni dei traders la categoria piu' inutile al mondo!!!.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Venerdì 06 Gennaio 2017 23:06

"Si Willis peccato che quando si fa i guardiani dell'onesta' delle ricchezze non si indaga mai su quelle mostruose ma sempre su quelli DELLA CLASSE MEDIA (qualche centinaio di mila euro..) e questo NON MI VA BENE PER NIENTE...e non dovrebbe andare bene nemmeno a quelli del forum che piu' o meno stanno tutti nella mia situazione...."!."

 

eccola la tanto bistrattata classe media(il peggio del peggio,ovviamente non tutti) di qualche centinaio di mila euro,dei poveri cristi che si sono

fatti il mazzo,ecc.ecc.

Considerando solo un settore di spesa dello stato,le pensioni e, considerando classe media quelli che percepiscono una pensione

da 2.500 a 5.000 euro al mese,lo stato liquida ben oltre 100-110 miliardi di euro all'anno a suddetta categoria.

Mentre per chi percepisce da oltre 5000 a oltre 25000 euro al mese,lo stato liquida 8-9 miliardi di euro all'anno.

Senza entrare nel merito delle due categorie perchè sarebbe troppo lungo,quando sarò nominato ministro delle finanza

dal futuro governo del M5S,vi assicuro che recupererò 50-60 miliardi dalle due categorie,più altrettanti dalle categorie suesposte

ancora in attività(assessori vari e derivati,evasori,amministratori,funzionari,mafiosi,ecc.ecc.) te capì....

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lutrom on Venerdì 06 Gennaio 2017 21:09

Si Willis peccato che quando si fa i guardiani dell'onesta' delle ricchezze non si indaga mai su quelle mostruose ma sempre su quelli DELLA CLASSE MEDIA (qualche centinaio di mila euro..) e questo NON MI VA BENE PER NIENTE...e non dovrebbe andare bene nemmeno a quelli del forum che piu' o meno stanno tutti nella mia situazione...."!.

-------------------------------------------

Ottimo, Bull!

Purtroppo in questo forum diversi imbecilli, a capo dei quali c'è Anti-somar, vedono solo le ricchezze dei poveri cristi che, facendosi il mazzo, hanno messo da parte qualche migliaio di euro ed hanno una casa dove abitano e magari un bilocale al mare; ed ecco il suddetto imbecille (classe media pure lui) che, insieme ad altri imbecilli classe media pure loro, raglia contro i poveri cristi, senza mai chiedere come CAPZO E' POSSIBILE CHE CI SIA GENTE CHE E' ARRIVATA AD ACCUMULARE DECINE DI MILIARDI DI DOLLARI/EURO in maniera onesta. Nella mia famiglia (ed in decine di famiglie di miei conoscenti) da secoli nessuno è riuscito ad accumulare neanche novecentesima parte di quella cifra... Poi tutti i somari a ragliare che il debito pubblico si deve risolvere aumentando le tasse al povero cristo col bilocale, ma nessuno pensa che si potrebbe risolvere togliendo qualche miliardo di euro a gente che comunque, come noi comuni mortali della classe media, ha solo una bocca per mangiare ed un buco per cagar, quindi non si capisca cosa debba fare con tutti quei soldi! (ora arriverà l'imbecille che dice che siamo comunisti ma il comunismo non lo abbiamo voluto: non solo è imbecille e cretino, è anche il pappagallo di se stesso)

Senza dire che non si capisce come poche famiglie continuino nei secoli a controllare il potere ed i soldi (Gentiloni, discendente del conte Gentiloni del patto -se non sbaglio-, per fare un esempio banale recente), mentre altre famiglie -quasi tutte quelle dei miei conoscenti- continuino nei secoli a zappare (oggi non più, visto che ci sono le macchine, ma comunque il livello sociale di mio nonno zappaterra è identico al mio di insegnante: eppure i  figli dei vari megamiliardari non mi sembrano tutta 'sta gran genialità rispetto al sottoscritto ed a molti zappatori miei amici.

Ora aspettiamo il raglio dei somari.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Venerdì 06 Gennaio 2017 20:52

Si Willis peccato che quando si fa i guardiani dell'onesta' delle ricchezze non si indaga mai su quelle mostruose ma sempre su quelli DELLA CLASSE MEDIA (qualche centinaio di mila euro..) e questo NON MI VA BENE PER NIENTE...e non dovrebbe andare bene nemmeno a quelli del forum che piu' o meno stanno tutti nella mia situazione...."!.

Bull  

  By: Lmwillysuccio on Venerdì 06 Gennaio 2017 20:40

' le ricchezze altrui guadagnate con il sudore della fronte non le tocca' ... infatti cita stranoti riciclatori di denaro sporco come la svizzera e il liechtenstein ... azz, sapessi quanto hanno sudato gli sfizzeri per farsi portare miliardi su miliardi da tutti i bastardi del pianeta per centinaia di anni, certo, qualche aziendona con questi miliardoni malavitosi son addirittura riusciti a farla

 

COMUNISMO: LADROCINIO LEGALIZZATO.!.  

  By: Bullfin on Venerdì 06 Gennaio 2017 20:08

Oscar pensa alle borse che il dj è a 20000...

 

 

Te sei oramai un conclamato COMUNISTA lo dice anche Xtol...e francamente intellettivamente preferisco Xtol che te...lui è integralista ma almeno le ricchezze altrui guadagnate con il sudore della fronte non le tocca....alla fine i COMUNISTI SONO LADRI LEGALIZZATI.


 Last edited by: Bullfin on Venerdì 06 Gennaio 2017 20:10, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Venerdì 06 Gennaio 2017 19:59

ps: oscar, te sei un liberale quanto io sono un pastore albanese

 (ottima osservazione su Oscar...oramai è un comunista).

 

Xtol,Bullfin,ma voi cosa siete? una lezioncina...

 Il liberalismo può contenere in sé il liberismo. Ma non può e non deve appiattirsi sul liberismo stesso. Il liberalismo,  è la continua lotta per la limitazione del potere in tutte le sue forme,innanzitutto dello stato.  Però,però.. vi possono essere momenti della storia in cui il potere da limitare sia proprio il potere dell'economia. te capì

Certo che è il colmo sentire Willi dire agli altri che una cosa non esiste....  

  By: Lmwillysuccio on Venerdì 06 Gennaio 2017 19:03

veramente io l'ho sempre detto che il comunismo MAI è esistito ... forse è il caso di provarlo

:-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Venerdì 06 Gennaio 2017 18:37

sì, la lezioncina sulla civiltà e sull'essere umano che deve mangiare da uno che, in quanto comunista, ha sulla coscienza milioni di morti per fame è davvero il colmo  :)

almeno là dove il libero mercato ha potuto agire, si sono create le premesse per dare da mangiare a 7 miliardi di individui

e questo vale sia per l'inghilterra della rivoluzione industriale, sia per il far west

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Venerdì 06 Gennaio 2017 18:30

Certo che è il colmo sentire Willi dire agli altri che una cosa non esiste....

Xtol è ancora ancorato al diciassettesimo secolo...liberta' non è un concetto solo economico deve diventarlo anche fisiologico e sociale allora sei un vero LIBERISTA...

XTOL  

  By: Lmwillysuccio on Venerdì 06 Gennaio 2017 18:09

XTOL, ormai non si sa come dirtelo, quando scrivi 'LIBERAMENTE' questo tuo 'LIBERAMENTE' NON ESISTE, esisterebbe solo in una società con piena occupazione inesistente irrealizzabile mai esistita, un essere umano deve mangiare, hai presente il primo livello della piramide di Maslow?, la faccenda del salario minimo e del comportamenti decenti in materia lavoro è una questione di civiltà e di convivenza civile, io non voglio negrieri nella società in cui vivo

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Venerdì 06 Gennaio 2017 17:02

Ecco di nuovo non andiamo al punto...il lavoratore dipendente in caso di contrattazione in cui il datore di lavoro lo puo' licenziare a piacimento è ancora dipendente? per me no. Allora abboliamo la figura del lavoratore dipendente a me sta benissimo....tutti imprenditori...ma IMPRENDITORI....

Un libero mercato non puo' essere lasciato a se stesso è controproducente come il comunismo. Non è solo un fattore economico lo è ancor piu' di etica e sociale. Un imprenditore senza regole ha tutto l'incentivo a sversare i rifiuti radioattivi dove li creano maggiore incentivo dove non deve avere costi o li minimizza anche (casualmente o meno) nelle falde acquifere...azzo che bello il libero mercato.

Il mercato va TENUAMENTE ACCOMPAGNATO...TENUAMENTE...MOLTO TENUAMENTE...


 Last edited by: Bullfin on Venerdì 06 Gennaio 2017 17:06, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Venerdì 06 Gennaio 2017 16:28

eccone un altro che crede nel libero mercato purché non sia libero.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Venerdì 06 Gennaio 2017 14:53

Ancora a sviare...sei un gran professionista di questa cosa. Al giorno d'oggi con la disoccupazione che c'è, con la tecnologia che togli i posti di lavoro, con i neri che ti fanno concorrenza perchè vivono nella mer da a differenza di noi cittadini italiani civilizzati, se tu lasci LIBERO ARBITRIO SENZA NESSUNA LEGISLAZIONE DI SUPPORTO CHE TUTELI LA CONTROPARTE DEBOLE ti trovi che il datore vuole potere LICENZIARTI IN TRONCO SENZA CONSEGUENZE ECONOMICHE. Questo si tramuta non piu' in un contratto dipendente dove il dipendente è per DEFINIZIONE COLUI CHE NN SOPPORTA IL RISCHIO DI IMPRESA ma diventa un lavoratore autonomo quindi un IMPRENDITORE LUI STESSO.

Tu dai per definizioni che ENTRAMBE LE PARTI ABBIANO MEDESIMO POTERE CONTRATTUALE...come no....UTOPIE ALLA WILLIS!.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Venerdì 06 Gennaio 2017 14:46

io non do niente a nessuno

tu rimani a rimestare nella legislazione dello stato...

scrivevo: " lasciamo stare lo statuto e tutto il patetico ambaradan sindacalpolitichese (cioè quel macigno che ci trascina a fondo) e concentriamoci su come dovrebbe essere...

due individui (siano essi un maschio e una femmina, o altro secondo la fantasia della natura, oppure un imprenditore e un operaio, oppure un palazzinaro e un ingegnere, ecc).

se i due decidono liberamente di sottoscrivere un contratto, devono essere liberi di scegliere le clausole che vanno bene a entrambi, oppure ci deve essere l'idiota di turno che si mette in mezzo a stabilire le regole sulla base di una qualche presunta conoscenza superiore?