Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 14:38

Il giorno che vedrò un cinese partecipare ad una classica attività italiana*, ti potrò dar ragione sul fatto che si integrino. Al momento mi sembra che facciano gruppo a sè, anche nelle cose più piccole. Hai mai visto un cinese in pausa pranzo in un bar, trattoria, pizzeria o ristorante italiano (ovvviamente escludendo che fosse già in compagnia di italiani per motivi di lavoro)? o al cinema la sera? o ad un concerto all'aperto? I cinesi che lavorano in fabbrica a Prato, li trovi poi in mensa in pausa pranzo?

 

 

* diverso ad esempio è il discorso dei giapponesi, dove gioco a tennis ce n'è 7-8 che vengono regolarmente, e si allenano sia fra di loro che con italiani

 

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 14:54, edited 6 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 12:56

 In Italia sono prima generazione, non e' piu' di venti o trent'anni che i cinesi sono qui, e si sono dovuti adattare. Molti sono anche venuti via in era comunista o da poco post comunista, quindi erano molto poveri e continuano a venire da aree relativamente povere. Ma guarda dove le comunita' ci sono da molto piu' tempo e hanno avuto tempo di radicarsi e di stabilizzarsi, come i cinesi negli Stati Uniti o gli arabi in Francia. 

 

Fanno prezzi piu' bassi perche' lavorano di piu'. Mi ricordano per alcuni versi gli italiani di prima generazione negli Stati Uniti. O anche i nostri nonni. Vicino a me avevano preso in affitto  per diversi anni una colonica una famiglia di cinesi che vi hanno anche fatto in parte un laboratorio tessile dove lavoravano i genitori. Mi hanno ricordato molto i racconti che sentivo sulla mia famiglia di 60 o 70 anni fa. Il nonno spesso stava a guardare i bambini  e non parlava una parola di italiano, ma e' sempre stato carinissimo e qualsiasi cosa abbia avuto bisogno e' venuto in aiuto. I figli piu' grandi andavano al liceo, non so se erano bravi (erano piu' grandi dei miei) ma so che passavano i pomeriggi a studiare. Forse sono stati i migliori vicini che ho avuto. E' anche questo che si intende per integrazione, no? Fra l'altro il proprietario mi ha detto che hanno sempre pagato puntuali come un orologio. Oppure vai a Molenbeek e mi dici che vicini ti ritrovi,.

 

Non voglio dire che i cinesi siano perfetti, però in un periodo di calo demografico, durante il quale ti opponi male all' influsso  migratorio, i cinesi sono probabilmente meglio di tanti altri.


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 13:33, edited 5 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 12:17

Se rispettassero le regole, come farebbero ad avere prezzi nettamente più concorrenziali degli italiani?

Se rispettano le regole, come mai sono quasi gli unici ad aprire centri massaggi? (in città come milano ce ne saranno almeno 100, e dato che ne ho frequentati diversi, ti posso garantire che non sono "in regola" con quasi niente)

Se rispettano le regole, come mai viaggiano con tanto contante? forse è semplicemente che gli piace far così?

Davanti a dove abito io, proprio sul lato opposto della strada, c'è un negozio fatiscente in cui abitano non uno ma ben due nuclei famigliari di cinesi con 3 bambini piccoli (2-3 anni), stipati fra stoffe, macchine da cucire, ecc.ecc....non credo che quella struttura sia in regola con le regole.....se mi dai la tua email, appena possibile faccio un bel reportage fotografico e te lo mando, perchè sono sicuro che non mi credi (non posso caricare le foto qui perchè in genere sono troppo pesanti)

 

Detto questo, mi dovresti dire quali sono le regole che non rispettano le persone normali (non i delinquenti di professione) marocchine, egiziane, filippine, bengalesi, sudamericane, rumene e albanesi....


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 12:28, edited 10 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 12:11

Invece i cinesi le regole le rispettano. Ora, in Italia sono prima generazione. Devi guardare dove si sono impiantati da almeno due o tre generazioni, come negli Stati Uniti e in Canada. Sono cittadini esemplari. Quando facevo la graduate school avevo tanti colleghi di origine cinese, ed erano tutti molto ottimi, sia professionalmente che umanamente. Fra l'altro erano anche generalmente piu' bravi della media (il QI? non saprei. Forse anche la dedizione allo studio e al lavoro). Persone con cui ci uscivo a cena o ci andavo al bar a berci una birra, esattamente come fosserro italiani, tedeschi o americani. Perfettamente integrati. E' questo che si vuole, no?

 

Dedizione allo studio, laboriosita', intelligenza, rispetto delle altra religioni, credo o pensiero filosofico  (nessun cinese si dira' MAI offeso da un crocefisso) ... sono tutte caratteristiche positive che vuoi avere nel tuo paese. Gli altri che se li pigli la Merkel :))))) 


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 12:19, edited 7 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 11:38

Gano, però mi sembri contraddittorio.

Da una parte dici che secondo legge di natura, le strutture sociali  meglio organizzate, preparate, colte, ecc.ecc. sono automaticamente portate a dominare strutture più deboli. Dall'altra però vorresti che in America Latina gli Europei non ci fossero andati ad impiantare Chiese, e a renderla un serbatoio eccezionale di materie prime per tutta l'Europa.

Da una parte dici che i cinesi fanno bene a venire qui, anche se non rispettano quasi per niente le nostre regole, perchè comunque pagano puntuali, sono grandi lavoratori e diventano ricchi , dall'altra però dici che è correttissimo il pezzo di Morphy. Boh...

 

 

.

.

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 11:39, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Venerdì 23 Giugno 2017 10:46

grazie, sai com'è, me piace

mò trumpone tira su il muro, c'è chi si sta attrezzando pure per un Tunisia-Mazara .... http://tv.liberoquotidiano.it/video/esteri/12412904/l-impresa-di-un-uomo-attraversa-la-manica-su-un-auto-volante.html

un bel drone che scavalca, torna indietro, riscavalca, ritorna indietro, ririscavalca .... sai che business ... 

:-)


 Last edited by: lmwillys1 on Venerdì 23 Giugno 2017 10:54, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 10:21

Gianlini> "Quindi, Gano o Morphy, distruggiamo subito tutte le chiese costruite in America Latina? (non mi sembra fossero in linea con le abitudini dei locali)"

 

Bravo, hai toccato un punto molto importante. E' esattamente quello che deve essere evitato. Soltanto che ora e' tardi per metterci una pezza, perche' le chiese sono diventate (con la violenza) parte della cultura locale. Quello che dici andava fatto ai tempi di Pizarro e di Cortez, invece di distruggere la cultura preesistente per costruirci chiese. Auspichiamo che quello che e' successo agli Incas, agli Atzechi e ai Maya succeda ora anche in Europa? Non credo.

 

"quindi io nun me devo magnà la paella ... "

 

Ma si', se vuoi mangiare la paella mangiala. penso che non ne morira' nessuno.


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 10:32, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Venerdì 23 Giugno 2017 10:15

la saggezza popolare ... quindi io nun me devo magnà la paella ... 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 10:04

Be Roman in Rome.

 

I proverbi sono il frutto della saggezza popolare.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Venerdì 23 Giugno 2017 10:02

per andare in una qualsiasi parte della terra tu devi chiedere il permesso al villico locale, devi avere il coso come se chiama il passaporto, devi mangiare quello che mangia il villico, devi vestire come il villico, devi parlare come il villico, devi muoverti ed assomigliare fino a renderti indistinguibile al villico, 'scusi signor villico, le dispiace se respiro la sua aria ?', ecc. ecc. .... si, insomma, un sacco di imbecillità totali figlie dell'imbecillità suprema nota  come proprietà privata .... 'questo è mio, tu fai come dico io o te sfonno, poi schiatto ma finché non schiatto tu devi essere come dico io, come me ... in pratica un totale imbecille'

 

:-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 09:52

Quindi, Gano o Morphy, distruggiamo subito tutte le chiese costruite in America Latina? (non mi sembra fossero in linea con le abitudini dei locali)

E di quelle in Africa cosa facciamo?

e i bianchi, gli indiani, gli ebrei, i cinesi sudafricani? non è l'ora di riportarli a casa, visto che a distanza di secoli stentano ancora a rispettare certe abitudini locali?


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 09:54, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 09:33

Morphy> "Ora io non sono per i crocefissi in aula (che io toglierei all'istante) ma se li devo tgliere per non offendere un musulmano allora, piuttosto, tappezzo la parete."

 

Ahahah!!!! Ottimo Morphy!

 

Per altro condivido in pieno il tuo post.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Venerdì 23 Giugno 2017 08:59

il caldo, deve essere il caldo ... :-)

vabbé, comunque il futuro è già qui, non passerà tanto tempo per liberare l'Umanità dall'imbecillità .... tanto per dire le blockchain ( o similari https://learn.iota.org/faq/how-is-iota-different-from-blockchain ) ci aiuteranno, specie i punti 10 e 11 del video 

https://www.youtube.com/watch?v=G3psxs3gyf8

2030, non oltre, e tante imbecillità odierne ci faranno sorridere ... o seriamente volete passare altri anni a sentire salvini, renzi, il nano, i negri, gli islamici, 'se tu entri nel mio giardinetto ti sparo', 'esportiamo democrazia', l'euro, il dollaro, le borse, staceppa, ecc. ecc. ....


 Last edited by: lmwillys1 on Venerdì 23 Giugno 2017 09:14, edited 4 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 08:46

Devo dire che sono abbastanza perplesso di fronte all'intervento di Morphy.

Forse è il caldo che abbassa la soglia di tolleranza, ma trovo che quello che ha scritto sia piuttosto indecente. Scusa il termine, ma lo posso definire solo così. Indecente.

Quelle che vanno rispettate sono le Leggi dlelo Stato . Rigorosamente. Ne abbiamo fin troppe, non credo che lascino molti ambiti in cui sbizzarrirsi con la propria fantasia.

Quelle che invece sono tradizioni, usi e costumi radicati, abitudini consolidate, e quant'altro, mi sembra assurdo volerle imporre a chi arriva. Assurdo, e anche poco intelligente.

Può darsi che chi arriva non abbia niente da insegnare, può darsi, ma perchè precludersi a prriori, la possibilità di osservare comportamenti diversi e abitudini diverse? Se i cinesi vogliono lavorare 16 ore al giorno 7 giorni su 7 e creare tanto benessere, perchè devo imporgli di non farlo*?

Voler far rientrare tutti in una medesima categoria è un tentativo di controllo della realtà che pur magari sembrando auspicabile, è solo segno di debolezza ed ottusità.E non lo trovo desiderabile.

 

* abbiamo già escluso, grazie alla consulenza di Gano, che si tratti di concorrenza sleale

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Giovedì 22 Giugno 2017 23:52

Oscar, la questione è molto semplice. Già io ho poca ammirazione per il genere humano "normale", cioè quello che più mi assomiglia. Figuriamoci per quelli che saltano fuori dai deserti o dalla jungla e che vengono da noi al grido di bubù bubù... wifi wifi... cibo cibo... casa casa. Queste cose le abbiamo superate parecchio tempo fa con sudore, fatica e dolori. Le fatiche dei nosrti avi che spesso lavoravano in miniera (si chiama storia).

 

Ristabiliamo un po di equilibrio. Nessuno impedisce ad un povero di migliorare, ma abbassare le ali please...