Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Mercoledì 08 Febbraio 2017 18:51

If a country decides to leave, the only question is whether you get a hair cut with ascissors or with a chainsaw...

...all domestic bonds are still governed by domestic law..

[FT]

 

Cucu!

 

Anyway, i would say that, i don't think eurexit is behind the corner, first of all, Draghi probably would resigns...

[Tuco]


 Last edited by: Tuco on Mercoledì 08 Febbraio 2017 18:55, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Mercoledì 08 Febbraio 2017 18:13

10 min10 minuti fa

il Financial Times chiarisce definitivamente la RIDENOMINAZIONE dei titoli di stato da Euro a Lire. NIENTE, neanche i CAC la impedisce

 

Direi che ormai, anche a livello mediatico, si prepara il terreno alla fine dell'Euro

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Mercoledì 08 Febbraio 2017 17:43

"Questo è il succo del discorso, la moneta unica aumenta le divergenze e non le attenua.

Un po' come è accaduto al meridione con l'unità d'Italia."

 

Tuco, hai frequentato un corso con Bullfin e company,da Salvini? noto economista...

 

Secondo voi,la ricchezza e l'efficienza di una economia o nazione la si ottiene svalutando la moneta

oppure secondo le reali risorse a sua disposizione?

Quindi il meridione è in quelle condizioni causa la moneta unica con l'unità d'italia?

frequenti cattive compagnie,cambia corso......

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Mercoledì 08 Febbraio 2017 17:41

L'aumento delle compravendite per il complesso dei trasferimenti di unità immobiliari coinvolge tutte le aree del Paese. Valori sopra la media nazionale si registrano nel Nord-est (+29,3%) e nel Nord-ovest (+21,3%); più contenuti gli incrementi osservati nel Centro (+17,7%), nelle Isole (+12,8%) e al Sud (+12,0%).

La ripresa delle transazioni immobiliari è più pronunciata nei piccoli centri sia per il comparto abitativo (+18,2% contro +17,1% delle città metropolitane) sia per le unità ad uso economico (+63,1% contro +49,8%).

Complessivamente, nei primi 3 trimestri del 2016 le compravendite di immobili crescono del 19,8% rispetto allo stesso periodo del 2015.


 Last edited by: pana on Mercoledì 08 Febbraio 2017 17:44, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Mercoledì 08 Febbraio 2017 17:17

Cosa ci fanno i mercati lassù????

Ero a pranzo con un tizio che si occupa di investimenti di tipo vario (non finanziari) e mi diceva che nell'aria si respira la sensazione che l'uscita dall'euro sia ormai solo una questione di "quando" ...

La cosa interessante però è che tutti sembrano convinti che non succederà praticamente niente se non una leggera svalutazione degli asset interni e rivalutazione di quelli esteri. Insomma sembra proprio che la gente da una parte accetti l'idea di abbandonare l'euro, e dall'altra pensa che non succederà niente di particolarmente grave.


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 08 Febbraio 2017 17:23, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Mercoledì 08 Febbraio 2017 14:21

va bene anche chiamarla cialtroneria, ma forse non vi siete ancora convinti che si tratta semplicemente dell'inevitabile conseguenza della democrazia parlamentare. voi delegate, loro godono.

riporto l'ultima parte di un interessante articolo di uno che ha vissuto in prima persona "il mondo politico"

La rivoluzione fallita

..Non mi piacque per nulla unire le forze con quelle dei politici al Congresso. Non potevo sopportare l’idea di stringere accordi per preservare i loro sprechi ed i loro introiti. Non mi piacque l’idea di aumentare le entrate erariali per pagare gli agricoltori affinché non mungessero le loro mucche o i costruttori affinché edificassero hotel di lusso nei ghetti.

Ma i politici al Congresso avevano una virtù fondamentale: erano pronti ad affrontare la realtà economica. I sognatori alla Casa Bianca – io per primo – no invece.

In ultima analisi non ci fu alcuna Rivoluzione Reagan nella gestione economica della nazione. Tutti i cordoni ombelicali esistono ancora, perché la popolazione elegge dei politici che vogliono mantenerli ben saldi. Questo è un ostacolo insormontabile.

Ho aderito alla Rivoluzione Reagan come ideologo radicale. Ho imparato la lezione: nessuna rivoluzione del genere era possibile.

Il fatto è che i politici possono essere una minaccia: non smettono mai d’inventare manovre di governo illecite che succhiano il sangue all’economia nazionale. I loro ammortizzatori sociali e le loro marchette elettorali sono inefficienti. Non pensano altro che alla prossima elezione.

C’è una sola cosa peggiore a questa, ed è la tracotanza ideologica: presumere che il mondo possa essere reso migliore con uno schiocco di dita. È la falsa credenza che in una democrazia capitalistica possiamo guardare al di là del futuro prossimo e incatenare lo stato ad un progetto definito. Le cose non stanno così e non bisognerebbe nemmeno provarci a farlo…

Auguro a Trump tutta la fortuna di questo mondo. Ne ha bisogno se ha intenzione di “bonificare la palude”.

Mi chiedo solo se abbia una qualche idea delle difficoltà a cui andrà incontro.


 Last edited by: XTOL on Mercoledì 08 Febbraio 2017 14:22, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 08 Febbraio 2017 14:09

Sono cose che si sanno benissimo, e' inutile che le ripeti come un disco rotto. A questo aggiungerei anche che abbiamo un terzo del territorio controllato dalla malavita organizzata. ll problema e' che non le puoi cambiare in sei mesi. Ti ci vogliono due generazioni (50 - 60 anni). E a quel punto saremmo tutti morti.

 

Ho sbagliato. Avrei dovuto usare il condizionale: ti ci vorrebbero due generazioni, solo se si conoscesse la cura


 Last edited by: Gano di Maganza on Mercoledì 08 Febbraio 2017 14:10, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Mercoledì 08 Febbraio 2017 14:01

DE SUMMA CIALTRONERIA:

Hai un presidente del consiglio che, appena caduto, dice papale papale: bisogna andare subito alle elezioni perche' altrimenti scattano i vitalizi".

Folgorante esempio di cialtroneria somma, questo ha avuto 3 anni di tempo per abolire i vitalizi, bastavano 2 ore con il voto di fiducia se voleva, e adesso vuole interompere la legislatura per non farli "scattare".

Ovvio che parla nel suo interesse esclusivo, ecco, l'Italia e' stata governata in siffatto modo dopo che Draghi ha messo la museruola ai mercati.

Quando lo spread non c'e' i sorci ballano (e il paese fallisce).

Cialtroneria al calor bianco.

P.S. un altro meteorite che si e' abbattuto sulla fauna italica e' lo smarrimento completo e definitivo del senso della vergogna.

Meno male che Weidmann c'e'.

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 08 Febbraio 2017 12:27

"E mi vuol dire che non si puo far nulla sulla cialtroneria ?"

 

Anche ammettendo che il grande problema dell'Italia sia la cialtroneria, ci vogliono non meno 50 anni a cambiarla. In quel momento saremo tutti morti. Senza dubbio la cialtroneria va curata (a proposito, ma lei la cura ce l'ha?), pero' deve trovare anche altre vie di uscite piu' rapide. 


 Last edited by: Gano di Maganza on Mercoledì 08 Febbraio 2017 12:34, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Mercoledì 08 Febbraio 2017 12:07

>>> è ontologico al sistema Italia o è un tipico surplus di cialtroneria? <<<

 

Può essere che fossimo più disorganizzati, che avessimo il sistema industriale atomistico, può essere qualsiasi cosa,

ma la realtà, è che oramai le divergenze non si possono attenuare più,

ne quelle così dette "Morali", ne quelle così dette "Economiche".

Sono due curve paraboliche che divergono.

 

Se uno è povero o si è impoverito, ( oltre a morire prima...)  pensa maggiormente a trasgredire, a fottere lo stato, a fottere il prossimo: deriva morale oltre che economica.

 


 Last edited by: Tuco on Mercoledì 08 Febbraio 2017 12:34, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Mercoledì 08 Febbraio 2017 11:58

Tuco ,Benedetto Iddio ,si è accorto di quello che ha scritto ?

"Questo non perché ci sia un difetto genetico che vizia la competizione, bensì un difetto di produttività.

Ma secondo Lei ,"il difetto di produttività " è ontologico al sistema Italia o è un tipico surplus di cialtroneria ?

E mi vuol dire che non si puo far nulla sulla cialtroneria ?

Io sull'euro la penso sempre allo stesso modo.

Ci ha dato dei vantaggi e degli svantaggi.

Non sono in grado di fare i conti e per questo,se dovessi mettere le cose a posto,lascerei da parte l'euro e mi dedicherei ad abbassare il tasso cialtroneria.

 

Hobi

P,S

Sulla stessa falsariga i commenti di Davigo: «La gente è rassegnata, troppi ladri nella classe dirigente».

Ecco dove sta una parte della cialtroneria.


 Last edited by: hobi50 on Mercoledì 08 Febbraio 2017 12:02, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Mercoledì 08 Febbraio 2017 11:46

Morphy , un amico commercialista mi ha detto che Sala ha la fama di ottimo manager .

Io sono invece rimasto molto male impressionato dal fatto Expo e dal fatto che uno così bravo si dimentichi di avere una casa in Svizzera ...

Guarda caso una casa in Svizzera ... non una casa a Milano ...

 

Hobi

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 08 Febbraio 2017 11:41

"tal Trump, improbabile personaggio pittoresco che riesce a far ombra perfino alla memoria del nostro personaggio piu' bizzarro: il Cav."

 

Sicuramente pittoresco. Forse anche piu' pittoresco di Berlusconi. Con una differenza fondamentale: che con lo spoil system che vige in America Trump fra poco controllera' l' FBI e l' Attorney General (fronte interno) e il Secretary of State e la CIA (fronte esterno, anche verso noi europei) del paese piu' potente del mondo. Con Berlusconi gli potevi alzare lo spread per mandarlo a casa. Trump lo spread ce lo alza a noi. La Merkel gia' propone di fare l'euro a due velocita' ed altre stramberie simili....

 

Una cosa interessante: il Senato americano (controllato dai repubblicani) ha approvato TUTTI i componenti del governo proposti da Trump, anche quelli piu' controversi. Quindi dimenticatevi che abbia opposizioni interne al suo partito. Cosi' intanto sucatevi Ted Malloch ambasciatore all' Unione Europea. Il potere effettivo di Ted Malloch in ambito europeo e' zero, ma mettere lui e' uno schiaffo dato di dirittto e di rovescio a tutte le istituzioni europee. Per altro Berlusconi non era crudele, era semmai accomodante, e non avrebbe mai fatto una cosa del genere, ma mettere ambasciatore alla UE uno che afferma pubblicamente che questa non ha futuro dimostra il carattere di Trump e cosa ci sara' da aspettarsi da lui. 

 

Non so se l'Euro finira', certo che non e' mai stato cosi' in pericolo come oggi. Cosa e' che vuole davvero scardinare Trump?

 

L'egemonia della Germania sull'Europa, che sta diventando troppo potente. Trump non vuole scardinare la UE, vuole solo che resti un accordo economico e di libero scambio tra staterelli, politicamente indipendenti, magari ricchi ma con poco dire a livello di politica internazionale. Le mosse di trump sull'Euro e sull'Europa sono tutta una serie di messaggi alla Merkel, che sintetizzati vogliono dire "Guarda che i padroni siamo noi. Gli americani. E' cosi' dalla fine della WWII e non permetteremo certo che cambi ora".  Tutto sommato una cosa del genere a noi italiani ci potrebbe anche dire bene. 

 

Gia' 70 anni fa ci hanno liberato dal nazismo.

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Mercoledì 08 Febbraio 2017 11:57, edited 7 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Mercoledì 08 Febbraio 2017 11:33

<<<Il mondo e' largo, i tedeschi rappresentano l'1% della popolazione, sostenere di non poter sopravvivere senza mettere in atto trucchetti (questi si napoletani)  contro di loro e' un'evidente ammissione di bieca cialtroneria e servile sudditanza.>>>

 

Qui sopra,  c'è il flaw di tutto il discorso.

 

Se parti da una posizione di svantaggio, con moneta unica, che tu ci metta impegno o meno, le divergenze aumentano.

Questo non perché ci sia un difetto genetico che vizia la competizione, bensì un difetto di produttività.

Come ben si può vedere, con la moneta unica gli italiani si son messi ad acquistare roba tedesca, che,

per il loro minor costo del lavoro e maggior produttività ( ebbene sì, erano già un po' più avanzati di noi in partenza OK )

era più conveniente come rapporto Q/P.

Facendo così defluire moneta dal paese, li abbiamo ulteriormente rafforzati e noi ci siamo indeboliti, facendo affondare il tessuto produttivo nazionale.

Se ci mettiamo pure la competitività sui mercati extra UE, il discorso è completo.

 

Questo è il succo del discorso, la moneta unica aumenta le divergenze e non le attenua.

Un po' come è accaduto al meridione con l'unità d'Italia.

Quindi, lo svantaggio, il peso del debito pubblico, etc, è destinato ad incrementare.

( mi domando cosa lo ripeto a fare...)

 

Ci vediamo.


 Last edited by: Tuco on Mercoledì 08 Febbraio 2017 12:31, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Mercoledì 08 Febbraio 2017 11:31

Anti,molte esperienze si possono avere solo da vecchi ....

Ho sentito la Raggi che ,molto ingenuamente ,ha detto (pensando di discolparsi ) che il Marra proveniva dalla Guardia di Finanza ...

La tapina non sa che chi esce dalla Guardia di Finanza lo fa per mettere a frutto ,non solo conoscenze ,cosa assolutamente legittima ,ma relazioni da sfruttare con modalità ai limiti della legalità.

Berlusconi nei suoi uffici fiscali in Fininvest aveva " arruolato " diversi ex finanzieri ...

Famoso il caso di tale Redaelli che ,dopo essere andato in galera assumendosi responsabilità che un dipendente non puo avere , è orami lustri che il Cavaliere ,sempre  riconoscente, lo fa eleggere ininterrottamente in Parlamento.

Così la Raggi arruolando la Muraro ha dimostrato di non sapere che la consulenza ( nello Stato soprattutto ma anche nel privato ) ha finalità spesso indicibili.

In primis parare il culo a chi ti conferisce l'incarico.

Quindi ,siccome la Muraro manteneva quell'incarico  da oltre 10 anni,non poteva non essere stata funzionale al sistema.

Ed ,a spanne ,mi sembra che il sistema dello smaltimento rifiuti di Roma fosse da scardinare.

La Raggi quindi era troppo giovane ed inesperta per un compito così gravoso.

 

Hobi