casa batte borsa 7 a 1

 

  By: pana on Martedì 03 Settembre 2013 09:58

tagli alla manutenzione ferrovie,(non bastano tutti gli incidenti( tagli aglisipettori ( gli evasori ringraziano) ma dico,tagliare le missioni all esteroo fli F35? troppo complicato vero ? e l asta per le frequenze del digitale terrestre ? che i fine hanno fatto ? http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/02/imu-decreto-per-copertura-tagli-a-fondi-lavoro-lotta-a-evasione-e-manutenzione-rfi/698886/

 

  By: pana on Lunedì 02 Settembre 2013 08:47

vergongnoso e scandaloso condono a favore delle ditte dell azzardo |||| Solo 620 milioni di euro a carico del mondo dell’azzardo, a fronte dei 2,5 miliardi indicati da una sentenza della Corte dei conti per le irregolarità che avevano commesso nell’allacciamento http://www.avvenire.it/Cronaca/Pagine/premiareazzardopoliillecito.aspx

 

  By: pana on Lunedì 26 Agosto 2013 09:40

ecco perche Aetna in borsa ha fatto un bel 70% se riescono a spremere, mungere e strizzare ogni cliente come si legge qua.. bello poi il medico che li manda in bancarotta per 600 dollari non pagati.. And back home I find my own insurance company, Aetna, has LIED to me again when they failed to issue and send the check promised in refund of medication costs they made me reimburse to them or face aggressive collection activity. Seven weeks ago, they told me it would be 4-6 weeks before I'd get a check. They gave me a ticket number to check, etc, on progress. T http://www.michaelmoore.com/words/mike-friends-blog/aetna-keeps-lying-as-my-welcome-home-doesnt-seem-so-welcoming-and-health-care-dead-and-broke-mounting-up

 

  By: pana on Lunedì 12 Agosto 2013 09:52

ricordano il 50 ennala della marcia su Wshingotn GRANDE MARTIN LUTHER KING ! http://www.occupywallst.org/article/brother-martin-and-50th-anniversary-march-washingt/

 

  By: antitrader on Sabato 10 Agosto 2013 15:42

"invece io penso che Milano diventerà una città da 5-6 milioni di abitanti" Gian, stai dicendo che i bianchi a Milano diventeranno una specie protetta magari confinata in qualche riserva al giambellino o al gratosoglio o a Pero. Paradossalmente son state proprio le gestioni di destra (lega compresa) a programmare spettacolari quanto sciagurati aumenti della popolazione, la Moratti "vedeva" una Milano di 1.800.000 abitanti mentre l'unica giunta di destra che ricordo a San Donato (quella precedente all'attuale) aveva programmato addirittura il raddoppio della popolazione sfuttando la fortuna che c'e' ancora spazio a volonta' col risultato che ci sono almeno 2.000 bilicali invenduti (e altri in costruzione) che le imprese ancora pretenderebbero di vendere a 300.000 euro X 60 metri. Dietro queste bizzarre e sciagurate previsioni ci son sempre prospettive di ruberie (il mattone e' l'ideale per rubare). I grattacieli in zona Garibaldi sono stati comprati dagli arabi (extracomunitari) che ci han buttato dentro 4 miliardi. Tra l'altro alcuni sono orribili, almeno formigoni, pur spendendo un occhio della testa, ha realizzato una struttura dall'aspetto quanto mai gradevole.

 

  By: gianlini on Sabato 10 Agosto 2013 11:11

veramente io ho detto che Atene da 4 milioni di abitanti deve scendere a 2 .... ad Atene non comprerei certo niente! invece io penso che Milano diventerà una città da 5-6 milioni di abitanti

 

  By: Vaicru on Venerdì 09 Agosto 2013 12:08

Gianlini tu che mi sembri quello più convinto nella bontà dell investimento immobiliare, dimmi cosa ne pensi di questo: http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2013/8/8/IL-CASO-Il-bluff-dell-euro-nascosto-in-60-mq/416990/ Ovvero comprare un appartamentino di 60 mq in Atene. 10.000 € per un appartamentino. Quasi quasi un giro di giostra lo faccio

 

  By: Moderatore on Venerdì 02 Agosto 2013 14:02

No, si chiama Martini

 

  By: deltazero on Venerdì 02 Agosto 2013 13:36

GZ speriamo gli amici del tuo amico non siano mazzetti e zuffa di uniland e house building

 

  By: Vaicru on Venerdì 02 Agosto 2013 13:28

Possibilmente non investite qui http://www.greenstyle.it/innalzamento-dei-mari-sommergera-1-700-citta-americane-49757.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+greenstyle+%28GreenStyle%29

 

  By: gianlini on Venerdì 02 Agosto 2013 01:21

Zibordi, si ricordi che un paio di anni fa io parlavo di investire in immobili in Via Padova, Milano ricorda da vicino la storia dei quartieri che ora a NY fanno faville, con l'unica differenza che sono vicinissimi a Ple Loreto, sono serviti già dalla Metropolitana, e in realtà hanno un tasso di delinquenza e problemi assolutamente contenuti, è una zona in cui le ragazze per esempio girano tranquillamente da sole in bicicletta anche fino a tarda notte (non è uno spot né della Boldrini né di Vendola, ma la realtà) e, cosa importante, non ci sono, che mi risulti, agglomerati di case popolari, nel senso di comunali o Aler (quelle possono dare invece sempre dei problemi, sia per l'architettura che per le persone che le abitano in pianta stabile) se vogliamo fare una cordata e acquistare un pugno di immobili (magari uno stabile intero) io sono disponibile

Corsa agli immobili in America - GZ  

  By: GZ on Giovedì 01 Agosto 2013 02:02

Sono stato a parlare con un amico di amici di Bologna che sta per quotare al mercato nuovo del listino italiano, quello con una ventina di titoli, una società che compra immobili in Florida dopo due anni che lo faceva in proprio con risultati buoni. Stanno per fare l'IPO a settembre e contattano potenziali investitori Sul Guardian ieri c'era un pezzo della famosa sulla frenesia che ha preso ora il mercato nel Sud California ^"Toils and troubles of a new housing bubble"#http://www.theguardian.com/money/us-money-blog/2013/jul/30/troubles-new-us-housing-bubble?INTCMP=SRCH^(non il nord dove ci sono Apple, Google, Yahoo e gli immobili non sono mai scesi) con 80 persone che si presentano il primo giorno in cui una casa va in offerta e molti offrono SOLO CASH e in media le offerte sono 50% cash. L'articolo parla di una zona che conosco abbastanza e i prezzi che cita sono ora gli stessi del 2007 più o meno. Ci si strappa di mano le case e però ora ci sono degli istituzionali che ne comprano a dozzine e gente che paga cash Per caso oggi ci sono articoli su BusinessInsider ad es sull'altra zona in cui ho abitato, Brooklyn a NY dove qui addirittura i compratori sono quasi tutti stranieri da Israele, agli arabi a europei e la cosa per me incredibile è che comprano a Bed Stuy e anche negli "emerging" Crown Heights e Bushwick ^"All Cash Investors Beating Buyers of Townhouses in "Brooklyn"#http://www.brownstoner.com/blog/2013/07/all-cash-investors-beating-buyers-of-townhouses-in-brooklyn/^ Questi sono posti che fino al 2001 erano molto pericolosi, dove non volevi passare dopo il tramonto, sgarrupati e scassti. Oggi arrivano investitori che li comprano cash per sistemarli e affitarli ! Comprano anche un poco nelle zuone buone tipo Carrol Garden, ma ora sono molto costose e non c'è quasi niente in vendita Bed Stuy è stato per 30 anni una zona peggio del Bronx profondo, io lo schivavo accuratamente dieci anni fa e ora è diventato un investimento ideale per investitori che arrivano da tutto il mondo ?. E' vero che l'architettura è quella classica di fine '800, ma erano piene di gente difficile.... Non stiamo parlando di Manhattan, qui sono zone dove le persone sane di mente non volevano passare di sera dieci anni fa Forse bisogna comprare in questo IPO fin che si è in tempo,non so quanto duri questo fenomeno, ma al momento ogni giorno leggi storie del genere

 

  By: shabib on Sabato 09 Febbraio 2013 10:58

toh , guarda ! SE NE SONO ACCORTI ANCHE AL GIORNALE , con qualche giorno di ritardo.... DAI ,DAI FACCIAMOCI TASSARE ANCORA , tanto agli impiegati e agli operai che restano senza lavorare per il crollo del settore immobiliare il posto lo dara' Bersani , vero ? Così Bersani espropria le case del ceto medio Di fronte ci sono due diverse concezioni dello Stato, della politica, dei cittadini. C'è prima di tutto il Pd, che con il suo segretario Pierluigi Bersani propone l'esenzione Imu sotto i 500 euro, salvo poi nascondere in questo provvedimento un pesante inasprimento dell'imposta per il ceto medio proprietario di case di nuova costruzione. http://www.ilgiornale.it/news/interni/cos-bersani-espropria-case-ceto-medio-883935.html

 

  By: Olocrami on Martedì 05 Febbraio 2013 12:11

E io, tanto per completare l' outing day, credevo che peggio di come mi han fregato nel 2012 non poteva andare: risiedo in TrentinoAA ma sono in affitto, però possiedo la prima casa nella "rinomata località turistica" di Novara fra zanzare e risaie... ebbene su questo immobile che ho dato in uso gratuito a mia madre pensionata e sola ho dovuto pagare l'IMU come seconda casa, ovvero oltre € 1400... peggio di così

E l'aggiornamento del catasto deve ancora arrivare - shabib  

  By: shabib on Martedì 05 Febbraio 2013 11:31

CONTINUIAMO A FARCI MALE , VOTIAMO CHI AUMENTERA' LE TASSE SULLA CASA : ------------ ^"E l'Imu rischia di andare alle stelle", Corriere Economia, Gino Pagliuca 4 febbraio 2013#http://www.corriere.it/economia/13_febbraio_04/nuovo-catasto_da037cee-6eeb-11e2-8e9f-4060dbd697f2.shtml^ Ipotizzando l'adeguamento della base imponibile al 70% dei valori reali l'imposta comunale può anche raddoppiare. Trend Simulazione sugli effetti della sostituzione delle rendite con i valori di mercato Cento metri quadrati di una casa anni Cinquanta in pieno centro a Milano; altrettanti per una casa degli anni Novanta in periferia. Sul mercato la prima si può vendere oggi tra i 550 e i 600 mila euro, la seconda tra 280 e 320mila. Per il Fisco però entrambe le case hanno una rendita catastale di mille euro e pagano la stessa Imu e le stessa imposta di registro in caso di acquisto. E' solo un esempio dell'assurdità del sistema attuale di imposizione immobiliare, una metodologia cervellotica che parte dall'attribuzione di una rendita presunta (il canone che si potrebbe ricavare locando l'immobile); su questa base poi mediante il ricorso a coefficienti diversi a seconda del tributo si determina l'imponibile: per le abitazioni la rendita si moltiplica per 160 ai fini dell'Imu, per 110 se bisogna acquistare una prima casa, per 120 se non è prima casa. Paradosso L'unico aspetto positivo del sistema è che le rendite in vigore, determinate a suo tempo per dare il via all'Ici e rivalutate solo una volta forfettariamente del 5%, riflettono la situazione di mercato degli anni Ottanta, con valori di vendita e soprattutto di locazione (allora era ancora in vigore l'equo canone) ben lontani da quelli attuali. Per restare alle due case del nostro esempio, per entrambe l'Imu è stata pagata su una base imponibile di 168mila euro, quella in centro per un quarto del suo valore, quella in periferia per la metà. Il problema è che l'Agenzia delle Entrate è del tutto consapevole della differenza tra valori fiscali e valori di mercato e delle grandi sperequazioni presenti sul territorio nazionale. L'ultima edizione dello studio «Gli immobili in Italia» presenta un confronto molto dettagliato tra imponibile Imu e patrimonio abitativo. Se ne desume ad esempio che a Milano in media il valore reale delle case è circa il doppio (precisamente 1,97 volte) rispetto all'imponibile Imu mentre a Napoli il rapporto è di 3,17 a 1. Significa che se l'Imu si pagasse sulla base del valore reale ad aliquote invariate sarebbe più che tripla. E qui possono nascere le preoccupazioni per i possessori di immobili. Passata l'ubriacatura di promesse elettorali il nuovo governo, di qualsiasi colore esso sia, con tutta probabilità porrà mano a una grande incompiuta del nostro ordinamento, la riforma del catasto. Tutti quelli che l'hanno annunciata nel passato si sono affrettati anche a far passare il messaggio che i cambiamenti non porteranno a incrementi di tasse parlando di invarianza di gettito, ma in realtà questo, ammesso che si possa davvero ottenere, non significa affatto che si pagherà quanto prima. Ci sarà chi paga di più di oggi e chi meno. Per restare all'esempio di apertura e ipotizzando che sia l'appartamento in centro sia quello in periferia siano abitazioni principali, nel 2012 hanno pagato ognuno 472 euro. Siccome la casa in centro vale grosso modo il doppio di quella periferica l'invarianza di gettito si otterrebbe facendo pagare 628,33 euro alla prima e 314,66 euro alla seconda. Su due case l'operazione è semplice, ridistribuire correttamente il carico tributario tra 60 milioni di immobili è però impossibile. Prova Nelle tabelle abbiamo provato a vedere che cosa succederebbe se le imposte immobiliari venissero applicate partendo dai valori reali e non da quelli delle rendite in vigore. Per la simulazione abbiano ipotizzato che gli imponibili vengano determinati sulla base dei valori di mercato dell'Agenzia del Territorio con un abbattimento forfettario del 30%, in linea ad esempio con quanto accade in Spagna, dove i valori fiscali sono il 70% rispetto a quelli reali. Ne emerge che a Milano l'Imu prima casa in centro ad aliquote invariate aumenterebbe, per un immobile con il valore medio di zona, di 283 euro, passando da 467 a 750 euro, ancora maggiore l'incremento dell'imposta di registro in caso di acquisto: quasi 4.000 euro in più. Ma il conto per chi compra sarebbe ancora più salato in centro a Roma (+5.092 euro) e soprattutto a Napoli (+5.534). Tra le sei città considerate solo a Bari ci sarebbe in media un piccolo vantaggio ai fini Imu ma solo in virtù dell'abbattimento del 30% da noi ipotizzato. E' evidente che il passaggio ai valori effettivi presuppone un sostanzioso abbattimento delle aliquote se non si vuole uccidere il mercato. Ma qualsiasi sistema venga adottato per rimodularle finirà per scontentare molti.