L'oro un difensivo? Nah ...

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: Bullfin on Sabato 17 Giugno 2017 23:03

Nello sei accecato!! :)...

Ho scritto che in termini di OPPORTUNITA' ECONOMICA è meglio che NON VENGANO E CHE ANDIAMO NOI DA LORO...ok? così mi sono spiegato?.

Poi ti diro' studiati se vuoi il mio intervento su Next Italia di Cobraf...ma sei sicuro di mettere la stampante in mano agli italiani? io per niente...la storia insegna che sono pessimi controller...pessimi...e poi ora se la prendono se ci chiedono austerity....ma prima cosa abbiamo fatto? tra gli anni sessanta, settanta e ottanta ABBIAMO magnato punto e gli interessi sono la CONSEGUENZA DI QUESTO....a debito grande corrisponde una massa di interessi piu' grande di chi ha un debito piu' piccolo....e ci vuole poco per capirlo.

Certo poi i politici su questo ci marciano...creando orde di sprovveduti che cianciano senza dati o interpretando dati in modo errato....ahimè...

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: Bullfin on Sabato 17 Giugno 2017 21:33

Nello ho gia' sentito che raccoglieranno le firme per fare un referendum contro questa legge (deve essere ancora approvata?) e secondo me va bene così....lascieremo la decisione al popolo...

due considerazioni:

a) sono favorevole ad aiutarli la da loro creando poi business per le imprese nostrane all'estero. Xtol aveva riportato un video interessantissimo in cui si evidenziava che venivano da noi risorse utili per i loro paesi e aggiungo con la disoccupazione nostrana che esiste non ha senso questa invasione.

b) pero' non mi piace fare di tutta questa erba un fascio. A me non piace vederli vestiti di tutto punto con lo smartphone....con i nostri che frugano nei cassonetti.....ma non è colpa loro...è colpa della struttura politica che gli richiama...cosa devono fare loro...? ...dire...ah mi date un'occasione e faccio a meno?...ma dai...

c) E' fuor di dubbio che vi sono persone degne di massima stima anche tra di loro come vi sono dei cretini bianchi". Ripeto io la metterei in termini di OPPORTUNITA' ECONOMICa tralascierei la parte genetica e del colore della pelle che denota una poverta' di ragionamento raccapricciante....e come persone non occorre guardare nemmeno tanto distante....molto vicino...molto....

 

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: Gano di Maganza on Sabato 17 Giugno 2017 18:56

Noto una cosa: mentre l'immigrazione mediorientale e africana ha portato soprattutto a un ribasso dei salari, i cinesi hanno portato anche imprenditoria, specialmente in settori industriali che sarebbero altrimenti morti come le confezioni e il tessile. Poi quando leggo che i cinesi hanno il QI medio più alto mi si chiude un cerchio. Negli Stati Uniti dove l'immigrazione cinese è di più lunga data e hanno avuto tutto il tempo di integrarsi e di adattarsi, la comunità cinese è una fra le migliori in termini di istruzione, di capacità economica e imprenditoriale e di criminalità (bassissima).

 

Se la comunità cinese in Italia farà lo stesso di quello che ha fatto negli Stati Uniti e in Canada, e non vedo i motivi per cui non lo debba fare, sicuramente nel lungo termine saremo stati noi ad aver fatto la scelta migliore in termini di immigrazione rispetto alla Germania, ai Paesi Scamdinavi e alla maggior parte dei paesi europei.


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 17 Giugno 2017 19:15, edited 8 times in total.

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 17:10

E quale è il tuo giudizio,Nello? positivo come quello di Gano o a toni più negativi come è la mia lettura?

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 16:38

Il tedesco importa immigrati per farli lavorare nelle SUE fabbriche.**

Noi invece importiamo cinesi perchè le nostre fabbriche e attività diventino LORO.*

chi sarà più furbo?

PS avvocati e commercialisti (dei secondi ci sono un paio di studi anche a Milano, di avvocati invece non ho mai sentito parlare) ci sono ad uso e consumo del business cinese, non sono professionisti che svolgano l'attività anche al di fuori della Comunità - ingegneri e professionisti italo-cinesi di altro genere non mi è mai capitato di incrociarne o di sentirne parlare (eppure ho amici in società come Saipem, ENI, Siemens o Pirelli, che di gente ne ha parecchia..)

* come l'esempio dell'asta dimostra, quell'immobile dalla disponibilità di un italiano è entrato nella disponibilità di un cinese. Io sono il primo a  dire...chissenefrega!, ma per fortuna non ricordo nemmeno di essermi lamentato che l'immigrazione costituisca indebita concorrenza per gli italiani, come qualcun altro invece ha fatto.....

 

 

** e all'estero hanno ghetti e banlieue, con qualche problema in più di quiete pubblica, mentre in Italia il fenomeno è molto più limitato, proprio perchè, una volta usciti dalle fabbriche, li hanno anche sistemati in strutture a loro dedicate e non ne hanno favorita la sistemazione "un po' ovunque, come capita"

 

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 17:09, edited 7 times in total.

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: Gano di Maganza on Sabato 17 Giugno 2017 16:31

 Gianlini> "l'immigrazione non va bene perchè rappresenta una concorrenza al ribasso per gli italiani," ..  "Attorno al tavolo eravmo in 5 offerenti, due erano donne cinesi sui 35-38 anni. Superati i 330k non c'è stata più storia, se la sono contesa loro di rilancio in rilancio fino ad arrivare a 398.000 euro."

 

Da quello che scrivi tu quella cinese non è evidentemente al ribasso. Un mio conoscente cinese, ai tempi della lira, doveva comprare un capannone per impiantare un' attività industriale, in via di amicizia con il mio avvocato (con il quale poi fece il contratto di acquisto) lo aiutammo ad inviduare alcune zone interessanti. Ricordo che l' avvocato mi raccontò che tirò fuori senza battere ciglio un assegno da non ricordo ora quante centinaia di milioni di vecchie lire (potrei sbagliarmi ma mi pare un miliardo). Nel capannone all' epoca vuoto ci lavorano ora qualche centinaio di persone. Ci sono in Italia cinesi di tutti i tipi, ricchissimi e proletari. Avvocati, commercialisti (sì ed è interessante che alcuni hanno la scritta bilingue sull' ingresso, altri solo in cinese. Lo so perché conosco i caratteri cinese (*)) industriali, commercianti ed operai.

 

Gianlini> "Probabilmente siamo noi i più furbi ad aver voluto importare tutto questo QI (cosa che tedeschi, olandesi, francesi, svizzeri, scandinavi si sono ben guardati dal fare)."

 

Germany's Migrant Rape Crisis Spirals out of Control,  Riots erupt in Sweden's capital just days after Trump comments

 

Anche secondo me.

 

(*) PS Non sono cinese :)))))

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 17 Giugno 2017 16:37, edited 5 times in total.

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 16:22

deve essere colpa del copia e incolla::

In sintesi:;

Riepilogando il tutto:Un aspirante imprenditore cinese arriva in Italia, gli prestano i soldi per aprire un’attività, importa merci a prezzi bassissimi dalla Cina e…..fa fallire l’imprenditore italiano… (però ha un QI che te lo raccomando......)

 

http://www.valledifiemme.it/fiemmeinprogress/negozi-italiani-chiudono-quelli-cinesi-aprono/

 

http://www.ilgiornale.it/news/perch-i-cinesi-pagano-meno-tasse-935531.html


 Last edited by: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 16:25, edited 2 times in total.

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 15:44

 Non conosco lasituazione di Prato Forse lì i cinesi sono tutti ingegneri, medici , fisici e avvocati. E hai ragione tu.

Io vedo che a Milano fanno invece tutti lavori per cui ci vuole una grandissima resistenza alla fatica, una dedizione totale al lavoro, ma il QI è una delle cose che conta di meno.

Fanno cioè i baristi, i ristoratori all-you-can-eat a 15 euro a cranio, i parrucchieri (in modo molto maldestro), le unghiste, le massaggiatrici, bazaristi di cianfrusaglie e poco altro. Ultimamente si sono messi in tanti a fare i tabaccai.

Tutte attività in cui hanno reso la vita molto difficile agli italiani che facevano quegli stessi lavori. Soprattutto perchè hanno ritmi e costi inavvicinabili. Se uno ha sempre scritto, come hai scritto tu, che l'immigrazione non va bene perchè rappresenta una concorrenza al ribasso per gli italiani, beh, mi sembra che i cinesi rappresentino proprio una delle categorie che più si è distinta in questo aspetto negativo.

L'altra cosa che ho osservato è che all'estero non hanno invece attecchito in modo analogo. Solo in Spagna mi è capitato di vedere ristoranti e locali simili a quelli che ci sono da noi,  Probabilmente siamo noi i più furbi ad aver voluto importare tutto questo QI (cosa che tedeschi, olandesi, francesi, svizzeri, scandinavi si sono ben guardati dal fare).

Boom dei bar cinesi a Milano: la capitale della moda è all'asta

http://www.italianosveglia.com/boom_dei_bar_cinesi_a_milano_la_capitale_della_moda_e_allasta-b-18364.html

CINA PADRONCINA - IL CONTANTE CHE LE TRIADI FANNO CIRCOLARE IN ITALIA FUNZIONA MEGLIO DI OGNI ‘LENZUOLATA’: GRAZIE A UNA RETE DI MALAFFARE CHE VA DALLE SCUOLE DI FORMAZIONE FINO A COMMERCIALISTI E CONSULENTI, PIÙ DI MILLE BAR, RISTORANTI, NEGOZI E MINIMARKET GESTITI DA CINESI SONO STATI APERTI CON FALSI CERTIFICATI -

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/cina-padroncina-contante-che-triadi-fanno-circolare-italia-34879.htm


 Last edited by: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 16:23, edited 5 times in total.

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: Gano di Maganza on Sabato 17 Giugno 2017 13:03

Perché quello Gianlini è il mondo che ti vedi intorno nella vita quotidiana. Il tabaccaio, il ristoratore, il tassista, il vigile urbano, "l' amico"....

 

Ma tutta l' industria tessile e delle confezioni pratese sarebbe sparita da mo' se non fosse stato per i cinesi. Ora hanno un fatturato "emerso" tra i due e i tre miliardi di euro (quindi considera tutto l' indotto che creano) e tra l' altro stanno cominciando ad assumere lavoratori italiani.


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 17 Giugno 2017 13:12, edited 3 times in total.

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 12:57

Dipende sempre in che ambiente lavorativo operi.

Per moltissimi italiani dediti al commercio e alle attività di bottega, oltre che ovviamente i terzisti nei settori del tessile,  i cinesi hanno fatto realmente una concorrenza imbattibile.

Ultimamente ad esempio pare che le licenze tabacchi siano imprendibili a Milano, poichè riescono sempre ad offrire un 10-20 % in più.

Che contribuiscano al QI nazionale, finora non mi sembra, forse la prossima generazione studierà un po' di più e si dedicherà anche ad attività professionali, ma quelli che vedo attualmente sono solo commercianti e operatori in attività a basso impatto intellettuale.

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: Gano di Maganza on Sabato 17 Giugno 2017 12:49

Se sono intelligenti per me gli immigrati vanno più che bene. Con i Cinesi in passato ho avuto collaborazioni reciprocamente ​molto profittevoli.

 

E se vengono in tanti contribuiranno ad aumentare la media intellettiva nazionale.

 

IQ WORLD RANKING OF COUNTRIES BY THEIR AVERAGE

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 17 Giugno 2017 12:51, edited 1 time in total.

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 12:46

Per quello che ho visto. in Europa solo in ITalia e un po' in spagna (Andalusia e Catalogna)  (lascio un attimo da parte UK, in cui c'erano da prima)  li hanno lasciati entrare e fare quello che hanno voluto.

Nel resto d'Europa di cinesi ne vedi pochissimi e non noti le classiche attività che invece da noi si è lasciato che aprissero e gestissero massicciamente.

A Milano ormai sono ovunque e dilagano impunentemente (altro che i negri di Nello!). Ormai sono innumerevoli i bar, ristoranti,nail shop, estetisti, centri massaggi, grandi magazzini e supermercatini che gestiscono.

I cinesi in fuga da Pechino
che chiedono aiuto a Milano

Fuggono dalla Cina, dove sono considerati «nemici» dal governo. A denunciare persecuzioni, punizioni, pressioni psicologiche sono soprattutto gli evangelici: «Ci chiamano eretici». I richiedenti asilo politico arrivati dalla Cina sono in aumento

I numeri degli ultimi due anni raccontano subito una storia inedita: il caso dei richiedenti asilo politico in Italia arrivati dalla Cina: 358 nel 2015 e 871 nel 2016 (+143%). Di questi almeno 430 sono passati a Milano, dalla Casa della carità.

Dietro i numeri vicende che nulla hanno a che vedere con la tradizionale immigrazione economica cinese. Flusso che ha portato nella sola Milano circa 27 mila persone, 332 mila in tutta Italia. Chi ha lasciato la Cina per lavoro è arrivato perlopiù dalle regioni della costa meridionale dello Zhejiang, Fujan e Guandong, mentre i richiedenti asilo arrivano da città come Pechino, Canton e Shanghai, oppure da regioni come Sichuan, Anhui, Shanxi ed Henan. «Un fenomeno di dimensioni considerevoli che non si era mai visto prima e che ci ha spinto ad approfondire la questione, anche perché chi arrivava aveva comunque un lavoro e faceva parte soprattutto del ceto medio».


 Last edited by: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 12:51, edited 2 times in total.

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: Gano di Maganza on Sabato 17 Giugno 2017 12:40

E' diverso tempo che lo dico. I cinesi hanno molto in comune con i giapponesi ma per questioni storiche arrivano con qualche decennio in ritardo. Solo che sono dieci volte tanto. Poi basta vedere cosa ha fatto Singapore, città stato cinese, per capire cosa farà la Cina da qui a dieci o vent'anni.

 

GZ è tanto che lo dice che hanno un QI superiore.

 

IQ WORLD RANKING OF COUNTRIES BY THEIR AVERAGE

 

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 17 Giugno 2017 12:47, edited 2 times in total.

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 11:43

I cinesi sono davvero un pericolo sottovalutato ( lo so, lo si diceva anche ai tempi del Duce e mia mamma ne era stata ampiamente suggestionata, ad esempio)

Ieri ero ad un'asta per un immobile a Dergano (zona periferia nord) di circa 150 mq con un giardinetto di 80

Partiva da 240k

Attorno al tavolo eravmo in 5 offerenti, due erano donne cinesi sui 35-38 anni. Superati i 330k non c'è stata più storia, se la sono contesa loro di rilancio in rilancio fino ad arrivare a 398.000 euro.

Ha prevalso Dong Ji su Jin Ling (giuro, i nomi sono veri). Ha poi spiegato di avere tre figli adolescenti dai 8 ai 13 anni e di aver quindi bisogno di spaziio maggiore e soprattutto del cortile piantumato.

Entrambe parlavano l'italiano molto bene, e con tutta probabilità erano arrivate qui da bambine piccolissime

 

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 17 Giugno 2017 11:55, edited 3 times in total.

Re: L'oro un difensivo? Nah ...  

  By: Gano di Maganza on Sabato 17 Giugno 2017 08:09

Pana> "questi cinesini non si fermano piu"

 

HAi visto con la moneta sovrana?

 

Ora ci comprano pure la Esselunga. Ma com'è possibile se abbiamo l' Euro?