Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: Daniele on Sabato 20 Maggio 2017 00:09

http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/energia/2017/05/19/fusione-nucleare-terminato-il-primo-magnete-e-produce-energia_ab1542bd-8c7a-4bb3-9e6e-4b2229dd8fd8.html

 

Magnete italiano apre la strada alla fusione nucleare

Produrrà energia. Nel 2025 la prima sperimentazione

 

altro che 3/6/18!!!!

Daniele

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: Lo_Spinoso on Venerdì 19 Maggio 2017 20:19

Non ci sono storie, le parti più belle restano quelle dove Fabiani cerca di sostenere che lui con Rossi non ha niente a che fare:

 

Era il direttore e capo tecnico della JM Products? E allora? Era comunque ANCHE il signor Rossi, e come tale ha agito.

 

In qualsiasi vicenda al mondo si parli di conflitto di interessi, ci si dimentica sistematicamente di questa lapalissiana verità: non ci sono prove che uno abbia agito per il suo interesse in qualità di capo di qualcosa e non che lo abbia fatto come privto cittadino, manlevando con ciò i soci avvantaggiati dalla sua azione da qualsiasi responsabilità e correità.

 



abbiamo un Regolamento in questo thread

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: lmwillys1 on Giovedì 18 Maggio 2017 14:38

aho, la giudichessa ha accettato smith perché in fondo si trattava di valutare un boiler, che sia una caldaia a gas o un reattore nucleare non ha molta importanza, poi c'è la sacralità della legge della conservazione dell'energia ... tanto entra, tanto deve da uscì ... aho, smith installava caldaie mica pettinava le bambole poi c'è quel sempliciotto di Wong che dice che il cop basta per dire che un coso funge ... ma dico, come azzo je viene in mente una boiata simile ... :-) Rossi dice che sto strazio finisce a luglio, poi ognuno per la sua strada, Rossi con la gloria in arrivo, i pagliacci di IH (tra multe varie che pigliano a destra e a manca) con un pugno di mosche in mano

 

'So a good question would be where are the 250M$ that IH has rised using Rossi technology ?'

ammesso sia vero mi sembra una domanda interessante ... che qualcosa sia finito nelle saccocce del mio buon Andrea ?

:-)


 Last edited by: lmwillys1 on Giovedì 18 Maggio 2017 14:43, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: Lo_Spinoso on Martedì 16 Maggio 2017 22:11

Ma diciamo anche questo.......

 

 

E diciamolo: è uno stinco di santo, almeno tanto quanto i nostri migliori politici di sempre.

 

Ma, soprattutto, come loro l'ha fatta franca (e continuerà a farla).

 

D'altronde, andare dentro per frodi o truffe è una vera eccezione;  è con le tasse, che si rischia davvero, ecco il perché della motion in lime di Rossi per cui dei suoi precedenti col fisco (ancorché d'oltreoceano rispetto a dove froda al momento attuale), non si deve parlare...

 

 


abbiamo un Regolamento in questo thread

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: Schnibble on Martedì 16 Maggio 2017 18:34

E a Rossi non interessa il Nobel, vero?

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: lmwillys1 on Martedì 16 Maggio 2017 11:44

perché il nobel spetta a Rossi, spetta a chi fa qualcosa di nuovo non a chi copia

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: Schnibble on Martedì 16 Maggio 2017 11:42

@LM

Se il reattore della brillouin funziona perchè non hanno ricevuto il nobel?

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: lmwillys1 on Martedì 16 Maggio 2017 09:59

certo che tutto questo accanimento contro Rossi e manco una sillaba contro brillouin (cui IH ha passato paro paro le dritte di Rossi che brillouin ora applica paro paro nei suoi progetti) è inspiegabile ... se il micio di Rossi non funziona la copia del micio di brillouin funziona o no ? se no bisogna dire qualcosa a quelli dello stanford research institute ... ah già, non si chiama più così, ora si dice SRI ... https://twitter.com/SRI_Intl/status/817091297785815041

 

.... e soprassediamo sui woodford che evidentemente non sanno che il loro investimento in IH viene sostenuto da IH stessa in sedi legali essere una fregatura totale, tuttora sono felici della 'sola' pigliata e non svalutano ...

 

comunque ormai siamo tutti in attesa dei MFMP ...


 Last edited by: lmwillys1 on Martedì 16 Maggio 2017 10:05, edited 2 times in total.

ASSOLUZIONI  

  By: cccp on Martedì 16 Maggio 2017 08:46

Ma diciamolo: è stato assolto dall'accusa di asociazione a delinquere.

Ma diciamo anche questo.......


 Last edited by: cccp on Martedì 16 Maggio 2017 09:37, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: lmwillys1 on Martedì 16 Maggio 2017 07:02

i rifiuti sono da sempre un business ... una volta c'erano i maiali del nord che preferivano spendere 1/3 del dovuto consegnando i loro veleni ai camorristi che li sotterravano nella Campania Felix ammazzando migliaia di loro conterranei, poi arrivò Rossi con la sua trovata che minacciava di rendere miserrimi i camorristi, la trovata ovviamente funzionava benissimo come videro per 15 mesi i tecnici eni e come oggi fa guadagnare milioni alla enerkem in Canada e Olanda, Rossi si giocò l'intero patrimonio di famiglia, ma la camorra si sa .... anche oggi i rifiuti sono un business, quindi a Roma per decenni abbiamo inondato la discarica di Cerroni in cambio di enormi mazzette alle merde di destra e di sinistra, poi arriva il M5S e dice una cosa ovvia che sanno in tante parti del mondo tipo San Francisco , dice 'i rifiuti in Natura NON esistono' anzi per ogni comune i rifiuti possono essere una entrata economica invece di un costo, quindi aumenta orari produttività e stipendi dei bipendenti AMA  (licenziando i parassiti infilati dai partiti) e approva a marzo ill 

'Piano per la riduzione e la gestione dei Materiali Post-Consumo di Roma Capitale 2017-2021 (PMPC)'

che qualunque normodotato (quindi praticamente nessun giornalista) può scaricare dal sito del comune ... http://www.comune.roma.it/pcr/it/newsview.page?contentId=NEW1449278

un piano per i rifiuti a Roma ? incredibile, roba mai vista in decenni di capacissimi ladri dementi di destra e di sinistra. Panico, terrore tra le fila piddine, 'o mamma, ora come facciamo ? noi siamo abituati a prendere mazzette dai costruttori per gli inceneritori (pardon, coi cittadini bisogna dire termovalorizzatori perché se dici inceneritori capiscono che è roba malsana) o dai latifondisti' ... poi si ricordano che hanno il fratello di Montalbano in regione cui competono non solo i siti di trattamento rifiuti ma anche la gestione degli animali selvatici e gli ordinano di fare casino a Roma, quindi colonne di bestie in marcia per le vie di Roma (con topi ferocissimi e assassini di bambine secondo la piddina scema che si dava malata in Veneto mentre bighellonava in India) e file di camion di Roma pieni di immondizia raccolta dall'AMA costretti a tenersela perché non c'è un posto dove scaricare perché TUTTI i posti dove scaricare dipendono dal fratello di Montalbano, poi l'ebete ha un'ideona, una delle tante, mandare una decina di sfigati coglioni con la loro magliettina gialla a raccogliere le foglie degli alberi sui prati romani, lo dice pubblicamente quindi la Raggi capisce che quel giorno si potrà scaricare i camion e ordina all'AMA pulizia h24, arriva il giorno e i coglioni piddini raccolgono 500 sacchetti di erbetta, un signore chiede ad un di simii coglioni 'scusi, cosa ne fate dei sacchi riempiti ?', ed il coglione 'li consesgnamo all'AMA' ....

... pensa che il fratello di Montalbano va anche in tv dai suoi servi a dire che è merito suo il ritorno di Roma pulita ma che il Comune di Roma deve chiedere di costruire un inceneritore o di aprire un'altra discarica, quindi tutti i normodotati (quindi nessun piddino) ora capiscono che mafioso di merda sia il fratello di Montlbano e si chiedono 'se è merito suo Roma ora pulitissima, perché fino a ieri si incolpava la Raggi ?'

 

ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

 

 

PS ... il M5S e la Raggi ovviamente MAI chiederanno di aprire una nuova discarica o di costruire un inceneritore ... in rete ci sono tanti video carini, pure quelli di bechis, li trovate sul suo faccialibro ... una 'emergenza rifiuti' che a Roma sparisce in UN giorno, pensa che enorme emergenza era ...

 


 Last edited by: lmwillys1 on Martedì 16 Maggio 2017 08:07, edited 10 times in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: Lo_Spinoso on Martedì 16 Maggio 2017 01:10

Mi faccia indovinare: le pare somigli ad uno dei business di Rossi?

 

Dal suo link, Daniele:

 

"Per l’inceneritore di Copenhagen il principio di base, quindi, è sempre lo stesso, invariato nel corso del tempo: si ottiene energia spendendo altra energia. Come? Basta scaldare i rifiuti urbani[*] (spendendo energia) che per loro natura sono ricchi d’acqua (ne contengono fino al 70%), fino a quando l’acqua viene eliminata e le particelle che li compongono passano allo stato gassoso. In questo modo possono finalmente bruciare liberando la propria energia. E’ a questo punto che i rifiuti possono scaldare grotte, palafitte, case e grattacieli

(...)

sono sufficienti condizioni più blande[**] rispetto ad altri processi termici di conversione come la gassificazione (800-1000 °C) o la pirolisi (400-500 °C). Inoltre si produce un bio-olio con elevato contenuto di carbonio ed elevato potere calorifico (circa 35 MJ/Kg) e la resa energetica è di oltre l’80%"

 

[*] da quel link: "trasformare in bio-olio la frazione umida dei rifiuti solidi urbani (in altre parole: il contenuto del cassonetto dell’umido, che spesso chiamiamo impropriamente “dell’organico”)"

[**] sempre da quel link: "in due o tre ore a temperature di soli 250-310 C"

 

 

Da wikipedia, su PetrolDragon:

 

"Il presunto processo inventato da Andrea Rossi, chiamato lo Sceicco della Brianza a causa di questa sua invenzione, sarebbe una variante del processo di depolimerizzazione, che permette di ottenere il cracking delle grosse molecole organiche, provenienti dalle plastiche, composti vegetali, animali, gomme ecc. riducendole nella forma di carbone-petrolio-gas. Il processo avviene in assenza di ossigeno, inizialmente ad una bassa temperatura (250 °C), ma elevata pressione (4 MPa) per un tempo di circa 15 minuti, in questa fase i composti organici si trasformerebbero in composti ricchi di idrocarburi, ma fisicamente simili ad una cenere nera ad alto contenuto carbonioso, questa cenere viene successivamente fatta passare in un processo di trasformazione a media temperatura (500 °C) che romperebbe le lunghe catene aromatiche (cracking), facendola diventare in una certa percentuale petrolio, secondo quanto affermava l'inventore.

 

Prima della presunta invenzione di Andrea Rossi (Ottobre 1977) questo tipo di processo era piuttosto dispendioso in quanto l'energia prodotta era inferiore a quella consumata per sostenere il processo stesso. La PetrolDragon invece dichiarava un'efficienza di conversione in peso dei rifiuti a prodotti combustibili in ragione dell'80%"

 

 

Fermo restando che le rese effettive dei moderni inceneritori andranno verificate anche alla luce del reale contributo della "filiera di raccolta" che "già esiste", le similitudini tra le due vicende si fermano a quell'80% - in un caso di resa energetica, nell'altro di efficienza di conversione in peso, ma facciamo pure che fosse la stessa cosa.

 

 

Resta che Rossi raccattava di tutto (specie oli esausti, plastiche e gomme) per la sua pentola a pressione, mentre nel processo che cita lei si parla del cassonetto dell'umido, dove plastiche, gomme e oli esausti (o altri rifiuti speciali) non devono entrare.

 

Inoltre Rossi dichiarava di aver inventato un processo tutto suo, che nessuno (ecomafie a parte) sembrava in grado di replicare (ecco, questo è un deja vu) da cui avrebbe estratto petrolio (e dal cui impianto non ne è mai uscita una goccia), mentre qui si tratterebbe di tecnologia condivisa con chi realizza inceneritori (e non con cantinari più meno improvvisati). Staremo a vedere dagli inceneritori cosa uscirà, quanto realmente costerà (specie in termini di finanziamenti) e quando.

 

Detto tra noi, sono abbastanza ottimista, anche se non mi stupirei se alla fine risultasse che le rese finali non fossero esattamente così elevate, specie in caso di un conteggio abbastanza preciso del reale costo energetico della raccolta dell'umido.

 

Diciamo che mi aspetto che reda qualcosa rispetto a dover sotterare i residui, e che qualche bottiglia del biofuel prodotto si troverà davvero qua e là - anche se non costerà necessariamente come (figurarsi meno) il tipico "fuel" per niente "bio".

 

Però non solo chi lo comprerà potrà pensarsi ecologista, ma soprattutto ci sarà chi lo potrà comprare (e non sarà una cartiera chiusa per fallimento che produceva solo le bolle degli acquisti).

 

Comunque, che questo processo c'entri niente con quello millantato da Rossi 30 e più anni fa dovrebbe essere evidente a chiunque capisca la differenza tra il prodotto di una raccolta differenziata  dell'umido e quel che si trova in una discarica abusiva di scarti industriali.

 

 

 

 

Ma diciamolo: è stato assolto dall'accusa di asociazione a delinquere.

D'altronde, l'alternativa era condannnare con lui circa 300 aziende clienti (che cioè smaltivano i loro rifiuti tossici, mica compravano il prodotto finale di Rossi) e qualche personaggio politico di quelli che - almeno allora - era meglio non toccare.

 

Un galantuomo, insomma, perché l'ha fatta franca. E anzi, all'Eni (presso la succursale di Napoli, quantomeno) gli arrubbano l'invenzione, 'sti sciamannati...


abbiamo un Regolamento in questo thread


 Last edited by: Lo_Spinoso on Martedì 16 Maggio 2017 02:58, edited 9 times in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: Daniele on Lunedì 15 Maggio 2017 23:40

https://www.eniday.com/it/sparks_it/energia-dai-rifiuti-eni-novara/

 

?????

 

Un processo deja vu?

 

 

Daniele


 Last edited by: Daniele on Lunedì 15 Maggio 2017 23:42, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: Lo_Spinoso on Sabato 13 Maggio 2017 20:47

'This author has not yet been able to inspect the E-Cat site in Florida' si traduce sempre allo stesso modo:

'nessuno, che non fosse una spalla o un totale incompetente, ha potuto ispezionare l'impianto dei miracoli' (e ci sono milioni di testimoni di questo fatto).

 

"witness", invece, continua a tradursi con "testimone"

 

Smith è detto 'testimone' perché questo è il termine che si usa nei processi americani circa persone che, all'epoca dei fatti, erano state chiamate ad analizzare la situazione.

 

Il fatto che non gli sia stato possibile visionare l'impianto è dipeso da una precisa presa di posizione di Rossi e non lo rende meno testimone della vicenda, né meno esperto di fisica, né meno titolato a fare la sua perizia sulle prove disponibili.

 

Ma lei, Lmwillys, può sempre fare come Rossi e produrre documentazione italiana a sostegno di tesi che vorrebbe applicare oltreoceano, o mettersi a disquisire sul fatto che se non si vede una slitta volante trainata da renne non vuol dire che non esista. O può anche solo continuare a ripetere che 'Funziona, lo sanno tutti quelli che o non l'hanno visto, o non capivano cosa stessero guardando, o erano pagati per dire che funzionava'.

Non le si scalderà il gatto per questo, nonostante le sue più fervide preghiere.

 

Di passaggio, non per nulla Rossi vorrebbe che non sia messo in discussione in alcun modo il test né l'impianto stesso durante il processo: qualcuno che c'è stato e non ne è stato convinto esiste....

 

"when Murray eventually gained access to the Plant in February 2016 and
examined the Plant, the methodology being used to operate the Plant, and the methodology being
used to measure those operations, he immediately recognized that those methodologies were
fatally flawed. Some of the flaws that he was quickly able to identify are explained in Exhibit 5. Murray also recognized that the building in which the Plant was located had no method to
ventilate the heat that would be produced by the Plant were it producing the amount of steam
claimed by Rossi, Leonardo, and Penon such that persons would not have been able to work in
the building if the Rossi/Leonardo/Penon claims were true. This conflicted with the claims of
individuals who had been in the building when the Plant was operating, all of whom claimed the
temperature in the building was near or not much greater than the outside temperature.
Photographs of the building ceiling from the inside are attached hereto as Exhibit 26
"

 

Giusto perché non si equivochi, si parla sempre di persone affidabilissime - mica che noialtri si crede che quelli di IH siano i cavalieri senza macchia (anzi).

Però fa sempre piacere vedere smascherate le menzogne e i trucchi (fisici o retorici, più o meno meschini) dei fuffari.

 

Ad esempio (da defendants’ reply to response of third-party defendants fulvio fabiani and usql in opposition to defendants’ consolidated motion in limine) :

 

 

 

O anche (stessa fonte)

 

 


abbiamo un Regolamento in questo thread


 Last edited by: Lo_Spinoso on Sabato 13 Maggio 2017 23:33, edited 7 times in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: lmwillys1 on Sabato 13 Maggio 2017 14:14

'This author has not yet been able to inspect the E-Cat site in Florida.'

traduci pure come credi Spinò

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)  

  By: Lo_Spinoso on Sabato 13 Maggio 2017 13:49

Si senta libero di tradurre come pare giusto a lei, Lmwillys: "Rick A. Smith (expert witness for Industrial Heat)"


abbiamo un Regolamento in questo thread


 Last edited by: Lo_Spinoso on Sabato 13 Maggio 2017 21:21, edited 1 time in total.