W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: lmwillys1 on Domenica 13 Ottobre 2019 21:36

'Ho un paio di amici andati via da questo cesso di paese qualche anno fa'

 

ecco, da bravo segui l'esempio e togliti dai coglioni, vai a scroccare altrove

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Morphy on Domenica 13 Ottobre 2019 21:18

Ho un paio di amici andati via da questo cesso di paese qualche anno fa. Uno in particolare un abanese con una famiglia corposa, 3 figli, moglie e genitori a carico, faceva il pavimentista (era il mio vicino). Erano disperati e a pezzi stava vendendo tutte le attrezzature. La moglie teneva orto, conigli, galline, casa e ad un certo punto è stata costretta ad andare in fabbrica a fare i turni. Lavorava dalla mattina alla sera. Lui ad un certo punto è sparito ed è finito a fare il pendolare in Germania per un paio di anni. La moglie è rimasta a casa a mandare avanti tutta la baracca da sola. Ragazza molto carina di 32 anni tra l'altro, una biondina da paura. Lei era sull'orlo della crisi.

 

Poi lui casualmente ha avuto l'occasione di essere chiamato a Londra su un cantiere e da li ha avuto la possibilità rivivere dignitosamente, a Londra il lavoro era abbondante e ben pagato. Tempo un anno ed ha tirato su tutta la famiglia, ha iscritto i suoi due maschi ad una scuola professionale, elettricista e idraulico. Ogni tanto torna a vedere la sua casa che non riesce a vendere e un anno fa circa mi ha consigliato di lasciare il paese, << l'Italia è finita (mi ha detto), non c'è lavoro e quel poco che si fa lo devi fatturare e non ti resta nulla. A Londra è tutto in nero, e nei cantieri nessuno ti viene a controllare, ti lasciano fare. Dall'est arrivano migranti a fiumi che non riescono nemmeno a tenere il badile in mano eppure li prendiamo tutti nei cantieri. Mi sono già preso una casa in periferia e la sto ristrutturando. Specialmente noi italiani siamo molto considerati nei lavori manuali. Si trova lavoro subito. Un'italiano a messo su una ditta di meccanica pochi anni fa ed ora ha 60 dipendenti, vieni e rifatti una vita>>. Lui ha 15 anni meno di me.

 

Il nostro problema è culturale...

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: traderosca on Domenica 13 Ottobre 2019 18:30

Anti, la tua cos'è istigazione all'evasione?

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: lmwillys1 on Domenica 13 Ottobre 2019 17:50

tu parli al passato, io al futuro, sono ottimista

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Domenica 13 Ottobre 2019 17:25

Will,

quando spendi (spesso in malo modo) il 50% del pil e ti metti a ciarlare di "lotta all'evasione"

perche' vuoi spendere ancora di piu', allora la gente si incazza, tranne i grandi beneficiari delle

tasse che sono le migliaia di alti papaveri che spolpano il contribuente con i loro salari a 5

(e a volte anche 6) zero.

Nessun provento della lotta all'evasione e' mai stato restituito al cittadino, si son sempre

magnato tutto loro (i palloni gonfiati). Tanto per fare un es. del cazzzz, adesso han cominciato

ad arrivare bollettini da un fantomatico "consorzio di bonifica del Volturno", per carita', son

piccole cifre, pero' ti fa incazzare come sia possibile che qualche scappato di casa possa

avere facolta' impositiva in questo ces di paese. Sarei curioso di sapere quanto si fotte

il presidente del consorzio, e, soprattutto, cosa bonificano.

Sai a cosa portera' la furia fiscale degli ultimi mesi? La prima batosta arriva in Umbria,

la seconda, piu' pesante, in Emila, e poi nel Lazio (quello e' sicuro con la fascistella).

E cosi' hai che la lega dilaga in tutta la penisola e avra' per davvero quei pieni poteri

con cui fare sul serio la flat tax con la quale i grossi caproni non avranno piu' nemmeno

bisogno di evadere, ci sara' l'evasione istituzionale, mentre le capre tutte con le pezze

al cul e spolpate di tasse.

Gia' le liste M5S-pd van di traverso sia agli elettori grillini che a quelli piddini, figurati cosa

succede adesso che, come somari, si mettono pure a ragliare di tasse: tutti a o (ZERO).

 

 

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: lmwillys1 on Domenica 13 Ottobre 2019 15:54

Will,

non fare troppo il talebano, Morphy ha ragione su molte cose, sai che effetto avra' questa furia

antievasione contro il pizzicagnolo? Che finiranno in mani cinesi anche gli ultimi bar di MIlano

(e Roma), e, in mani pakistane tutti i fruttaroli.

.......... quando vado a prendere il caffe' lo scontrIno NON LO VOGLIO!

-----

Anti NO, Morphy NON ha ragione, NON SI RUBA E BASTA

e non dire cazzate pure tu ... io voglio il pizzicagnolo RICCO SFONDATO, tutti dichiarano la verità e il primo gennaio di ogni anno in base alla verità si decidono le aliquote dell'anno passato , quello che gli anni precedenti aveva evaso poco per sopravvivere si ritroverà a pagare al massimo lo stesso, il figlio di mignotta che gli anni prima dichiarava come san Francesco deve essere ridotto in mutande ... io esigo aliquote dimezzate ... e non rompere i coglioni col pizzicagnolo a me che le multinazionali elusive la svizzera il lussemburgo il vaticano le cayman ecc. ecc. le bombarderei e raderei al suolo ... e Bonafede sta preparando il carcere per i GRANDI evasori , mica per il rigattiere

a me dello scontrino frega un cazzo, io pago elettronico, solo esclusivamente elettronico, anche il dentista della moglie

punto


 Last edited by: lmwillys1 on Domenica 13 Ottobre 2019 16:38, edited 4 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Domenica 13 Ottobre 2019 13:47

Morphy,

la spesa pubblica e' prevista sfondare i 900 miliardi gia' nel 2021. Insomma, vogliamo fare i francesi

pur essendo napoletani. Sulle pensioni sei poco aggiornato, un insegnante di liceo (e anche scuola

media) oggi va in pensione con oltre 1900/mese (ha ancora il retributivo pieno), alle elementari non

ti so dire.

La "feroce" fornero non ha tagliato una beata minghia, ha solo lanciato la palla piu' avanti nel tempo,

e quota 100 ha ulteriormente peggiorato le cose, altra spesa a beneficio di chi lavora e, dunque, non

ne ha bisogno.

In ogni caso questo governo ha i mesi contati, la prima mazzata la pigliano il 27 in Umbria e quella

definitiva pochi mesi dopo in Emilia.

Si stanno beando sulla perdita di qualche punto nei sondaggi di salvini, perdita piu' che fisiologica

in quanto proviene esclusivamente dal sud dove un salvini non piu' ministro perde appeal.

Purtrppo nemmeno la lega potra' fare niente, il partito non ha piu' nulla di rivoluzionario, e' infestato

da somari e acculturati e la faccenda savoini non e' uno scherzo e avra' effetti dirompenti (l'attrazione

fatale dei leghisti per i soldi e' ormai leggendaria).

Insomma, prima si scassa tutto e meglio e', in alternativa devi aspettare decenni per il completo

(o quasi) ricambio della fauna, praticamente un paese di negri.

 

 

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Domenica 13 Ottobre 2019 13:45

No, i cinesi subentrati sono anche loro 4, una famiglia con i due genitori sui 60 e due sui 30 (probabilmente figlio e nuora, o figlia e genero) più bimba piccola che fa i compiti nel retrobottega.

Il numero non è cambiato, anche perchè a pranzo fa 50 coperti e in due non ce la fai fra tabacchi e bar.

 

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: shera on Domenica 13 Ottobre 2019 13:40

ecco loro sono in 4, vedrai che ne bastano 2 di cinesi

si chiama libero mercato

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Morphy on Domenica 13 Ottobre 2019 13:40

Gian, per i bar  io ho sentito cifre da capogiro qui nella provincia che tu hai conosciuto dove hai campi, stalle, chiese. Cifre esagerate e in gran parte pagate "in contanti".

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Domenica 13 Ottobre 2019 13:38

Shera, devi leggere meglio.

Bar tabacchi gestito da madre sessantenne e tre figli trentenni (maschi).

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 13 Ottobre 2019 13:43, edited 2 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: shera on Domenica 13 Ottobre 2019 13:37

andata in pensione, il cinese ha offerto 5000 euro in più

tutto facile facile

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Domenica 13 Ottobre 2019 13:30

I cinesi sono in grandi esperti del nero, guarda caso si stanno accaparrando tutti i bar-tabaccheria.

L'ultima passata di mano di cui ho contezza, in Bastioni di Porta Volta. Gestita fino a due settimane fa da classica madre sessantenne meridionale e tre figli trentenni, clientela affezionata proveniente dall'ufficio postale a fianco e dalla grande scuola di fronte, quanti soldi deve aver tirato fuori Mr Hu per convincerli a mollare?

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 13 Ottobre 2019 13:31, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Morphy on Domenica 13 Ottobre 2019 13:12

Anti, le persone vanno misurate sul loro senso dell'equilibrio. Possono starci pure le mie o le tue boutade iperestremiste ma sono appunto boutade mirate a smuovere gli animi. Diciamo che è un modo per prendere a calci nel sedere in modo metaforico ed innocuo. Però alla fine sappiamo metterci spesso (meglio dire sempre) nei panni della gente che tribula per sbarcare il lunario e quando andiamo dal nostro barista, dal bottegaio all'angolo o dal barbiere (del quale è facile fare in conti in tasca), beh in quel caso forse siamo noi stessi a non volere lo scontrino.

 

E' vero il nostro è un paese scassato ma, come ti dicevo, quando la Fornero ha fatto la riforma delle pensioni, si è guardata bene dall'intaccare i privilegi acquisiti e che non sono solo le superpensioni (per me è inaccettabile pure una pensione di 1600 per un ex insegnate elementare (che io conosco)). E comunque se si fosse occupata di tagliare anche solo il 30% di quelle più alte avrebbe fatto una cosa apprezzabile almeno come inmmagine.

 

Per quanto riguarda il regime dei minimi al 15% è pacifico che è una cosa che funziona solo per i professionisti, dato che la crisi del 2008 li ha messi tutti in ginocchio (non accontenti i professonisti???). Ti risulta che abbiano tagliato le tasse ai baristi, agli idraulici o agli operai? Oppure, hai speranza che Giuseppi vada a controllare gli archivi dei notai o dei professionisti in genere collusi con le amministrazioni? Ragazzo... carta calamaio e penna: ma ci facci il favore...

 


 Last edited by: Morphy on Domenica 13 Ottobre 2019 13:15, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Domenica 13 Ottobre 2019 12:56

E adesso facciamo chiarezza sui presunti 100 miliardi che, secondo certi somari, vengono

trasferiti da nord a sud.

Se decidi di fare la terza corsia sull'autosole e' evidente che la devi fare anche a sud di

Roma, poiche' il gettito fiscale nelle regioni de nord, per ovvii motivi, e' superiore ecco che

figurerebbe un trasferimento di soldi da nord a sud che e' un'evidente fesseria, quei soldi

son serviti a fare un'infrastrttura che non potevi lasciare a meta'.

Idem per i treni ad alta velocita' i quali, tra l'altro, a sud son stati fatto solo in minima

parte, se aggiungi che la pubblica amministrazione non assume piu' a sbafo da due

decenni ecco che i 100 miliardi esistono solo nella crapa (bacata) di qualche somaro.