W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: muschio on Giovedì 02 Aprile 2020 11:14

https://scenarieconomici.it/i-traditori-della-patria-atto-1-mario-monti/

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: fultra on Giovedì 02 Aprile 2020 10:32

Quando si dice che un paese e' marcio, si deve aggiungere perché la politica e' gestita dai debenedetti di turno e pure alla luce del sole. E con la benedizione della Chiesa. ( questo non avrei mai detto di poterlo solo pensare,ma con gli anni anche ciò che ritenevi impossibile diventa probabile).

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: XTOL on Giovedì 02 Aprile 2020 09:45

Sito INPS: costo di realizzazione e manutenzione negli ultimi 15 anni: In totale 776 milioni di euro.

Tra i vincitori dell'ultima gara nel 2011, a dividersi i 43 milioni di budget, anche Eustema SPA.

Eustema spa:
51% De Benedetti
49% CISL

Non siete contenti?

P. S. La parte che ha ceduto oggi, guarda tante volte la sfiga, è quella gestita da Eustema

 

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Bullfin on Mercoledì 01 Aprile 2020 07:15

!

FULTRA 10 MARZO 2020: Qui sotto la fotocopia dal vero "cialtrone medio italico" : Antitrader. Fatene una copia del pensiero per i posteri e quando tra 50 anni vorranno capire perchè l' talia sia finita miseramente

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: pana on Mercoledì 01 Aprile 2020 06:57

ma come e possibile che pure su una portaerei miliare che non fa mai scalo

scoppia una pandemia da coronavirus ???

The captain of a nuclear aircraft carrier with more than 100 sailors infected with the coronavirus pleaded Monday with U.S. Navy officials for resources to allow isolation of his entire crew and avoid possible deaths in a situation he described as quickly deteriorating.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: XTOL on Martedì 31 Marzo 2020 10:51

lo stesso problema, visto da un'altra angolazione

 

Il “loop” che rende la crisi peggiore del 2008

...se non si mette mano ai principi di funzionamento del Qe si possono stanziare anche i fantastiliardi di Zio Paperone, ma non si esce dal circolo vizioso del denaro a pioggia che finisce – sempre e comunque – a favore dei soliti noti. I quali, ovviamente, devono fare i conti con i bilanci, le detenzioni di debito sovrano, le sofferenze e le regole di Basilea: quindi, meccanismo di trasmissione del credito che si attiva con il contagocce. Così non si riparte, inutile continuare a perseguire una strada che ci ha già portato a sbattere contro il muro. Una prima prova, parlando del nostro Paese, la potremmo avere a breve, quando diverrà stringente il problema dell’ampliamento della cassa integrazione: le grandi aziende possono permettersi di anticipare quel denaro grazie ai flussi di cassa ma le medie, piccole e piccolissime, senza le surroghe bancarie come faranno? Ci sarà quel regime di surroga? E con quale entità? E in base a quale do ut des?

Signori, è il momento di sedersi a un tavolo e guardare dritta negli occhi la sgradevole realtà post-2008 con cui ancora abbiamo a che fare, visto che abbiamo calciato il barattolo in avanti ed evitato accuratamente di risolvere il problema alla radice: o fai la banca o fai il fondo di investimento, tertium non datur. Si arrivi a un reset, costi quello che costi. Dopodiché, se ancora utilizzi denaro che dovrebbe andare all’economia reale per ingrassarti con i trading desk, le detenzioni monstre di debito e i giochini sui derivati, ti saltano filiali, sportelli e bancomat come tappi di champagne a Capodanno. Tempo zero, dalla sera alla mattina: addio licenza commerciale, fai pure l’hedge fund adesso. È l’unica strada, il sistema va cambiato. Radicalmente. Oppure, prepariamoci davvero a un’altra Weimar. Globale.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: XTOL on Martedì 31 Marzo 2020 10:46

nell'ottica di Armstrong è esattamente così: stiamo entrando nella fase in cui il debito statale non vale più nulla.

ha ragione? lo vedremo presto

 

 Apr 14, 2015   The Coming Public Debt Crisis

The debt bought in by central banks is unlikely to see the private debt markets ever again and new debt coming out will meet higher resistance when we begin to see a rude-awakening that the debt crisis is not the consumer and private loans which are largely backed by some collateral (even if it declines by 50%), but buy public debt that is totally UNSECURED and has no backing whatsoever. That is where the debt crisis comes into play – the new debt will rise causing interest rates to reverse and the budgets will explode exponentially. That is when it becomes more obvious to the general public that this is a government problem – not private this time.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: hobi50 on Martedì 31 Marzo 2020 10:29

Ammesso che questo cambiamento ci sia stato ,ed io non lo so ,ed aspetto che qualcuno mi renda edotto ,c'è un errore colossale in questa impostazione .

Le BC  PRESTANO alle banche ordinarie in difficoltà   contro COLLATERALE .

Qual'è il miglior collaterale ?

Il debito pubblico .

E perchè ?

Perchè se il debito pubblico è marcio ,è marcio il paese.

Quindi qualsiasi  BC non puo  temere di prestare contro collaterale rappresentato dal debito pubblico ,perchè ciò significa che non c'è ,GIA' più ,lo STATO.

 

Hobi

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: XTOL on Martedì 31 Marzo 2020 10:18

Hobi, Armstrong ritiene un grave errore che non sia stata più ripristinata l'impostazione originaria.

come spesso (direi sempre) succede, le modifiche temporanee (durante la prima guerra) sono diventate definitive e la fed è diventata la stampella dello stato.

le leggi che impongono a bc, banche commerciali, fondi pensione ecc di doversi riempire di bond statali diventeranno (stanno diventando) la pietra al collo del sistema finanziario.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Martedì 31 Marzo 2020 08:40

Nessuno.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: hobi50 on Martedì 31 Marzo 2020 00:27

Perfetto.

Tolti di mezzo i complottisti sostenitori della Fed privata che sono dei poveri pirla,mi domando come Armstrong possa stupirsi che il congresso eserciti un potere sulla Fed ( come anche  il governo ).

E chi altro dovrebbe ?

 

Hobi

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: XTOL on Lunedì 30 Marzo 2020 19:46

esatto, ha capito tutto alla rovescia fin dall'inizio

io personalmente non ho affermato nulla (e non vedo perchè avrei dovuto sostenere quella tesi)

armstrong rispondeva ai complottisti (che cianciano di una fed di proprietà delle banche private) dicendo che non è affatto così.

quindi.. tanto rumore per nulla

 

ps: ovviamente il presuntuoso cretino ha preso al volo l'occasione per ribadire la sua stupidità... ci vuole pazienza, la demenza senile è inguaribile

 


 Last edited by: XTOL on Lunedì 30 Marzo 2020 19:50, edited 2 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: hobi50 on Lunedì 30 Marzo 2020 19:03

Veramente Xtoll sta sostenendo che una BC che produce la moneta di conto di una nazione deve essere privata ?

Devo aver capito male.

 

Hobi

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Lunedì 30 Marzo 2020 17:29

Hobi,

questi so' somari irreversibili, hanno la zucca vuota, e svuotata ancora di piu' della cazzate

di quel cazzaro di Martino.

Ancora un passo e si torna alla vecchia leggenda, quella seconda la quale le banche centrali

stampano bigliettoni da 500 dal costo di produzione di pochi cent, se li "vendono" a 500 e

poi imboscano gli "immensi guadagni" nei paradisi fiscali.

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: XTOL on Lunedì 30 Marzo 2020 16:17

Non si puo proprio più sentire che la Fed è un ente privato .

 

e infatti:

All these conspiracy theories ignore the truth behind the Fed and always point to the original shareholders as if the private banks actually control the decisions at the Fed.

The Federal Reserve has been effectively nationalized. The shareholders remain only in name. They are not the directors nor do they have any voting rights. The machinations of the Fed are very politically driven today. It would be nice if the conspiracy theories would at least point the finger in the right direction – Congress!

 

https://www.armstrongeconomics.com/world-news/central-banks/is-the-fed-public-or-private/


 Last edited by: XTOL on Lunedì 30 Marzo 2020 16:17, edited 1 time in total.