W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Morphy on Venerdì 27 Luglio 2018 12:38

Macron è evidentemente un coglione preso a caso e messo li a fare il pupazzo che tra l'altro ha perso tutti i consensi e si è venduto completamente agli USA. La scena è quella di Presidente un USA che, a livello di immagine, comunica al mondo intero l'avvenuta abdicazione del presidente francese. Cioè sta comunicando che il coglione gay è sotto le sue ali. La Francia che è sempre stata famosa per la sua democrazia molto democratica specialmente verso i più deboli, si è accorta che, sotto il peso della competizione mondiale, non riesce più a tenere il ritmo. In pratica stanno tagliando alla brutta i diritti degli operai e di conseguenza devono chiudere le porte ai negri (in pratica, internamente, hanno casini su due fronti).

 

La questione centrale è lo scontro tra le due megapotenze economiche: USA e Cina, e l'Europa è nel mezzo (la Russia ha i missili e il gas). Evidentemente nell'inevitabile percorso verso la completa liberalizzazione dei mercati ci saranno dei momenti di trattativa, più o meno amichevole, all'interno della quale si useranno tutte le armi possibili (armi un pò spuntate) per dirottare leggermente la direzione degli eventi (ma non il verso) ognuno a proprio favore. La Francia ha preso la propria posizione. Certo finchè il popolo francese non prende a calci nel sedere Macron (il popolo francese è ben conosciuto per fare questo tipo di cose).

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Venerdì 27 Luglio 2018 12:34

Non è necessario che la guerra sia termonucleare*. Americani e russi potrebbero scontrarsi in Siria e in Ucraina e americani e cinesi nel Pacifico Meridionale. Cominciare di lì, salvo poi la cosa forse scappargli di mano.

-------------

in tal caso sarebbero solo dele esercitazioni un po' più realistiche, ma nulla più - in ogni caso sarebbero tutti consapevoli che si tratterebbe di pura finzione

 

* mai visto nessuno autolimitarsi nella scelta delle armi

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 27 Luglio 2018 12:35, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 27 Luglio 2018 12:28

Se c'era la Clinton probabilmente saremmo stati già in guerra o comunque vicini.

 

Non è necessario che la guerra sia termonucleare. Americani e russi potrebbero scontrarsi in Siria e in Ucraina e americani e cinesi nel Pacifico Meridionale. Cominciare di lì, salvo poi la cosa forse scappargli di mano.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Venerdì 27 Luglio 2018 12:14

Una guerra non fra beduini nel deserto, è ormai assolutamente da escludere, Gano.

Non la farà più nessuno, oppure se ci sarà non avrà alcun peso quante e quali armi avrai, l'umanità verrà semplicemente cancellata e avere qualcosa di un po' più sofisticato degli altri non servirà a niente. . Gli arsenali esistenti sono multipli rilevanti del potenziale di distruzione necessario.

 

Yandex map è ancora più particolareggiata ...ti dà anche il numero dei civici

https://yandex.com/maps/-/CBu0URcjhC

 

Bisogna però capire quanto yandex è indipendente dai vari software e server americani che gestiscono internet, probabilmente il tuttologo Shera ci può illuminare a proposito

 

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 27 Luglio 2018 12:20, edited 3 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 27 Luglio 2018 12:12

Cool! Ho trovato ora Yandex maps...!

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 27 Luglio 2018 12:10

In parte è vero. Ma ci sono i sostituti. Facebook ha VK. Per es. Alfio Krancic, continuamente bannato su FB lo seguo su VK. Google ha Badoo e Yandex.

 

Mi chiedo ora se esiste il sostituto russo o cinese di Google Maps. Il problema per Trump è che con FB o Google fai cash ma non vinci una guerra su larga scala. Hai bisogno della componentistica e dell'hardware, dei chip e dei motori, altrimenti sei una paper tiger È per quello che mette i dazi per riportare in patria l'industria  

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Venerdì 27 Luglio 2018 11:49

Trump deve aver capito che con MSFT, GOOG, APPLE, AMZN e FB gli US hanno stravinto la battaglia per il controllo del pianeta, per cui è del tutto ininfluente che il loro presidente faccia il pagliaccio

Basta togliere ad esempio google maps dai cellulari di 500 milioni di europei, e questi sono fritti. Non sanno nemmeno più trovare il panettiere senza.

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 27 Luglio 2018 11:56, edited 3 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: shera on Venerdì 27 Luglio 2018 11:44

Trump è la meritocrazia che vince sulla finta democrazia, arriva dal mondo degli affari, sente la puzza di pannolone e colpisce duro.

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 27 Luglio 2018 11:16

 

Perché Trump ha capito il tipo e lo prende per il culo (nel vero senso della parola) per tutto il tempo della visita. 

 

Trump è effettivamente mezzo matto come dice Antitrader, ma è anche un mezzo genio. C'è il faccia a faccia con Jeb Bush che fa pisciare dal ridere. Ne metto qui un piccolo estratto, ma tutto il debate è stato veramente geniale dal punto di vista della comunicazione. Jeb era spacciato fin dall'inizio e nemmeno se ne è accorto... Su Trump ci sarebbe da scrivere un libro (di psichiatria :)))))

 

Trump gives Bush a low-five after debate joke

 

Donald Trump: 'Oh, you're a tough guy Jeb'

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Venerdì 27 Luglio 2018 09:17

Io in Macron non vedo alcuna espressione di piacere e contentezza in quei video lì....anzi!

Caso mai bisogna capire come mai Trump fosse così interessato a stabilire un continuo contatto fisico nei suoi confronti (ad un certo punto lo prende addirittura per mano! se a me un uomo fa una cosa del genere, gli rifilo un calcio sicuro)


 Last edited by: gianlini on Venerdì 27 Luglio 2018 09:19, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 27 Luglio 2018 08:59

Te saresti stato imbarazzato, io gliele avrei cacciate nel culo, a Macron gli piaceva, guarda come sorride... :)))))  Aveva annusato in Trump il maschio alfa.

 

Pana, rimetti subito l'avatar di Marcon!

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Venerdì 27 Luglio 2018 07:36

Gano, riguardo al video con la gestualità di trump, io sarei stato imbarazzatissimo a ricevere tanti "tocchi di mano" quanti ne ha ricevuti il povero Macron da Trump....

E direi che anche Macron era tutt'altro che a suo agio, nel contatto fisico con un uomo.... Appariva molto poco felice della opportunità offertagli da Donald di tante toccatine

Escluderei, abbastanza categoricamente, che sia gay

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 27 Luglio 2018 07:37, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 26 Luglio 2018 20:13

Pana, rimetti subito l'avatar di Macron...

 

:))))

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 26 Luglio 2018 20:01

Five touching moments between Donald Trump and Emmanuel Macron

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: shera on Giovedì 26 Luglio 2018 16:58

macron ha la faccia da prete busone, non mi stupirei se fosse come dici

per i codici nucleari non c'è problema, abbiamo la cina che sta facendo un ottimo lavoro in africa, hanno gli anni contati e delle loro colonie gli rimarranno solo le banlieu piene di negroni


 Last edited by: shera on Giovedì 26 Luglio 2018 16:58, edited 1 time in total.