Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Venerdì 27 Aprile 2018 01:36

sisi giggino si sta comportando bene...sisi

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Venerdì 27 Aprile 2018 01:32

Bull,

Che ti ritrovi il PD al governo e' possibile, ma te lo ritrovi assieme al cav.

Salvini e' tenuto al guinzaglio, il max che potra' ottenere dal cav e' l'appoggio esterno del PD visto che ha detto che non vuol governare con i "comunisti".

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Venerdì 27 Aprile 2018 01:22

rimbambito,perchè renzi è di sinistra?

 

 

 

Scimunito, perchè secondo te chi sta osteggiando dentro il pd l'inciucio pd m5seghe?...Renzi...sono i sinistri pd che vogliono il rapporto anale con i 5 seghe...?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Venerdì 27 Aprile 2018 00:57

Anti, vi sono 99% di probabilità che salti  accordo M5S-PD,quindi elezioni subito con questa legge,perchè

non la vorranno modificare,già sarà una percentuale bulgara a favore del M5S.

Luigi Di Maio basta e avanza,sarà ancora lui il condottiero,si sta comportando in modo superlativo!!!!!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Venerdì 27 Aprile 2018 00:43

"complimenti...con la squadra di REnzie....con la sinistra ...."

 

rimbambito,perchè renzi è di sinistra?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Venerdì 27 Aprile 2018 00:42

Nessuna alleanza M5S pd, e nemmeno un governo istituzionale.

Si fara' un governo solo per la legge elettorale e a settembre si vota.

E stavolta scende in campo Di Battista. (e quello mena).

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Venerdì 27 Aprile 2018 00:41

BONAFEDE un gigante in mezzo a dei troll !!!!!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Venerdì 27 Aprile 2018 00:31

ed ecco che si affaccia minacciosa l'alleanza M5s e Pd. Oscar vai fiero di questa cosa...complimenti...con la squadra di REnzie....con la sinistra .... te pseudo liberale...ma rob de mat!!

VERGOGNATI PER L'ETERNITA'!!...

 


 Last edited by: Bullfin on Venerdì 27 Aprile 2018 00:34, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Giovedì 26 Aprile 2018 18:38

poero silvion

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Giovedì 26 Aprile 2018 17:03

Molto bene, hanno capito che bisogna spazzare via il nano e metterlo nella raccolta differenziata

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Giovedì 26 Aprile 2018 14:21

di Luigi Di Maio (dichiarazioni dopo le consultazioni con il Presidente Fico)

Voglio dire prima di tutto di uscire dalla logica della prima e della Seconda Repubblica: tutti parlano di alleanza, qui non si tratta di una alleanza. Si pensa e si usa ancora un linguaggio completamente sbagliato. Come ho detto inizia la Terza Repubblica in cui al centro si mette il cittadino. Qui le forze politiche fanno un passo indietro e sono i cittadini a fare un passo avanti. Con il contratto di governo sul modello tedesco ci sarà prima di tutto il cittadino e i suoi bisogni: con un elenco delle cose da fare.

Qui conta solo se ai 10 milioni di poveri sotto la soglia di povertà riusciremo a dare 780 euro al mese per superare quella soglia, il Reddito di Cittadinanza. O a due pensionati 1170 al mese con la pensione di cittadinanza. A questi italiani interessa avere il Reddito di Cittadinanza o preferiscono che 2 forze politiche continuino a litigare per l’eternità? Questo se sarà, non sarà un Governo in continuità con il passato. Se lo firmeremo sarà un contratto di Governo al rialzo e non un compromesso al ribasso. In cui il garante dei cittadini sarà il Movimento 5 Stelle. Il Movimento 5 Stelle al Governo è una novità assoluta. Se volessimo pensare all’interesse di partito faremmo come la lega restando fuori da qualsiasi responsabilità di governo. Ma siccome non abbiamo mai pensato a interessi strategici, stiamo mettendo al centro i cittadini. Io credo che sia arrivata l’ora di ridurre finalmente le tasse, di pensare a milioni di disoccupati, ai pensionati, ai 10 milioni di poveri, a tutti quei giovani precari o disoccupati, alle famiglie che hanno bisogno di un aiuto concreto.

Io capisco chi dice tra in nostri mai col Pd e tra i loro mai col M5S. Ma rendiamoci conto che qui il tema non è andare con il Pd come non era andare con la Lega, qui si sta dicendo: fare il reddito di cittadinanza, ridurre le tasse, aiutare le famiglie che fanno figli, tagliare gli sprechi. Senza negare le profonde diversità che abbiamo. Certo bisogna fare uno sforzo nella direzione del cambiamento. E anche al Pd dico di non entrare nella logica per cui il Movimento 5 Stelle debba negare le battaglie storiche del passato, e chiedo lo sforzo di non difendere per partito preso l’operato di governo di questi anni. E’ chiaro che dal 4 marzo emerga una richiesta dei cittadini sul precariato, sugli effetti della Fornero, sugli insegnanti che vengono mandati a lavorare a 1000 km da casa, sulle grandi opere inutili. Su questi problemi chiedo di far prevalere il buonsenso.

E sull’informazione, io credo che tutti la vogliamo libera. Quindi qualcosa va fatto sulla Rai e anche su Mediaset. Non è accettabile che la Lega come ho letto su alcuni giornali non possa scegliere liberamente, per paura che la tv di Berlusconi possa attaccarli. Un politico non può essere proprietario di Tv.

Chi vuole che si vada al voto deve sapere che per il Movimento 5 Stelle è solo una occasione per crescere ancora. Quindi la scelta è tra andare al voto e cercare con la forza del nostro 32% di cambiare le cose.

Abbiamo detto al Presidente Fico che siamo disponibili ad avviare il confronto sul programma nei tempi che concorderemo. Speriamo che questo confronto porti a dei risultati nell’interesse dei cittadini.

 

Bravo Luigi,buon lavoro.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 26 Aprile 2018 10:02

l'Italia e' diventato un paese tragicomico, non funziona un cazzzz, tutto squilibrato:

spesa pubblica eccessiva, tasse esagerate, buriocrazia fuori di testa, personale di servzio (importato) spropositato etc.. etc.. etc..

pero' abbiamo "la cultura" e "le eccellenze" tuonano i piu' rincoglioniti di tutti.

Siamo arrivati al punto che se sai fare qualcosa di concreto vieni visto alla stregua di un mentecatto (quello che si sporca le mani), il modello dominante e' colui che sa sparare cazzate a raffica (tipo Sgarbi per intenderci), oppure il filosofo o lo psicologo. Quelle trasmissioni filosofeggianti han fatto danni immensi nella crapa della fauna ormai incompatibile con l'ambiente.

La spesa pubblica eccessiva non solo e' improduttiva, ma e' regressiva, se crei l'authority per la protezione del faggiano o la difesa del parco poi quelli non solo li devi pagare ma fanno danni.

A torino hanno aperto il corso di laurea in "storia della froceria" e l'offerta e' finita sold out in pochi giorni, non ci sarebbe nulla di male se alcune centinaia di deficienti hanno l'ardire di fare studi bizzarri e pittoreschi, il problema e' che poi quelli vogliono il "posto" dallo stato (dicono che c'hanno la laurea), tutti a governare la froceria!

Se si considerano le ore lavorate l'Italia e' il paese in cui si "lavora" di piu' (molto piu' della Germania e la Francia), peccato che si facciano principalmente cazzate.

I casi sono due, o si vivacchia per decenni fino a che si ha il completo ricambio della fauna (tutti "negri"!) oppure ci vuole una catastrofe immediata che resetti la crapa bacata degli indigeni.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Giovedì 26 Aprile 2018 09:08

E' strano che tutti si dimenticano come ,negli ultimi 20 anni ,l'Italia è cresciuta MENO DELLA GRECIA ( la Grecia la battiamo solo se cominciamo a contare dall'inizio della grande crisi).

Buoni ULTIMI in Europa .

E ciò non è colpa del M5S ma del cosiddetto "establishment".

Nonostante questa pessima performance globale abbiamo trovato pure il modo di aumentare le diseguaglianze.

Anche quando si cresce ( ovviamente meno di tutti ) riusciamo a farle  aumentare .

Delle cause e dei rimedi mi sembra il caso parlarne DOPO aver riempito le zucche (vuote ) di quale è stata  la performance del nostro paese .

Ultimi nella crescita ma ben piazzati nell'aumento delle diseguaglianze.

Partendo da questa analisi avevamo tutto il diritto di dire che noi non ci mischiamo con gli altri.

Il 32% dei voti è solo una tappa verso il 51% .

Hobi

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Giovedì 26 Aprile 2018 08:51

Asino che non sei altro,mentre invece hai fiducia di chi ti ha massacrato di tasse,sommerso il paese di debiti,ruberie,mafia,ecc !!!????

rob de matt

 

Un popolo che elegge corrotti, impostori, ladri e traditori, non è vittima. È complice


 Last edited by: traderosca on Giovedì 26 Aprile 2018 09:04, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Giovedì 26 Aprile 2018 00:26

io non mi fido...troppe volte ha e hanno cambiato opinione (euro, etc)...comunque come detto...se veramente fa quello che ha detto ultimamente e non tocca patrimoni non mette tasse, etc....ma contiene i costi io garantisco saro' grillino in futuro...