Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Martedì 21 Febbraio 2017 00:59

Dal punto dio vista della borsa (che e' poi quello che ci interessa) MPS non e' fallita, e' strafallita, ha bruciato 20 miliardi di capitalizzazione originaria piu' 15 miliardi di aumenti di capitale (e non e' ancora finita). Unicredit ha fatto piu' o meno uguale con cifre che sono un multiplo.

Ultimamente mi insospettisce l'attivismo di Intesa attorno a Generali/Mediobanca, Intesa e' l'unica a non aver fatto aumenti di capitale, questo e' perlomeno sospetto nel momento in cui opera nello stesso paese decotto in cui opera Unicredit.

Staremo a vedere, Son sempre sstato convinto che il casimo MPS non sia dipeso affatto da Antonveneta, anzi, credo che antonveneta fu acquisita proprio per tentare di diluiire i casini che gia' c'erano dentro MPS allo scopo di creare un bordello tale che diventasse difficile risalire alle cause e alle colpe.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Martedì 21 Febbraio 2017 00:07

"Ecco, i finanziamenti alla cultura. Questo paese e' marcio fino al midollo. (meno male che Weidmann c'e')."

 

Anti,finalmente si torna all'antico per la gioia dei somarun:DC e tanti PC,allo stato sovrano che stampa le lirette...............

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Lunedì 20 Febbraio 2017 23:34

Gianlini ,non penserai mica che io  sappia se MPS fallirà o meno.

E non perchè sono più stupido degli altri .

Non penserai mica che Lehman è fallita ( unica tra i big ) perchè messa peggio degli altri ?

Pura fatalità.

Il Cavaliere bianco che doveva salvarla ( Barclays ) ha avuto lo stop delle autorità monetarie all'ultimo momento.

Sai cosa scrivono spesso le societa di revisione nel loro giudizio finale ?

...è a rischio la continuità aziendale ...

Molti pensano che sia una frase di stile per pararsi il culo.

Invece indica la situazione in cui la vità di un'azienda non dipende più dalle sue forze ma dall'esterno.

Così Lehman è fallita ma Wachovia .che era pure fallita ,è stata comprata da Wells Fargo oppure Merryl Linch che è stata comprata dalla Bofa.

Ora lo stato italiano cercherà di salvare MPS ma ,potrebbe succedere che se l'Italia venisse commissariata, Herr Weidmann potrebbe imporre una liquidazione coatta amministrativa che avrebbe un evidente senso economico.

Tu sei un ingegnere Gianlini ma sapere che uno più uno fa due non conta niente ...anzi è totalmente sbagliato.

Le BC hanno fatto quello che non avevano mai fatto prima.

Abbiamo visto per la prima volta (almeno io )i tassi nominali negativi.

Abbiamo visto che le BC comprano titoli cattivi ( che autonomamente NON DAREBBE ALCUN RENDIMENTO ) dando in cambio soldi buoni.

E tu fai conto sulle chiacchiere ...di Hobi in primis ??

Come posso mettere nelle vostre zucche che nessuno sa un ca.zzzo ???

 

Hobi

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Lunedì 20 Febbraio 2017 22:14

Ecco, i finanziamenti alla cultura. Questo paese e' marcio fino al midollo. (meno male che Weidmann c'e').


Unar, il direttore Spano si dimette dopo servizio ‘Le Iene’: nel mirino “fondi pubblici per club di prostituzione gay”

Cronaca

Un servizio andato in onda nella trasmissione di Italia 1 accusa l'Ufficio nazionale anti-discriminazioni razziali di aver concesso un bando da 55mila euro a un'associazione a cui fanno capo circoli e centri massaggi, teatro di orge gay e prostituzione, e di cui, secondo le accuse di un anonimo, il direttore Spano sarebbe socio. Nel pomeriggio Boschi lo aveva convocato a Palazzo Chigi, poi le dimissioni e la sospensione del bando

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 20 Febbraio 2017 21:00

Notavo la questione Unicredit solo perché quando tutti prevedono che un titolo crolli poi a volte e inaspettatamente fa il contrario. Non lo comprerei certamente, ma mi sono conservato il post di NelloManga per vedere a maggio dov'è. Anche Nello penso che fosse sarcastico e che facesse solo una parodia di quello che secondo lui è il modo un po' paradossale di ragionare/operare di Gianlini.

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 20 Febbraio 2017 22:00, edited 8 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Lunedì 20 Febbraio 2017 20:56

" Visto? adesso puntate tutto su Unicredit! "

Manganello, a parte il fatto che faccio solo futures e opzioni da secoli, solo un cretino potrebbe puntare su quella roba li' e, per chi le ha, sconsiglio vivammente anche di partecipare all'aumento di capitale, soldi buttati nel ces come quasi tutti i titoli di p.zza affari.

Quel ciofegone li' ha bruciato gia' 100 miliardi e non solo dei poveracci, ci son romasti secchi anche le fondazioni, Caltagirone, Del Vecchio e perfino blackrock e gli arabi.

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 20 Febbraio 2017 19:23

NelloManga> "Visto? adesso puntate tutto su Unicredit!"

 

Potrebbe non essere un'idea sbagliata. Mi segno quanto e' oggi, poi rivediamo a maggio o a giugno. Mi conservo il messaggio.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: NelloManga on Lunedì 20 Febbraio 2017 19:13

Gianlini, Oscar

sia ben chiaro che non sto criticando (nel senso di "denigrando", "sminuendo", "screditando") l'operato di Gianlini sui mercati - nonostante lui stesso ci riferisca che fa cilecca molto più spesso di quanto non ci azzecchi; ma qui potrebbe aver ragione oscar quando dice che, forse, è un vezzo. Capendo poco e nulla di finanza - più nulla che poco, in realtà - mi astengo dal trinciare giudizi sulla materia.

 

La mia opinione si riferiva all'attitudine con cui Gianlini - dall'idea che mi sono fatto - affronta i mercati. Ovvero: Gianlini aspetta fiducioso che i miracoli avvengano e che siano miracoli di salvezza; esempio:

 

Se un esperto di banche ti dice che MPS fallirà, tu ci credi no? E invece è ancora lì, bella viva e vegeta. Miracolo!

 

Operando con l'attitudine di Gianlini, stante l'"ineluttabilità" dei miracoli, la frase successiva dovrebbe essere:

 

Visto? adesso puntate tutto su Unicredit!


 Last edited by: NelloManga on Lunedì 20 Febbraio 2017 19:16, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Lunedì 20 Febbraio 2017 18:22

 "mi dà la netta impressione che quello che "si prende rischi indebiti per un trader" sia proprio tu."

 

Nello,occhio che vi sono traders che raccontano di guadagnare sempre e alcuni, anzi pochissimi,raccontano di perdere quasi sempre,ecco

Gianlini è uno di questi.............

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Lunedì 20 Febbraio 2017 18:21

Dal chiachiericcio da salotto emergono le caratteristiche di ciascun operatore. Su questo forum ce ne sono solo 4 e sono tutti e 4 operatori di lungo corso.

Gli altri si dividono in due categorie, quelli il cui capostipite e' Bull, alla perenne ricerca del loro "metodo" che si perdono in mezzo alle righe colorate e a quella boiata chiamata "analisi tecnica" (analisi de che?) e non approderanno mai a nulla, e quelli che han seguito il classico percorso di chi si avvicina alla borsa vale a dire, iniziano a comprare qualche titolo, guadagnano qualcosa su qualche operazione azzeccata rivendendo qualcosa che e' salito e, in breve tempo, si ritrovano col portafoglio pieno di ciofeghe massacrate che non vendono mai e sperano che si possano riprendere nei secoli dei secoli.

Questa seconda categoria e' facilmente individuabile, son quelli che fanno un perenne tifo per il rialzo, sia perche' non son capaci di operare al ribasso (ma nemmeno al rialzo) sia perche' sperano di rivedere i prezzi sui "gioielli" che si ritrovano in portafolgio da anni. In un certo senso questa e' la loro salvezza in quanto individui con questa caratteristica verrebbero massacrati in poco tempo se operassero per davvero, se non sei capace di chiudere operazioni in perdita hai vita molto breve.

In realta' i prezzi di affezione a cui gli individui di questa seconda categoria (li chiamo individui perche' non san nemmeno cosa e' un operatore) si son comprati le ciofeghe non si rivedranno mai piu', una volta si diceva "sulle buone azioni i vecchi prezzi si rivedono sempre" adesso e' tutto il contrario, quelli che salgono, e che portano su gli indici, sono i titoli nuovi, le vecchie ciofeghe non le vuole piu' nessuno.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Lunedì 20 Febbraio 2017 18:20

Nello mi sembra che tu non abbia assolutamente capito a cosa mi riferissi io con "miracoli".

Io mi riferivo al pessimismo cosmico con cui Hobi ha sempre commentato la situazione delle banche e della politica della BCE.  Se un esperto di banche ti dice che MPS fallirà, tu ci credi no? E invece è ancora lì, bella viva e vegeta. Miracolo!

A questo mi riferivo

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: NelloManga on Lunedì 20 Febbraio 2017 18:13

Gianlini, che una persona che opera sui mercati si prenda dei rischi è sottinteso, perché la cosa è naturalmente inerente all'attività in sé: non per nulla il termine popolare "giocare in borsa" rimanda immediatamente al "giocare d'azzardo".

Sta di fatto che hobi ha ripetuto più e più volte - anche qui sotto - che la sua strategia mira, prima di ogni altra cosa, non ad evitare il rischio (ché, per questo, dovrebbe evitare di tradare) bensì ad evitare di lasciarci le penne nel caso avvengano quelli che tu hai chiamato "miracoli" - i quali miracoli, sin dai tempi della Bibbia, spesso sono miracoli per alcuni proprio in quanto sono la completa rovina di altri.

Viceversa, proprio il tuo discorso sui "miracoli" che "nel mondo moderno sono molto più frequenti del previsto" mi dà la netta impressione che quello che "si prende rischi indebiti per un trader" sia proprio tu.

 

P.S.: non è una critica nei tuoi confronti, ma un'opinione sul tuo modo di operare, meglio, su quel che mi pare sia il tuo modo di operare.

 


 Last edited by: NelloManga on Lunedì 20 Febbraio 2017 18:17, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Lunedì 20 Febbraio 2017 18:10

L'ho criticato, in funzione del trading, perchè nel passato ci ho rimesso un sacco di soldi facendomi influenzare dalle sue analisi....(ti ricordi lo short sullo yen??? che botta impressionante!)

Adesso cerco di non prestargli troppo ascolto. Ma è sempre difficile tenersene lontano, perchè è sempre molto convincente.

 

Riguardo a quello che ha pubblicato oggi, io ci capisco ben poco. Però istintivamente dubito che tutto sia così semplice e riassumibile in "lo Stato può fare quello che vuole e non deve indebitarsi mai e solo perchè è vittima di un complotto malvagio, attua azioni masochistiche e deleterie". Per quello la sua mi sembra una posizione molto estremista.

 

 

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 20 Febbraio 2017 18:16, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 20 Febbraio 2017 18:04

Gianlini> "Fra quelli che invece scrivono molto spesso cose intelligenti, ma con scarsa o nulla attinenza, o per meglio dire utilità per li trading, metterei invece senz'altro anche Alevion, Defil, Morphy, Gano, Tuco, Hobi, Anti, Nello, Delta e MR. e ovviamente Zibordi."

 

E allora perche' hai criticato proprio Zibordi sul trading? Zibordi aveva fatto un' osservazione intelligente e sostanziata, che niente aveva a che vedere con il trading. Capisco che potesse essere un'osservazione che politicamente non ti piaceva, ma trovare la scusa del trading mi sembra fuori luogo, visto anche che il 90% delle conversazioni qui poco hanno a che fare con il trading.

 

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 20 Febbraio 2017 18:06, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Lunedì 20 Febbraio 2017 17:55

Poi hai dimenticato Bullfin.

------

 

no no, non l'ho affatto dimenticato....;)