Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Martedì 15 Agosto 2017 18:36

Un auto ibrida ha un motorino dedicato o una dinamo collegata al motore a scoppio, o ambedue che la ricaricano. Non prevede la carica da fonte esterna.

L'auto elettrica invece devi ricaricarla in box o alle apposite colonnine.


 Last edited by: gianlini on Martedì 15 Agosto 2017 18:37, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Martedì 15 Agosto 2017 18:14

Ma per caricare un'auto elettrica?....devo comprare l'auto...la prendo gasolio, ibrida o elettrica....e queste ultime due dove azzo la ricarico?....

(ps. tenete conto che l'auto la faccio durare minimo 10 anni....sono un po' tirchio :))))....

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Lunedì 14 Agosto 2017 15:43

qui mi sa che leggono tropppo i mainstream, eppure io Seba e Jonas li o messi ... si vede che danno retta a gente tipo iea che immancabilmente in ogni report prevede consumi energetici statunitensi in crescita ... in fondo sono immobili solo dal 2000 .... 

 

fca comunque quest'anno è di gran lunga la peggiore delle 3 sorelle in yankeonia ... http://www.goodcarbadcar.net/2017/08/us-auto-sales-brand-rankings-july-2017.html

:-)


 Last edited by: lmwillys1 on Lunedì 14 Agosto 2017 15:44, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Lunedì 14 Agosto 2017 15:34

eh ma loro hanno la sovranita monetaria e valutaria

MAKE CHINA GREAT AGAIN !

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Lunedì 14 Agosto 2017 15:17

cinesi, gente sveglia e crudele

 

anche gli indiani (e pure la culona) vieteranno le fossili, dal 2030 niente tubi di scarico  (olandesi e norvegesi dal 2025) ... rimangono meno di 13 anni

:-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Lunedì 14 Agosto 2017 15:11

Vero Willys , informazione preziosa (sarà mica un indice del loro QI?)

Global carmakers are grappling with forthcoming rules requiring them to produce electric vehicles in China, the world’s largest car market.

While still under discussion, a draft of the rules — seen by several auto industry leaders at this month’s Shanghai Auto show — would require as much as 8 per cent of their sales in China to be electric vehicles as early as next year.

https://www.ft.com/content/efcb27d8-2991-11e7-9ec8-168383da43b7

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 14 Agosto 2017 15:13, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Lunedì 14 Agosto 2017 15:09

Gano, il prezzo lo fa chi compra ed il settore auto è messo molto ma veramente molto male

 

intanto i cinesi hanno imposto per il 2018 minimo l'8% elettrificato ad ogni costruttore, o vendi minimo l'8% con batterie o vendi zero ... tutti si sono opposti ma finora l'obbligo rimane

 

;-)

 


 Last edited by: lmwillys1 on Lunedì 14 Agosto 2017 15:10, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 14 Agosto 2017 15:02

Lmwillys, dipende. I cinesi sono 1.200.000.000. Potrebbero volere una macchina a persona.


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 14 Agosto 2017 15:04, edited 4 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Lunedì 14 Agosto 2017 15:01

"Però se uno ci può guadagnare ed è convinto dell' acquisizione da parte dei cinesi non vedo perché non debba comprare azioni FCA. Se io fossi convinto dell'acquisizione mi riempirei di azioni. "

 

Sinceramente non ci avevo nemmeno pensato.

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 14 Agosto 2017 15:02, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Lunedì 14 Agosto 2017 15:00

comprare fca ?

vale zero, come tutti gli automakers fossili, i loro brevetti fossili non valgono un tubo, idem parecchi macchinari e parecchie fabbriche, i piazzali dele loro concessionarie pieni di fra pochissimo invendibili cessi fossili causeranno un ulteriore crollo di vendite e margini su ogni pezzo fossile che pensano di produrre, una tedesca da 50.000 oggi la troverai usata a 5.000 tra un paio anni, a che prezzo pensano di vendere una fossile nuova ?

 

:-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 14 Agosto 2017 14:57

Male si resiste ai cinesi.

 

Però se uno ci può guadagnare ed è convinto dell' acquisizione da parte dei cinesi non vedo perché non debba comprare azioni FCA. Se io fossi convinto dell'acquisizione mi riempirei di azioni.

 

Sul resistere ai cinesi come singolo non ci puoi fare niente, acquistare azioni FCA se sei convinto puoi farlo.


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 14 Agosto 2017 14:59, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Lunedì 14 Agosto 2017 14:53

Non compro mai azioni. L'argomento non è stato posto a nessuno sul piano borsistico.

Ma di come si immagina di poter resistere nei prossimi anni alla spinta dei cinesi. (quel rob de matt di Oscar questo voleva intendere)

Lo dice abbastanza chiaramente anche Marchionne:

Partnering with Asian automakers

"I don't think Asia is partnerable. No, you can be acquired by the Asians. I think China will buy you."

 

http://www.autonews.com/article/20150831/INDUSTRY_ON_TRIAL/150829889

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 14 Agosto 2017 14:58, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 14 Agosto 2017 14:51

Se ci credi riempiti di azioni FCA. Io finché non vedo non credo.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Lunedì 14 Agosto 2017 14:48

Erano forse stufi di perdere soldi alle roulette di macao e volevano provare il brivido di perderli a Siena?

Cmq, su FCA:

Chinese companies are under government pressure to expand outside China by acquiring foreign companies. FCA may be a perfect target,

Chinese automakers have openly dreamed of cracking lucrative North America for a decade, spending millions to display their vehicles at high-profile U.S. auto shows. Early efforts showed that Chinese automakers had a long way to go before they were ready to compete here.

But in more recent years — through knowledge and expertise gained via joint ventures with the world's largest and most successful automakers — Chinese companies have closed the quality gap.

And the automakers feel like they finally have closed that gap enough to start selling their products in the U.S., said Michael Dunne, president of Dunne Automotive, a Hong Kong investment advisory company and an expert on the Chinese auto industry.

They also are under pressure from the government to expand beyond China, Dunne said.

 

Bloomberg reported last week that Chinese companies plan to spend $1.5 trillion acquiring overseas companies over the next decade — a 70 percent increase from current levels.

And unlike other, larger publicly owned automakers with similar global footprints, Marchionne and his bosses at Exor have made one thing clear: Write a big enough check, and the keys to FCA are yours.


 Last edited by: gianlini on Lunedì 14 Agosto 2017 14:50, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 14 Agosto 2017 14:45

Un paio di anni fa. Forse tre.