Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 19 Giugno 2018 18:00

Intanto lo spread a quant'è? Dopo che Minzolini ci ha fracassato i coglioni con Satana che telefona a Giorgetti, lo spread è ai valori del miglior governo Letta.

 

I mercati, si fidano. Questa è la prima cosa che deve ottenere il governo se vuole operare. Se fai un governo all'Antitrader che comincia a gridare che sforeranno i limiti, usciranno dall'Euro, stamperanno le Lire in segreto.... durano quanto da Natale a Santo Stefano.

 

 

Questo è un governo che vuole durare, perché sa che se le cose vuole farle deve stare in sella al paese.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: muschio on Martedì 19 Giugno 2018 17:57

"Perché era cosa in essere fra gli italiani da molto tempo."

Gano, condivido la tua riflessione, pur avendo abbandonato da una decade posizioni hegeliane. Adesso ho assunto posizioni pratiche: gli italiani si erano rotti i coglioni!

PS: il mio praticismo non discende dall'empirismo inglese.  

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 19 Giugno 2018 17:55

Le cose andranno a cambiare. Ma il governo è stato formato da 18 giorni. E' normale che inizi così. Come dicevo l'altro giorno, bisogna aspettare alemno un paio di anni (due anni) prima di vedere risultati consistenti.

 

Forse anche prima di prendere iniziative importanti, iniziative cioè che comincino a ledere i diritti di personaggi e lobby potenti (super stipendi, pensioni d'oro, cooperative, appalti e grandi opere...) aspettano le nuove nomine RAI. E' solo un'ipotesi, ma l'unico che si è mosso pesantemente (per quanto uno possa muoversi pesantemente in solo due settimane di governo) è stato Salvini, perché sa di fare cose che (quasi) tutti gli italiani si aspettavano e volevano.

 

Savona ha tirato a sé Luciano Barra Caracciolo.  La mia impressione è che stiano costruendo la squadra. Verrà il momento. vedrete. Solo i bambini hanno fretta. 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: muschio on Martedì 19 Giugno 2018 17:53

Anti Anti, ma nemmno la sottile strategia di Tria riesci a capire?

Ma come faccio con te!?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Martedì 19 Giugno 2018 17:33

E se ne accorge adesso che siamo gli ultimi al mondo? Bastava leggere l'antitrader.

Siccome poi perseverare est diabolicum quello fa ancora parte delle mandrie di somari

che se la pigliano con la Merkel mentre l'intero paese viene divorato dai ladri indigeni che si sono arrubbato tutto.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 19 Giugno 2018 17:19

Sentite che ne dice Borghi.

 

Claudio Borghi Aquilini Discussione DEF - 2 Paroline Sui Dati Ereditati 19/06/2018

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 19 Giugno 2018 17:15

Lo avevo detto il giorno dopo le elezioni: questo governo non ha opposizioni ed è destinato a durare. Non ha fretta, non farà niente di sconsiderato, farà tutte le riforme che si è promesso, ma in cinque anni.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Martedì 19 Giugno 2018 17:12

Mentre le claque ragliano sui negri (e gli zingari) arringate da improbabili "statisti"

le cose serie procedono cosi' come era prevedibile: pezze al cul per tutti!


 

Tria: ‘Ridurre il debito e rispettare gli impegni
Questa la condizione per poter fare investimenti’

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 19 Giugno 2018 17:00

Perché era cosa in essere fra gli italiani da molto tempo.

 

Era latente, ma era fortissima. E' bastato il catalizzatore giusto per farla scoppiar, è emersa. Evidentemente si è trattato di una necessità storica. Era quello che dentro di sé desiderava ogni italiano. Per questo penso che durerà.

 

L'ho scritto tante volte che non sono i personaggi a fare la storia ma la storia a fare i personaggi. Non fu Napoleone a fare la Francia Imperiale, ma fu una determinata situazione storica ad aver fatto Napoleone. Se non c'era il Bonaparte ce ne sarebbe stato un altro. Se non c'era la Lega di Salvini ci sarebbe stata la Loga di Salvoni.

 

Il Fascismo non nacque perché c'era Mussolini, ma perché vincemmo malissimo una guerra che ci provocò milioni di reduci.


 Last edited by: Gano di Maganza on Martedì 19 Giugno 2018 17:05, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Martedì 19 Giugno 2018 16:09

Certo che è abbastanza sorprendente la velocità con cui la "destra" ha preso possesso delle leve del comando.

Una virata così forte a destra già un mese fa non sembrava essersi verificata.

Adesso, come dice Gano, il 70 % degli italiani è con Salvini e le sue esternazioni.

Abbiamo bruciato le tappe

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 19 Giugno 2018 13:38

Gianlini> "Dichiarazioni molto forti, eclatanti, per acquisire immediata visibilità, e poi smentite a ridurre i toni. Per questo, mi diceva questa persona , ha sempre preparato comunicati stampa (ed ora usa Twitter) di proprio pugno, in modo tale che le parole non potessero essere sminuite o edulcorate, ma arrivino in tutta la loro sfacciataggine e dirompente mediaticità."

 

Esattamente, Salvini propone cose legittime a tutti gli effetti, il censimento dei nomadi infatti non solo fu proposto da Pisapia, ma è anche stato già fatto a Roma e in Emilia Romagna; è necessario, per evitare per esempio l'elusione scolastica, l'evasione fiscale, per dare il trattamento sanitario a tutti.... Tutti gli italiani non nomadi sono censiti, non vi è motivo per il quale vi sia perte della popolazione che non lo sia.

 

Ma lo propone in toni tali che tutta la stampa e l'informazione chic (cioè tutta) gli si scaglia ottusamente contro, e attenzione, non si scaglia solo contro Salvini, ma anche contro il 60 o 70% degli italiani che sono d'accordo con lui, che si incazzano ancora di più e supportano Salvini ancora di più. E' questo il fine.

 

 

Gianlini> "la schedatura dei Rom era un'idea anche di Pisapia."

 

Appunto.

 

Quello che Salvini cerca è di avere la condanna da parte dell'informazione su cose perfettamente legittime, come il respingimento dell'Aquarius (Francia e Spagna sono anni che non fanno altro) e ora il censimento ANCHE dei nomadi, e sulle quali ha dietro la stragrande maggioranza degli italiani

 

Poi la cosa si risolverà in qualcosa di perfettamente legittimo (l'Acquarius a Valencia, tutti i nomadi iscritti all'anagrafe e con il loro bravo codice fiscale, come un Gianlini o un Gano qualsiasi) e dirà: avete visto?

 

Li fa starnazzare tutti per poi fare una cosa legittima e legale e soprattutto apprezzata dal 70% degli italiani. Un genio.

 

Voi avete capito il metodo ma non il fine. Al di là delle apparenze Salvini è molto sottile.  Magari ve lo spiega Minzolini... quello di Satana che telefona a Giorgetti.

 

PS xShera: Blondet non ci ha capito una sega.


 Last edited by: Gano di Maganza on Martedì 19 Giugno 2018 13:54, edited 8 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Martedì 19 Giugno 2018 12:09

è più probabile che tra salvini e mentana quello finito sia mentana (e con lui tutti gli altri ebrei da sempre in posizioni apicali dell'informazione tipo mieli, mimun, ecc.)

il M5S avrà da salvini la strada spianata per azzerare i soldi all'informazione servile

:-)

certo è molto più importante e meritorio di discussione il censimento dei rom rispetto all'apertura della culona alla nostra proposta di reddito di cittadinanza europeo ...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Martedì 19 Giugno 2018 11:17

Morphy, non è sbadataggine o calcolo errato.

La persona che lo conosce molto bene e di cui parlavo un paio di giorni fa, afferma che questo è esattamente sempre stato il modo di agire di Salvini. Dichiarazioni molto forti, eclatanti, per acquisire immediata visibilità, e poi smentite a ridurre i toni.

Per questo, mi diceva questa persona , ha sempre preparato comunicati stampa (ed ora usa Twitter) di proprio pugno, in modo tale che le parole non potessero essere sminuite o edulcorate, ma arrivino in tutta la loro sfacciataggine e dirompente mediaticità.

 

Non datelo peraltro per sconfitto su questo tema. Il Corriere della Sera (che  avevo già  fatto notare da qualche mese come avesse completamente cambiato tono sulla criminalità degli immigrati, citando ogni volta che fosse possibile un episodio che la confermasse, mentre Shera e altri sembravano non essersene accorti) mette in prima pagina, sottolineandolo nel titolo, quindi dandogli la massima evidenza, il fatto che la schedatura dei Rom era un'idea anche di Pisapia.

Il PD è il primo a sapere che questo tema va affrontato e risolto prima delle prossime elezioni, altrimenti verranno ancor più sbriciolati, e se qualche militante nostalgico e oltranzista è ancora a favore dei rom, la gran parte della classe dirigente sa benissimo che sono un grosso problema di ordine pubblico.

 

Altro discorso è che cosa si possa realmente fare con i rom. Ho visto villaggi rom in Slovacchia, in Repubblica Ceca o in Grecia, lì li hanno messi in zone isolate e senza mezzi per spostarsi, di fatto creando una separazione spaziale con il resto della società - da noi invece si sistemano proprio vicino alle città più grandi...ma dubito si trovino in ITalia zone altrettanto isolate (forse l'entroterra ligure e qualche zona del sud _Italia)...

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Martedì 19 Giugno 2018 12:50, edited 10 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Martedì 19 Giugno 2018 10:48

"Mamma mia quanto rosika Renzi con Salvini: avrebbe voluto essere al suo posto! "

 

Salvini non è in una buona posizione. Le cose che vuole fare le deve fare in silenzio (https://www.maurizioblondet.it/salvini-doveva-parlare-meno-ora-ha-contro-i-padroni-del-discorso/) altrimenti alimenta tutto il circo mediatico. Lui parla pensando di dire cose giuste e raccogliere ulteriori consensi ma deve stare molto attento alla macchina della disinformazione. Secondo me è venuto il momento di agire in silenzio anche se per Blondet, Salvini è spacciato.

 

Salvini giustamente chiede di avere maggiori informazioni sui Rom e sui Nigeriani che a piede libero delinquono e anno dopo anno stanno prendendo pezzi del nostro paese. Qual'è la nostra situazione (si chiede Salvini)? Come siamo messi? Quella che segue è la risposta renziana:

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Martedì 19 Giugno 2018 10:42

non si tratta solo di cina, ma di tutto un continente EUROasiatico che inizia a svilupparso

parliamo di 4 miliardi di persone,inizierei subito col creare un mercato delle commodities quotate in EURO

oltre al petrolio un yuan cinesi ovvio.