Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 04 Ottobre 2018 22:41

Suppongo che ci sia Borghi con 15 persone contro a dargli addosso e Formigli pronto a dare loro una mano nel malaugurato caso Borghi potesse avere la meglio...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Giovedì 04 Ottobre 2018 22:33

Si ora. Lui ha appena finito. Ma il programma continua pare con Borghi, PCP, etc.


 Last edited by: Tuco on Giovedì 04 Ottobre 2018 22:38, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 04 Ottobre 2018 22:32

Già mi sta sulle palle Piazza Pulita e Formigli, mettici anche Monti...

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 04 Ottobre 2018 22:31

Quando? Ora?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Giovedì 04 Ottobre 2018 22:19

Monti a P.zza Pulita, imperdibile.

Riguardatevelo.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Giovedì 04 Ottobre 2018 16:35

Gano, hai fatto un'osservazione intelligente.

Qualora il reddito di cittadinanza venisse concesso solo a quelle persone la cui famiglia (sia in termini di genitori che eventualmente di figli) non è in grado di sostentare, avresti già ridotto moltissimo il numero di coloro che potrebbero accedervi

 

"L’obbligo dei genitori di concorrere al mantenimento dei figli non cessa automaticamente con il raggiungimento della maggiore età da parte di questi ultimi, ma dura, in linea di principio, finché essi non abbiano raggiunto una propria indipendenza economica.   "

In realtà quest'obbligo e anche quello dello stesso tenore, dei discendenti, e in generale di tutti i componenti della famiglia, non viene mai meno. Quanto da te citato riguarda l'assegno di mantenimento del genitore, ma l'obbligo al sostentamento vige per tutta la vita.

 

Dispositivo dell'art. 433 Codice civile

All'obbligo di prestare gli alimenti (1) sono tenuti, nell'ordine (2):

  1. 1) il coniuge [51, 156] (3);
  2. 2) i figli [legittimi o legittimati o naturali o adottivi] anche adottivi, e, in loro mancanza, i discendenti prossimi[, anche naturali] (4);
  3. 3) i genitori [279] e, in loro mancanza, gli ascendenti prossimo, anche naturali; gli adottanti (5);
  4. 4) i generi e le nuore [434];
  5. 5) il suocero e la suocera (6);
  6. 6) i fratelli e le sorelle germani o unilaterali, con precedenza dei germani sugli unilaterali [439] (7

 Last edited by: gianlini on Giovedì 04 Ottobre 2018 16:53, edited 4 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 04 Ottobre 2018 15:24

Dipende tutto come viene fatto. Io penso che sarà molto annacquato rispetto a quanto immaginate voi, nel senso che solo una piccola parte della popolazione potrà usufruirne (almeno per ora). Secondo me un 15-20 % di tutti quelli teoricamente aventi diritto, cioè delle persone tecnicamente "disoccupate". Voglio vedere poi di quanto mi sono sbagliato.

 

Bisogna comunque vedere come sarà definito in sede di legge di bilancio. Gianlini chiedeva se sua figlia ne potrà usufruire. Ovviamente non lo sappiamo, ma è un caso interessante, fossi io il legislatore prenderei in considerazione, anche per i figli maggiorenni, il patrimonio e il reddito dei genitori: sarebbe anche legalmente sostenibile, visto che diverse sentenze di cassazione hanno ribadito l'obbligo per i genitori di mantenere figli disoccupati fino che non sia ragionevolmente completata l'età degli studi, quindi almeno 25 anni. Gian, mi spiace.... :)))))

 

L’obbligo dei genitori di concorrere al mantenimento dei figli non cessa automaticamente con il raggiungimento della maggiore età da parte di questi ultimi, ma dura, in linea di principio, finché essi non abbiano raggiunto una propria indipendenza economica.  

 

In ogni caso il reddito di cittadinanza è stato messo nel contratto di governo, quindi in un modo o nell'altro devono introdurlo, su questo non ci piove. Poi, il fatto che sia introdotto non vuole assolutamente dire che venga dato a tutti.

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Giovedì 04 Ottobre 2018 15:30, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Giovedì 04 Ottobre 2018 14:51

25 min25 minuti fa

il cosiddetto "reddito di cittadinanza" è molto impopolare qui in Emilia, anche tra gente comunista che conosco e in genere nel Nord. Ma anche nel Sud è appena al 53%!. Centrare la finanziaria su questo, usare quel poco di deficit che hai per sussidi è un ERRORE per Salvini

 

e' vero che la misura può non essere molto popolare, ma non credo che sposti voti. Può dar fastidio, ma non ti fa modificare la preferenza.


 Last edited by: gianlini on Giovedì 04 Ottobre 2018 14:52, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lutrom on Giovedì 04 Ottobre 2018 14:35

Grazie, muschio!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: muschio on Giovedì 04 Ottobre 2018 13:49

Sottoscrivo in toto quanto scritto da Lutrom.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lutrom on Giovedì 04 Ottobre 2018 13:34

Io sono favorevole a questo governo (di cui certo vedo i difetti, non essendo io un fissato come molti qui dentro), però sono contrario al reddito di cittadinanza che potrebbe andare bene forse per paesi dove c'è maggior senso civico ma non può andar bene per l'Italia (furbi, ecc.). 

Bisogna invece agevolare il più possibile chi crea posti nel privato e non mazzolarlo come avviene oggi: lo stato invece di spendere soldi nel reddito di cittadinanza dovrebbe togliere le tasse a chi assume, per esempio, creando così lavoro VERO. 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Giovedì 04 Ottobre 2018 12:16

"Per questo penso che il reddito di cittadinanza sarà indispensabile."

 

Diamo pure il reddito di cittadinanza in previsione di questo nero futuro che verrà (forse). Nel frattempo, già da due anni ed entro i prossimi due, l'Europa avrà accumulato un bisogno di programmatori di circa un milione di unità IN PIU' di quelli che il sistema scolastico riesce  a formare. Un problema concreto non solo per l'Europa ma per molti altri paesi occidentali. Per fortuna a noi italiani poi il problema non ci sfiora nemmeno perché siamo il paese del lusso e dell'arte...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 04 Ottobre 2018 11:54

Il lavoro scarseggia ma aumenta il cazzeggio.

Se solo vuoi tenere aggiornato il tuo pc, il tuo iphone, il navigatore, il tablet, l'orologio che ti conta i passi etc...

ci passi la vita (a tirar le madonne).

Questo e' l'effetto piu' nefasto e funesto di internet. Ha abolito la noia che era un potente propellente per darsi da fare.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Giovedì 04 Ottobre 2018 11:44

Semmai il paradosso è che una generazione di donne che non ha lavorato in vita sua campa benissimo di pensione, mentre la generazione successiva, di donne che hanno lavorato, avrà qualche difficoltà in più.

Gano, già ora la maggior parte delle aziende non vuole avere come dipendenti donne dai 57-58 anni in su, perchè hanno produttività più bassa, più assenze, ecc.ecc.. Fa tutto il possibile per agevolarne l'uscita.

 

 


 Last edited by: gianlini on Giovedì 04 Ottobre 2018 11:48, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 04 Ottobre 2018 11:41

Gianlini> "Il problema è semmai che fra 20 anni dubito che le cassiere esistano ancora...."

 

Penso anch'io, e anche moltissime altre professioni, ci saranno presto masse di persone non impiegate, ma questo non significa che il PIL debba ridursi, perché quei lavori saranno fatti comunque (dalle macchine o dall'elettronica). Per questo penso che il reddito di cittadinanza sarà indispensabile.