Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Venerdì 10 Marzo 2017 00:22

" Le analisi sulla contabilita' pubblica bene evidenziano infatti che la causa del debito è da trovarsi negli anni settanta dove ad una spesa tot non corrispondevano entrate che erano nettamente piu' basse..."

 

questa poi.....Bullfin dillo che sei andato leggere qualche mio intervento fatto nel passato.....non è mai troppo tardi......

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Giovedì 09 Marzo 2017 22:02

Gano, sintesi perfetta....le tue parole illuminano un forum fatto di traditori, inquisitori su pulsioni di basso livello..

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 09 Marzo 2017 21:44

Sono stati fatti tre grandi errori: le grandi ruberie degli anni settanta e ottanta (ma più che ruberie erano clientelarismi), l' ingresso nell' Euro e quindi la rinuncia ad una banca centrale sovrana in una condizione debitoria che non ci permetteva di farlo, e l' austerità (avanzo primario e deficit nel 3% del PIL) a tutti i costi. Quest' ultima scelta ci desertificherà ed è stata fatta da personaggi come Monti che conoscono l' economia solo per averla studiata sui libri.


 Last edited by: Gano di Maganza on Giovedì 09 Marzo 2017 21:45, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Giovedì 09 Marzo 2017 21:39

Le analisi sulla contabilita' pubblica bene evidenziano infatti che la causa del debito è da trovarsi negli anni settanta dove ad una spesa tot non corrispondevano entrate che erano nettamente piu' basse...chi ascolta il terun diventa somarun!!.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Giovedì 09 Marzo 2017 21:38

http://video.ilgazzettino.it/nordest/nutria_bicicletta_profugo_si_porta_casa_la_nutria-2307217.html

 

Nello!!!!!!!!! varda acchi!!!........ROB DE MAT!!!....

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 09 Marzo 2017 21:31

Non è così. Il debito italiano dovuto alle ruberie è molto più antico. Risale a ben prima delle autonomie locali, federalismi, regioni e provincie.... Ho già scritto che è vent' anni che l' Italia ha un avanzo primario. I soldi negli ultimi decenni se ne sono andati in interessi sul debito. Questa sola frase dovrebbe far riflettere le persone più attente su come sia impossibile ora di ripagarlo, a meno di una grande inflazione visto che il nostro debito è stato emesso a tasso fisso. Oltretutto è un errore considerare l' aumento percentuale del debito come "soldi che se ne vanno". In Italia l' austerità (per mantenere l' avanzo primario -costi quel che costi-) ha comportato decrescita, cioè contrazione del PIL e quindi un aumento del rapporto debito pubblico / PIL senza nemmeno che ci sia necessariamente bisogno di andare a cercare "dove siano finiti i soldi". 


 Last edited by: Gano di Maganza on Giovedì 09 Marzo 2017 21:40, edited 5 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 09 Marzo 2017 20:51

Bull (asinò),

la Spagna ha un debito del 100% contro il tuo del 135% (140 senza la droga e le mignotte).

Ergo, di stamperia ne hai fatta molto di piu' degli spagnoli, dove son finiti i soldi? Vallo a chiedere ai tuoi consimili padanari, quelli delle autonomie locali, del federalismo, delle regioni, delle province, vedi che lo sanno: SE LI SONO ARRUBBATI!

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Giovedì 09 Marzo 2017 18:58

poi..il tapino terun (di certo non dotato di intelligenza come quelli della razza Piave!!) ben dimentica che il Mib è infarcito da banche e che con i tassi negativi il settore piu' penalizzato è proprio quello....e un cavernicolo montanaro deve dire questo ai terun informatici...RIROBDEMAT!!!.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Giovedì 09 Marzo 2017 18:54

Ai max 2007 il MIB valeva 2,62 volte l'IBEX. Adesso vale 1.95 volte.

Quando si dice la cialtrneria selvaggia (e i mariouli).

 

 

 

Esatto la cialtroneria selvaggia degli spagnoli con le elite compiacenti...con un 6% di deficit su Pil e la tassa flat per i straricchi....e poi siamo noi i cialtroni...ROB DE MAT!!!...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Giovedì 09 Marzo 2017 18:31

"Quali politiche si possono condurre per invertire questa rotta che porta a sicura catastrofe?"

 

Una semplice scelta politica. Riformando tutto quello che c'è da riformare e adottando lo stesso atteggiamento degli altri paesi

occidentali in tema di contenimento della spesa pubblica e di efficacia dei servizi offerti oppure ritornare al modello craxiano

(personaggio che certi figuri rivogliono indietro) e cioè svalutazione a doppia cifra,abbassamento dei salari,tassazione e redistribuzione

tramite sussidi ai vari elettori che riscuotono cassa.

 

 

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 09 Marzo 2017 18:07

Ai max 2007 il MIB valeva 2,62 volte l'IBEX. Adesso vale 1.95 volte.

Quando si dice la cialtrneria selvaggia (e i mariouli).

 

 

 

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Giovedì 09 Marzo 2017 17:59

ma come ? non erano controla globalizzazione??

 

OLAF calculated that U.K. customs’ “continuous negligence” deprived the EU of €1.987 billion in revenues in lost duties on Chinese merchandise.

Britain faces a potential €2 billion bill from Brussels after EU investigators found that U.K. authorities turned a blind eye to a massive fraud network that allowed ultra-cheap Chinese goods to flood into Europe.

The EU’s anti-fraud office OLAF, uncovering allegedly one of the biggest fraud rings in its history, concluded that British customs played a central role by repeatedly ignoring warnings to take action over Chinese textiles and footwear pouring into the EU at a tiny fraction of their cost of production.

OLAF calculated that U.K. customs’ “continuous negligence” deprived the EU of €1.987 billion in revenues in lost duties on Chinese merchandise.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 09 Marzo 2017 17:54

"Gian, inevce e' il contrario, vogliono interrompere il QE di soppiatto, dando l'impressione di continuarlo."

 

Impossibile interromperlo ora. Devono tenere su l'Europa, costi quello che costi e non sanno che altro fare. 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Giovedì 09 Marzo 2017 17:33

La borsa sale, i gay adottano e i ponti crollano!

rob de matt!

 

 


 Last edited by: gianlini on Giovedì 09 Marzo 2017 17:34, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Giovedì 09 Marzo 2017 16:28

Intanto la borsa sale ed ...io me la devo cavare .

 

Hobi