Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Venerdì 31 Agosto 2018 00:25

Non ho parole....lascio agli utenti intelligenti di Cobraf commentare (ovviamente tra questi non vi è quel psicopatico di Muschio)...(quindi siamo alla tornata finale quando si invita il popolo bue a rifocillarsi di btp ovviamente il furbone mica fa vedere le contabili degli acquisti dei btp...dice sto meditanto...si si medita medita...)....

ps... solo sopra 126 di btp vi è qualche possibilita' di trend up, sotto 120-118 meglio emigrare....

sul breve vi è una divergenza rialzista vediamo se fa il suo dovere pero' la figura tecnica per me richiama nuovi minimi...

 

Qualche considerazione sullo spread:

1) Se vi strappate i capelli perché pensate che lo stato stia buttando via i soldi, che spenderà troppo per interessi ecc. ecc. C'è una cosa che potreste fare: COMPRARE TITOLI DI STATO, così lo stato questi interessoni li pagherà a voi.

2) Lo spread misura una DIFFERENZA DI RENDIMENTO fra i BTP italiani a 10 anni e i Bund. Non è una misura di quanto spendiamo più noi ma soprattutto di quanto risparmiano i tedeschi con il giochino di aver reso rischiosi i titoli di stato altrui.

3) 300 punti di spread significa una differenza di rendimento di 3% all'anno PER DIECI ANNI. Quindi se anche avvenisse la temuta uscita da € parità di tassi il valore implica una svalutazione del 30% su € perché germania NON pagherà in marchi.

4) Dato che l'euro non sopravviverebbe all'uscita dell'Italia i valori dello spread segli altri paesi sono RIDICOLI, o è sbagliato lo spread Italia a 300 o è sbagliato lo spread Francia a 35 dato che vs euro franco svaluterebbe più della lira.

5) Un titolo di stato dovrebbe essere un investimento A RISCHIO ZERO non un investimento speculativo, motivo per cui non ne ho mai comprati dalla questione greca. Tuttavia con questo rendimento dopo anni sto valutando di tornare ad acquistarne.

6) Chi (fintamente) si preoccupa per lo spread e i risparmi (e spesso è lo stesso che i risparmiatori li ha azzerati per decreto) ricordo che i risparmiatori italiani hanno solo 100 miliardi di titoli di stato che spesso tengono a scadenza quindi nessuno perde nulla, mentre hanno 5000 miliardi di case cui l'imu Monti ha fatto perdere il 20% del valore. Se la scelta è fra lo spread e politiche che ai cittadini fanno perdere ancora di più (e che in ogni caso non hanno evitato che lo spread tornasse a 500 anche con Monti) direi che in quest'Europa c'è un problemino.

7) L'unica cosa che azzera lo spread è la GARANZIA DELLA BANCA CENTRALE che non significa che chiunque può fare il debito che vuole ma semplicemente che si evita che un paese rischi di finire senza soldi per una ben orchestrata speculazione. Ricordo che la Spagna con basso debito finì fuori mercato nel 2012 perché non c'era garanzia BCE mentre la stessa spagna non ebbe alcun problema di debito pur con un forte rischio di GUERRA CIVILE durante la crisi della Catalogna perché la BCE garantiva con gli acquisti del quantitative easing.

Quindi o verrà rimessa la garanzia della BCE o non ci saranno politiche che tengano, ma lo spread è già alto così... poi, come sempre, mai porre limiti alla stupidità umana. Noi di sicuro non tradiremo il nostro mandato elettorale per lo spread.

 

 


 Last edited by: Bullfin on Venerdì 31 Agosto 2018 00:38, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: muschio on Venerdì 31 Agosto 2018 00:25

Morphi, sono molto tranquillo altrimenti non avrei nemmno scritto.

Accolgo il tuo "appello" per educazione, però mi devi anche spiegare cosa abbiamo fatto per avere senza merito alcuno questo "miracolo" italiano????

In effetti, tutto è nato quasi involontariamente.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Venerdì 31 Agosto 2018 00:15

Muschio scusa ma usa un po' di educazione. Stai invadendo un forum tranquillo con foto di quel fastidioso faccione da rimba. Se hai bisogno di sfogarti vai allo stadio con un manganello e prenditi i tuoi rischi...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: muschio on Venerdì 31 Agosto 2018 00:11

Ancora con queste stronzate megagalattiche che il ritorno alla lira provocherebbe l'invasione delle cavallette e 10 anni di pestilenza?????

Ancora a questo punto siamo?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: muschio on Giovedì 30 Agosto 2018 23:54

Il più grande paese al mondo ha una propria moneta e non è nell'euro! Incredibile!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Giovedì 30 Agosto 2018 23:50

Ecco, a volte vedo Anti troppo soft e allora mi incazzo e vado giù di martello. Poi lui un giorno si alza male e parla attraverso le atomiche.

 

Si sa benissimo cosa bisognerebbe fare per ristrutturare il paese ma siccome gli avidi coglioni persistono nella loro ignorante avidità allora ci si sacrifica tutti come fece Sansone tirando giù le due colonne. Cazzo di Budda...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Giovedì 30 Agosto 2018 23:08

tutti, ma proprio tutti ce l'hanno con Gigggino.....dai Cicciolina sei tutti noi !!! :))))) ahahah...

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 30 Agosto 2018 22:53

di per se qui non abbiamo la miseria ma si puntano i paletti per la futura miseria


Esatto,

il ritorno alla lira serve proprio a quello, a far emergere la miseria da subito per evitare di compromettere definitivamente il futuro.

La lira toglie il tappo sui tassi si interesse, sull'inflazione e sul cambio e il mercato fa il lavoro sporco che non ha voluto fare la politica

cialtrona che dioveva ridisegnare completamente gli 850 miliardi di spesa e destinarne una parte a una riduzione vera delle tasse.

Mi spiace per le greggia allevate da B&B che credono di migliorare la loro condizione con la lira, questo accadra' dopo almeno

un decennio, me se continuiamo a fare i cialtroni poi il prossimo passo sara' quel che ha fatto oggi la banca centrale argentina

la quale, dall'alto della sua sovranita', ha portato i tassi dal 45% al 60%.

Poi ci sono quelli che "con la lira monetizziamo il debito e non paghiamo gli interessi", ma quelli sono idioti e non meritano commenti.

Oggi leggevo che vogliono multare quelle scuole che non permettono di scegliere il menu' vegano, ecco, queste son stronzate da paesi ricchi

e noi non ce le possiamo permettere. (fauna non piu' compatibile con l'ambiente).

 

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Giovedì 30 Agosto 2018 22:38

Will,

io non vado proprio da nessuna parte (non ho l'eta') e son praticamente certo che questo governo

non mangera' il panettone a meno di non andare in pellegrinaggio a Bruxelles col capo

cosparso di cenere.

Il ritorno alla lira di tipo hard non lo puoi fare in regime di democrazia (tantomeno diretta), tali e

tanto sono i casini che comporta, basta leggersi il piano B di Savona che e' anche troppo ottimista.

I burocrati europei si staranno gia' spanciando dalle risate, "dove credono di andare

questi due cretini?" sara' la frase piu' abusata nel palazzi del potere.

E' una guerra contro i mulini a vento, L'Europa, tanto per divertirsi, potrebbe anche

concedere un deficit del 10%, tanto, un munito dopo vien giu' tutto (governo compreso).

 

 

Ottimo discorso, Anti, sei uno dei pochi che porta contenuti di livello. Ho apprezzato anche Hobi sul fallimento dello Stato invece che impoverimento ma secondo me impoverimento gia' viene prima del fallimento e accade quando il debito si gonfia anormalmente....di per se qui non abbiamo la miseria ma si puntano i paletti per la futura miseria

Apprezzo anche Willis sul pil...fa riflettere...Oscar n'do azzo è????

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Giovedì 30 Agosto 2018 21:59

"emergency" policies, put in place in case of "serious economic conditions affecting the general welfare."

 

daje parruccà, sei tutti noi

:-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: muschio on Giovedì 30 Agosto 2018 21:06

L'italia è un grande paese ed ha il migliore alleato possibile!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Giovedì 30 Agosto 2018 20:05

Shera, quello è talmente cretino che 3 mesi fa aveva accettato il mandato, un mandato bis significherebbe solo che il soggetto è COMPLETAMENTE privo di neuroni

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Giovedì 30 Agosto 2018 20:01

Si festeggia l'alluvione", a Livorno come a L'Aquila: arrestato ex coordinatore della protezione civile

A L'Aquila due imprenditori ridevano dopo la notte del terremoto che colpì l'Abruzzo. A Livorno, dopo l'alluvione del settembre 2017 che provocò 8 vittime, al telefono c'era chi si diceva pronto a brindare

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Giovedì 30 Agosto 2018 19:39

Io ho già scelto, voglio l'animo malvagio degli italioti che prende fuoco

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 30 Agosto 2018 19:29

“CON L’EURO LAVOREREMO UN GIORNO IN MENO GUADAGNANDO COME SE LAVORASSIMO UN GIORNO IN PIÙ”.

 

Romano Prodi

 

 

Scusate ma dopo questa discussione ci voleva la citazione....