Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Martedì 21 Marzo 2017 12:47

"Ho sempre detto che la gran parte della colpa è dell'euro, merkel etc. ma mai ho detto che lo è al 100%. "

 

se la produzione è bassa,se la disoccupazione è alta,se il pil è basso,se il debito è alto,se c'è deflazione,se vi sono i negher,se le tasse sono alte,

se le ruberie sono alte,se c'è evasione alta,se c'è la mafia,se c'è spesa improduttiva alta,se il costo del lavoro è alto,se non c'è innovazione,se c'è iniquità sociale,ecc.ecc.ecc. la colpa è dell'euro e della Merkel,al 99%,visto che i somarun propongono,l'unica soluzione per risolvere i problemi,

l'uscita dall'euro. Bullfin va cagher.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Martedì 21 Marzo 2017 12:18

bravo gian, ma non che magari qualche malocchio o macumba strana nella loro lingua

potrebbe essere la causa delle perdite di trading, non si sa mai

PS, anche il fu rockefeller era un mosleriano mmt-aro?

"gli stati noin falliscono mai!" e certo stampano sovranamente e risolvono

La sua politica era il soft power, il potere morbido e irresistibile del danaro, senza titoli nè portafogli, oltre a qualche consulenza per varie amministrazioni americane, tranne quella di Jimmy Carter, che lui disprezzava. Il suo messaggio, che negli anni '70 portò la sua Chase quasi al fallimento fu una scoperta che avrebbe rivoluzionato i rapporti fra Stati: «Le nazioni non fanno fallimento », aveva teorizzato e la sua banca aveva inaugurato un' epoca di prestiti privati a Stati e governi che sarebbe divenuta, decenni più tardi, la slavina di default, di crediti tossici, da Cuba all' Argentina alla Grecia.

 


 Last edited by: pana on Martedì 21 Marzo 2017 12:24, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Martedì 21 Marzo 2017 12:03

Pana, lo faccio spesso anche io di avvertire i turisti della presenza dei rom a loro fianco.

Per fortuna a Milano sono in genere donne e ragazzini, non mi è mai successo niente, di solito si limitano a guardarmi torvo e a biascicare qualche insulto nella loro lingua

Però corro un bel rischio, evidentemente


 Last edited by: gianlini on Martedì 21 Marzo 2017 12:03, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Martedì 21 Marzo 2017 11:59

facciamo contento bullfin

donna colombiana aggredita a calci e pugni da gruppo di rom sul treno della metro A di roma , la sua colpa e stato di avvertire comitiva di turisti giapponesi che i rom li stavano borseggiaando, spedita all ospedale con emorragia addominale

gli amici di pana

 


 Last edited by: pana on Martedì 21 Marzo 2017 12:01, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Martedì 21 Marzo 2017 11:49

Va bene Gianlini hai sempre ragione te sei contento?...hai memoria  anche  di tutti i post che ho scritto ...sai quello che penso dentro la mia testa etc...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Martedì 21 Marzo 2017 11:16

Bull:

"...forse non è l'assessore....ma L'EURO E LA MERKEL!!!... "

Ho sempre detto che la gran parte della colpa è dell'euro, merkel etc. ma mai ho detto che lo è al 100%. -------------------------

-----------

"la gran parte", quindi ruolo marginale dell'assessore....mi sembra che tu abbia ribadito esattamente quello che ho riportato in sintesi! lo scrivi pure a caratteri cubitali

ad essere un pelo in difetto di coerenza sei tu semmai!

Gano, l'ha anche ribadito. Non vale nemmeno la pena di domandarsi se l'assessore è bravo o no, se è onesto o no, se è capace o no. Tanto conta zero.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Martedì 21 Marzo 2017 11:22, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Martedì 21 Marzo 2017 11:14

Gianlini al solito con il tuo fare meschino metti in bocca agli altri quello che non hanno detto. Mai detto che l'Italia è governata da santi e persone che sanno amministrare. Ho sempre detto che la gran parte della colpa è dell'euro, merkel etc. ma mai ho detto che lo è al 100%. Questo è un altro dei motivi per cui devo una buona volta decidermi a non perdere tempo con disonesti intellettuali come siete voi qui su questo sito...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Martedì 21 Marzo 2017 09:35

Hobi, Bull dice, con quel grafico, che l'assessore italiano non ha colpe, visto che in francia e spagna dove non ci sono assessori, l'euro ha comportato risultati simili.

E' quindi, INDISCUTIBILMENTE, colpa dell'euro e della Merkel se tutto va male

 


 Last edited by: gianlini on Martedì 21 Marzo 2017 09:36, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Martedì 21 Marzo 2017 09:26

Gianlini,non è che sei incorso in un lapsus quando parli di assessori con riferimento alla diminuzione dei costi aziendali ?

Gli assessori c'entrano con il sistema paese.

Diciamo che le tasse alte e le inefficienze sono direttamente ascrivibili a ruberie e clientelismo pluridecennali.

La delocalizzazione è invece una scelta imprenditoriale che ha a che fare con il sistema paese.

Abbiamo molti  casi in cui basta NON  produrre in Italia per avere dei vantaggi.

Non si delocalizza solo in Bangladesh ,,,,si delocalizza anche in Svizzera dove il costo del lavoro è 3 volte tanto .

L'importante è andar via dall'Italia e questo è colpa di tutti gli assessori degli ultimi 40 anni.

Direi addirittura che ,nonostante i danni da loro fatti,all'estero l'industria italiana si difende molto bene ( nonostante l'euro ).

Sono gli italiani impoveriti dalle ruberie quarantennali che sono alla canna del gas ( cioè sono poveri )e non spendono ...

 

Hobi

 

 

 


 Last edited by: hobi50 on Martedì 21 Marzo 2017 09:28, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Martedì 21 Marzo 2017 09:23

Ma allora è colpa della Merkel o della Corte Costituzionale?

ah già! avessimo la lira, la CC non avrebbe poteri e potremmo fare quello che vogliamo....

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 21 Marzo 2017 09:20

No. Perché l' assessore puoi (almeno in teoria) non votarlo. La Corte Costituzionale si autoalimenta. Il potere politico (e il cittadino) non può farci niente.


 Last edited by: Gano di Maganza on Martedì 21 Marzo 2017 09:21, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Martedì 21 Marzo 2017 09:15

Perchè, la "corte costituzionale" non ricade sostanzialmente nella categoria degli assessori?

 


 Last edited by: gianlini on Martedì 21 Marzo 2017 09:16, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 21 Marzo 2017 09:12

Gianlini> "Perchè i nostri assessori non ci pensano minimamente ad intervenire su questi aspetti? (Anti ti ha scritto 10 volte che basta portare tutte le pensioni a 1200 euro al mese e hai i soldi per fare una grandissima manovra fiscale)"

 

 

Sono i soliti discorsi del cappero dì Antitrader. Perché la Corte Costituzionale (i giudici) ti blocca subito una riforma del genere. Ha persino bocciato lo stop agli aumenti ai dipendenti pubblici... Le nuove generazioni c'è l'hanno di già la pensione a 1000 euro.  Anzi, probabilmente a meno.


 Last edited by: Gano di Maganza on Martedì 21 Marzo 2017 09:13, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Martedì 21 Marzo 2017 09:10

Bull, quindi si è fatto tutto quello che si poteva fare per contrastare gli effetti negativi del cambio in comune con la Germania? si è fatto tutto quello che si poteva fare visti i nuovi scenari di apertura di nuovi mercati, competitor mondiali, ecc.ecc.? ricordi lunghe riunioni di governo sul tema "Euro, che fare?"

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Martedì 21 Marzo 2017 09:06

Esatto Gianlini....pero' guardando un grafico bisogna anche sapere le cose....gia' 10 anni prima vi erano dei vincoli monetari parziali...il serpente monetario e ad ogni aggiustamento poi riparte la produzione industriale...tempo perso con voi...saluti.