Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Sabato 12 Maggio 2018 12:46

Perchè Willis non dici anche che vi sono robot che sanno fare di tutto come saltare, fare capriole, corre, etc....il passo di metterli un arma esplosiva è brevissimo e tararlo per uccidere l'uomo idem....terminator è molto piu' vicino di quello che si pensa....te e i tuoi robot

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Sabato 12 Maggio 2018 12:44

Perché probabilmente un po' di nero ci vuole sempre per oliare un economia. Specialmente nei lavoretti più umili.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Sabato 12 Maggio 2018 12:36

Non capisco dove stia la difficoltà per il pensionato, se non forse nell'età che lo rende estraneo alle nuove tecnologie..

Mi sembra che ormai il trasferimento di soldi da cellulare a cellulare sia facilissimo e velocissimo.

Ci sono genitori che corrispondono la paghetta ai figli in questo modo.

https://www.wired.it/economia/finanza/2018/02/03/pagamenti-p2p-app-smartphone-denaro/

 

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 12 Maggio 2018 12:38, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Sabato 12 Maggio 2018 12:32

la gig economy è orizzontale, ormai esiste una app per qualsiasi professione

la morte del capitalismo non è una questione di se, è una questione di quando 

notoriamente io sono ottimista per il breve termine

:-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Sabato 12 Maggio 2018 12:30

Esatto. Il tassista invece è una corporazione che si auto protegge. Il guidatore di uber però è in grado di mettersi un POS, collegarsi con la centrale via internet e venirti a prendere. I

 

La vedo molto più difficile per il pensionato che mi stura il lavandino. Il problema del tapparuber è anche che si svilupperebbero dietro aziende professionali che ti vengono loro a stappare il lavandino su ordinazione (ce ne sono di già e nessuno di quelli che viene è pensionato).

 

Il pensionato di 75 anni ti ci viene e tu lo trovi conveniente per sturarti il lavandino perché non hai intermediazioni da pagare e soprattutto perché è esentasse ed esencontributi (la pensione l'ha già maturata e preferisce mettersi i soldi direttamente in tasca).


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 12 Maggio 2018 12:36, edited 4 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Sabato 12 Maggio 2018 12:27

GAno: "E' diverso, il tassista è una professione a tutti gli effetti e le tasse le deve pagare. "

Non mi risulta che l'autista uber sia un professionista della guida.

L'autista uber di per sè è un pensionato che anzichè riparare una tapparella ne ripara 5 al giorno.

Ma in teoria non è una professione. L'autista uber è come quei giocatori delle squadre islandesi o finlandesi di una volta, che facevano l'imbianchino e poi il mercoledì sera giocavano contro la Rubentus in Coppa Uefa.

Il fatto che sviluppi un fatturato superiore al pensionato non è un aspetto qualitativo ma puramente quantitativo. Se il pensionato avesse tapparuber lavorerebbe come l'autista.

Ormai si fanno tranquillamente pagamenti col cellulare. Basterebbe poter pagare il pensoinato in quetso modo, applicandogli una ritenuta del 20 % come prestazione occasionale, che la app gira direttamente allo stato, e non avresti bisogno di procurarti ancora le banconote da 50 euro. (che poi ormai è complicatissimo trovare un bancomat, ci sono certe zone della città dove sono pressochè inesistenti)

 

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 12 Maggio 2018 12:31, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Sabato 12 Maggio 2018 12:18

se la roba si fa come si sa e si deve la roba non si rompe, le riparazioni si riducono ai minimi termini

 

carino questo eh ? https://www.youtube.com/watch?v=JMUNI4UrNpM ... certo, per il 'lavoro' è una tragedia ... chissenefrega, anzi, meglio

se tra una  decina d'anni la mia frutta e verdura sarà sana perché coltivata da macchine in una vertical farm, mi sarà confezionata così da macchine, mi arriverà col drone o un furgoncino autonomo elettrico e NESSUN UMANO in tutto il processo avrà messo un ditino io godrò come un maiale


 Last edited by: lmwillys1 on Sabato 12 Maggio 2018 12:29, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Sabato 12 Maggio 2018 12:16

Gianlini> "Gano, un giorno dici che bisogna mantenere il contante perchè se no come fai a pagare il pensionato che viene a ripararti la tapparella, il giorno dopo dici che Uber è fantastico perchè impedisce l'evasione....

Uber è proprio l'emblema della globalizzazione e assenza più totale di regole protezionistiche.

Non è che sempri molto univoco nemmeno tu....."

 

E' diverso, il tassista è una professione a tutti gli effetti e le tasse le deve pagare. Il pensionato che viene a ripararmi il lavandino a 50 euro, se gli imponi il pagamento via POS e carta di credito e quindi tutta la tassazione e tutta la burocrazia connessa, semplicemente non ci viene più. Lo stesso per la colf che mi viene due ore alla settimana quando non c'è mia moglie. Distruggi una piccola economia, che poi tanto piccola alla fine non è, anzi è tutta un'economia di sussistenza per chi deve arrotondare la pensione o fare piccoli lavoretti. Facendo pagare tutte le tasse al tassista non credo di distruggere proprio niente. Anzi, credo di far del bene.

 

 

 

Gianlini> "Tra l'altro con questa possibilità di comunicare efficacemente e quasi in diretta tramite i social network qualsiasi cosa uno stia facendo o intenda fare, e Di Maio lo fa molto bene, il primo lavoro che sparirà sarà quello dei giornalisti.....a cosa serve più un Vespa o un Feltri??"

 

Certo. E' da mo' che la gente non legge più i giornali e che le grandi firme le leggono in cinque o sei al massimo... Come scrivevo l'altro giorno la mia fonte di informazione è Twitter, dove scelgo i canali che voglio leggere/ascoltare. Alla fine molti blogger sconosciuti ti danno informazioni molto più ampie e approfondite di un Riotta o uno Zucconi o un Vittorio Feltri. Oppure addirittura le ascolti direttamente alla fonte, come appunto nel caso di Di Maio che facevi tu... T

 

Altrimenti perché pensi che tutti i giornalisti strillerebbero alle "FakeNews"?

 

Perché l'informazione sta scappandogli di mano.

 

 

Twitter e i social stanno bypassando la vecchia corporazione dei giornalisti, come Uber sta bypassando la vecchia corporazione dei tassisti. Ma sinceramente non credo che il pensionato che viene a sturarmi il lavandino sia una corporazione da bypassare.


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 12 Maggio 2018 12:28, edited 7 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Sabato 12 Maggio 2018 12:14

il capitaismo è sempre stato il maggior freno al progresso umano

pensa solo a quanta gente nella storia ha avuto ideone ma non i soldi od il permesso di realizzarle, pensa a quanta roba di merda hai a casa tua invece di avere solo roba fatta come si deve, pensa a quante risorse si sprecano per idiozie pure come le armi, ecc. ecc.

 

 

 

mah, a te mancano le basilare conoscenze del free rider...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Sabato 12 Maggio 2018 12:05

abbiamo trovato ampie convergenze sui temi che stanno a cuore agli italiani: reddito di cittadinanza, flat tax,

_-----------------

eh ehe, una dietro l'altra,.....si vede che Di  Maio e Salvini leggono Cobraf e gianlini....

 

"Lo Stato deve tornare a fare lo Stato. " ma è M5S o Alleanza Nazionale?

 

Tra l'altro con questa possibilità di comunicare efficacemente e quasi in diretta tramite i social network qualsiasi cosa uno stia facendo o intenda fare, e Di Maio lo fa molto bene, il primo lavoro che sparirà sarà quello dei giornalisti.....a cosa serve più un Vespa o un Feltri??


 Last edited by: gianlini on Sabato 12 Maggio 2018 12:14, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 12 Maggio 2018 12:04

di Luigi Di Maio

Sto andando a Milano per proseguire il lavoro sul contratto di Governo. Oggi si riuniranno i gruppi di lavoro del MoVimento 5 Stelle e della Lega per continuare a esaminare tutti i punti e i temi che abbiamo messo sul tavolo.

Anche l’incontro di ieri mattina è stato positivo: abbiamo fatto notevoli passi in avanti sul contratto di governo e abbiamo trovato ampie convergenze sui temi che stanno a cuore agli italiani: reddito di cittadinanza, flat tax, lotta al business dell’immigrazione, abolizione della legge Fornero, conflitto di interessi.

Gli italiani hanno dei bisogni chiari e immediati. Come abbiamo sempre detto è fondamentale dare una risposta a tutti i cittadini che oggi sono ai margini. E' notizia di qualche giorno fa che sono aumentati ancora gli italiani in condizioni di povertà assoluta: sono 5 milioni di persone. L'Istat stima che nel 2017 siano in povertà assoluta 154 mila famiglie e 261 mila individui in più rispetto al 2016. Dal punto di vista territoriale, i dati provvisori mostrano aumenti nel Sud e nel Nord, e una diminuzione al Centro. Siamo quindi davanti a un fenomeno che riguarda tutta la penisola e che assume contorni sempre più drammatici. Pensate che le famiglie senza lavoro sono raddoppiate nel giro di 10 anni e che sono arrivate a un milione. Lo Stato deve tornare a fare lo Stato.

Siamo entrati nella Terza Repubblica, quella che mette al centro temi e proposte per i cittadini. Più tardi vi aggiornerò sugli sviluppi di questa giornata.

 

A riveder le stelle

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Sabato 12 Maggio 2018 12:02

Gano, un giorno dici che bisogna mantenere il contante perchè se no come fai a pagare il pensionato che viene a ripararti la tapparella, il giorno dopo dici che Uber è fantastico perchè impedisce l'evasione....

Uber è proprio l'emblema della globalizzazione e assenza più totale di regole protezionistiche.

Non è che sempri molto univoco nemmeno tu.....

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 12 Maggio 2018 12:04, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Sabato 12 Maggio 2018 12:01

il capitaismo è sempre stato il maggior freno al progresso umano

pensa solo a quanta gente nella storia ha avuto ideone ma non i soldi od il permesso di realizzarle, pensa a quanta roba di merda hai a casa tua invece di avere solo roba fatta come si deve, pensa a quante risorse si sprecano per idiozie pure come le armi, ecc. ecc.

quando cazzo pensi di vederti almeno uno dei filmetti zeitgeist ? metti che qualche rotella s'addrizza ...

:-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Sabato 12 Maggio 2018 12:00

A proposito di taxi, ieri sera ho preso UBER, ed è fantastico, non solo perché costa meno, ma soprattutto per i servizi che ti offre: nell'applicazione sullo smartphone, che ti funziona in tutto il mondo, inserisci punto di partenza e punto di arrivo e ti dice quanto paghi, dov'è l'Uber più vicino, quanti minuti ci mette ad arrivare, la targa, il modello della vettura e il cellulare del guidatore. In due minuti arriva. Non dici niente (immaginati di essere in Cina e dover spiegare un indirizzo al tassista), sali, ti porta a destinazione e scendi. Durante tutto il percorso l'applicazione ti mostra dove sei in quell'esatto momento. Se dimentichi qualcosa a bordo hai il suo cellulare e due minuti torna da te. Non discuti sul prezzo (paghi con la carta di credito al momento della prenotazione), E' impossibile il nero, le truffe col tassametro e l'evasione fiscale.  Funziona troppo bene!

 

OVVIAMENTE IN ITALIA E' STATO PROIBITO.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Sabato 12 Maggio 2018 11:55

se la mettiamo su un certo piano allora ok. Sarebbe bello che ognuno avesse il lavoro che piu' li piace, mentre molti (ma anche molti no) devono fare un lavoro che non gli piace...e lavorare 8 o 10 ore su un compito che ti sta sulle balle è effettivamente una cosa non sana.

Pero' poi negare tutto il sistema di incentivi che crea il capitalismo che manca al comunismo beh qui è grave, è mancare di comprensione delle piu' elementari regole dell'azione umana....

Cioè, MAGARI fosse come dici te Willis...tutti danno un bel contributo, tutti fanno quello a cui sono piu' portati, non c'è nessun opportunista, fancazzista, parassita, etc.....pero' queste cose sono utopia...