Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Sabato 03 Febbraio 2018 17:59

dunque

i cambi di casacca erano 566 alla fine dell''anno scorso, ma ancora quache giorn è rimasto ... :-)

i candidati M5S a queste erezioni hanno accettato 100.000 neuro di penale se tradiscono, alle comunali romane erano 150.000

il grande Traderosca ha messo Rousseau, il M5S è per la democrazia diretta e la applica, per ora solo al suo interno ma, come ho detto appena una milionata di volte, l'intenzione è abolire la politica, abolire la rappresentanza a qualsiasi livello, abolire il parlamento intero, ecc. ecc. ... nella città eterna meravigliosa che stiamo risistemando dopo decenni di ladri bastardi stiamo andando oltre cercando di coinvolgere il maggior numero possibile di cittadini ... http://www.comune.roma.it/pcr/it/newsview.page?contentId=NEW1371370 ... tanto per dire la prossima è la settimana dell'amministrazione aperta https://www.eventbrite.com/e/laboratorio-competenze-digitali-come-facilitare-luso-dei-servizi-online-tickets-42744779787 ... quello che si ste sperimentando a Roma lo si estenderà all'intera Italia, la gente deve decidere direttamentea maggioranza senza coglioni corruttibili in mezzo

 

c'era anch'io a Bologna con tutta la famiglia se ti ricordi un gran fico alla manifestazione ero io

:-)

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 03 Febbraio 2018 17:59

Niente scandalo per i 40 espulsi o cambio di casacca nel M5S.

In  questa legislatura  dal suo inizio ci sono  stati 524 cambi di casacca,alcuni hanno cambiato più volte.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 03 Febbraio 2018 17:10

Comunque, dopo le elezioni, credo verso settembre, nel MoVimento ci sara' un hard forck.

A Grillo un movimento istituzionalizzato non piace per niente, e la sua uscita di scena credo sia solo temporanea.

Credo ci sara' il V4.Day come quello di settembre 2007 a Bologna (io c'ero) e mandera' affancul un po' di gente.

Il nuovo MoVimento che nascera' dalla forck avra' come punte di diamante Di Battista e la Lombardi.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Sabato 03 Febbraio 2018 16:44

Ok, mi sembra una risposta ragionevole.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 03 Febbraio 2018 16:30

Appunto, ne ha persi solo 40 di cui la maggior parte epulsi perche' non avevano capito una beata mazza del MoVimento, credevano di poter stare in parlamento a vita i pivelli.

ciononostante ne ha persi molto meno degli altri, i cambi di casacca durante la legislatura son stati ben 460 e questa la dice lunga sul marciume che alberga in quei palazzi.

La differenza e' che da noi non si entra come voltagabbana, si esce solamente per cui sembra che ne abbiamo persi tanti.

Addirittura il principale esponente dello schieramento a noi avverso aveva il vezzo di comprarseli i senatori.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Sabato 03 Febbraio 2018 15:44

Col M5S esiste un problema, e vorrei sapere dai sansepolcristi del movimento se c'è un sistema per arginarlo. Nella precedente legislatura a causa stipendi più bassi (cosa per altro encomiabile) e ingordigia connaturata nell'animo umano, il M5S ha perso 40 parlamentari. Non è poco. Per il 2018 ci sono contromisure, oppure votare M5S significherà disperdere il voto nell'emorragia di deputati e senatori? 

 

Lmwyllis, Antitrader, Tradeosca...?


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 03 Febbraio 2018 16:09, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Sabato 03 Febbraio 2018 14:23

Cosa ci attende francamente me ne fotto.

 

 

tipica risposta di persona incosciente. E noi dovremmo votare come chi fa queste affermazioni???...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 03 Febbraio 2018 14:17

Bullfin,acculturati!!

 

https://rousseau.movimento5stelle.it/main.php

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 03 Febbraio 2018 14:17

Cosa ci attende francamente me ne fotto.

C'e' l'occasione irripetibile (ed e' l'ultima occasione) di mandare a zappare parecchie centinaia di individui che bivaccano in parlamento da decenni e si son magnati pure le sedie.

Chi ha un minimo residuo di dignita' non dovrebbe avere dubbi a scegliere M5S (tutta gente nuova ed integra) e ad appioppaze un calcio in cul a un' intera classe politica secolare.

Ovviamente non succedera' niente, il popolo, per definizione, e' costituito da una massa di imbecilli, e, i piu' cretini di tutti son quelli delle frasi senza soggetto: " i grillini li manovravo", chi? I rettiliani?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Sabato 03 Febbraio 2018 13:43

Invece se si vota M5s ci attende fame carestia e pestilenza!!!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Giovedì 01 Febbraio 2018 19:54

"Renzi, daremo 80euro anche a partite Iva

E alle famiglie per ogni figlio fino a 18 anni"

 

andare al 4 marzo,gli italiani saranno tutti milionari!!!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Giovedì 01 Febbraio 2018 19:24

sarà mica perché la culona non mette dazi e non stronca gli incentivi alle rinnovabili ma fa esattamente l'opposto ?

l'abbronzato soetoro da questo punto di vista era meglio del cotonato o no ?

 

http://www.qualenergia.it/articoli/20180115-germania-la-nuova-coalizione-accelera-su-rinnovabili-e-uscita-dal-carbone


 Last edited by: lmwillys1 on Giovedì 01 Febbraio 2018 19:28, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 01 Febbraio 2018 19:14

Sono curiosi tutti questi strali contro Trump (gli USA producono il 30% della loro energia elettrica dall'inquinantissimo carbone), quando la nostra vicina Germania ne produce il 45% e nessuno dice nulla.

 

Oltre alle percentuali di consumo esiste infatti un'altra differenza fondamentale. Gli USA hanno quantità praticamente illimitate di gas naturale a prezzo quasi zero e grosse riserve di petrolio. Il carbone è un non-sense. In Germania no. La Germania è molto più pericolosa che continui ad usare il carbone per altri 50 anni. Ma tutti chiamano Trump "carbonaro" e nessuno chiama così la Merkel.

 

Il mondo è buffo.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Giovedì 01 Febbraio 2018 17:48

va bene Gano ma nonostante i fatti almeno da noi mi diano torto (dato che ancora c'è gente che vota il nano o i piddini o lega ecc. insomma TUTTO MENO IL M5S) continuo stranamente a ritenere che sparare fregnacce elettorali ti può andar bene una volta ma poi sei finito, se prometti di mantenere il posto di lavoro ai carbonari (ha messo anche i dazi al fotovoltaico) e di ridurre il deficit coi cinesi con 'america first' e poi i carbonari si prendono tranquillamente il loro calcio nel culo e coi cinesi fai il record storico di deficit riuscire a passare per un gran fico da rivotare me sembra un pò troppo ...

:-)

 

comunque non si può dire c he l'imbecille supremo cotonato yankee non si dia inutilissimamente da fare per cercare di mantenere le cazzate sparate in campagna elettorale, aggiungendoci pure la sagacia in politica estera dimostrata farà solo danni ai suoi compatrioti

https://www.washingtonpost.com/business/economy/white-house-seeks-72-percent-cut-to-clean-energy-research-underscoring-administrations-preference-for-fossil-fuelsv/2018/01/31/c2c69350-05f3-11e8-b48c-b07fea957bd5_story.html?utm_term=.10950fb8a823

http://thehill.com/opinion/energy-environment/371646-federal-promises-did-not-help-the-coal-industry-in-2017-and-cant


 Last edited by: lmwillys1 on Giovedì 01 Febbraio 2018 18:22, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 01 Febbraio 2018 17:31

Lmwyllis> "guarda quel coglione integrale di trump col carbone, pensi che possa evitarne il decesso ?"

 

Ovviamente no, ma gli importa 'na sega a Trump del decesso delle miniere di carbone. La sua è stata una manovra elettorale per avere i voti di chi lavora ancora in miniera. Trump sa benissimo che per ragioni economiche nessuno aprirà mai negli USA una nuova miniera (o una nuova centrale a carbone) e sa altrettanto bene che quelle aperte vanno verso la chiusura. Quindi, aver tolto il divieto di aprire nuove miniere (Trump non ha fatto altro) è irrilevante ai fini pratici.