Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 26 Marzo 2017 11:31

NO Oscar, non mi rassegno mai. Non mi cambierai mai le mie idee, anche se so che non potro' mai andare e vincere contro il sistema. Un sistema che fa gli interessi di pochi, che prende per il culo tanti....

Tu sarai insieme ai sinistri del forum la causa della decadenza dell'occidente...e il peggio deve ancora accadere...vi sono tutti i sintomi...avrai e avrete la coscienza sporca e quando vedrete quello che state facendo sara' troppo tardi....è la storia....tra qualche decennio saremmo tutti mussulmani (obbligatoriamente), e ci sara' la legge del taglione....bel progresso....

Poi lasciamo stare quello che hai scritto o riportato...tutte stronzate buoniste senza un minimo fondamento economico....ma non ti correggo nemmeno sarebbe tempo perso....

Avrete la coscienza sporca...questo è un dato di fatto!!!..


 Last edited by: Bullfin on Domenica 26 Marzo 2017 11:40, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 26 Marzo 2017 11:27

Bullfin,rassegnati!!!!

 

Stranieri a Como,Valori non paura

 

Como sta cambiando in fretta. Tanto il paesaggio urbano sembra immutabile nelle sue ferite più eclatanti (la Ticosa e il cantiere del lungolago) quanto la composizione sociale della città, nell’arco degli ultimi anni, ha radicalmente mutato il proprio aspetto. Il dato più evidente – lo raccontano i più recenti dati relativi alla popolazione – è quello relativo ai residenti stranieri che oggi rappresentano il 14% dei comaschi, dal 2008 a oggi 2.500 persone in più. Filippini, cinesi, ucraini, marocchini: ci sono comunità di ogni angolo del pianeta.

 

Esistono strade del centro cittadino, via Milano alta in particolare, dove i negozi stranieri sono prevalenti rispetto a quelli “locali” e così accade in alcune scuole, primarie soprattutto. Il fenomeno dell’immigrazione sorprende per la consistenza che ha raggiunto ma anche per come si sta trasformando. Pensiamo ancora alla scuola, sino a ieri eravamo abituati ad associare alla presenza dei ragazzi stranieri, problemi innanzi tutto di carattere linguistico. Oggi la realtà ci insegna che si tratta di pensieri datati se è vero che il 60% degli studenti stranieri a Como – superiori comprese – è nato a Como ed è in tutto e per tutto integrato nel contesto cittadino. Non solo, gli studenti stranieri della cosiddetta seconda generazione risultano il più delle volte tra i più bravi e motivati.

 

L’immigrazione è in qualche frangente un’emergenza ma è da tempo parte di noi, soprattutto della vita dei nostri giovani che sempre più spesso hanno amici e fidanzate/i di comaschi con la pelle scura e gli occhi a mandorla. Non è più nemmeno immaginabile la nostra comunità senza stranieri. Andrebbe il tilt il sistema produttivo per non dire delle strutture di assistenza. E del resto si deve ai ragazzi immigrati se tante scuole od ospedali raggiungono le soglie minime per poter stare in vita. Diversamente quanti istituti avremmo dovuto chiudere negli ultimi anni? Gli italiani e i comaschi ovviamente non sono un’eccezione, non fanno più figli. Si tratta di una tendenza consolidata di fronte alla quale l’immigrazione rappresenta un utile strumento per evitare il declino e l’estinzione.

Siamo già cambiati e guardandoci allo specchio senza pregiudizi si riesce a misurare quanto siano indietro i talk show televisivi dove impera tuttora di frequente il tema della città multietnica tutto giocato sulla dialettica accogliere o rispedire a casa. Certo, l’integrazione non è e non lo sarà nemmeno in futuro un processo storico privo di conflitti e contraddizioni. ........

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 26 Marzo 2017 10:47

eh certo non è abituata nei suoi paesi a trovare gente che lavora...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 10:35

Intanto, a proposito di salvataggi....

Il Como calcio e la ricetta Lady Essien
«Giovani e subito la serie B»

Akousa «Ako» Puni, moglie del calciatore e nuova proprietaria del club si è presentata in città. Ai tifosi: ammiro la laboriosità di questa terra

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/17_marzo_26/como-calcio-ricetta-lady-essien-276dbace-11a1-11e7-8518-37eb22c51aa5.shtml

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 26 Marzo 2017 10:20

Gano,cosa c'entra la relegione con l'omosessualità,quasi tutte non la accettano,ma poi viene praticata ugualmente,anche nelle antiche civiltà

precristiane(Greci,Romani) l'omosessualità era praticata,addirittura la pederastia,ecc.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 26 Marzo 2017 10:17

Finalmente Bullfin ha trovato da trombare,ma chi sarà? ah saperlo....

 

 

 

EH!


 Last edited by: Bullfin on Domenica 26 Marzo 2017 10:19, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 10:02

Scusa, Gano, io non la penso come Anti. E cioè che qualcuno debba "salvarci"!

Su questo lui è molto più all'antica di me. E molto più terrone. A me dei matrimoni gay non frega niente, non lo considero affatto un segno di decadenza o di involuzione.

Mi limito ad osservare che altre culture non sono altrettanto disponibili ad accettarli.


 Last edited by: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 10:03, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 26 Marzo 2017 09:43

Gianlini, ribadisco il concetto. Siete simpatici ma non capite una sega...

 

Io in realtà non lo penso che sarà l' Islam a salvarci. Quello che vediamo sono infatti i risultati di due religioni allo stadio di decadenza terminale. Ciascuna con i suoi effetti. D' altronde, in quale altro mondo, se non in quello cattolico al vertice della sua decadenza, potevano salire a tale importanza "i diritti civili", come per es. "il matrimonio" tra persone dello stesso sesso, l' eutanasia o il gender culture? Sono prodotti tipici del mondo cattolico. E infatti, sono solo apparentemente "anti cattolici" ma non potevano nascere che all'interno del nostro mondo, plasmato dai valori cristiani. Fanno sorridere da quanto sono in realtà valori "cattolici" e per molti versi direi anche "cristiani". La decadenza dell' Islam si è sviluppata in tutt' altro modo ed ha tutti altri effetti. Quei poeretti che si fanno saltare in aria a Londra o Parigi ne sono l' esempio. Ma siamo alla fine delle religioni.

 

Si annunciano tempi interessanti.

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 26 Marzo 2017 09:50, edited 5 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 09:34

Anche i negri, Gano, anche i negri.

Io sono un cultore del genere porno Lesbian ed è difficilissimo trovare dei buoni video con protagoniste nere, sudamericane e russe. Si vede che per loro c'è un ostacolo mentale-culturale per cui non riescono ad essere naturali e si intuisce la finzione.

Viceversa sono ottime attrici in tal senso le australiane, forse le migliori, poi le europee del nord, le bionde anglosassoni e anche le europee dell'est non russe.

A metà strada collocherei le asiatiche (le giapponesi ad esempio non sono affatto male)

Si capisce che vi è una naturale repulsione verso l'omosessualità nei popoli indicati, cosa che è invece del tutto superata nelle popolazioni europee occidentali e relative derivate nelle colonie del nuovo mondo.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 26 Marzo 2017 08:41

Antitrader> "C'era una volta la first lady, adesso siamo arrivati al first fr.... L'occidente viaggia sempre di piu' su un piano inclinato a 45 gradi. Per il momento ci salvano i "negri", ma non so quanto durera'."

 

I "negri" poverini fanno poco. Cominciano invece ad essere in diversi quelli che pensano che semmai potrebbero essere gli islamici a salvarci.

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 26 Marzo 2017 09:38, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 26 Marzo 2017 07:19

Ma Anti ed Hobi, alle mie idee su M5s di ieri mattina... non hanno risposto...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 25 Marzo 2017 21:57

Finalmente Bullfin ha trovato da trombare,ma chi sarà? ah saperlo....

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lutrom on Sabato 25 Marzo 2017 21:25

C'era una volta la first lady, adesso siamo arrivati al first fr.... L'occidente viaggia sempre di piu' su un piano inclinato a 45 gradi.

Per il momento ci salvano i "negri", ma non so quanto durera'.

EUROPA ARCOBALENO – “PRESIDENTE, ECCO MIO MARITO” – DURANTE IL PRANZO AL QUIRINALE IL PREMIER LUSSEMBURGHESE XAVIER BETTEL HA PRESENTATO A MATTARELLA IL MARITO - BETTEL E’ IL PRIMO PREMIER DI UN PAESE UE SPOSATO CON UNA PERSONA DELLO STESSO SESSO

Ma rob de matt! Ciao ragazzi! (a riveder le stelle).

-------------------------------------------------------------------------------

 

Ogni tanto il cervello di Anti, benché annebbiato da arteriosclerosi e Alzheimer, partorisce qualche cosa di buono...

Per quanto riguarda i negri, invece,  Anti spara una cavolata perché, come suo solito  e come pure i suoi seguaci, nega anche l'evidenza: per esempio l'evidenza ci dice che i negri, considerate le percentuali MATEMATICHE di detenuti, delinquono in media MOLTO di più degli italiani; idem nei loro paesi di provenienza dove si commettono IN PERCENTUALE MOLTI più crimini di sangue rispetto all'Italia. Infatti i negri ce lo metteranno ulteriormente in quel posto (come anche l'amica di Anti Merkel), cosa che ad Anti e soci piace molto, ma non al sottoscritto.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 25 Marzo 2017 17:02

eheheheh...il nuovo che avanza....

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 25 Marzo 2017 16:49

C'era una volta la first lady, adesso siamo arrivati al first fr.... L'occidente viaggia sempre di piu' su un piano inclinato a 45 gradi.

Per il momento ci salvano i "negri", ma non so quanto durera'.


EUROPA ARCOBALENO – “PRESIDENTE, ECCO MIO MARITO” – DURANTE IL PRANZO AL QUIRINALE IL PREMIER LUSSEMBURGHESE XAVIER BETTEL HA PRESENTATO A MATTARELLA IL MARITO - BETTEL E’ IL PRIMO PREMIER DI UN PAESE UE SPOSATO CON UNA PERSONA DELLO STESSO SESSO


Ma rob de matt! Ciao ragazzi! (a riveder le stelle).