Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Martedì 29 Maggio 2018 16:26

'Cottarelli prendera' 0 (ZERO) voti di fiducia, perfino il PD si astiene'

 

mi pare che avevo detto che piddini e nanisti sono coglioni bastardi integrali ... ma proprio completamente deficienti da ricovero immediato mi sembrava difficile ...

:-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Martedì 29 Maggio 2018 16:19

Varoufakis su ilfatto ...

Quello che colpisce, precisa l’ex ministro greco, “è che non esiste da nessuna parte nel mondo un economista pensante che non condivida la preoccupazione del fallimento dell’architettura dell’eurozona. Nessun ministro delle finanze prudente potrebbe ignorare un piano per uscire dall’euro”. Al contrario, aggiunge, “il ministro delle finanze tedesco, la Bce e ogni grande banca e multinazionale hanno piani per la possibile uscita dall’eurozona dell’Italia e persino della Germania. Mattarella ci sta dicendo che al ministro delle finanze italiano è vietato pensare a un piano del genere?”.

 

ora si deve procedere con l'impeachment, non farlo sarebbe un errore

 

nel mirino c'è la Germania Gano, ma a noi gli yankees non ci salvano, tranquillo

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 29 Maggio 2018 16:08

Alberta> " Occorre quindi chiederci, e lo facciamo proprio nella settimana delle elezioni, chi sono veramente i nostri partner?"

 

Qualcosa mi spiffera nelle orecchie. Bannon, che ha solo troncato i rapporti più evidenti con Trump, è in Italia. Perché proprio ora? Nelle guerre che abbiamo vinto, dall'Indipendenza in poi, siamo sempre stati alleati degli USA, di UK e della Francia, e contro Austria e Germania.

 

Stà un po' a vedere che....

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Martedì 29 Maggio 2018 16:02

Tutti gli otto sindaci di Milano in vita - da Letizia Moratti a Giuliano Pisapia passando per Carlo Tognoli e l'attuale Giuseppe Sala - hanno firmato una lettera di sostegno "alle istituzioni e al presidente della Repubblica Sergio Mattarella". "Ci sentiamo in dovere di esprimere al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella la più ampia ed incondizionata solidarietà e sostegno - hanno scritto - per l'azione di garanzia della Costituzione, dell'unità nazionale e degli impegni internazionali svolta durante tutto il periodo successivo alle recenti elezioni politiche".

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Martedì 29 Maggio 2018 15:59

Ha avuto una bella geniata quel presidente di...........

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Martedì 29 Maggio 2018 15:43

Cottarelli prendera' 0 (ZERO) voti di fiducia, perfino il PD si astiene e non si possono  nemmeno votare da soli in quanto non parlamentari.

A nome di chi andra' a trattare a Bruxelles? Quello della suocera?

Ma rob de matt!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Martedì 29 Maggio 2018 15:38

sarebbe meglio ti trasferissi tu anti-populista

finché quelli come te rimangono qui il rischio governi eterodiretti permane

scegli pure il paese che preferisci


 Last edited by: lmwillys1 on Martedì 29 Maggio 2018 15:40, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Martedì 29 Maggio 2018 15:33

Avvoca',

i problemi li avete creati voialtri forzafasciopadanari 24 anni fa quando avete gettato il paese in pasto al vostr campione che poi ha fatto carne di porco dell'Italia e, soprattutto, degli italiani.

Inizio' l'era degli espropri con destrezza perpetrati da faccendieri, assessori, truffatori e manigoldi che si so' magnati pure i piedi delle sedie.

L'era precedente era dominata dalle spese a pioggia, ma almeno quelle venivano spalmate (chi piu' chi meno) su tutta la popolazione.

Durante il 20ennio la fauna di destra ha subito una pesante, ridicola e pittoresca metamorfosi, tutti a reclamare i "diritti" e la spesa pubblica cose che dovrebbero fare inorridire uno di destra. In buona sostanza il cav vi ha trasformati tutti in feroci "comunisti" (seppure a vostra insaputa).

Infine al danno si e' aggiunta la beffa: il cav vi ha fatto un pernacchio a voialtri sovranisti ed e' diventato un convinto Merkeliano (ed e' andato anche ad abbracciare Shaeble).

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: alberta on Martedì 29 Maggio 2018 15:25

io sono populista, mi offenderei con chi non me lo riconoscesse

___________________________________
 
Allora dovresti trasferirti in USA, lì possono permetterselo e si sono eletti un vero campione mondiale del populismo.
L'italietta il populismo non se lo può permettere, come oggi ha detto Grillo: "Questa è politica".

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Martedì 29 Maggio 2018 15:15

"Ue, il commissario Oettinger: "I mercati insegneranno all’Italia a votare giusto"

 

INQUALIFICABILE!!!! FALLO LEGGERE AL COMPLOTTISTA MATTARELLA

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Martedì 29 Maggio 2018 15:07

i governi monti letta ecc. sono stati votati dal nanoporco

quindi ora dici che da anni siamo eterodiretti, nel tuo post precedente sembrava una minaccia che paventavi, è una realtà da anni

l'unica forza votabile è il M5S

io sono populista, mi offenderei con chi non me lo riconoscesse

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: alberta on Martedì 29 Maggio 2018 15:03

Pochi giorni dopo, alle Elezioni Europee, chi ci aveva consegnato ai nostri nemici-amici europei, raggiunge un consenso che oggi gli consentirebbe di governare da solo...

https://it.wikipedia.org/wiki/Elezioni_europee_del_2014_(Italia)

-----------------------------------------------------------------------

Chissa perchè prendersela con gli altri se i problemi ce li creiamo da soli ?????

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: alberta on Martedì 29 Maggio 2018 14:54

alberta, non ho capito se ritieni di aver avuto finora governi autonomi perseguenti l'interesse italico ... non so, per te il salvastati con SOLO banche rfancesi e tedesche coinvolte nel caso Grecia lo abbiamo deciso noi ?

______________________________

Ci sono miei post anche su questo Forum da oltre sette anni che spiegano benissimo come la penso.

Qui c'è un passo importante .... da un Libro del 2014 che.... stranamente... nessuno ha mai pensato di tradurre in italiano.

http://www.lavocedinewyork.com/news/economia/2014/05/19/quello-stress-test-di-geithner-che-potrebbe-far-tremare-leuropa/

Questo è stato un vero colpo di stato, altro che Mattarella....

Così lo racconta Geithner a pagina 476 del suo libro, in due paragrafi che la dicono lunga sull'europeismo. Era il 2011:

«Ad un certo punto quell'autunno, alcuni funzionari europei ci hanno proposto un piano per far cadere Silvio Berlusconi, volevano che rifiutassimo di sostenere gli aiuti del Fondo monetario internazionale fino a quando lui non fosse rimasto fuori gioco – scrive l'ex ministro del Tesoro – Noi riferimmo al presidente quanto ci era stato detto, ma così come avremmo auspicato una migliore leadership europea, allo stesso modo non potevamo rimanere coinvolti in un piano di questo tipo». Lo stesso Geithner dice: «Non potevamo sporcarci le mani col suo sangue».

Così Obama opta per un'altra strada quella della maggiore cooperazione con Mario Draghi e la Banca centrale europea. Poco dopo arriva il famigerato vertice G-20 di Cannes, quello delle risatine tra Angela Merkel e Francois Sarkozy (guarda caso), e come per incanto l'Italia partorisce un nuovo premier, Mario Monti, un avvicendamento molto tecnico che sorprende Washington stessa.

Ora, per quanto si possano dedicare fiumi di inchiostro a Berlusconi, i suoi modi, le sue uscite, le sue inchieste, la sua condotta o malacondotta, la sua vita privata diventata di pubblico arbitrio, i suoi bunga-bunga, le sue barzellette le sue gaffe, i suoi amici, i suoi nemici, le sue bandane e i suoi doppiopetti, e ancora tanto altro, qui è in ballo una questione fondamentale.  Gli «European officials» menzionati da Geithner (a questo punto essi stessi ministri o loro esecutori materiali) hanno provato a forzare la sovranità di uno Stato.

Ripeto, con tutte le controindicazioni del caso, Berlusconi era stato eletto dal popolo con un sistema democratico che in quel momento, seppur con tutti i vizi meccanici, era quello che serviva a garantire la rappresentatività nazionale. E per di più lo hanno fatto in nome dell'Europa (ovviamente della loro Europa) e tentando la sponda con gli Yankee, gli stessi verso cui puntavano l'indice fino a qualche giorno prima. Gli Yankee però, si sono dimostrati più trasparenti di quelli che dovrebbero essere i fratelli d'Europa, i protagonisti dell'unione politica continentale. Occorre quindi chiederci, e lo facciamo proprio nella settimana delle elezioni, chi sono veramente i nostri partner? Forse tra loro ce ne sono alcuni tanto antieuropeisti quanto taluni movimenti populisti o nazionalisti.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: alberta on Martedì 29 Maggio 2018 14:43

Siamo ad un deja vù.....

https://www.investireoggi.it/economia/quantitative-easing-draghi-pronto-nuovi-stimoli-tapering-dietro-langolo/

_________________________________________

Qui altre previsioni del dopo referendum in Italia......non proprio azzeccate a distanza di 18 mesi.

Ed un ex membro tedesco del Board della BCE, che loda le politiche espansive di Trump di taglio delle imposte per favorire la crescita !!!!!

Si dovrebbe sempre rileggere qualcosa di due o tre anni fa, prima di esprimere opinioni o peggio previsioni.....

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Martedì 29 Maggio 2018 14:41

Oettinger, che cazzo è un robottino japponese?

se non è una bufala, tutte le istituzioni ora gli fanno il culo e domani si dimette