quando si comincerà a sparare ?

 

  By: Giovanni-bg on Martedì 30 Aprile 2013 17:19

a me per esempio stanno altamente sui marrrroni quelli che fanno i mutui a tasso variabile per risparmiare rispetto al fisso.. salvo poi rompere i () () quando i tassi si alzano... ------------ quando sento uno di questi lamentarsi gli dico che non ha alcun diritto a lamentarsi perchè è uno speculatore. In genere la reazione è che il tizio rimane a ganasce spalancate di fronte alla mia affermazione dato che questi in genere sono gli stessi individui che poi inveiscono contro la speculazione internazionale orchestrata delle lobbies giudaicoplutomassoniche. Al che gli spiego cortesemente che la sua scelta di un tasso variabile è stata fatta ritenendo che avrebbe avuto un guadagno rispetto al tasso fisso prevedendo appunto che i tassi saprebbero ulteriormente scesi.. ovvero una speculazione in piena regola. E che quindi ciò che gli è capitato è la giusta punizione divina alla sua avidità. Non ho ancora trovato qualcuno che sia stato in grado di opporre dei ragionamenti sensati a questa mia affermazione. In genere farfugliano qualcosa riguardo al fatto che non avevano i soldi per fare un mutuo a tasso fisso.

 

  By: Burghy on Martedì 30 Aprile 2013 16:47

Si, concordo pienamente che vadano stracastigati i furbi.. il difficile a livello di nazione è capire chi sono i furbi e chi no... a me per esempio stanno altamente sui marrrroni quelli che fanno i mutui a tasso variabile per risparmiare rispetto al fisso.. salvo poi rompere i () () quando i tassi si alzano... Se fai un variabile dovresti nei momenti di tassi bassi mettere via soldi che poi ti torneranno utili quando i tassi saranno alti.. e non comprare in modo compulsivo qualunque cacchiata... Comunque da Cipro,Irlanda e discorsi vari emerge sempre di più un fatto: i controlli sul denaro, i prelievi forzosi e il grande fratello saranno sempre più presenti un po ovunque... Sono MOLTO contento di avere oro e argento fisico comprati in modo anonimo... torneranno MOLTO utili e lo spread tra fisico anonimo/fisico dichiarato/e metalli cartacei sarà sempre più netto.. IMMO

 

  By: bearthatad on Martedì 30 Aprile 2013 15:18

Era ora che qualcuno mettesse in riga i furbi. Io personalmente sono stufo di gente che dice che non può pagare e piange come in una tragedia greca, poi gli squilla in cellulare e tira fuori l'ultimo modello di Iphone uscito il giorno prima nei negozi, mentre il figlio non stacca gli occhi un attimo dalla PSVita.

Debitori puniti - Moderatore  

  By: Moderatore on Lunedì 29 Aprile 2013 23:59

In Irlanda per chi abbia debiti con le banche hanno appena fatto una legge (18 aprile) che gli consente di pagare delle rate ridotte o ridurre l'importo del mutuo in modo da non essere sfrattato se non riesce a pagare, ma in cambio gli fissa un massimo di denaro che può prelevare e spendere, ad esempio gli vieta di avere un auto, vieta l'abbonamento a Sky, gli mette un limite di 204 euro al mese per gli alimenti,, 57 euro al mese per il riscaldamento (in un paese abbastanza freddo per cui cercheranno della legna...) e limita a 129 euro al mese per famiglia su tutte le spese per quello che è sport, divertimento, vacanze, bar e weekend della famiglia ("...^^"Ireland picks through debtors’ lifestyles"#http://www.ft.com/intl/cms/s/0/8b6bb216-a840-11e2-b031-00144feabdc0.html#axzz2RoRdbHOP^, Financial Times April 18 2013) In Irlanda, come noto, il prezzo medio delle case è salito di 4 volte da fine anni '90 al 2007 cioè una casa che costava 100 nel 1997 costava 400 ad esempio nel 2007. Di conseguenza chi abbia comprato casa negli anni precedenti il crash del 2008 di Lehman ha contratto mutui molto elevati, diciamo di 400 ad esempio. Poi dal 2008 con il crash di Lehman e delle banche ^il prezzo medio delle case si è dimezzato#http://www.ft.com/intl/cms/s/0/8b6bb216-a840-11e2-b031-00144feabdc0.html#axzz2RoRdbHOP^, per cui c'è gente che ha contratto un mutuo diciamo ad esempio da 300mila o 400mila euro che ora si ritrova una casa che ne vale 200mila. Si stima che siano in questa situazione 400mila famiglie, in un paese di 6 milioni di abitanti. Questa gente deve pagare rate e interessi su 400 mila euro ad esempio, anche se la casa ora vale solo 200mila euro. E poi dato che la disoccupazione è schizzata dal 4% al 14% molti di loro hanno perso il lavoro Il governo irlandese si è venduto alle banche e agli interessi finanziari tanto è vero che ha assunto come parte del debito pubblico i debiti delle tre banche irlandesi fallite. E continua su questa strada ora con questa legge che alla gente che ha un mutuo da pagare di importo doppio al valore attuale della casa impone di andare a piedi, guardare solo due canali televisivi, non andare in vacanza, sfamare la famiglia con 200 euro al mese... Se una famiglia ad esempio risulta che ha speso 250 euro in un mese al supermercato incorre dei guai perchè ora le sue spese sono monitorate e gli hanno messo il limite di 204 euro (altrimenti ricade sotto lo sfratto...)

 

  By: Trucco on Lunedì 29 Aprile 2013 21:24

Il brigadieri in prognosi riservata ha una figlia che ha perso la madre 3 mesi fa e ora si è licenziata per accudire il padre. L'attentatore e' proprio un imbecille, per poco non ammazza pure una donna incinta. Cosa c'entrano i politici ladri con le vittime? Volevo aggiungere un altro commento ma non posso...

 

  By: pana on Lunedì 29 Aprile 2013 20:23

infatti leggevo di tanti homeless in Usa che compievano furtarelli solo per andare in prigione dove avevano vestiti puliti, un letto caldo e 3 pasti gratis al giorno... molto meglio che stare fuori !

Barefoot Gen 1983 Hiroshima Nuclear Bomb drop and Aftermath - YouTube

BUFALA - giorgiofra  

  By: giorgiofra on Lunedì 29 Aprile 2013 14:46

Di tanto in tanto occorre usare il cervello, e valutare le notizie che circolano in internet secondo logica buon senso. Io non so se davvero il governo greco pensa di mettere in galera tutti coloro che non pagano i propri debiti verso lo stato. Quello che so è che, se anche volesse farlo, non potrebbe. E questo per una semplice ragione: non ci sarebbero le risorse economiche, organizzative e strutturali per mettere in galera una buona percentuale della popolazione. Prendiamo l'esempio dell'Italia, che al momento se la passa meglio della Grecia. Quanti sono i morosi nei confronti dello stato? E quanti di loro, anche se minacciati, non avrebbero le risorse per pagare i propri debiti? Tanti, troppi. Azzardo una cifra che mi pare abbastanza verosimile per difetto: un milione. Tanti, troppi. Ora la domanda che ci si dovrebbe porre è la seguente: lo stato è in grado di internare un milione di persone? No. Non ne avrebbe le strutture, il personale, i denari. Al costo di 120 euro al giorno per detenuto vorrebbe dire una spesa di 50 miliardi l'anno. Dove li prenderebbe? E quanti anni occorrerebbero per organizzare una cosa del genere. Occorre anche dire che questo milione di persone lavora e produce ricchezza, anche allorquando non paghi le tasse. Si tratta comunque di PIL, di ricchezza che viene spesa ed alimenta l'economia. Per cui ci troveremmo con un supplementare calo del PIL di non meno di 2 punti dal quale recuperare 50 miliardi di euro. Immagino l'imbecille di turno sostenere che si dovrebbero costringere questi detenuti ai lavori forzati, credendo che chi lavora in stato di schiavitù e senza conoscere il mestiere produca qualcosa di economicamente valido. Ora provate ad immaginare 100 mila napoletani da mettere in galera: vi pare possibile? Per la Grecia il discorso non sarebbe dissimile, con l'aggravante che la situazione economica è molto più grave. C'è gente che davvero non può far mangiare i figli, e qualcuno crede che queste persone pagherebbero i propri debiti verso lo stato? Si? Allora siete completamente stupidi. L'unico risultato che otterrebbe un governo che volesse attuare un'operazione di questo genere, sarebbe un tale aumento dell'esasperazione popolare da anticipare il momento dell'inevitabile rivolta. Perchè, diciamocelo francamente, la rivolta ci sarà, e quel momento non è lontano. Chi si prende la briga di andare in giro e parlare con la gente, ha la netta percezione di essere su una locomotiva che si sta fermando. Ne sentiamo gli ultimi sbuffi, sempre più radi e sempre meno vigorosi. E' questione di pochi mesi, e l'esasperazione avrà raggiunto il suo picco. Anche quelli che fino a poco tempo fa in qualche modo se la cavavano, iniziano ad avere serie difficoltà. La sensazione, diffusa, è che stiano sparendo i soldi. E' difficile vendere, è difficile riscuotere, è difficile pagare. E' vero che in banca esiste una grande liquidità, ma essa appartiene ad una ristretta minoranza della popolazione composta prevalentemente da pensionati e da professionisti prossimi alla pensione. Oltre a poche famiglie ricche da vecchia data. Ma la massa della popolazione vive un disagio sempre più marcato, che si riversa nel commercio, nell'artigianato e nella piccola impresa. Anche i professionisti più giovani sono in serie difficoltà: il lavoro è molto calato ed i clienti pagano con fatica, quando lo fanno. Girando per le città è un susseguirsi di locali in affitto, capannoni vuoti, vendite di realizzo. Ed i negozi aperti, combattendo tra loro per accaparrarsi i pochi clienti, deflazionano i prezzi, erodendo gli utili e lavorando spesso in perdita. Lo fanno, fin quando possono, nella speranza che le cose possano riprendersi. Di fronte a questa catastrofe mi pare surreale che il governo parli ancora di lotta all'evasione, di fiscal compact, di pareggio di bilancio, di fantomatiche riforme utili alla ripresa. Il PIL continua a calare, e lo farà oltre le previsioni. Viviamo tempi eccezionali, che richiedono risposte eccezionali. L'impressione, purtroppo, è che la classe politica non abbia davvero la percezione della realtà. Forse solo quando arriveranno le sommosse vere questi farabutti si renderanno conto di non aver fatto le cose giuste al momento giusto, ed allora sarà troppo tardi.

 

  By: defilstrok on Lunedì 29 Aprile 2013 11:43

quanto successo oggi conferma che il Fab sia stato e rimanga un ottimo profeta del malessere sociale ................................. Nello specifico di questo disco, soprattutto quando, nel pezzo di chiusura, riconosce a se stesso che "certo bisogna farne di strada per diventare così coglioni, da non riuscire più a capire che non ci sono poteri buoni"

 

  By: manx on Lunedì 29 Aprile 2013 11:41

se il fatto fosse stato "preparato" , controllato da un progetto , non avrebbero scelto uno così sgangherato , che si giocava i soldi alle slot machine , che si dimostra subito che è psicolabile , che spara a casaccio, e che quindi non ha nessuno alle spalle ; la cosa sarebbe stata più misteriosa e con sospetti legami sotterranei. Con uno così la cosa nasce e muore qua

 

  By: alberta on Lunedì 29 Aprile 2013 02:17

direi che quanto successo oggi conferma che il Fab sia stato e rimanga un ottimo profeta del malessere sociale, a prescindere dalle opinioni di ciascuno. Sembra scritta oggi, insomma durante questa fase di crisi profonda..... http://www.youtube.com/watch?v=RI19SxiLXkE Consiglio di ascoltare o riascoltare tutto il disco.....probabilmente serve piú delle mille parole che si stanno sentendo in queste ore, tante stupodaggini, purtroppo.... http://www.youtube.com/watch?v=htO6jt4pADg

 

  By: gianlini on Lunedì 29 Aprile 2013 01:15

un vero peccato non sia avvenuto in un giorno feriale in orario diciamo di tarda mattinata, il fib avrebbe ringraziato.... (scusate se mi sono iscritto anche io alla fiera del cinismo....)

 

  By: bertoldo on Lunedì 29 Aprile 2013 00:48

Osservazione molto molto sottile. Sicuramente se diventasse vero il sillogismo: visto che non posso colpire i politici, colpisco i carabinieri, c'e' da Rabbrividire!!! Un po' come la Vendetta Trasversale attuata dalla Mafia nei confronti degli Infami Meditate gente meditate

 

  By: Moderatore on Domenica 28 Aprile 2013 23:59

sì appunto, dicevo questo era un "piccolo imprenditore", diciamo un muratore che si era messo in proprio ma insomma aveva avuto un attività non era un tossico o uno spostato come Ali Agca o anche Shiran Shiran (quello che ha sparato a Bob Kennedy), uno di 49 anni quindi con un esperienza della vita, non uno studente, un calabrese (che qualcosa vuole dire in termini di armi... senza offesa) e poi era anche anche robusto e sano visto che fino al giorno prima lavorava in cantiere come manovale, era pure sobrio... Se leggi qualcosa di biografico sui tizi che hanno sparato agli Zar, a Re Umberto I, a Roosevelt, ai Kennedy, a Reagan (nel cui caso si trattava proprio di uno svitato e lo stesso quasi lo ha ammazzato) non è che fossero gente più solida di questo signore. Io penso soprattutto ai carabinieri feriti, mi chiedo se non poteva pianificare un attimo meglio e non colpirli...insomma il tizio che ha sparato a Bob Kennedy e quello che ha sparato a Reagan erano degli spostati e lo stesso non hanno colpito la scorta, anche Ali Agca credo non abbia colpito la scorta. Questo dichiara:"puntavo a colpire i politici" e poi quasi ammazza un carabiniere. Possibile che in Italia non si riesca a essere un poco efficienti ? Chiaro che poi non ci si può lamentare se la spread si allarga di nuovo...

 

  By: Tuco on Domenica 28 Aprile 2013 23:59

...e siamo arrivati pure a questo. ^Divieto di incitazione a mezzo Internet#http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emend&leg=16&id=392701&idoggetto=413875^ Praticamente, di mandarti i TROLL filo-regime non se ne curano più. Ti oscurano direttamente.

SLAVA UKRAINII !

 

  By: Giovanni-bg on Domenica 28 Aprile 2013 23:34

GZ Perchè solo da noi, l'unica volta che qualcuno ci prova, spara così male ---- Questo si era procurato la pistola il giorno prima quindi non l'aveva mai usata prima. Con la pistola da 10 metri molti poliziotti non sanno colpire la sagoma standard del poligono. A 20 metri sotto stress diventa difficile anche per un tiratore allenato. Stiamo parlando di una pistola (arma corta) non di un tiro appostato con un fucile e cannocchiale tipo Osvald. Ali Agca, che era uno allenato, ha sparato da 2 metri e non ha fatto proprio centro. A mio parere questo ha beccato i due perchè ha semplicemente sparato a casaccio in un gruppo di carabinieri che erano lì a presidiare tanto è vero che ha ferito anche una donna incinta che passava di lì. Figuriamoci se era in grado di sparare a un politico e di fare centro. Fantascienza.