Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi...)

 

  By: Paolo Gavelli on Giovedì 02 Ottobre 2003 23:10

Flat in borsa (aspettando domani per un eventuale short) che fare? Vado a curiosare là dove gz mi manda: in uno dei 20 siti “che smentiscono le burocrazie ambientaliste”. Apro il primo articolo che capita (A Mayor Mistake, in cui l’autore prende giustamente in giro l’impreparazione di un sindaco “verde”) e cosa scopro? Il tipo che lo ha scritto (Richard Lindzen) si vanta di essere stato “a lead author of the second IPCC Climate Assessment” L’IPCC sarebbe (secondo gz) un covo di burocrati ambientalisti, visto che è proprio l’organizzazione che ha prodotto il "grafico dei costi delle variazioni del tempo nel mondo negli ultimi 20 anni in miliardi" e gli altri grafici di questo thread, che sono “una cosa solo da ridere”. Incuriosito, vado a vedere cosa c’è scritto in questo ^second IPCC Climate Assessment#http://www.ipcc.ch/pub/sarsyn.htm^ (che è stato redatto nel 1995), immaginando di trovare feroci prese in giro delle mie preoccupazioni ecologiste. Beh, ne copio un assaggio: During the past few decades, two important factors regarding the relationship between humans and the Earth's climate have become apparent. First, human activities, including the burning of fossil fuels, landuse change and agriculture, are increasing the atmospheric concentrations of greenhouse gases (which tend to warm the atmosphere) and, in some regions, aerosols (microscopic airborne particles, which tend to cool the atmosphere). These changes in greenhouse gases and aerosols, taken together, are projected to change regional and global climate and climaterelated parameters such as temperature, precipitation, soil moisture and sea level. Second, some human communities have become more vulnerable to hazards such as storms, floods and droughts as a result of increasing population density in sensitive areas such as river basins and coastal plains. Potentially serious changes have been identified, including an increase in some regions in the incidence of extreme hightemperature events, floods and droughts, with resultant consequences for fires, pest outbreaks, and ecosystem composition, structure and functioning, including primary productivity. A questo punto mi domando: dove trovare (escludendo questo forum) un sito che mi invogli a diventare membro della Compagnia dell’Allegro Inquinamento? 2ali

 

  By: Paolo Gavelli on Giovedì 02 Ottobre 2003 16:38

gz, la sua impermeabilità all'evidenza sarebbe degna di più alti obiettivi. le ripeto, ma comincio ad avere l'impressione di parlare a un muro, che non guardo alle proiezioni, ma ai dati ATTUALI davvero non vede la differenza? 2ali

 

  By: GZ on Giovedì 02 Ottobre 2003 14:59

Gavelli Lei è come uno che vede un analista che dice che tra 3 anni il target price di Intel è a 50 euro perchè il suo tasso di crescita nel mondo bla bla bla..., ti fa vedere il grafico del tasso di crescita e siccome lavora a Chase Manhattan o chessoio e il grafico è molto colorato lei si impressiona e lo ripete in giro a tutti, senza controllare se 5 anni fa lo stesso ufficio ha fatto previsioni totalmente sballate e senza pensare anche che forse è impossibile farne di esatte. Ha mai svolto un lavoro serio in questi campi, ha una vaga idea di come si fa a fare una ricerca e delle proiezioni come quelle che copia e incolla in due minuti ? Le è mai capitato ad esempio di "produrre" dei report e dei grafici come quelli che va a prendere dai siti internet ? Il ^"grafico dei costi delle variazioni del tempo nel mondo negli ultimi 20 anni in miliardi"#www.ipcc.ch/present/graphics/2001syr/large/08.17.jpg^ fatto dalla burocrazia dell'ONU è una cosa solo da ridere, per mia disgrazia mi è capitato di fare degli scenari per l'energia per la CEE quando lavoravo a Booz Allen e ancora mi vergogno dell'inutilità e dello spreco di tempo. Lei fa copia incolla di grafici a colori e poi in base a quello predica: "... soluzione corretta: meno sprechi, meno sbucciapiselli, meno condizionatori, meno guai.." ? Bene, a casa sua starete senza condizionatore, peggio per i suoi genitori se sono anziani. Il resto di noi invece apprezza il condizionatore e se proprio occorre un sito che porta dei dati scientifici ne troviamo ^altri 20 sui cambiamenti scientifici e tecnologici che smentiscono le burocrazie ambientaliste#http://www.techcentralstation.com/climatechange.html^, Ma se poi tra dieci anni di nuovo le profezie allarmiste dell'agenzia ambientalista della burocrazia dell'ONU si rivelano sbagliate lei come la mette con la sua mamma lasciata senza condizionatore d'agosto a rischiare il coccolone ?

 

  By: gianlini on Giovedì 02 Ottobre 2003 14:49

sorry ma non vado praticamente mai in vacanza, i mercati non sono mai in vacanza, ricordi? non mi interessava la tua posizione di eventuale "moroso" nel pagamento della bolletta, quanto quella di quale fonte di energia "sfruttassi" per godere della possibilità di questo simpatico contraddittorio

 

  By: Noir on Giovedì 02 Ottobre 2003 14:42

no, pago la bolletta. e tu quando vai in vacanza vai a fare i bagni negli scarichi della edison?

 

  By: gianlini on Giovedì 02 Ottobre 2003 14:26

mi dispiace, ma la mia domestica ucraina me lo sconsiglia vivamente però vorrei capire, tu per collegarti ad internet tramite PC, stai contemporanamente pedalando facendo andare una dinamo per produrre l'energia necessaria?

 

  By: Noir on Giovedì 02 Ottobre 2003 14:20

sarebbe bello non avere nè l'uno nè l'altro, o no? se non ti piace la tua zona ti puoi sempre trasferire con me nell'est! :-)

 

  By: gianlini on Giovedì 02 Ottobre 2003 14:15

secondo te (io ho ufficio vicino alla stazione centrale a milano) è più pericolosa per me una centrale nucleare davanti a casa o qualcuno dei drogati che giornalmente incrocio ? non sapremo mai la risposta: però con la prima mi condiziono la casa o accendo la luce, con il secondo spesso e volentieri mi tocca cambiare lato della strada o tu vivi nell'unica zona d'Italia priva di qualsivoglia pericolo? come ha sottolineato Zibordi, nel mondo occidentale NESSUNO è mai morto per l'energia nucleare (solo stamattina 4 persone sono morte sul raccordo di ORTE, che facciamo lo chiudiamo immediatamente quello??)

 

  By: Noir on Giovedì 02 Ottobre 2003 14:06

e tu visto che non sei scettico perchè non ti fai costruire una centrale nucleare davanti casa? cque quando mi ritirerò presso degli sporchi comunisti ambientalisti me ne andrò a Cuba, sai, amo il caldo!

 

  By: gianlini on Giovedì 02 Ottobre 2003 12:58

noir, visto che sei scettico, ti consiglio di trasferirti dall'italia a, ad esempio Celjabinsk, o Kharkov o Sverdlosk, e poi ne riparliamo

 

  By: Paolo Gavelli on Giovedì 02 Ottobre 2003 12:19

x Polipolio ecco ^l'indirizzo#http://www.ipcc.ch/present/graphics.htm^ da cui ho tratto i grafici (che ho ridotto e reso poco chiari per alleggerire l'allegato); quello in questione è: 2-1 Indicators of the human influence on the atmosphere Il sito è dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), ci sono molti grafici davvero interessanti buona visione 2ali

 

  By: Noir on Giovedì 02 Ottobre 2003 10:59

"Il problema è che nelle dittature criminali qualunque tecnologia diventa un pericolo e oggi in europa siamo tutti in pericolo a causa delle centrali nucleari russe dove nessuno controlla, la corruzione e la mafia sono presenti, tutti sono abituati a mentire sistematicamente su ogni problema e se un giornalista fa un inchiesta rischia di finire male" ----------------------------------------------- dittatura?nessuno controlla? corruzione e mafia? tutti mentono? giornalisti che rischiano? ma stiamo parlando sul serio della Russia?e poi mi si domanda perchè non voglio il nucleare in ITALIA??? ma Putin poi non è un grande amico dell'illuminato? Perchè il nano, così buono e giusto, non ci mette una buona parola e lo convince a fare a meno di mafia, corruzione etc...? Che assist che mi hai fatto!

 

  By: polipolio on Giovedì 02 Ottobre 2003 00:29

x 2Ali 1.Il grafico andrebbe bene ma non riesco a leggere le scale, o lo posta più grosso o dà i 2 numerini che chiedevo 2.Se fossi il prossimo bambino a nascere sospenderei il pensiero fino ad ottenere quei numeri di cui sub 1

 

  By: Paolo Gavelli on Mercoledì 01 Ottobre 2003 22:49

gz, oramai più si agita, più si annoda... adesso sbaglia a mettere in fila cause ed effetti. la aiuto io: 1 causa: la produzione di energia determina l'aumento delle temperature 2 effetto: i deboli soffrono gli effetti dei condizionatori e dell'inquinamento delle città (un dato utile: nei gg di max concentrazione la mortalità quasi raddoppia) 3 soluzione errata: più condizionatori, più inquinamneto, più guai 4 soluzione corretta: meno sprechi, meno sbucciapiselli, meno condizionatori, meno guai mi scuso per la semplificazione, ma se i suoi argomenti sono questi... 2ali PS: non capisco perchè continua a parlarmi di questi "verdi", anzichè intervenire sui grafici

Dove stanno le scorie - gz  

  By: GZ on Mercoledì 01 Ottobre 2003 22:29

La Francia produce metà della sua energia con il nucleare. Quanti francesi sono morti finora a causa delle scorie radiottive ? Nessuno credo (a meno che non tengano tutti il segreto). E quanti francesi anziani invece sono morti invece questa estate per l'ondata di caldo perchè non avevano il condizionatore a casa (o in ospedale o in ospizio). Mia padre e mia madre d'estate vogliono il condizionatore dove dormono e hanno ragione, ma se vanno all'ospedale di modena d'agosto li fanno schiattare di caldo. Nella vita reale rischi un colpo per il caldo d'agosto se sei un anziano senza condizionatore e non di morire per le scorie radioatttive. In america tutti gli ospedali, scuole, case di riposo per anziani, qualunque edificio pubblico, ha il suo bravo condizionatore d'aria per cui questa estate con l'ondata di caldo non ci sono stati i casi di anziani deceduti per l'afa come in europa. Ma riempire un paese di condizionatori significa consumate un sacco di energia e in Italia costa parecchio per cui gli edifici pubblici e quasi tutti i lavoratori a basso reddito non se lo possono permettere e così schiattano a ferragosto. Il problema delle scorie radiottive esiste, ma nei paesi ex-comunisti. Sono decine di migliaia di persone che sono crepate nell'ex URSS perchè hanno avuto incidenti e contaminazioni a catena e le hanno sempre nascoste al pubblico, leggere per credere come a Cernobyl quasi tutte le vittime sono dovute al tentativo di soffocare la notizia del governo, se l'avessero pubblicizzata immediatamente si sarebbero salvati in tanti. Idem per un incidente molto più grave avvenuto in siberia negli anni '60 e di cui solo adesso ammettono la catastrofe che ha creato Il problema è che nelle dittature criminali qualunque tecnologia diventa un pericolo e oggi in europa siamo tutti in pericolo a causa delle centrali nucleari russe dove nessuno controlla, la corruzione e la mafia sono presenti, tutti sono abituati a mentire sistematicamente su ogni problema e se un giornalista fa un inchiesta rischia di finire male. In Ukraina il più importante fisico del paese è stato incarcerato a inizio 2003 perchè ha provato a denunciare il pericolo di contaminazione delle scorie radiottive che vengono maneggiate in modo criminale contaminando centinaia di migliaia di persone, ha denunciato come tutti i bambini che nascono in un intera regione soffrono deformazioni ecc.. La dittatura di Kuchrma (o come si chiama il loro duce locale) lo ha messo in galera, un fisico internazionale del livello di Rubbia (!). La Comunità Europea ha non mosso un dito finora benchè questo scienziato denunciasse le scorie radiottive e centrali fatiscienti ukraine che mettono in pericolo anche noi perchè la prossima Cernobyl capiterà in Ukraina e poi la nube arriverà da noi. Ma ai verdi interessa solo una cosa, dire che noi occidentali ricchi consumiamo troppo e dobbiamo impoverirci "per non consumare le risorse del pianeta". Se nei paesi con dittature criminali se ne sbattono delle sicurezza più elementare, mettono il mondo in pericolo con il nucleare (e qualunque altra tecnologia) e fanno fuori la gente che prova a denunciare le conseguenze i verdi si girano dall'altra parte e cominciano la tirata su"... bush che impedisce kioto ..."o altre minchiate del genere (cina, russia, giappone, india non ratificano kioto...). In europa siamo invece tutti in pericolo oggi perchè l'ex-Urss è piena zeppa di centrali nucleari (e impianti chimici e altro) che vanno letteralmente a pezzi, ma essendoci la mafia dell'ex Kgb che comanda non sai cosa succede veramente fino a quando non scoppia la contaminazione perchè sono abituati a mentire sempre e c'è paura di fare denunce. Questo è il pericolo in europa e gli unici che se infischiano completamente sono i verdi che essendo per lo più come formazione culturale ex-comunisti o ex-sessantottini istintivamente si trovano bene solo se possono denunciare "l'occidente ricco che consuma le risorse del pianeta e la politica americana..", cioè alla fine se stessi, perchè sono anche dei pirla e a settanta anni d'agosto avranno bisogno anche loro del condizionatore anche a costo di usare solo petrolio