W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)

 

  By: polipolio on Martedì 17 Maggio 2005 01:49

4. lasciate vuote le casse dello stato ------- riflessioni: chi la fa l'aspetti il diavolo fa le pentole ma non i coperchi il bue dà del cornuto all'asino

io sono ottimista - gz  

  By: GZ on Martedì 17 Maggio 2005 01:48

Io sono ottimista, perche' fortunatamente da meta' anni '80 ormai il Mercato Globale e' diventato, come in Guerre Stellari "il potere del lato oscuro della forza", un meccanismo invisibile contro cui i politici dei singoli paesi si scontrano e vengono quasi sempre respinti quando cercano di fare danni grossi Da questa estate ho smesso di nuovo di comprare giornali (capita che per un poco ricada nel vizio ma poi cerco di perderlo), purtroppo sento lo stesso gli echi di queste idiozie, ma fino a quando non mi rubano in casa, dato che mi occupo di mercati finanziari via internet stando in campagna, per tutto il resto, che sia traffico, burocrazia, tassazioni, stagnazione economica, degrado cittadino e culturale, cerco di scansare e di godere invece dei lati buoni dell'italia che comunque sono tanti. Sono contento di vedere il mercato finanziario globale che avanza, i mega-iper-iper mercati della lega delle coop emiliane che hanno ormai superato anche le Mall americane e rappresentano valori e stili di vita opposti a quelli dei politici locali Sono contento di vedere che la maggioranza dei fondi sia della Mediolanum di Berlusconi che del MPS dei Diesse sono di diritto irlandese ormai perche' cosi' pagano meno tasse. Sono contento di vedere conoscenti e amici che lavorano sui mercati e fanno affari che inventano formule e soluzioni nuove ogni anno per sfuggire alle regolamentazioni e le tasse dei singoli paesi Vedo la storia del famoso Deficit Estero USA di cui tanti esperti, giornalisti e politici si lamentano in continuazione dall'inizio degli anni '90 annunciando di continuo che "...l'America ha bisogno di 2 miliardi al giorno per continuare e il dollaro diventera' carta straccia..." E noto che ogni anno, misteriosamente, alla fine, affluiscono da tutto il mondo altri capitali in America: non in Cina, Russia, India, Brasile, Germania, Francia, ma per qualche motivo quando si fa il conto di tutto il denaro che e' entrato ed uscito da tutti i paesi da 15 anni si scopre che la maggioranza e' finito in America che tutti i politici, intellettuali e media criticano perche' spendacciona, ridicola, rozza, pericolosa e sempre sull'orlo della crisi (che non arriva mai) Per cui dato che fortunatamente viviamo in buona parte (chi piu' e chi meno) in una dimensione globale io sono ottimista

 

  By: polipolio on Martedì 17 Maggio 2005 01:48

4. lasciate vuote le casse dello stato ------ Dal sito lavoce.it (che dà atto di un buco dell'1% nel bilancio dello stato italiano, creato dalle sinistre nel 2001, alla vigilia della più brutta recessione WW degli ultimi 10 anni...) Nome: Franco Zannoner Oggetto: Riconoscimenti postdatati Messaggio: Allora, quando Tremonti diceva che il governo di centro sinistra aveva lasciato un buco di bilancio, aveva ragione. (l'ammissione di questo buco era gia' comparsa ne LA VOCE, anche se subito smentita). Adesso andate oltre, e ammettete che lo scopo era di mettere in difficolta il centro destra al governo.

 

  By: Moderator on Martedì 17 Maggio 2005 00:22

mentre il notaio ,il commerciante ,lo statale ,il medico ,il commercialista ,persino l'industriale ,non possono spostare il lavoro in svizzera o simili ,per il contanta basta un clik.Specie se ne parli a vanvera come Alemanno (politicamente è una mossa da subnormale parlarne)o si sa che tornerà il centrosinistra PS : non m'ero accorto che quello qua sopra era stato già espresso meglio da GZ poco fa

 

  By: Gilberto on Martedì 17 Maggio 2005 00:17

non sono sempre così pessimista : ------------------------------------ Sei semplicemente realista . Tra le cause io metterei anche che l'Italia è il secondo paese al mondo per popolazione anziana , dopo il Giappone . Che spinta al futuro e al cambiamento può avere un Paese di vecchi , cui preme l'ospedale gratis , la pensione e giocare a bocce ?!?!

 

  By: Moderator on Martedì 17 Maggio 2005 00:10

Naturalmente non sono sempre così pessimista : Ma il brutto della situazione è la possibile reazione della gente. Molti hanno votato il centro destra perchè nauseati dalla sinistra italiana ,dalla sua egemonia di stampo sovietico sulla cultura italiana , con tanto di imprimatur morale sulla circolazione delle opinioni; nauseati dalla DC, nauseati dallo pseudo-riformismo socialista italiano. Berlusconi è stata la continuazione della scelta dei governi "Tecnici" dell'ultimo periodo,perchè dei politici di professione quasi tutti diffidavano.Hanno votato per l'industriale , per il lberista,per l'efficienza :un tecnico esterno , non un politico. In realtà , gli italiani non sono liberisti , perchè la loro cultura non lo è .Berlusconi o non è stato capace o non gli hanno permesso di fare , sta di fatto che la spinta che ci si aspettava da lui non è arrivata .Gli italiani vogliono le riforme basta che non riguardi loro , vogliono il paese pulito basta che l'inceneritore non sia dalle loro parti , vogliono il liberismo basta che non riguardi il proprio lavoro. Il centrosinistra non avrebbe comunque fatto meglio, ci saranno anche cause internazionali , ma manca la spinta in ogni settore della vita nazionale .Berlusconi ha fallito anche se le colpe fossero di altri. I problemi non sono in via di soluzione nè c'è entusiasmo. La reazione che temo per una popolazione come quella italiana : richiesta di più intervento statale , di più garanzie , di riforme del genere -redistribuiamo la povertà equanimemente - ,di inamovibilità dai posti di lavoro , sopratutto per quelli socialmente ed economicamente inutili (statali , regionali,locali), blocco delle innovazioni che fanno paura se la piazza retrogada manifesta.... Invece di tirar le somme e dire che Berlusconi non è stato molto liberista , che la sinistra e la destra vanno castigate perchè ci portano al declino social-vecchieggiante non competitivo , ci si rinchiuderà ancora di più nei vecchi principi comunisti e cattolici . Anche i cattolici ,che non hanno a che fare con quelli che credono in Dio ,in Italia sono come i sindacati e la magistratura , cioè sono dei tabù ,intoccabili, si ritengono moralmente superiori e non li si può criticare , ma dovrebbero prendersi le loro responsabilità quando nell'omelia di inaugurazione del pontificato non hanno battuto ciglio quando Ratzinger si è permesso di equiparare il Liberismo al Comunismo e senti-senti al Libertinismo. Comunisti italiani ,Cattolici italiani ,fascisto-Alemanni italiani ,Fascisto-squadristo-Padani ,con loro non c'è speranza. Sono maggioranza assoluta .Amen

 

  By: Gilberto on Lunedì 16 Maggio 2005 23:29

La gente penserà che dopo aver raddoppiato l'aliquota per i capital gain i politici alla frutta si rimangeranno anche lo scudo fiscale di tremonti e usciranno i capitali ------------------------------------- Sembra che a sx sia già scritto nel programma elettorale , di applicare un bel salasso del 5% sul capitale rimpatriato , a tutti quelli che hanno usufruito dello scudo di Tremonti . E non c'è via d'uscita...... anche se i capitali escono , cosa molto probabile , il 5% lo devono pagare comunque , visto che si erano "regolarizzati" con il Fisco e i nomi dei titolari sono stati registrati....

 

  By: GZ on Lunedì 16 Maggio 2005 23:20

Il Capitale negli ultimi 20 anni è diventato sempre più mobile ed è difficile da tenere fermo dentro un paese, si muove solo in base agli incentivi di ritorno economico e con il mercato globale ha pochi limiti Anche il Lavoro quando può cerca di muoversi, come si vede dalla marea di gente che sbarca ogni giorno a Lampedusa, ma alla fine questo è possibile solo per quello davvero disperato extracomunitario oppure alcuni superpecializzati in alto Al 12.5% di aliquota sui capital gain molta gente non si preoccupava di portare i soldi all'estero, pagava e basta Se l'aliquota ora la portano al 25% invece il costo di tempo e risorse richiesto per spostare i soldi fuori per molti diventerà accettabile. La gente penserà che dopo aver raddoppiato l'aliquota per i capital gain i politici alla frutta si rimangeranno anche lo scudo fiscale di tremonti. E dopo quelli stranieri che in Italia come noto vengono meno che in qualunque altro paese CEE usciranno di nuovo anche dei capitali italiani

 

  By: Gilberto on Lunedì 16 Maggio 2005 21:00

A questo punto sarebbe bello sapere le principali voci di spesa del Paese....Pensioni , Sanità , PA , politici ? Purtroppo , anche il migliore dei governanti , non sarà mai in grado di toccare queste cose , perchè per continuare a fare il suo "mestiere" , deve fare i conti col CONSENSO POPOLARE ....

 

  By: XTOL on Lunedì 16 Maggio 2005 20:52

che le competenze economiche dello stato vadano abbondantemente ridimensionate è (per me) un'ovvietà. la barzalletta è raccontare che (col debito pubblico che ci ritroviamo) si faccia ripartire l'economia con una sforbiciatina alle tasse, mantenendo (anzi aumentando) la spesa pubblica. qualcuno qui ci aveva creduto? xtol

 

  By: Gilberto on Lunedì 16 Maggio 2005 20:47

XTOL , l'articolo condivisibile , non risponde comunque alla mia domanda sulla necessità di una fortissima riduzione delle spese statali... Parlare solo di aumentare il gettito , a mio avviso , oltre ad avere poco senso , in una situazione come quella italiana , è molto controproduttivo perchè qui , con il programma "PIU' TASSE PER TUTTI" si rischia lo stallo e la picchiata del Paese .

 

  By: XTOL on Lunedì 16 Maggio 2005 20:40

4- lasciato vuote le casse dello stato: ------------------------- Volendo parlarne seriamente: ^I costi di un'alternanza annunciata#http://www.lavoce.info/news/view.php?id=27&cms_pk=1498&from=index^

 

  By: XTOL on Lunedì 16 Maggio 2005 20:37

il solito inopportuno ------------------- hai ragione; è che ogni tanto non resisto :-) xtol

 

  By: Gilberto on Lunedì 16 Maggio 2005 20:36

4- lasciato vuote le casse dello stato: -------------------------------------- La cosa ancora poco chiara è chi dovrà riempirle di nuovo .... e soprattutto perchè riempirle di nuovo , visto che il forziere è strutturalmente senza fondo ?!?! Non sarebbe meglio mettere qualche pezza , prima di riaprire il rubinetto ?!?!

 

  By: gianlini on Lunedì 16 Maggio 2005 20:35

Xtol sei il solito inopportuno.... io cercavo di parlare dell'impatto su un eventuale aumento della tassazione sul capital gain per noi trader...e tu ricominci a parlare del Berlusca (quando c'è un thread apposta per quello!!!) il mio intervento si era inserito in questo thread proprio perchè alemanno e la lega vogliono ribilanciare il carico fiscale fra chi lavora e chi invece vive di rendita.... per il berlusca c'è il thread apposta!