W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Mercoledì 30 Agosto 2017 16:01

Oscar, non pensare che quarto oggiaro sia così degradata. Caso mai se vuoi parlare di quartieri degradati e dall'aspetto poco florido a Milano, cita il Corvetto o la Stadera.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: traderosca on Mercoledì 30 Agosto 2017 15:59

" c'è anche abbastanza verde"

 

si,perchè coltivano la  marijuana!!!

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Mercoledì 30 Agosto 2017 15:54

Oscar, guarda che Quarto Oggiaro non è poi così male, c'è anche abbastanza verde.

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: traderosca on Mercoledì 30 Agosto 2017 15:53

Tuco,se vai a Quarto Oggiaro dici che milano fa cagare?

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Tuco on Mercoledì 30 Agosto 2017 15:47

Gian, l'articolo è un po' vecchiotto, ho fatto come Zibordi, ho ricercato il peggior articolo su Gela... per avvalorare la mia tesi.

Crocetta è stato infatti sindaco di Gela.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Mercoledì 30 Agosto 2017 15:09

Tuco, solo una domanda sull'articolo che hai postato.

ma Rosario Crocetta non è il governatore della Sicilia? è anche sindaco di Gela?

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Mercoledì 30 Agosto 2017 13:06

 

Rolex in regalo e voti in cambio di formaggio
Ecco chi sono gli alfaniani alleati del Pd in Sicilia

C’è chi è accusato di essersi messo al polso un Rolex in cambio di certo emendamento taglia Iva, ma anche chi è stato riconosciuto colpevole di aver ottenuto lavori gratuiti nella sua villa in cambio di finanziamenti pubblici. C’è chi non ha nessuna accusa ma in gioventù è finito addirittura immortalato in uno fotografia con Matteo Messina Denaro e chi invece è diventato suo malgrado il simbolo del sistema che gestiva il centro per richiedenti asilo più grande d’Europa: il Cara di Mineo

di Giuseppe Pipitone

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Mercoledì 30 Agosto 2017 13:00

Tuco, la sicilia e' quel posto dove i deputati regionali (detti anche "assessori") aboliscono la societa' di riscossione perche' son tutti indebitati con essa (pagar le tasse per loro e' un affronto). Qel posto dove fioccanoi a getto continuo leggi per arrubbare i soldi che arrivano da Roma, quel posto dove e' nata, cresciuta e pasciuta forza Italia (61 a zero) etc.. etc.. etc..

Ai tempi del forum di WSI c'era una tal siciliano profondo conoscitore dei suoi corregionali il quale ebbe l'ardire di sostenere:

La sicilia si puo' bonificare in un modo soltanto: farla sprofondare sotto il livello del mare per una buona mezz'ora e poi farla riemergere.

Senza arrivare a tali eccessi ci vorrebbe almeno un commissario tedesco con poteri dittatoriali.

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Tuco on Mercoledì 30 Agosto 2017 12:48

A Sciacca ho rischiato un pestaggio per non aver dato sufficiente precedenza ad un bulletto mafioso sul motorino,

in certi paesi si respira violenza, non ovunque comunque.


 Last edited by: Tuco on Mercoledì 30 Agosto 2017 12:50, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Tuco on Mercoledì 30 Agosto 2017 12:23

Premesso che certi luoghi ci sono pure in altre nazioni così dette civili ( forse ),

non voglio più sentir dire: L'Italia è un grande paese...

Ci sono passato per sbaglio, cercando una farmacia, e ho lasciato fare al navigatore... mai più!

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Mercoledì 30 Agosto 2017 12:06

La Sicilia è quella del famoso 61-0, Tuco.....

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Tuco on Mercoledì 30 Agosto 2017 12:02

http://www1.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/200812articoli/39648girata.asp

Andate a Gela

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Mercoledì 30 Agosto 2017 11:49

certo che la frase "ma chi vuoi che venga a Milano?" rimarrà scolpita per molto tempo negli annali ..!!! ;))

Le stanze per gli universitari, rincari del 12 per cento in un solo anno. «Effetto dei siti come Airbnb»

I prezzi, rispetto all’anno scorso, sono aumentati ancora e la «colpa» è imputabile anche ai portali come Airbnb, Homelidays o Homeaway. O, almeno, questa è la tesi dell’ufficio studi di «Immobiliare.it». Milano è la città più cara

Per un letto in stanza doppia a Milano si pagano in media 388 euro (più 28 per cento rispetto all’Italia, un costo del 16 per cento superiore rispetto a Roma): il prezzo è cresciuto in un anno del 12 per cento. Il costo della singola è aumentato meno, del 4 per cento, a 528 euro. Ma resta più alto del 27 per cento rispetto ai 416 di media nazionale e del 20 per cento rispetto alla capitale.

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/17_agosto_30/milano-stanze-gli-universitari-rincari-12percento-cento-un-solo-anno-8ff78d9e-8d5d-11e7-9464-bd6d9adf1594.shtml


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 30 Agosto 2017 11:51, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Martedì 29 Agosto 2017 14:17

Effetto TEMER , pana