W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Sabato 15 Settembre 2018 10:50

Mi diceva stamattina il pasticcere che le brioches sono rincarare perché non si trova burro. Morphy, si sa niente dalle tue parti  

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 14 Settembre 2018 15:54

Putin è il Maestro. Gli altri sono allievi. 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Venerdì 14 Settembre 2018 15:28

L'espressione "Ungheria di Orban" faceva pensare come minimo ai due terzi di consensi, 65 % come minimo

Putin è su quella percentuale lì

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 14 Settembre 2018 15:23

Non potendolo sapere non si fanno assunzioni al riguardo. Da italiani rileviamo però che il 49,7% di voti per Fidesz è una percentuale enorme per un partito e che quindi gli ungheresi con diritto di voto sono contenti di Orban.


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 14 Settembre 2018 15:24, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Venerdì 14 Settembre 2018 15:15

guarda che la penso esattamente allo stesso modo

solo che non si può sapere se a votare Orban siano gli ungheresi che emigrano o quelli che restano.

nessuno fra te e pana può ragionevolemtne trarre una conclusione

 

"l 49,7% dei consensi è enorme. Non so se in Italia nessun partito lo abbia mai ricevuto.."

Addirittura enorme??? ...eh la  Madonnna!!

Io pensavo che con l'espressione "Ungheria di Orban" ci si riferisse come minimo al 65 %. Ma anche di più. In una società qualsiasi il 49,7 % non rappresenta la maggioranza degli azionisti.

 

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 14 Settembre 2018 15:24, edited 5 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 14 Settembre 2018 15:09

Gianlini, che ne sai? Hai appena scritto che non sai nulla degli eventi della politica passata, nemmeno di quella italiana, e vorresti disquisire della situazione ungherese?

 

Lo spiego io, che conosco i fatti: l'Ungheria è un ex-paese comunista e come tale è ancora più povero dei paesi dell'Europa Occidentale. 50 anni di storia pesano ancora sulle sue spalle. C'è quindi un motivo oggettivo ad emigrare in Germania o in Francia (o anche in Italia): i salari in Occidente sono infatti più alti che nell'Europa dell'Est, proprio per le ragioni storiche che tu non conoscendo non riesci a capire. La gente vota per però per Orban perché vede comunque il miglioramento. Capisce che è il miglior governo possibile. A differenza di pana gli ungheresi sono capaci di fare un ragionamento retroattivo e in prospettiva.

 

Il 49,7% dei consensi è enorme. Non so se in Italia nessun partito lo abbia mai ricevuto... ah già ma che te ne parlo a fare.... non sai nemmeno se da noi c'è mai stato un referendum, figurati se sai delle percentuali dei voti...


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 14 Settembre 2018 15:18, edited 3 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Venerdì 14 Settembre 2018 13:54

Lo votano, pur sapendo di dover emigrare.

O magari lo votano solo quelli che restano.

Chi lo può dire? [Orban ha ricevuto 2,8 milioni di voti su circa 8,3 milioni di votanti, ogni ipotesi è aperta) - avrei detto che viaggiava almeno sul 65 % di consensi, e invece ho visto ora che alle elezioni del 8 aprile 2018 ha preso il 49,27 % di preferenze - vedi come i media riescono a modificare la percezione delle cose?

 

Anche le elezioni in sudamerica si tengono regolarmente eppure non hanno certo governi di cui andare fieri.....


 Last edited by: gianlini on Venerdì 14 Settembre 2018 13:59, edited 5 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 14 Settembre 2018 13:33

Però se in Ungheria lo votano a casa mia significa che hanno ragione loro e torto te.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: pana on Venerdì 14 Settembre 2018 11:52

e gia la seconda volta che leggo di fortissima emigrazione degli ungheresi ,cioe se nevanno dal lloro  paese, strano dato che hanno svoranita monetaria  e valutaria e bassa disoccupazione ( o forse la disoccupazione e bassa proprio perche se ne vanno???)

qualcuno ha dei dati aggiornati'^^ sarebbe un grande TEGOLONE sul crapon dei sovranisti delforum...ahah o i oi o oi

 

La cosa più grave, però, è che è riuscito a far dimenticare che la piccola economia (e, di conseguenza, il governo) ungherese si regge sui fondi strutturali europei che vengono distribuiti ad amici e parenti suoi, su una corruzione diffusa e una propaganda nazionalista martellante, su bassi salari e su centinaia di giovani che continuano a emigrare. Veramente non un modello da seguire, per nessuno, e meno che mai per l’Italia.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/09/12/orban-le-sanzioni-allungheria-servono-a-difendere-la-liberta-di-un-paese-ue/4621502/

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: pana on Giovedì 13 Settembre 2018 14:10

l isis colpisce anche in cina

Cina, con un fuoristrada si getta sulla folla: 11 morti e 44 feriti

"Gesto di rivalsa verso la società". L'uomo, 54 anni, era già stato condannato per traffico di droga, furto e aggressione

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Mercoledì 12 Settembre 2018 14:29

A proposito di cinesi....

Oggi ho scoperto (dopo almeno 15 anni che frequento il posto) che la coppia id cinesi titolari di una piccola pizzeria zona Corso Indipendenza in cui vado spesso, ha una figlia!! (che inizia l'università).

Ero assolutamente certo che non avessero figli, perchè marito e moglie sono sempre in pizzeria, mezzogiorno e sera, tutti i giorni, fino a tarda notte. Incredibile pensare che avessero una figlia (o magari più di una chissà, oggi è saltato fuori nel discorso la presenza della figlia, perchè ero con la mia e si parlava di università).

 

La cinese si è iscritta a questa università, che nemmeno conoscevo (ha sedi a Padova e Milano). So che a Padova c'è una scuola privata cinese molto prestigiosa, forse è una sua emanazione.

http://www.ciels.it/

 


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 12 Settembre 2018 14:34, edited 3 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: pana on Mercoledì 12 Settembre 2018 13:44

 

ma dove sono finiti gli indignados del forum?

dove sono finiti quelli che "nlle carceri sono tutti stranieri,extracomunitari perche ...blablabla2

e ci credoo

al braccio destro di carminati (processo mafia capitale) lo hanno gia mandato ai domicliari

si era preso 11 anni , GIA AI DOMICILIARI

E CI CREDO CHE NELLE CARCERI NON CI SONO ITALIANI..

aspettiamo commenti degli indignados...solo silenzio scommetto

 

Lascia il carcere il braccio destro di Massimo Carminati dopo la condanna a 11 anni

Riccardo Brugia, appartenente all'estrema destra, ha ottenuto dai giudici gli arresti domiciliari

 

e gli indignados..shhhhh

silenzio

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Bullfin on Martedì 11 Settembre 2018 00:45

incredibile!! la prima volta di un comunista che esalta la polizia!!..

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: DOTT JOSE on Lunedì 10 Settembre 2018 23:57

filmati che scaldano e confortano il cuore

militanti forza nuova fermati a suon di randellate nei denti

quanto vorrei essere stato uno dei pulotti

https://www.youtube.com/watch?v=6cTRc0yv1J8

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Lunedì 10 Settembre 2018 23:51

Ho pessima memoria, non so raccontare storie e storielle (mai riuscito a raccontare una favola a mia figlia), una certa dose di irrequietezza per cui l'ospite del taxi per mezz'ora è ottimo, lo stesso per una mezza giornata o addirittura una giornata intera non lo sopporterei proprio, ho una non perfetta tenuta fisica se devo camminare, muovermi ecc.ecc.

In realtà, una volta, venticinque anni fa, abbordavo le turiste straniere e le portavo in giro per Milano per le vie meno famose, e avevo un po' di storie da raccontar loro, ero anche convincente, ma col tempo ho perso questa capacità