Un sistema matematico per le azioni e titoli

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: gianlini on Lunedì 29 Aprile 2019 08:38

Morphy, chiedigli se vuole un socio finanziatore.

Non so cosa sia questa spirulina, ma secondo me fa molto figo con le donne dire che coltivi qualcosa che poi serve per cosmetici, prodotti dietetici, integratori e roba del genere.

 

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 29 Aprile 2019 08:41, edited 2 times in total.

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: Morphy on Lunedì 29 Aprile 2019 08:14

Shera si tratta di coltivazione in serra di spirulina biologica. I costi degli impianti sono circa 1 milione ogni 1000 metri di serra. L'utilizzo sembra ci sia, cosmesi, integratori, alimentare. Ho chiesto informazioni così perchè a me comunque sembra un prodotto che potrebbe essere legato ad una moda attuale.

 

Spirulina (prima si parlava della sindaca Sbirulino!!)  

  By: shera on Lunedì 29 Aprile 2019 07:23

produrre la spirulina costa poco , ma serve un clima mite quindi in italia non sarà ottimizzato d'inverno, se piove spesso cambiano le concentrazioni quindi meglio un tetto e le luci per coltivazione indoor

quella prodotta in india costa veramente poco, quindi deve puntare sulla qualità

ma poi a chi la vende?

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: Gano di Maganza on Martedì 23 Aprile 2019 22:07

Qui mi sa che rischiano la Procura Contabile. E allora so' cazzi.

 

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: Bullfin on Martedì 23 Aprile 2019 20:57

rob de mat!.

 

Roma, bus israeliani bloccati: "Euro 5 non possono essere immatricolati"

La beffa dei mezzi usati e presi in affitto per rimpolpare la flotta Atac. Ma ora le vetture sono ferme nei depositi

di LORENZO D'ALBERGO

Sono arrivati, sono già in rimessa. Ma non ancora in strada. I 70 bus israeliani che Atac ha affittato per rimpolpare la sua flotta e aumentare qualità e quantità del servizio non possono ancora calcare i sampietrini del centro storico. Sono euro 5 e dopo aver girato in lungo e in largo per le strade di Tel Aviv sono bloccati nei depositi di Salerno e di Roma.

"Datati 2008 - spiega la consigliera piddina Ilaria Piccolo, che sul caso presenterà un'interrogazione - sono costretti allo stop. Sono euro 5 e non euro 6 e per questo sono in corso incontri tra la municipalizzata e la motorizzazione. La sindaca Virginia Raggi e l'assessora ai Trasporti Linda Meleo vengano in consiglio comunale a riferire " . Secondo l'eletta dem, infatti, ci sarebbe anche il rischio di un danno per le casse dell'azienda di via Prenestina: "Il Campidoglio ha già pagato ai fornitori il 16 per cento dell'importo, che è pari a circa 500 mila euro al mese".

 
 
Immediata la risposta di Atac: " Non c'è nessun rischio economico. I corrispettivi finora versati al noleggiatore sono infatti coperti da specifica polizza di garanzia " . La partecipata guidata dal presidente e amministratore delegato Paolo Simioni non tirerà fuori un euro finché le vetture non saranno targate e circolanti.

Resta, però, il problema dell'immatricolazione dei nuovi mezzi. Ritenuti peraltro fondamentali per tenere fede alle promesse fatte al tribunale fallimentare al momento della presentazione del piano di salvataggio dell'azienda. "Relativamente alla loro immatricolazione - spiegano dalla municipalizzata - il fornitore sta provvedendo, a sua propria cura ed onere, alla finalizzazione di quanto necessario per mettere in strada le vetture come previsto dal contratto". Insomma, il problema in motorizzazione c'è. Ma dall'azienda filtra ottimismo: "Lo risolveremo".

Anche perché non ci sono altri modi per aumentare la produttività del servizio di superficie. Per l'acquisto dei bus si è ancora in attesa che la convenzione firmata con Consip, la centrale acquisti governativa, produca i suoi effetti. E porti a Roma 227 nuovi bus. Per ora ci sono i 70 in affitto, ma sono ancora fermi.

 

 

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: gianlini on Martedì 23 Aprile 2019 19:09

a questo punto il NQ dovrebbe andare a 10.000

 

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: Gano di Maganza on Martedì 23 Aprile 2019 19:08

 

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: hobi50 on Martedì 23 Aprile 2019 19:00

Già già ...diventa sempre più difficile .

 

Hobi

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: gianlini on Martedì 23 Aprile 2019 18:49

Intanto, siamo nuovamente ai massimi storici per gli indici US!

pazzesco cosa siano riusciti a fargli fare negli ultimi 6 mesi....

 

 

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: hobi50 on Martedì 23 Aprile 2019 14:00

Gianlini ..probabilmente i prezzi incorporano la realtà, (rappresentata dagli algoritmi elaborati da quelli di Renessaince )con ritardo.

In pratica viene buttata alle ortiche la "efficient market theory" di Fama .

 

Hobi

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: Morphy on Martedì 23 Aprile 2019 13:14

Grazie Hobi per il video che ho rivisto con piacere. Credo tra l'altro che sia l'unica intervista in cui Jim si sbilancia un po' (ma proprio solo un po') sulla filosofia del Renaissance. Simons è un grande personaggio, anche sotto l'aspetto umano. Diciamo che la vita lo ha messo a dura prova.

 

Ci sarebbero mille cose da dire sui modelli di Renaissance ma di sicuro è che li dentro si analizzano dati. Una cosa interessante è che Simons nel suo fondo non assumeva gente proveniente da wall street (cosa che invece facevano in LTCM), ma solamente gente con formazione scientifica. E il motivo principale di questa scelta non stava tanto nella capacità per esempio di un matematico di fare di conto (si anche quello eccome) ma piuttosto nella capacità del matematico di avere un'approccio scientifico alle problematiche. A nessuno in Renaissance sarebbe venuta la malsana idea di fare trading utilizzando delle medie mobili, non tanto perché, come scherzosamente sostiene Simons, hanno funzionato solo fino agli anni 60' (figuriamoci), ma piuttosto perchè non c'è una ragione logica per utilizzarle. Uno scienziato non prenderebbe mai una cantonata simile sulle medie. E così su tante altre credenze riguardo all'analisi tecnica. L'analisi tecnica di per se non è completamente sbagliata, ci sono alcune cose che hanno un senso altre che non ne hanno alcuno. Tutto il paragrafo sugli indicatori per esempio è da cancellare.

 

Dicevi dei grafici. I grafici illustrano il prezzo, per cui devono essere utilizzati per poter lavorare. Per mia esperienza aggiungo che possono essere letti come comportamento del mercato (ed è l'unica cosa che so fare o per lo meno che ho fatto) e da qui capire che esiste una sua struttura. Si possono individuare punti di ingresso con ragionevole sicurezza. Se controlli, puoi vedere l'ultimo punto di ingresso da me segnalato sul DAX (unica cosa che tengo d'occhio) che è indicato nel grafico sotto. Dopo un anno di ribasso è stata la prima barra in cui ragionevolmente mi sono sentito di dire che ci sarebbero state ALMENO 2 settimane di rialzo. Nella seconda freccia dicevo chiudere almeno metà della posizione. Questa è analisi della struttura. Poi c'è la parte della gestione della posizione che sostanzialmente è meccanica e standard (circa). Questo lavoro fatto su un singolo mercato e ancor peggio in modo non continuo (cioè tanto per dire qualcosa su cobraf) non ha nessuna valenza. Comincia ad assumere significato se applicato in modo continuo (per un periodo sufficiente) a decine di mercati almeno. E siamo solo sulla buccia della mela. Manca tutta la parte dei dati citata da Simons, applicata poi a migliaia di mercati. Insomma un lavoro mastodontico che necessita di molti mezzi e di molte persone che tra l'altro siano inevitabilmente d'accordo a sprecare tempo in questo senso. Un lavoro colossale che però ad un certo punto ti accorgeresti assumere significato. Solo in questo senso posso confermare quello che hai detto e cioè che senza l'analisi dei dati della realtà, l'analisi del grafico non ha valore. E infatti io ho abbandonato il trading perchè ho capito (dopo anni) che ero ben lungi dall'avere anche le più minime risorse necessarie per lavorare sui mercati. E che era (almeno per me) una cosa ridicola rimanerci oltre che pericolosa. Anche perchè a fare trading senza mezzi e competenze ci si può rovinare finanziariamente.

 

Ed è alla luce di queste difficoltà che ho fatto i complimenti per la stabilità raggiunta dal tuo sistema di trading. La stabilità é tutto...

 


 Last edited by: Morphy on Martedì 23 Aprile 2019 13:17, edited 1 time in total.

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: gianlini on Martedì 23 Aprile 2019 12:03

Hobi, in pratica dice che è falso l'assunto che i prezzi inglobino tutte  le informazioni presenti sul mercato.

 

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: hobi50 on Martedì 23 Aprile 2019 10:31

https://www.youtube.com/watch?v=U5kIdtMJGc8

 

Morphy ,so che ,come me, è un grande ammiratore di Jim Simmons di Renaissance

Non so se ha sentito questa intervista ( in inglese ma con sottotitoli ).

Dal punto di vista del trading ci sono alcune affermazioni che distruggono la cosiddetta analisi tecnica.

Gli algoritmi sui mercati non hanno , come fonte generatrice, i dati dei grafici se non come punto di partenza ma una mole "quasi infinita " di dati sulla realtà .

Senza gli algoritmi su dati della realtà l'esame grafico è di nessuna importanza.

 

Hobi

Re: Un sistema matematico per le azioni e titoli  

  By: pana on Lunedì 08 Maggio 2017 11:55

clamorosa bocciatura della marine lupen ,nientepopodi meno che dal padre

e FONDATORE DEL FRONT NATIONALE

Jean-Marie Le Pen: 'Mia figlia non ha le qualità per fare il presidente'

Il fondatore del Front National boccia senza appello Marine Le Pen e la definisce 'un'ingrata'

Come fare soldi con una banca (come Mosler) - Moderatore  

  By: Moderatore on Martedì 16 Aprile 2013 03:54

il nostro amico Warren Mosler ha venduto ieri l'altro la piccola banca, ^Entreprise Bank#http://www.enbpb.com/2696/mirror/^ che aveva comprato nel 2009 in Florida (notare il tempismo, compra nel 2009 e vende ora...) e se qualcuno lo ricordasse avevo spiegato qui sul forum cosa faceva a maggio 2012 quando Warren era a Rimini Questi sono i ^risultati della gestione del portafoglio della banca da parte di Mosler#https://docs.google.com/viewer?url=http%3A%2F%2Fwww.moslereconomics.com%2Fwp-content%2Fgraphs%2F2013%2F04%2FEB-Q1.xls^ e sono spettacolari. Anche se la banca era gestita in modo conservativo, teneva un capitale pari al 15% degli asset (degli impieghi) che è circa il doppio della media delle banche oggi. E pur avendo un paio di filiali in realtà era solo come facciata diciamo, quello che faceva era prendere soldi di investitori, come Mosler appunto come capitale, usare lo statuto di banca per accedere la liquidità della Federal Reserve intorno all'1% e comprare "CDS" di mutui ipotecari cartolarizzati, cioè in sostanza INVESTIRE IN MUTUI. Ovviamente poi Mosler metteva un poco di leva, ma non molto, circa leva di 3 volte e stava attento a comprare tranches di mutui di qualità elevata, che pagano meno, ma sono praticamente sicuri. In America, come qui non ci si stanca di spiegare, i mutui oggi all'85% circa sono garantiti da Fannie e Freddie che sono agenzie parastatali, per cui sono molto meno rischiosi che nel resto del mondo (per questo per chi vuole reddito fisso QUI SI CONSIGLIA DA DUE ANNI CIRCA SOLO QUASI FONDI O ETF DI MUTUI CARTOLARIZZATI AMERICANI) Se guardi allora, facendo questo semplice arbitraggio, prendere a prestito soldi come banca locale sul mercato monetario diciamo e comprare tranches di mutui cartolarizzati, Mosler ha avuto un rendimento sul capitale spettacolare, oltre il 50% annuo ! E non rischiando praticamente niente. [Chiaro che se tutte le banche facessero soldi a questo modo, cioè facendo arbitraggio su mutui, l'economia collasserebbe, ma questo è un altro discorso...]