God bless America

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 25 Febbraio 2017 18:53

Gianlini, perché mi fate scrivere cose che sono OVVIE? ;-) (e tu Bullfin, che cazzo dici?).

 

Trump ha contro tutta quella parte del sistema che fa affari attraverso il sistema politico, lo stato e le (de)regulations. Lo scrissi di già un po' di tempo fa: si comincia dall' esercito, il più costoso ma forse proporzionalmente fra i meno efficienti del mondo, ha dimostrato in Georgia, in Siria ed Ucraina di essere meno efficiente per es, di quello russo che costa quindici volte di meno. Quando postai la denuncia di un generale americano presidente della commissione che supervisiona la modernizzazione el' efficienza dell' esercito, tu mi rispondesti  "cosa vuoi che me ne freghi a me di  queste cose di fronte a come stanno andando le borse". Bene dissi. Ora sembra che tu abbia riacquistato interesse nell' argomento. Deciditi: se vuoi discutere il tuo interesse sugli argomenti dovrebbe rimanere ragionevolmente costante e non solo quando questo fa comodo a te. La spesa bellica americana rappresenta quasi 800 miliardi di dollari l' anno di spese correnti, più quelle ad hoc per le varie guerre. Trump ha già fatto capire che renderà l' esercito più efficiente: che non significa spendere di meno, ma non permettere più di farci la cresta sopra, né avranno ancora altre guerre facili a disposizione per farci affari gratuitamente, come ai tempi di Clinton o di Bush. L' era di ogni anno una guerra è finita, l' era delle 20.000 bombe l' anno di Obama, tanto per intendersi. La Lockeed sulle sue ciofeche a 100 milioni di dollari l' una non ci potrà più fare la cresta: primo perché sono ciofeche, peggiori perfino delle controparti cinesi, tanto fin'ora pagava pantalone, secondo perché costano un' esagerazione; le potrà comunque pur sempre vendere a prezzo pieno all' Italia, cosa di cui a Trump penso non gliene freghi niente. Il secondo punto è l' immigrazione: Trump intende seriamente non solo fermarla, ma reimpatriare milioni di illegali e perfino di immigrati legali ma non permanenti; questo significa maggiori posti di lavoro per gli americani, ma anche maggior competizione per la ricerca del lavoro e salari più alti (in alcuni casi molto più alti) da pagare per le aziende. E' una medicina amara, ma forse l' unica se vuole ricostruire la classe media. Terzo punto è la repatriazione forzata del lavoro. Se tu azienda americana producevi all estero per continuare a vendere su quell' enorme mercato che è il mercato USA, pagherai un dazio e/o sarai costretto a riportare l' azienda in casa. E questo, insieme all' eliminazione di gran parte della manodopera clandestina e/o immigrata su base non permanente aumenterà notevolmente il costo del lavoro americano, così come aumenterà anche i salari. Questo riporta indfietro tutte le politiche fatte fino ad oggi in Occidente, non solo negli USA ma anche in Europa, di immigrazione indiscriminata, apertura delle frontiere e delocalizzazione delle imprese per diminuire il costo del lavoro e aumentare i profitti delle aziende. La stessa identica politica fatta da Merkel, Hollande, Renzi etc. che infatti scrivo altrove che sono personaggi funzionali al sistema. Non però dalla Le Pen, dovrete infatti aspettare lei presidente per vedere scatenarsi l' ira dei media. Trovo la cosa non solo estremamente interessante, ma anche promettente per una ripresa di vitalità della nostra parte del mondo... Vedremo.

Il quarto punto, che si lega al secondo e al terzo è l' abolizione dei trattati di libero scambio internazionale, il NAFTA, il TTIP e il TTP. Tutti e tre prevedevano la delocalizzazione delle aziende e UN AUMENTO ENORME DEL LORO POTERE POLITICO E NEGOZIALE, avrebbero potuto infatti fare causa ad uno stato firmatario se non gli piaceva una legge sovrana di quello stesso stato (per es. il divieto all' importazione di carne contenente ormoni o antibiotici) sul presupposto che avrebbe impedito una competizione fair nel libero mercato e quindi il non rispetto del trattato, e la decisione sarebbe stata rimessa ad un arbitrato che avrebbe quasi sicuramente dato sempre torto allo stato e ragione alle aziende (su questo punto Trump indirettamente l' ha fatta scampare bella anche a noi europei e dovremmo essergli grati), due di questi trattati (TTP e NAFTA) prevedevano anche il libero scambio di merci con paesi dove il costo del lavoro è di 400$ il mese o meno e almeno uno (il NAFTA) anche il libero scambio della forza lavoro.

Infine vi è un quinto punto, istituzionale. Come sono state alimentate tutte queste guerre che vanno avanti da Clinton fino ad Obama passando attraverso Bush jr.? Trump potrebbe -su tutto questo dico potrebbe- è infatti solo un mese che è al potere, scoperchiare quel calderone che è la CIA, e allora forse se ne vedrebbero delle belle. Infatti se vedi bene la CIA è stata una dei maggiori oppositori istituzionali di Trump. Brennan, ex-direttore ha detto tutto quello che poteva dire contro Trump, e le paranoie di collaborazione con la Russia nascono di là: i fantomatici Russian hacking, detti e non detti, che sì ci sono ma non ci sono le prove... Anche i leak ai giornali che vediamo in questi giorni potrebbero avere la stessa fonte (e se uno non è proprio cretino qui può anche fare a meno di usare troppi condizionali). Ma dico, non hai trovato quanto meno curioso che i Clinton, gli Obama e i Bush fossero così uniti nella guerra contro Trump? Ma chi rappresentano i Bush, i Clinton e gli Obama negli ultimi decenni di storia americana?

 

Infatti se vedi Trump non ha contro la sinistra. I sindacati sono tutti per Trump. Ha contro i neo-con, che oramai sono tanto tra i repubblicani quanto tra i democratici. 

 

Trump Wins The Unions: Teamsters Praise TPP Withdrawal, Labor Chiefs Describe "Incredible" Meeting With Trump

Trump meets with leaders of building, sheet metal unions

 

Trump ha sostanzialmente avuto contro tutti gli stessi che erano contro Sanders.

 

A fronte di tutto questo Trump sostanzialmente abbassa le tasse alle imprese. Fa bene, ma evidentemente a queste non gli basta.

 

 

 

 

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 25 Febbraio 2017 23:07, edited 27 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 25 Febbraio 2017 18:01

Gano, spiegami una cosa.

In che modo Trump NON sarebbe funzionale al sistema, come invece dici che sono la Merkel e il resto della compagnia?. E quale altro obiettivo vorrebbe raggiungere il sistema che Trump gli impedirebbe.

Va da sè che il sistema non si identifica evidentemente nè con la finanza, nè con l'industria, nè col grande capitale, nè con gli ebrei perchè Trump sta facendo fare grandi affari e promuove una politica che è sicuramente a loro favore. Nessuno di loro quindi in questo momento avrebbe alcun interesse a contrastarlo.

Chi è quindi che si oppone a Trump? Quale "sistema"?

A me sembra invece che Trump crei apposta questa dialettica dicotomica "all'interno del sistema" per accreditarsi come quello "contro il sistema", perchè evidentemente nei suoi fan, persone ad esempo come GZ o Bull, è molto forte questa necessità di identificare noi e gli altri, qualcuno contro qualcun altro, l'idea di vita come lotta contro il nemico, il proprio vantaggio in contrasto sempre con quello di qualcun altro. E quindi cerca continuamente questo scontro contro un nemico, perchè la sua truppa possa innneggiare al grande capo guerriero.

 

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 25 Febbraio 2017 18:23, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 25 Febbraio 2017 14:57

Gianlini, sei il solito approssimativo. I leader che vedi ora al potere in Europa sono tutti funzionali al sistema. Hollande, Sarkozy, la Merkel, Schultz, Macron, Fillon.... Perché mai dovrebbero litigare con i media, che sono l' espressione stessa del sistema? Aspetta che la Le Pen diventi presidente, poi se ne riparla. O che lo diventi Geert Wilders in Olanda (ancora più probabile). Poi Berlusconi se ricordo bene li aveva tutti contro (*); previdentemente però si era dotato dei suoi megafoni personali ;-)

 

E se guardi bene anche Grillo, di cui si può dire tutto ma non che sia funzionale al sistema, ha tutti i media contro. Lo stesso si può dire per la Raggi, che come sindaco non mi sembra poi peggio di quegli altri, ma sicuramente è stata crocefissa dai media incomparabilmente di più.

 

LO SFOGO DI GRILLO CONTRO LE BALLE DELLA STAMPA: TUTTI I GIORNI È COSÌ, QUESTA È SPAZZATURA!

 

 

Trump è il primo di un' ondata di cambiamento, cominciata con il Brexit e continuata con la clamorosa sconfitta di Renzi. Ora presumibilmente questa ondata arriverà anche in Europa. Ne riparleremo in quel momento.

 

(*) Berlusconi è comunque un caso a parte. Con Berlusconi c'è stato lo scontro mai finito fra gruppi editoriali, l' Espresso / RCS da un lato e FIninvest dall' altro, tutti e due portatori di istanze di interessi economici evidentemente inconciliabili tra di loro.


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 25 Febbraio 2017 15:25, edited 18 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 25 Febbraio 2017 14:41

Gano, come mai leader di paesi avanzati come Germania, UK, Francia, Giappone, Scandinavia, Svizzera non sentono tutta questa urgenza di litigare un giorno sì e l'altro pure, con i media di ispirazione diversa dalla loro?

Solo a Trump gli capita questa sfi.ga?


 Last edited by: gianlini on Sabato 25 Febbraio 2017 14:42, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 25 Febbraio 2017 14:21

Gianlini. Sì, può essere. Simpatico.

 

Ma la differenza sostanziale che viene fuori da questa storia è che Trump ha tutti i media contro -almeno quelli che fanno capo a gruppi che macinano miliardi- Obama ( e la Clinton) tutti a favore. Ha contro perfino il nostrale (e pessimo) Corriere della Sera che ha pubblicato l' articolo semi spazzatura che hai postato tu.

 

Antitrader, non dire bischerate. L' altrogiorno annunciavi che Putin avrebbe consegnato Snowden a Trump (come? dove? quando? chi te lo ha detto???). Oggi che Trump toglierà le medicine ai poveri per costruirci le bombe H. Secondo me tu hai un po' di confusione nella crapozza.


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 25 Febbraio 2017 14:29, edited 6 times in total.

Re: God bless America  

  By: antitrader on Sabato 25 Febbraio 2017 14:13

L'essere umano (a differenza degli altri animali), a parte rare eccezioni, e' un cretino privo di qualsiasi pensiero che abbia una qualche forma di razionalita'.

Prendi questi individui qui sotto: son gli stessi che "le multinazionali non pagano le tasse", "i banchieri sono la peste dell'umanita'", "la ricchezza e' troppo concentrata verso l'alto", "Obama faceva le guerre" etc.. etc.. etc...

Ora in cosa consiste il trump's atc? Togliere del tutto le tasse alle multinazionali, arricchire (di conseguenza) ancora di piu' chi e' straricco, togliere perfino le medicine alle fasce basse, dare tutto il potere ai banchieri (come dimostra il DOW), incrementare la produzione di bombe H al punto che un ministro sovietico gli ha gia' mandato, senza tanta delicatezza e senza tanta grazia" di anna' pure affancul.

Non c'e' da stupirsi, quando uno e' cretino basta che gli parli del muro col Messico e quello (il cretino) e' tutto contento.

Sic transit gloria mundi.

 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 25 Febbraio 2017 13:54

Cornuto! Disse il caprone allo stambecco!

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 25 Febbraio 2017 13:43

Gianlini> "Evviva l'America!!!! Evviva Trump!!!! (per chi magari non ha un QI sufficiente per capirlo, sono altamente ironico!!)"

 

Gianlini, sei il solito approssimativo. I briefing si tengono nell' ufficio del Presidente che ha una capienza limitata e non c'è posto per tutti (guarda le foto, non è la sala stampa). In quelle occasioni Obama teneva fuori, fra gli altri, FoxNews e Breitbart, Trump tiene fuori CNN e New York Times. In tutto questo non c'è niente di strano. Ma il fatto che per Obama nessuno abbia detto nulla e invece per Trump i media si strappino i capelli (ed evidentemente influenzando gli sprovveduti che li leggono passivamente come Gianlini) significa che Trump ha veramente ragione quando dice che i mainstream media sono soltanto fake news il cui unico scopo è di influenzare l'opinione pubblica per gli interessi dei loro danti causa, cui evidentemente Trump dà fastidio.


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 25 Febbraio 2017 14:07, edited 6 times in total.

Re: God bless America  

  By: traderosca on Sabato 25 Febbraio 2017 13:33

Tuco,ti ricordo che il sommo Aristotele diceva:

 che c'è una parte dell'umanità capace a mettere in pratica le sue capacità mentali (in potenza le abbiamo tutti , si tratta di farle passare in atto ) e una parte che non è capace : non sa fare scelte razionali . Se è così , dice Aristotele , è meglio non solo per i padroni , ma anche per gli schiavi stessi essere schiavi .

 

Quindi Bullfin,meglio schiavo....eheheh

 

Re: God bless America  

  By: Tuco on Sabato 25 Febbraio 2017 12:52


Il vero schiavo.. il vero schiavo difende il padrone, mica lo combatte. Perché lo schiavo non è tanto quello che ha la catena al piede quanto quello che non è più capace di immaginarsi la libertà.

 

Meditate gente...


 Last edited by: Tuco on Sabato 25 Febbraio 2017 12:53, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: Bullfin on Sabato 25 Febbraio 2017 12:06

Ma va la' le notizie politiche le ascolto...

Re: God bless America  

  By: traderosca on Sabato 25 Febbraio 2017 12:03

il mio bel pirlotto a tua insaputa sarà proporzionale!!!

Re: God bless America  

  By: Bullfin on Sabato 25 Febbraio 2017 11:59

Gano,peccato che quelli del regime forte,abbiano votato per una legge elettorale proporzionale che è proprio il contrario di una governabilità

forte,cioè è una m....a. quindi incoerenza e ignoranza........

 

 

 

NO NO VECCHIO CIALTRONE BAVOSO MORTADELLOSO PARMENSE!!!!...io non ho mai detto che è un bene il proporzionale....io voglio la destra al 40% (impossibile in un paese di comunisti e sinistrosi e di grillini sinistrosi...)...con legge maggioritaria con premio a chi ha il 40% oppure un ballottaggio....

Ti intimo di non mettermi in bocca parole che non ho detto...

Re: God bless America  

  By: Bullfin on Sabato 25 Febbraio 2017 11:56

Grandissimo Trump...i mass media manipolano tutto e fanno gli interessi della sinistra mondiale....FINALMENTE UNA FIGURA DECENTE AL COMANDO!!!.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 25 Febbraio 2017 11:47

Evviva l'America!!!! Evviva Trump!!!! (per chi magari non ha un QI sufficiente per capirlo, sono altamente ironico!!)

Trump esclude Cnn e New York Times da un briefing, l’annuncio in diretta dell’emittente Usa

http://video.corriere.it/trump-esclude-cnn-new-york-times-un-briefing-l-annuncio-diretta-dell-emittente-usa/495ebe68-fadf-11e6-8a8e-992138e983bf

 

Lui invece si astiene dal fare propaganda....

23 feb

'S&P 500 Edges Higher After Trump Renews Jobs Pledge'

Hobi lo capisci o no che questo rialzo è studiato a tavolino da Trump e dalla sua combriccola???

 

8 h8 ore fa

FAKE NEWS media knowingly doesn't tell the truth. A great danger to our country. The failing has become a joke. Likewise . Sad!


 Last edited by: gianlini on Sabato 25 Febbraio 2017 11:51, edited 3 times in total.