Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 01 Luglio 2018 17:02

Al grido,prima gli italiani,i tedeschi,i francesi,gli americani,i cinesi,giapponesi,ecc.ecc.,da un sovranismo all'altro,da un protezionismo all'altro............

si sa come si inizia,ma non si sa come finirà,anzi lo si sa,molto,ma molto male...........

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Domenica 01 Luglio 2018 16:56

Certo che finirà in modo imprevisto

 

Quando ricorri ad accordi bilaterali su temi europei significa che la UE è finita.

Infatti tutti si sono soffermati sul devono dovranno dovrebbero o avrebbero potuto dovere...

ma la vittoria di conte era proprio tornare agli accordi bilaterali

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Domenica 01 Luglio 2018 16:50

Salvini, se non cambia registro, rischia pari pari la parabola di renzi. Troppe palle alla lunga stufano.

"abbiamo fatto!", cosa ha fatto? Ha fatto un cazzzz, dalla sua ha che e' passato appena un mese, un motivo in piu' per stare zitto.

Quando finira' la sceneggiata dei barconi, la gente iniziera' a rendersi conto che nelle citta' (e ancora peggio nei piccoli paesi),

non e' cambiato proprio niente, la densita' di "negri" non sara' affatto diminuita, non dimentichiamo che il fenomeno "barconi" e'

marginale nel contesto dell'immigrazione globale.

Passando alle cose serie, domani dovrebbero approvare il decreto "dignita'": il decreto e' stato vergognosamente svuotato dalle

bozze iniziali, non si sara' nessuna abolizione degli studi di settore, lo spesomentro, seppure e' l'ultimo anno, viene comunque

confermato con l'unica differenza di doverlo spedire in un'unica soluzione a dicembre, il redditometro era gia' in disuso da anni,

l'abolizione del "reverse charge" sulle fatture, tria glielo ha smontato dicendo che costerebbe 3.5 miliardi (di evasione), le 4

liquidazioni IVA resteranno etc.... etc... etc...

Insomma, lo chiamano "decreto dignita'", dignita' sta minghia! (e il bello viene a settembre con la finanziaria)

sul fronte del lavoro c'e' un'ulteriore introduzione di lacci e lacciuoli che non piacera' di certo ai padanari

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lutrom on Domenica 01 Luglio 2018 16:39

Chi visse sperando morì cacando. I vostri mi sembrano sogni.

 

L'ultimo vertice sull'accordo di Dublino ha dimostrato che di fatto l'Europa non esiste più. La mia opinione è che la UE come la conosciamo noi andrà lentamente a morire e con lei l'Euro. Non verrà "smantellata", verrà semplicemente dimenticata. Poi forse potrebbe restare in piedi un mercato comune senza dazi e un'area di libero scambio di beni, persone e capitali. Questo è possibile ed auspicabile. Ed è l'idea originale del MEC.

----------------------------

 

Verissimo. Gano!

Però l'euro bisognerà smantellarlo in un modo o nell'altro, e piuttosto bruscamente pure, non potrà lentamente morire come il resto...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 01 Luglio 2018 16:23

Pontida 2018, Salvini parla alla base: “Fatto più noi in un mese di altri in 6 anni. Così governeremo per 30 anni”

 

Avevo scritto proprio qui, che Salvini e Di Maio sono destinati a durare almeno 30 anni.

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 01 Luglio 2018 16:23, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 01 Luglio 2018 13:05

Chi visse sperando morì cacando. I vostri mi sembrano sogni.

 

L'ultimo vertice sull'accordo di Dublino ha dimostrato che di fatto l'Europa non esiste più. La mia opinione è che la UE come la conosciamo noi andrà lentamente a morire e con lei l'Euro. Non verrà "smantellata", verrà semplicemente dimenticata. Poi forse potrebbe restare in piedi un mercato comune senza dazi e un'area di libero scambio di beni, persone e capitali. Questo è possibile ed auspicabile. Ed è l'idea originale del MEC.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 01 Luglio 2018 12:52

Gano, il passato è passato, il fatto che al potere nei vari Paesi europei (dopo la decisione di portare avanti un processo di unificazione europeo) ci siano stati in maggioranza imbecilli (con i massimi esponenti della categoria purtroppo nostri) non significa che l'idea di una Europa unita sia una fesseria, anzi è la migliore idea in assoluto partorita in Europa

possiamo affossare euro ed Europa e finire tutti soli come un cane, aboliamo la libera circolazione reciproca, facciamo le nostre monetucole e mettiamoci tutti dazi reciproci del 25% minimo e saremo tutti felici, specialmente noi che campiamo di export

come sai io sono particolare, per me il futuro è INEVITABILMENTE destinato ad essere COMUNISTA, il pianeta sarà SOLIDALE senza denaro, possiamo farlo solidale CON denaro oggi oppure NON solidale, per il destino finale è lo stesso, sempre di un decennio secondo me si sta parlando, l'unica cosa che cambia è come ci arrivi in fondo al decennio, ci puoi arrivare in armonia o ci puoi arrivare belligerando ... nel secondo caso il popolo di tutto il mondo non credo voglia più spararsi, sono fiducioso, lo sono per natura

:-)

 

 

 

 

LA storia insegna (per chi usa raziocinio e non usa mere favolette) che arriveremo belligerando, con la moneta e quindi con le pezze al culo.....

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 01 Luglio 2018 12:45

Lmwillys, l'Europa è finita. Altro che ecat... Peggio! Ma non te ne sei già accorto? Lo vedi che la Spagna e la Grecia hanno fatto un accordo con la Merkel sui migranti vs. soldi, e quello che i giornali nella loro infinità stupidità rinfacciano a Conte è proprio di non aver dato una mano alla Merkel in un suo momento di difficoltà, perché poi ci avrebbe aiutato sul budget?

 

Quando ricorri ad accordi bilaterali su temi europei significa che la UE è finita.

 

 

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 01 Luglio 2018 12:48, edited 4 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 01 Luglio 2018 12:31

Stimo molto li cervello di Gano, ma non posso non notare una certa sua inclinazione a drammatizzare le cose, i cui riflessi faccio poi fatica a riscontrare nella realtà....

Per essere un ministro degli interni dipinto per essere scomodo a potenti elite nazionali e mondiali, bisogna dire che Salvini non sembra preoccuparsi molto della sua sicurezza, ad esempio...

https://video.corriere.it/salvini-canta-io-vagabondo-poi-dice-sono-unici-nomadi-che-ci-piacciono/e78d598a-7bb4-11e8-ab49-1b15619f3f8e

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 01 Luglio 2018 12:35, edited 4 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Domenica 01 Luglio 2018 08:05

Gano, il passato è passato, il fatto che al potere nei vari Paesi europei (dopo la decisione di portare avanti un processo di unificazione europeo) ci siano stati in maggioranza imbecilli (con i massimi esponenti della categoria purtroppo nostri) non significa che l'idea di una Europa unita sia una fesseria, anzi è la migliore idea in assoluto partorita in Europa

possiamo affossare euro ed Europa e finire tutti soli come un cane, aboliamo la libera circolazione reciproca, facciamo le nostre monetucole e mettiamoci tutti dazi reciproci del 25% minimo e saremo tutti felici, specialmente noi che campiamo di export

come sai io sono particolare, per me il futuro è INEVITABILMENTE destinato ad essere COMUNISTA, il pianeta sarà SOLIDALE senza denaro, possiamo farlo solidale CON denaro oggi oppure NON solidale, per il destino finale è lo stesso, sempre di un decennio secondo me si sta parlando, l'unica cosa che cambia è come ci arrivi in fondo al decennio, ci puoi arrivare in armonia o ci puoi arrivare belligerando ... nel secondo caso il popolo di tutto il mondo non credo voglia più spararsi, sono fiducioso, lo sono per natura

:-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Sabato 30 Giugno 2018 23:20

Lmwillys, in Europa siamo già in guerra. Non so se te ne sei reso conto. Non c'è bisogno di Trump. Nell'ultima battaglia abbiamo perso la Libia in favore della Francia, ed ora cercano di metterci sotto scacco economicamente e di renderci la discarica europea degli immigranti africani.

 

La fine dell'Euro è inevitabile come la fine di questa Europa.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Sabato 30 Giugno 2018 19:17

certo che il 'divide et impera' millenario è una strategia adorata da trump ... ora viene fuori che ha provato pure con lo psicolabile ... http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/proposta-indecente-trump-macron-ldquo-esci-dall-39-europa-177520.htm

fa di tutto per dividere l'Europa, chissà quante offerte subirà Conte nel suo prossimo viaggio in yankeonia, il nostro non è comunque abbacinabile come lo psicolabile

in Europa comunque ci sono tante teste, troppe, possibilità di circuizione tante, troppe, sicuramente per il parruccato maggiori possibilità di successo rispetto al provarci col kgb Putin o Xi Jinping

 

la culona deve solo decidere se fare l'Europa federale a sue spese (e sua guida) o suicidarsi isolandosi (rovinando anche gli altri)

in ogni caso un decennio

:-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: DOTT JOSE on Venerdì 29 Giugno 2018 10:01

La Bibbia non parla di dio,sono storie riguardo la pulizia etnica...

https://www.youtube.com/watch?v=cvmvpMogmt8

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Venerdì 29 Giugno 2018 08:11

non ho bisogno di entrare in una chiesa (Biglino et similia), e non chiedo, io solo ringrazio per il meraviglioso ed incomprensibile Creato ogni istante del mio tempo ... :-)

 

vedo che il processo solidale europeo procede bene

 

lavoro ... una guerra persa in partenza ... l'anno prossimo quest'altra diavoleria la proverò sicuramente ... 

https://video.repubblica.it/mondo/sfida-alla-tradizione-in-francia-arriva-il-pizzaiolo-robot/309066/309700?ref=RHRD-BS-I0-C6-P1-S2.6-T1

https://ekim.fr/faq/

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lutrom on Giovedì 28 Giugno 2018 21:14

Muschio, grazie per le belle parole!

E grazie per aver pensato alla preghiera, a cui quasi nessuno più pensa...