Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Venerdì 31 Marzo 2017 00:40

SIGNORI E SIGNORI VENGHINO...!!! C'E POSTO PER TUTTI QUI NEL PAESE DEI BALOCCHI...VENGHINO......

l caso

Profugo reagisce alla polizia, si rischia il tumulto a Belluno

Parapiglia nella casa di via Vittorio Veneto. Immigrato arrestato per resistenza dopo la notifica della revoca dell’accoglienza di Cristina Contento

30 marzo 2017
 
 

BELLUNO. Gli viene tolta l’accoglienza nel Bellunese (e in Italia) perchè è troppo violento e quando i poliziotti vanno per notificargli la revoca del programma, dà in escandescenze.

E si è rischiata la rivolta dei profughi ospitati in via Vittorio Veneto, intorno alle 13 di ieri, quando i poliziotti hanno stretto le manette ai polsi di Sidibe Moussa, 34 anni del Mali, un richiedente asilo ospitato nella casa di accoglienza sopra la sede della polizia postale.

Per lui l’accusa è di resistenza a pubblico ufficiale. Le posizioni degli altri otto profughi ospitati nella casa sono al vaglio degli inquirenti: nella concitazione del momento c’è stata molta tensione, un iniziale “tumulto verbale”. I poliziotti sono stati quasi accerchiati, più di qualcuno difendeva Moussa mentre questi dava in escandescenze, ma ben presto la maggior parte degli ospiti ha capito che quello era l’unico provvedimento che veniva eseguito (per motivi ben specificati) e si sono rabboniti.

Qualcuno ha anche ripreso le fasi concitate in alcuni video. Ora si sta ricostruendo il grado di coinvolgimento di ognuno dei presenti per eventuali ulteriori addebiti amministrativi o penali: cioè provvedimenti di revoca di accoglienza o per favoreggiamento.

A dar manforte agli operatori dell’ufficio immigrazione sono arrivati Volante, Digos, Polstrada e Carabinieri, la stessa Squadra mobile: nessuno è rimasto ferito, non ci sono stati contatti fisici, solo insulti verbali accesi.

Il parapiglia avviene alle 13: gli operatori dell’ufficio immigrazione dovevano notificare la revoca dell’accoglienza a Moussa su indicazione della prefettura e lui si è opposto: «Già nel marzo del 2015» spiega il prefetto Francesco Esposito «aveva tenuto comportamenti aggressivi verso i compagni ed era stato diffidato».

Poi atteggiamenti un po’ molesti, accattonaggio, uso di alcol. «Una relazione dell’assistente sociale per la mediazione culturale lo ha segnalato come problema per gli altri ospiti» continua il prefetto: «Non si riusciva ad attuare un programma di integrazione a causa della sua aggressività: a conferma del fatto che è una persona aggressiva, ieri alla notifica ha dato in escandescenze ed è scattato l’arresto, e dalla sanzione amministrativa, che rimane, si è passati a un comportamento penalmente rilevante. Ora ci saranno provvedimenti perchè, dopo il percorso penale, non rientri nel programma di accoglienza: ho chiesto al questore di procedere con l’allontanamento al Cio. È al vaglio la posizione degli altri che potrebbero aver solidarizzato con questa persona: qualora ci fossero riscontri, diffideremo anche eventuali altri coinvolti».

Il “panico”, con la prima reazione degli otto ospiti davanti all’incitamento del loro coinquilino straniero, è avvenuto nell’appartamento dove i profughi vivono e che è gestito da una coop del Consorzio sviluppo e innovazione che si occupa dell’accoglienza e degli altri servizi previsti nel programma di integrazione.

Alla fine Moussa è stato portato via e, a bordo di una Volante, trasferito in questura a sirene spiegate per verbali e pratiche. In questura si è calmato. Intorno alle 18.55 è stato trasferito nel carcere di Baldenich, a disposizione della procura e in attesa della convalida dell’arresto.

«Il soggetto non l’ha presa bene, ha dato di matto ma abbiamo dovuto evitare che l’episodio prendesse una piega diversa con gli altri ospiti coinvolti» spiega il questore Michele Morelli. «Vedere uno che viene allontanato e che inizia a urlare le sue ragioni poteva provocare reazioni a catena, dunque siamo intervenuti in forze. L’arresto è comunque sicuramente conseguenza di un comportamento esagerato e violento del soggetto nel momento in cui gli veniva notificato il provvedimento di revoca dell’accoglienza, assolutamente legittimo ed emesso sulla base di precedenti comportamenti contrastanti con le regole dell’accoglienza».

Nei prossimi giorni dovrà comparire davanti al giudice, poi dopo il percorso penale, sarà allontanato.

http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2017/03/30/news/reagisce-alla-polizia-si-rischia-il-tumulto-1.15110125?ref=hfcabler-3

 

 

L'HO DETTO E RIPETO...L'IMMIGRAZIONE CON L'ECONOMIA CHE VA E CON UNA VOLONTA' COMUNE IN EUROPA è ANCHE ACCETTABILE, ORA QUESTA SARA' PORTATRICE DI DISTRUZIONE....CHI NON CI ARRIVA è UN SEMPLICIOTTO...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Venerdì 31 Marzo 2017 00:33

MAGARI I GRILLINI FOSSERO COME MARIE LE PEN....LI VOTEREI ALL'ISTANTE....INVECE SONO BECERA SINISTRA....BASTI VEDERE COSA HANNO VOTATO PER L'IMMIGRAZIONE...SEGUITO DA SILVIO (ORAMAI SI è CACATO TROPPO ADDOSSO DOPO IL 2011 E ORAMAI SI è APPIATTITO A SINISTROIDE AD HONOREM...)...

W PUTIN!!!.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lutrom on Giovedì 30 Marzo 2017 22:15

Somar Anti, uno dei tuoi grandi amori dice di provare impressione per quelli come te... Povero Somar, è continumanente tradito dai suoi idoli... A me invece fate impresisone tutti e due, tu e lui (entrambi vecchi bavosi rincoglionti).

-------------------------------------------------------------------

 

Prodi: "I grillini mi fanno impressione". E li paragona a Marine Le Pen

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2017/03/29/news/prodi_i_grillini_mi_fanno_impressione_-161749692/?ref=fbpr

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lutrom on Giovedì 30 Marzo 2017 20:37

Prima di parlare di scuola bisogna averla vissuta, ed io la vivo, avendo insegnato/insegnando al nord ed al centro(sud), senza ergersi a censori/amatori solo grazie a qualche sbiadito ricordo di 40 anni prima o alle idee politiche del ladrone di riferimento (insomma non dovete fare come di solito fa Anti e soci).

Innanzitutto va detto che, benché le leggi assurde siano le stesse (in buona parte, non completamente) al nord ed al sud, la differenza tra queste due scuole, come tra queste due Italie spesso è grande o comunque sensibile, e questo "grazie" alla mentalità degli indigeni.

Al sud(centro) la scuola è ormai al livello dell'Africa, invece al nord è spesso al livello (o vicina) delle migliori al mondo, o quasi (visto che anche in questo l'unità d'Italia è stata una grandiosa presa per il cul, che non ha dato risultati se non negativi, non soddisfatti di queste unioni artificiali, abbiamo aggiunto l'Unione europea e l'euro-cagata: ed ecco quel demente di Mattarella pontificare a reti unificate che, fatta l'Europa, bisogna fare gli europei -cioè facciamo un'altra cagata artificiale come l'unità d'Italia, che, va detto, poteva andar bene per il nord e,  al  massimo, per il centro, ma il sud doveva starne fuori-.).

Le leggi comunque nella scuola sono assurde: i dirigenti scolastici rispondono solo delle quantità (iscritti, ecc.) e per la sicurezza, burocrazia, carte: al di là di quello che ragliano i sostenitori della Bona squola renziana, il preside non risponde ASSOLUTAMENTE della preparazione degli studenti della sua scuola. Insomma è come se un chirurgo fosse giudicato per tutto tranne che per i risultati delle operazioni che fa!!!! Quindi interesse primario dei dirigenti è promuovere, promuovere cani e porci, badando solo alla FORMA: immaginate in una scuola con docenti già demotivati cosa possono causare dirigenti del genere: docenti ridotti a baby-sitter, classi dove in 5 anni alcune materie si fanno solo sulla carta, sei dati a chi non ha neanche acquistato i libri, scuole statali simili a diplomifici privati (alla faccia di Anti), ecc.

Io ormai sto pensando di inziare a fare qualche doppio lavoro in classe, mentre guardo i ragazzi fare gli scemi (anche i docenti: non rispondono se ragazzi sanno o no matematica o storia, no, rispondono solo se qualche cretino a lui affidato si fa male, essendo oggi i genitori prontissimi a fare ricorsi per avere soldi, pronti spesso anche a fare ricorsi per il somaro bocciato, ma non ho visto mai nessuno fare ricorso perché in 5 anni suo figlio a scuola non ha fatto mai un capz; o meglio, al nord questo rischio c'è pure, al sud invece trionfa la mentalità del pezzo di carta).

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 30 Marzo 2017 20:32

Scusate, ma secondo voi se Berlusconi doveva fare delle cose "proibite" o comunque passibili di denuncia (trombare?) con tutti i soldi che ha le faceva ad Arcore? In Italia? Sapendo che tutti i suoi telefoni e tutti quelli dei suoi amici  e degli amici degli amici sono controllati e che ha una stazione di ascolto piazzata proprio davanti al cancello? Su, me che cervello avete?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Giovedì 30 Marzo 2017 20:18

ma roba da matti...!!! ora non si puo' nemmeno fare un regalo ad una figa!!....

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Giovedì 30 Marzo 2017 19:52

costa cara la gnocca al Berlusca.......

 

Ennesima tegola giudiziaria per Silvio Berlusconi. La Procura di Milano ha infatti chiuso un nuovo filone dell'inchiesta 'Ruby ter', in vista della richiesta rinvio a giudizio, per l'ex premier accusato di corruzione in atti giudiziari per aver versato fino allo scorso ottobre quasi 400 mila euro a tre delle ospiti delle serate hard ad Arcore in cambio del loro silenzio. L'avviso di conclusione indagini su queste ulteriori somme che sarebbero state pagate riguarda anche Aris Espinosa, Elisa Toti e Giovanna Rigato.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 30 Marzo 2017 16:11

E come poteva finire un processo pittoresco contro i rettiliani? Ovviamente i fessacchiotti continueranno a credere che i BTP furono schiantati ad arte per fare un dispetto a silviuccio loro.


Trani, tutti assolti nel processo per il rating italiano

Il Tribunale ha assolto dall'accusa di manipolazione del mercato cinque tra analisti e manager dell'agenzia Standard & Poor's e la stessa società. Le accuse riguardavano il taglio al giudizio italiano


 Last edited by: antitrader on Giovedì 30 Marzo 2017 16:17, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Giovedì 30 Marzo 2017 01:04

"Ora il problema è ai vertici.Un vertice fatto da una massa di idioti che per il loro miserabile tornaconto, affossano un Paese che non si merita tanto."

 

Morphi,probabilmente hai ragione nel discorso sotto,però..però....i vertici mica si sono autoproclamati...................

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Giovedì 30 Marzo 2017 00:27

E' sufficiente parlare con qualsiasi insegnante delle scuole superiori per sentirlo lamentarsi del livello sempre più basso degli studenti...

La stupidità dimostrata dai nostri media politicamente corretti (e intellettualmente scorrettissimi) risalta a tutto tondo in questa tabella:

 

 

 

confermo in pieno...ho un parente strettissimo che non dico quotidianamente ma settimanalmente mi illustra come svolge il suo lavoro. Il parente sta sveglio di notte per preparare con attenzione e scrupolo le prove, diverse perchè non ci siano copiature. Cerca di fare RAGIONARE gli alunni. Risultato....è dovuto andare dal preside perchè....attenzione...I GENITORI HANNO PROTESTATO per i metodi.

Metodi che consistono nel ragionare un pochino....invece che avere la domanda con tre risposte e segnare quella giusta.....

Mi raccontava del disagio psicologico che buona parte degli insegnanti hanno...con brussii di sottofondo che distraggono anche i migliori.

Insomma mi verrebbe da dire....w i negri....voglio l'invasione...ma mi astengo dal dirlo perchè il parente stretto mi illustra che non solo i neri, gialli etc sono al pari degli italiani (nel peggio ovviamente) ma per di piu' accampano scuse da VITTIMISTI per celare la loro sommaraggine (al pari degli italiani).

Ed è per questo che ORA PIU' CHE MAI CI VUOLE UNA DESTRA DESTRA, non Silvio, ma UNA DESTRA CHE DETTI ORDINE E DISCIPLINA, CHE TUTELI GLI INTERESSI ITALIANI (COME BEN SANO FARE GLI ALTRI PAESI CON IL PROPRIO POPOLO). UNA DESTRA CHE FACCIA SORGERE I VALORI DI PATRIA, DI DEDIZIONE, DI LAVORO, DI STUDIO, ETC....

Altro che le sinistre obaniane, italiane, mondiali che vanno avanti con i termini ACCOGLIENZA, POVERINO, MA BISOGNA AIUTARLO....se non mi arrangiavo da me dando prova di SPIRITO DI AZIONE, INIZIATIVA, DEDIZIONE MANIACALE AL LAVORO, a quest ora sarei o disoccupato, o mero impiegato da back office....

CHI SI FERMA è PERDUTO!!...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Mercoledì 29 Marzo 2017 23:46

XTOL,tranquillo,vedrai che salterà fuori qualche statistica dei soliti......in cui risulterà che siamo i primi,come nella sanità,nell'industria con ampi

esempi ,Luxottica e qualche altra industria,nella politica,ecc.ecc.però non siamo i primi nelle ruberie,ve ne sono altri............bla..bla...bla....

I problemi che abbiamo? tutta colpa della Merkel......


 Last edited by: traderosca on Mercoledì 29 Marzo 2017 23:55, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Mercoledì 29 Marzo 2017 22:45

evviva evviva!

La scuola italiana è la più inclusiva d'Europa: riduce il gap tra i ricchi e poveri

L'indagine Ocse su una ventina di paesi dei cinque continenti promuove il nostro paese: le differenze sociali sui banchi, guardando ai risultati degli alunni in diverse materie,  si annullano.  L'istituzione funziona, almeno per i meno abbienti che finiscono per aver voti uguali a chi arriva da famiglie laureate o benestanti

OCSE: scuola italiana funziona. Sinistra Italiana: grazie a docenti e studenti, non certo per i Ministri che hanno pensato a tagliare

Il merito e’ della passione e del coraggio delle tante e dei tanti docenti, dei lavoratori della scuola tutti,  che credono nella scuola pubblica come veicolo di emancipazione sociale, nella conoscenza come strumento di democrazia e di liberta’.

 

Se qualche minus habens avesse giubilato insieme a repubblica e sinistrume assortito davanti a tali meravigliosi risultati, sappia che quelle citate sono notizie catastrofiche, per il semplicissimo motivo che il gap è stato ridotto abbassando il livello dei migliori giù giù fino a quello dei peggiori.

E' sufficiente parlare con qualsiasi insegnante delle scuole superiori per sentirlo lamentarsi del livello sempre più basso degli studenti...

La stupidità dimostrata dai nostri media politicamente corretti (e intellettualmente scorrettissimi) risalta a tutto tondo in questa tabella:

 


 Last edited by: XTOL on Mercoledì 29 Marzo 2017 22:46, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Mercoledì 29 Marzo 2017 19:36

"Oscar ...che farà ...-10%  o -14% ."

 

Hobi,non lo so,una cosa è certa,se S&P va a 2400,il Dax è assicurato 12500,se sotto 2330 potremmo assistere ad una discesa,ne dubito,

ma non disperare.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lutrom on Mercoledì 29 Marzo 2017 18:05

FINALMENTE!!!! Leggo qui accano tra i tweet del SOMMO Zibordi che gli italiani FINALEMENTE stanno diventando in maggioranza contrari all euro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Adesso, Anti e soci, SOMMI somari, sparatevi nell-orifizio anale, insieme al vostro socio Vendola!!!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Mercoledì 29 Marzo 2017 17:07

Oscar ...che farà ...-10%  o -14% .

Mi faccia sognare ( tanto è gratis ) !

 

Hobi