Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 18:00

Nello. Confermo. I siriani meglio di pakistani o etiopi, ma peggio o per meglio dire più disastrati dei turchi.

Non mi sembra proprio di essermi contraddetto.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 26 Marzo 2017 17:53

"Eh! che dire del Giappone? "Carneade! Chi era costui?"

Forse che ha fatto propri i modelli occidentali?

Dovresti essere tu Tradeosca a spiegarcelo, visto che lo hai postato."

 

Gano,senza fare il Don Abbondio,penso che il Giappone stia subendo un processo universale non solo occidentale a parte gli esempi

poco significativi del montanaro Bullfin.

Nè le religioni nè ideologie politiche sono la causa della bassa natalità quindi invecchiamento della popolazione.La diminuzione demografigica

è dovuta principalmente al benessere ed alla elevazione culturale di un paese. Quale donna vorrebbe trascorrere la propria vita sempre incinta

ed accudire bambini facendoli poi soffrire e morire di stenti e malattie?Quale uomo vorrebbe sacrificare la propria grama vita con l'unico scopo

di sfamare i propri figli e non sempre riuscendovi? Certo che vi sono religioni(quasi tutte) e ideologie politiche che cavalcano la situazione

suddetta per ovvi e squallidi motivi.Però, appena fa capolino il benessere e la cultura con alternative diverse ai numerosi figli,ecco che la

natalità diminuisce.

 

Ed ecco il Giappone,uno dei paesi dove il tenore di vita è uno dei più elevati al mondo,ma tra i più vecchi al mondo causa la bassa natalità.

Il Giappone avrà grandi problemi in futuro se non risolverà il problema:1) aumentando il numero delle nascite e non vedo come oppure

aprendo all'immigrazione.

In America il processo è partito da lontano.Alla metà dell'ottocento i white anglosaxon protestant che avevano colonizzato la costa orientale,

erano diventati in minoranza. Gli immigrati irlandesi, italiani, tedeschi, russi, ebrei europei, avevano cambiato la faccia del Paese, come stanno facendo oggi gli ispanici o gli asiatici.

Portavano con loro culture, lingue e religioni diverse,(ma innanzitutto gli anglosassoni facevano pochi figli) ,  e minacciavano l’egemonia degli anglosassoni protestanti. Però non erano contenibili, perché gli Usa avevano bisogno della loro forza lavoro per crescere.

Oggi in America sta accadendo qualcosa di simile. La coalizione nata alla metà dell’Ottocento dal compromesso fra gli anglosassoni e i bianchi non anglosassoni, sta perdendo la maggioranza. Neri, ispanici e asiatici sono già la componente più numerosa in diversi stati, e secondo i demografi lo diventeranno presto in tutti gli Usa. I democratici e pure i repubblicani lo hanno capito ed hanno iniziato a corteggiarli..............

Poi arrivò Donald Trump ha sbaragliato il piano del partito,considerato l'eroe della riconquista bianca dell'America.

È difficile, se le tendenze demografiche in corso continueranno, che l’operazione possa riuscire . Nel frattempo però, se  non ci saranno tentativi seri di tendere la mano alle minoranze, le violenze  diventeranno solo l’inizio di una instabilità che rischia di durare a lungo..................... 

 

a riveder le stelle

 

 

 

 

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 16:33

Era gano a dire che erano istruiti e tendenzialmente laici.

Non certo io

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 26 Marzo 2017 16:21

Oggi Gano sei in pessima forma...voglio vedere se mangi carne di maiale e ti metto la lama di un coltello appoggiato al collo se lo dici ancora....mamma mia che brutta brutta giornata che hai....

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 26 Marzo 2017 15:39

Gianlini di cosa ti preoccupi? Probabilmente la Sharia è più sana del modello occidentale in piena decadenza.

 

Antitrader> "C'era una volta la first lady, adesso siamo arrivati al first fr.... L'occidente viaggia sempre di piu' su un piano inclinato a 45 gradi. Per il momento ci salvano i "negri", ma non so quanto durera'."

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 15:29

Libero di non crederci, Nello.

Però allora non venirci a raccontare che l'Euro è stata tutta una manovra dei tedeschi per fregare l'italia!

non starebbe in piedi come tesi, se pensi che invece si facciano infinocchiare da mezzo milione di siriani....


 Last edited by: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 15:31, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 26 Marzo 2017 15:21

Enrico Letta dice che alle primarie vorerà Andrea Orlando...

Che mezzeseghe, vale proprio il detto morettiano: Con questi leader, non c'è la faremo mai!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 15:14

Vedi che anche tu non credi che basti la demografia?

è l'immigrazione che può alterare significativamente i numeri, non la demografia. Perchè la Sharia, se non in qualche quartiere chiuso di Bruxelles o Birmingham o Marsiglia, è marginale fra gli immigrati in europa.

secondo te, queste ragazze qui faranno 5 figli a testa?

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 15:22, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 26 Marzo 2017 15:12

Non vuol dire Gianlini. Se l' Occidente non fa figli importerà islamici dal resto del mondo, che sono quelli che si riproducono e aumentano di numero maggiormente.

 

Natura abhorret vacuum.

 

Antitrader> "C'era una volta la first lady, adesso siamo arrivati al first fr.... L'occidente viaggia sempre di piu' su un piano inclinato a 45 gradi. Per il momento ci salvano i "negri", ma non so quanto durera'."

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 15:07

Gano, tutto considerato quel dato lì non è per niente preoccupante.

2,2 figli sono più di 1,5 senz'altro, ma impiegano un paio di secoli ad essere rilevante.

In secondo luogo siamo ancora nella fase INIZIALE per cui molte delle donne in questione sono cmq nate e cresciute nei paesi di origine e hanno una cultura totalmente mutuata da lì. Voglio vedere quel dato quando si parlerà sempre di musulmane, ma nate e cresciute in Occidente.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 26 Marzo 2017 15:03

State sparando cazzate.

 

"Muslim women today have an average of 2.2 children compared to an estimated average of 1.5 children for non-Muslim women in Europe."

 

Natura abhorret vacuum. O l' Occidente cambia (cosa di cui dubito) o saremo soppiantati. Se GZ non lo mette nel meglio del forum ce lo metto io. Se Antitrader ha scritto una cosa ragionevole io non posso farci nulla.

 

Antitrader> "C'era una volta la first lady, adesso siamo arrivati al first fr.... L'occidente viaggia sempre di piu' su un piano inclinato a 45 gradi. Per il momento ci salvano i "negri", ma non so quanto durera'."

 

Bulfin, guarda che la Sharia pone un rimedio alla base di tutto quello che hai scritto.

 

 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 26 Marzo 2017 15:05, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 26 Marzo 2017 14:58

macchè meglio del forum....Gano ti stai rimbambendo...ha fatto considerazioni ovvie....

Comunque il fatto è il modello consumistico che crea cio'. Il problema è la donna.

La donna è il target di tale modello consumistico perchè le aziende puntano su di lei sul suo istinto allo shopping per fare profitti.

Quindi il modello è della donna che è indipendente, che puo' spendere i frutti del suo lavoro per soddisfare le sue voglie, i suoi capricci attraverso l'acquisto di beni o servizi.

Questo poi si riflette sulla sfera uomo donna in cui l'uomo non è piu' visto come una persona ma come un giocattolino che soddisfa i suoi desideri sessuali, di compagnia.

Questo fino a quando tutto va bene, se poi lui ha problemi, o non è nei canoni della normalita' sociale (ma cosa è la normalita' sociale? è il giusto la normalita' sociale oppure è meglio la normalita' etica che prescinde dalla convinzione sociale per essere principi di valori universali??!!!) puo' buttare via il giocattolino uomo per acquistarne un altro, nuovo, funzionante, che non da problemi....

E in quest ottica il valore, famiglia, figli, crearsi un futuro viene marginalizzato per dare priorita' il soddisfacimento dei desideri egoistici ed edonistici di breve che danno una felicita' istantanea (ma non duratura aggiungo io).

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 26 Marzo 2017 14:56

Tradeosca> "che dire del Giappone?"

 

Eh! che dire del Giappone? "Carneade! Chi era costui?"

 

Forse che ha fatto propri i modelli occidentali?

 

Dovresti essere tu Tradeosca a spiegarcelo, visto che lo hai postato.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 26 Marzo 2017 15:11, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 14:55

Gano, ho capito benissimo. Ma i dati danno più ragione a Bull che a te. Appena si trasferiscono in Europa, IN MEDIA, gli islamici fanno poco di più figli di noi. E quasi mai in numero superiore al tasso di replacement. Cioè numericamente, per effetto della sola demografia (e non delle immigrazioni) non crescono nemmeno loro.

Se non vengono richiamati all'ordine da (m)Erdogan, smettono di far figli anche loro appena stanno nel mondo occidentale.

Tratto da un articolo che ne parla:

....Una volta esaurita la fase dei grandi ricongiungimenti familiari al seguito delle sanatorie che li permettevano, gli immigrati piuttosto rapidamente sono passati da livelli di fecondità largamente superiori alla soglia di ricambio generazionale a livelli che permettono appena il ricambio generazionale. Nelle grandi città italiane, dove è più difficile gestire la presenza di figli, l’indice di fecondità della popolazione straniera è largamente al di sotto del tasso di ricambio generazionale. Questo avviene per il semplice motivo che le coppie straniere incontrano le stesse difficoltà che incontrano le coppie italiane ad avere figli, e spesso in forma ancora più esasperata.

Ma è vero che la loro la fecondità è di 2,1 figli per donna mentre fra gli italiani è 1,4?
È 1,3 per le italiane per l’esattezza, e 2,1 per le donne straniere...

http://www.tempi.it/la-fecondita-degli-immigrati-e-altre-mezze-bugie-che-non-fermeranno-la-morte-demografica-del-nostro-paese#.WNe6wqIlHcs


 

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 26 Marzo 2017 14:59, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 26 Marzo 2017 14:54

che dire del Giappone?

 

L'invecchiamento della popolazione in Giappone (高齢化社会 kōreika shakai?)[1] è più veloce rispetto a quello di qualsiasi altra nazione, dal momento che il paese possiede la più alta percentuale di cittadini anziani al mondo. Secondo una stima riferita al 2014 una persona su quattro possedeva un'età pari o superiore a 65 anni, corrispondente al 26% della popolazione totale[2][3]. Il drastico invecchiamento della società giapponese, dovuto a fattori quali un basso tasso di fecondità totale, un'aspettativa di vita tra le più elevate al mondo e un'immigrazione quasi assente, ha innescato preoccupazioni circa il futuro economico della nazione e la vitalità del suo stato sociale[4]. Secondo le proiezioni della popolazione con l'attuale tasso di fertilità la popolazione nipponica scenderà dai 128 milioni di abitanti del 2010 a 87 milioni nel 2060.